La copertina dell'albo, il cui titolo richiama il film di Singer.

Topostorie 18 – Gli insoliti sospetti

La copertina dell’albo, il cui titolo richiama il film di Singer Nel maggio del 2014 Panini Comics (da un annetto nuovo editore responsabile delle pubblicazioni Disney da edicola per l’Italia) varò una nuova testata dal titolo Topostorie, la cui particolarità era quella di riportare in auge il sistema dei prologhi e delle tavole di raccordo:…
[ Leggi ]

Topostorie 43 – Non toccare quel tasto

Fin dalle prime sperimentazioni giovanili Romano Scarpa ha sempre mostrato un notevole interesse nei confronti della pubblicità: accenni sull'argomento si possono osservare in alcuni suoi capolavori come la Dimensione Delta e le Lenticchie di Babilonia (fra l’altro recentemente ristampate nella White edition), identificandolo come tema scanzonato e umoristico, fonte di molteplici spunti di satira alla…
[ Leggi ]

Topostorie 42 – Alberi… di famiglia

L’attuale numero di Topostorie ci presenta un canovaccio non molto diverso dai volumi precedenti. Vera protagonista di stavolta è la genealogia disneyana, argomento ampiamente discusso nei decenni passati su cui si fondano pilastri del fumetto italiano e mondiale, del quale tuttavia non verrà mai trattato abbastanza. Lo scopo del tomo diventa quindi quello di illustrare…
[ Leggi ]

Topostorie 41 – Nemici per la pelle

Topolino e Gambadilegno. Eroe e antieroe. Il quarantunesimo volume di questa collana è dedicato ai due eterni nemici che da anni calcano le scene del panorama giallo-fumettistico disneyano in un tour de force di mistero, thriller e comicità come dei veri attori sempre intenti a recitare un canovaccio tutt’altro che ovvio o scontato. Non c’è…
[ Leggi ]

Topostorie 40 – Vacanze Virtuali

Un bellissimo quarantesimo numero di topostorie, che conferma la collana come assai brillante e sempre ben curata, con rari scivoloni. Massimo Marconi ancora una volta realizza una scelta piacevolissima, fatta di sole parodie, ma meno note e celebri delle solite. L'ambiente de-umanizzante dell'ufficio fa da molla per il Grande Papero, parodia di 1984 di Orwell….
[ Leggi ]

Topostorie 38 – In viaggio con lo zio

Un bel numero di Topostorie, in cui il pezzo forte è proprio il filo conduttore: solido, equilibrato, brillante e capace di legare con agilità e furbizia le store raccolte. Marconi realizza un lavoro molto interessante, in cui attorno ad un capolavoro italiano raccoglie una serie di vicende danesi, a far da corona. C'è da dire…
[ Leggi ]

Topostorie 37 – Scava e Vinci

Leggere questo numero di Topostorie permette un'interessante lettura comparativa tra le storie del primo Indiana Pipps (primi anni '90), e quelle più recenti (metà anni '00). Pur essendo presente il creatore Bruno Sarda, e il miglior interprete grafico, Massimo De Vita, si notano le differenze, dovute forse all'effetto nostalgia, al numero di tavole impiegato, o…
[ Leggi ]

Topostorie 36 – Caccia all errore

Ricominciamo da tre! Topostorie arriva a tre anni di pubblicazione mensile ininterrotta, un ottimo traguardo che conferma una buona qualità media, copertine curate e selezioni acute e brillanti, spesso sorprendenti e capaci di scavare tra le testata, pescando vicende poco note. Questo numero, paradossalmente, non fa nulla per celebrare l'evento, e risulta parecchio sottotono: nessuna…
[ Leggi ]

Topostorie 35 – Occhio alla penna!

Ormai la testata è rodata e conferma la sua qualità. Marconi mischia storie da più universi e da più testate, proponendo validi autori stranieri come Gerstein, Ferioli e Van Horn, e temi nostrani, come Paperino Paperotto. Ad essere debole è il filo conduttore, senza particolare originalità. Ma in fondo la selezione compensa ampiamente la semplicità…
[ Leggi ]