Topolino 3341

12 DIC 2019
Voti del fascicolo: Recensore: Medio: (9 voti) Esegui il login per votare!

Topolino 3341
Cover di Topolino 3341 realizzata da Alessandro Perina

Parte in questo Topolino la nuova storia a puntate di Bruno Enna, con il primo episodio di X-Music. L’autore sardo, accompagnato ai disegni da Marco Mazzarello, ci porta a vedere Le audizioni del famoso talent show X-Music dove si incontreranno i Rintronati, la band di Qua, che avevamo conosciuto in Tre paperi in gioco, e quella formata da Tip,  Tap e i loro amici, che ci aveva fatto conoscere Claudio Sciarrone in Foglie rosse. Nel primo capitolo di questo crossover i vari personaggi si incontrano alle selezioni del programma, che è per metà talent e per metà reality show, ed entrano in contatto con una realtà dura, fatta di rivalità vera o creata ad hoc dagli autori del format, pronti a tutto pur di far crescere gli ascolti. La prima parte di una storia a puntate è sempre un po’ interlocutoria, dovendo infatti descrivere la situazione e presentare i personaggi, ma c’è molta curiosità di sapere come si svilupperà.

L’altra storia a episodi del numero è Paperino e il furto galattico dell’inverno. Prima Parte  (P. e. C. McGreal/Fecchi). La narrazione parte bene, con tutti gli elementi tipici dell’inverno: la neve, il pattinaggio sul ghiaccio, i pupazzi di neve, le discese con lo slittino… peccato che non si faccia in tempo a godersi un po’ l’atmosfera che subito arrivano gli alieni (ancora loro!) Questa volta gli extraterrestri provengono da un paese sperduto dove non esiste più l’inverno; volendolo recuperare, pensano bene di inviare delle astronavi a Paperopoli per rubare l’amata stagione. A chi toccherà cercare di porre rimedio? Ma naturalmente ad Archimede, che accompagnato da Paperone e nipoti, dovrà recarsi nello spazio per cercare una soluzione. Un’idea che sa molto di già visto, anche se l’inizio aveva fatto ben sperare; auspichiamo qualche novità nel proseguimento.

Buona prova invece per Roberto Gagnor, che affiancato ai disegni da Valerio Held ci propone Filo e Brigitta e i tesori di serie B – Gli SMS di Napoleone. I due, curiosando nell’archivio di Paperone, scoprono un diario privato di Napoleone Bonaparte, nel quale il generale parla di misteriosi SMS; dovranno volare a Parigi per scoprire di che si tratta. La storia è originale e, fra una gag e l’altra, fa riscattare Brigitta, che non sarà sempre apprezzata da Paperone, ma in Francia pare essere molto ammirata.

Anche Zio Paperone e la maga a libro paga (Sisti/Del Conte) si rivela una storia piacevole e ci fa conoscere Rudelia, una nuova maga mandata dall’ordine delle streghe a punire Amelia. Rudelia si troverà a lavorare proprio nel deposito di Paperone con il compito di difendere la preziosa Numero 1. Filerà tutto liscio? Ancora una volta, Paperon de’ Paperoni ci dimostra che non importa con quante streghe dovrà avere a che fare, il più astuto è e sarà sempre lui.  

Punto forte del numero, però, è sicuramente il nuovo episodio della serie ideata da Giuseppe Zironi, Topolino giramondo, intitolato Il viaggio della grande Liz e che vede Panini alla sceneggiatura e Mottura ai disegni. Topolino si trova in Canada per un servizio giornalistico sul contrabbando, ma una volta saltato, deve tornare a Topolinia. Incontrerà il macchinista Lucky che gli offrirà un passaggio da clandestino in un lunghissimo treno merci. Questo sarà l’ultimo viaggio di Liz, una grande locomotiva a vapore. Topolino però dovrà stare attento a non farsi scoprire dall’altro macchinista, Roy, che non sembra essere animato da buone intenzioni. La storia è molto riuscita, non solo perché riesce a creare la giusta tensione che si scioglie poi in un finale molto disneyano, ma anche e soprattutto per i meravigliosi disegni di Paolo Mottura, che fanno fare al lettore un vero e proprio viaggio nell’innevato paesaggio canadese.

Autore dell'articolo: Chen Dai-Lem

Sono cresciuta prima con la Pimpa, i disegni di Tony Wolf, ma anche e soprattutto Cip e Ciop, e poi leggendo Topolino. Sono appassionata di cinema, amo leggere, ma la mia passione più grande è la montagna e, quando possiamo, io e mio marito Kim saliamo a fare trekking tra le amate Dolomiti. Papersera per me significa fumetti, ma soprattutto amici, è un po’ una famiglia allargata sparsa in tutta Italia..e non solo!