Definitive Collection 20 – Star Top 2

19 SET 2017
Voti del fascicolo: Recensore: Medio: (17 voti) Esegui il login per votare!

Il ventesimo numero della Definitive Collection presenta la seconda stagione di Star Top, la saga fantascientifica ideata e sceneggiata da Bruno Enna che fa il verso alla popolare serie di fantascienza Star Trek.
Il proseguimento del progetto dimostra una maturazione della storia, proseguendo in modo coerente gli spunti seminati nella prima tranche di avventure ma approfittandone per infittire la trama, che per l’occasione è anche maggiormente articolata (4 episodi, di cui l’ultimo in due tempi, in luogo delle sole tre storie del primo volume).
Vengono così approfonditi i caratteri dei protagonisti Topolino Junior Junior Tirk, Pippok e McMinny, ed è anche l’occasione per soffermarsi ulteriormente sulla “Flotta Esplorativa Spazio Terra & Acqua” e sulla mitologia alla base della serie.
Enna introduce inoltre la “versione trekker” di Zenobia, la ragazza della quale Pippo si innamora in alcune storie di Romano Scarpa, in un primo episodio che è solo apparentemente autoconclusivo e scollegato dal resto della stagione, ma che invece costituisce una vera e propria pistola di Cechov che torna utile nella risoluzione degli eventi, con al centro ancora una volta le oscure trame di Gran-Khan-Gnar, membro rinnegato della F.E.S.TA. con l’obiettivo di assorbire le risorse energetiche della Terra per accumulare potere.
La trama attinge a piene mani, nel suo sviluppo, ai temi di fantascienza classica, tra viaggi spaziali, popoli alieni, futuro indefinito come ambientazione e addirittura dimensioni parallele, e offre più di un colpo di scena ben giocato dalla scrittura solida e appassionata di Bruno Enna. In tal senso l’ultimo episodio ha il sapore dell’evento, anche grazie alla lunghezza maggiore di cui dispone, e permette di chiudere la trama di stagione con il giusto ritmo narrativo, senza “strappi al motore”, e di mettere in scena una svolta narrativa suggestiva.
È da rilevare comunque che non è mai assente la tipica comicità dello sceneggiatore, quella ironia sottile e intelligente in grado di stemperare i momenti più drammatici senza banalizzarli.
Ai disegni di tutte le storie troviamo Alessandro Perina, che interpreta con il suo consueto stile armonioso e morbido questa incursione spaziale per Topolino & co. I personaggi risaltano in maniera dinamica, gli abiti da equipaggio dell'astronave Enter-Play conferiscono loro un aspetto fresco e apprezzabile, e gli sfondi appaiono sempre ben realizzati.
Spiace però ravvisare la scarsa presenza di contenuti extra, in questa edizione: a parte alcuni bozzetti di Perina, infatti, non troviamo altro, forse anche a causa della maggior foliazione del volume rispetto alla media della testata per contenere le storie, ma anche in osservanza di un trend di impoverimento che la testata sta conoscendo negli ultimi mesi. Resta lodevole la linea editoriale della Definitive Collection, ma il valore aggiunto di queste edizioni era dato anche dagli approfondimenti e dalle interviste agli autori, qui pressoché assenti.

Autore dell'articolo: Everett_Ducklair