Don Rosa, Maestro del fumetto o autore di fan fiction? (seconda parte)

Il successo di Don Rosa in Europa, tra gli anni ’90 e i primi anni 2000, è travolgente.
Date le premesse affrontate nella prima parte dell’articolo, risultano evidenti i motivi per cui il discepolo più leale di Barks sia riuscito a far breccia tra i lettori e i collezionisti di fumetti.
Come gestisce Don Rosa questa apparentemente inarrestabile ascesa? E, soprattutto, quali conseguenze ha avuto, sul lungo termine, la Rosamania?

Paperinik

Introduzione Nel 1988 avvenne un passaggio storico, nello scenario editoriale disneyano del nostro Paese: i diritti di pubblicazione di Topolino e degli altri periodici passavano da Mondadori a The Walt Disney Company Italia, succursale locale della Casa Madre americana. L’aria di cambiamento investì la produzione fumettistica e portò a diverse iniziative che si concretizzarono nel…
[ Leggi ]

Paperinik 134

Con la reintroduzione delle storie inedite, questa rivista riesce ancora a cavarsela. Paperinik nella sua prima avventura inedita deve riuscire a sconfiggere una malattie chiamata “morbus farfallinus” che colpisce le corde vocali e provoca un bizzarro disturbo al linguaggio, comunque moltro divertente. Le matite sono di Sandro Dossi, i testi di Sergio Tulipano. Nella seconda…
[ Leggi ]

Paperinik 133

Finalmente una storia nuova! Il titolo è “Paperinik e l’incontro a sorpresa”, le matite sono di Sandro Dossi (ormai quello che disegna maggiormente nuove storie su questo mensile) e la sceneggiatura di Massimiliano Valentini, la storia inizia con Paperino e Paperoga che devono sorvegliare la multisala del loro zio, ognuno di loro due porta costume…
[ Leggi ]

Paperinik 122

La Disney è proprio strana. Ti mette le sorprese e le belle storie più facilmente su testate quasi anonime che sul settimanale più importante… Il numero, nella media, non è alto ma ha all’interno almeno quattro storie assolutamente da leggere. La copertina, intanto, è di un tal Fabio Celoni che i più ricordano su PKNA…
[ Leggi ]