Topolino Super De Luxe Edition 6 – La vera storia di Novecento

02 NOV 2017
Voti del fascicolo: Recensore: Medio: (16 voti) Esegui il login per votare!

E con questa Super Deluxe si chiude il cerchio, cominciato ben otto anni fa con questo volume. Era un tempo in cui la Disney Italia, graze a Valentina De Poli giunta da poco come direttore di Topolino, cominciava a valorizzare i suoi autori, e proprio Novecento faceva da apriprista, con un volumetto in cui si raccontavano i dietro le quinte, si intervistavano gli autori e si spiegava perchè fosse una storia importante. Si sarebbero aggiunti un altro paio di volumi, per poi dare il benvenuto a Panini, che avrebbe spinto sull'accelleratore per queste iniziative, con collane come la Definitive e la Limited. Vennero ristampati in formato cartonato quei volumi, e con questa Super si complete l'opera di ristampa, seppur in formato non omogeneo tra loro. Il presente volume si inserisce in questa collana di maxi cartonati, con copertine – poster non molto utili e un apparato di extra valido, ma mai molto corposo.
La rilettura di Faraci del testo di Baricco è davvero ben congegnata, con una sintesi perfetta. 44 tavole che ben descrivono Pippo/Novecento – davvero una felice vicinanza tra personaggi di finzione – e il suo rapporto con Topolino, anche questo accurato e felice. In una storia in cui non accade molto, sono i dialoghi sentiti e il felice tratto di Cavazzano a rendere forte la narrazione. Inoltre, la presenza di Macchia Nera si impone con grande presenza e magnetica attrazione. Il disegnatore di Venezia si trova del tutto a suo agio in queste tavole marine, con inquadrature mobili e sguardi sentiti. Una storia insomma pienamente riuscita, che fila con precisione fino alla fine.
Quest'edizione non è invece purtroppo ugualmente precisa. Cinque pagine di interviste agli autori, ben fatti, non sono molta cosa, e mancano del tutto le tavole inedite uscite nel 2009. Inoltre, la ristampa riprende gli impianti originali, senza però ulteriori modifiche per adattarli al formato ciclopico di questa edizione: questo porta ad una fastidiosa sgranatura e ad un insieme di scalettature evidenti, per una generale bassa qualità della riproposta. La nuova copertina, stupenda, non sopperisce alle mancanze di questa edizione, che non è minimamente all'altezza dell'esorbitante prezzo imposto (28 €uro). Insomma, questo nuovo numero della Super Deluxe conserva il generale trend della testata, ovvero quello di non essere all'altezza delle sue promesse nè delle sue ambizioni.

Autore dell'articolo: Amedeo Badini

Il fumetto è sempre stato una mia grande passione, sotto forma prima di un rassicurante Topolino a cadenza settimanale, per poi inoltrarsi nel terreno filologico-collezionistico. Questo aspetto critico mi ha permesso di apprezzare altri autori, da Alan Moore a Jeff Smith, e soprattutto di affinare la curiosità verso tutta la nona arte del fumetto. Disney è il mio primo campo, ma non disdegno sortite e passeggiate in territori vicini. Per il Papersera ho scritto più di 100 recensioni, oltre ad aver curato una parte degli articoli sulle testate disney del passato. Inoltre, ho realizzato il Don Rosa Compendium, un'analisi dettagliata di tutte le storie del grande autore del Kentucky. Scrivo di fumetto e di cinema anche per il settimanale Tempi, per Lo Spazio Bianco e per la Tana del Sollazzo.