La Grande Dinastia dei Paperi

Tre anni dopo Topolino Story arrivò in edicola la prima pubblicazione Disney filologicamente esigente e con un piano ben credibile. Si trattava dell’opera omnia di Carl Barks, per la prima volta raccolta in maniera sistematica ed integrale nel nostro Paese per un grande pubblico. Per cura, costruzione ed impostazione, La Grande Dinastia dei Paperi ha fatto da modello per tante altre collane, a partire ovviamente dalle successive ristampe integrali dell’opera omnia di Gottfredson e Scarpa, fino ad altre testate come Disney Anni d’Oro e Tesori Disney.

Gli anni d'oro 3

Gli anni d’oro di Topolino 3

Quando nel marzo del 2010 partì la collana Gli anni d’oro di Topolino come allegato settimanale di Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport, gli appassionati di fumetti Disney non poterono che gioirne massicciamente (e la cosa si vide in modo inequivocabile proprio sul nostro forum): dietro il titolo generico si celava infatti l’opera omnia di Floyd Gottfredson…

Carl Barks - L'uomo dei Paperi

Carl Barks l’Uomo dei Paperi

Tra la fine degli anni Novanta e i primi anni 2000, in un’epoca in cui l’e-commerce praticamente non esisteva ancora, la possibilità di acquistare libri e fumetti “a distanza” facendoseli spedire per posta avveniva attraverso arcaiche modalità. La copertina del volume. Nello specifico, Disney Italia aveva iniziato a diffondere aperiodicamente i cosiddetti Topocataloghi, pieghevoli in…
[ Leggi ]

I Migliori Anni Disney

Introduzione Primo numero della testata uscito a novembre 2014 con partenza dal 1960. Panini cominciò a pubblicare fumetti Disney nel novembre 2014, ereditando anche Disney Anni d’Oro che venne chiusa dopo soli quattro mesi con il numero 30. Probabilmente il nuovo editore voleva avere mano libera sulle pubblicazioni, spazzare via il passato e ripartire da…
[ Leggi ]

Paperino – Le inedite follie inglesi

L’arte del fumetto è qualcosa di abbastanza recente, se la confrontiamo alla musica, alla pittura o alla danza e al teatro. Parliamo di 120 anni e poco più. Eppure, vi sono ampie aree oscure di fumetti caduti nell’oblio che, legati solo alla fragile carta stampata dei quotidiani, rischiano seriamente di perdersi. Non è sbagliato parlare…
[ Leggi ]