Topolino 3411

Alzi la mano chi avrebbe mai pensato di trovare un giorno, sullo stesso Topolino, Rudy Salvagnini, Marco Rota, Silvia Ziche, Sisto Nigro, Sergio Cabella, Gabriele Mazzoleni, Vito Stabile, Mattia Surroz e Cristian Canfailla. Un pot-pourri che va dalla piena era Capelli fino ad una vera e fulgente new entry, passando per nomi-simbolo dell’era Muci e…
[ Leggi ]

I Grandi Classici Disney 63

Triscaidecafobia. Fu mai pronunziata parola più affascinante su una pagina di fumetto? Forse no. “Deliziosa”, come giustamente la definisce Luca Boschi subentrato a Lidia Cannatella nel trafiletto di apertura, è la storia dello “strano duo” Guido Martina e Romano Scarpa Paperino e la triscaidecafobia. La paura irragionevole del numero tredici (questo il significato) assurge a…
[ Leggi ]

Carl Barks, “colui che leggerissimo era”: uno scintillante magistero di arguzia (seconda parte)

Ci eravamo lasciati, ormai quattro mesi fa, con l’immagine di Paperino e Paperone smarriti nel miraggio dell’acquisto del tesoro di Ulisse. Quella disamina aveva lo scopo di immergerci in un piccolo florilegio di esempi grafici che mettevano in luce la capacità di Barks di porre in scena una peculiare forma di leggerezza, in mille efficacissime…
[ Leggi ]

Topolino 3406

Che su Topolino, dal 1949 ad oggi, ci sia stata una progressione verso un linguaggio sempre meno scanzonato e più incline ad una certa vis celebrativa dei personaggi e delle loro qualità è cosa nota. Da Topolino, immortalato da Romano Scarpa come “il più grande dei personaggi e nostro migliore amico”, a Paperino, osannato scientificamente…
[ Leggi ]

I Grandi Classici Disney 61

Il numero di gennaio 2021, uscito eccezionalmente il 20 del mese, è decisamente un punto di risalita nella media abbastanza tranquilla degli albi dei Grandi Classici. Non riceve cinque stelle solo per la debolezza del comparto delle storie straniere, del resto già usualmente più claudicante. Ecco Agente 00 – Il codice, prova di Ivan Saidenberg…
[ Leggi ]

I Grandi Classici 60

Il numero di Natale 2020 è decisamente infarcito di avventure a tema. Ciò a partire dalla prima storia, con copertina dedicata, Zio Paperone e le buone azioni: la firmano Carlo Gentina ai testi e il più tirato a lucido dei Romano Scarpa ai disegni (per le chine dell’inchiostratore che lo accompagnerà essenzialmente fino all’ultimo, Lucio…
[ Leggi ]

Topolino 3401

Che le copertine di Topolino stiano diventando il miglior biglietto da visita del settimanale lo testimonia quella del numero di questa settimana, disegnata da Paolo Mottura ma soprattutto colorata da un ispirato Andrea Cagol. Ed è questo biglietto da visita, del resto, il miglior ricordo a fine lettura, stavolta. Il numero infatti non è di…
[ Leggi ]

Topolino 3396

Chi scrive queste righe recensisce Topolino per la prima volta, con una certa soggezione dunque, e si trova a farlo su un numero di Natale semplicemente paradigmatico. La prima storia, firmata da Blasco Pisapia, Paperino e il Natale da saltare, si concede un’apertura piuttosto barksiana negli umori e nello stile, culminante in un sacrosanto momento…
[ Leggi ]

Carl Barks, “colui che leggerissimo era”: uno scintillante magistero di arguzia (prima parte)

Nella prima parte di questo articolo dedicato alla magia della leggerezza barksiana affrontiamo la gestione da parte dell’Uomo dei Paperi del peso concreto dei suoi personaggi, e la sua tendenza a staccarli da terra in vari modi, con risultati che vanno dalla tensione alla pura comicità fino alla sottile inquietudine.