Topolino 3374

Dopo il numero un po’ spento della scorsa settimana, su Topolino 3374 la qualità delle storie torna ad assestarsi su buoni livelli, trascinata da due profili autoriali sì contrapposti ma entrambi in grado di sfornare storie accattivanti ed istruttive: sto parlando in particolare della seconda prova da autore completo di Claudio Sciarrone, che attira l’attenzione…
[ Leggi ]

Topolino 3372

Topolino 3372

L’estate, stagione di relax per antonomasia, viene sempre associata a letture leggere, i cosiddetti “titoli da ombrellone”, e tra questi i più suggeriti e gettonati, chissà perché, sono i gialli. Topolino non sfugge a questa regola empirica, pubblicando ogni anno un giallo estivo con protagonista l’omonimo personaggio, con risultanti piuttosto altalenanti. Topolino e il caso…
[ Leggi ]

Topolino 3367

Un numero quasi completamente sciapo, quello di questa settimana. La parte del leone sembra farla la pubblicità alla grande saga calcistica dell’estate (Il torneo delle cento porte). Parlare invece delle storie presenti sul settimanale è più ostico del solito, stavolta…

Don Rosa, Maestro del fumetto o autore di fan fiction? (seconda parte)

Il successo di Don Rosa in Europa, tra gli anni ’90 e i primi anni 2000, è travolgente.
Date le premesse affrontate nella prima parte dell’articolo, risultano evidenti i motivi per cui il discepolo più leale di Barks sia riuscito a far breccia tra i lettori e i collezionisti di fumetti.
Come gestisce Don Rosa questa apparentemente inarrestabile ascesa? E, soprattutto, quali conseguenze ha avuto, sul lungo termine, la Rosamania?

Topolino 3348

Topolino 3348

L’attesa per questo numero di Topolino era tutta legata a Zio Paperone e… giustizia per tutti. Storia disegnata da Mottura, annunciata circa due anni fa come di prossima pubblicazione e poi improvvisamente scomparsa, uno dei diversi casi di tempistiche redazionali totalmente sballate che si sono succeduti negli ultimi anni. Ora, decisamente a sorpresa, la ritroviamo…
[ Leggi ]

Topolino 3339

Copertina di Giorgio Cavazzano “Interessante” è un aggettivo furbo. E’ una parola ambigua che dice e non dice, permette di pararsi il didietro senza sbilanciarsi troppo e ammetto, stante la suscettibilità che serpeggia in internet, di usarla senza troppe remore. “E’ una storia interessante” al 99% va interpretato come “Non è un granchè come storia,…
[ Leggi ]