Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
2 | |
5 | |
2 | |
4 | |
2 | |
4 | |
3 | |

(S) consigli cinematografici

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Simone McD
Gran Mogol
PolliceSu   (3)

  • ***
  • Post: 716
  • Ex Scrooge McD
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu   (3)
    Re: (S) consigli cinematografici
    Risposta #150: Giovedì 16 Feb 2017, 10:06:26
    A me Interstellar è piaciuto molto, film di fantascienza un po' diverso dai soliti e che personalmente mi ha tenuto incollato allo schermo nonostante la lunghezza. E poi, non so che dirvi, a me Nolan piace.

    Avvocato, posso capire che il film non ti sia piaciuto, però definirlo una "boiata galattica" mi sembra eccessivo. E comunque 2 su 3 delle accuse dirette che muovi al film sono dovute a un'errata interpretazione della trama.

    1) si deve trovare un modo per dare alla genietta le equazioni della teoria del tutto, ricevute da una civiltà superiore, e come si fa? Beh, si convertono i dati digitali in un codice morse, che viene trasmesso sulla base degli spostamenti di una lancetta di un banalissimo orologio da polso che ha solo lancette e datario! Al che ti chiedi:
    - come fa un orologio da polso con lancetta e datario a memorizzare un codice morse da ripetere all'infinito se non ha un qualcosa che funga da memoria?
    - diamo per scontato che ci si riesca, ma una roba, che di suo una volta scritta in caratteri normali occupa decine di lavagne, in codice morse richiederebbe decenni prima di essere decodificata integralmente, mentre la genietta decodifica il tutto in pochi giorni.

    Alla genietta non vengono date le "equazioni" della teoria del tutto: Cooper non è certo in grado di tirarle fuori dal cilindro essendo semplicemente un astronauta e non un fisico teorico. Quello che fa è trasmetterle dati che il robot può prendere all'interno del buco nero, utili poi per dedurre la suddetta teoria. Ergo lui manda a lei i dati, lei analizza i dati, pensa, scrive la teoria. E i dati sì, li manda in codice morse su un orologio da polso. Ma non è l'orologio a memorizzarli: Cooper all'interno del tesseratto è in grado sia di vedere il tempo come una quarta dimensione (e spostarcisi all'interno) sia di modificare la gravità localmente. Quindi è lui di persona a muovere la lancetta con una gravità localmente modificata, trasmettendo il messaggio in morse per un tempo sufficientemente lungo. E il fatto che lei riesca a trovare l'equazione (non decifrare, trovare) in un paio di giorni il film non lo dice, lo hai dedotto tu.


    2) il professore muore dicendo alla genietta di avere già decifrato le equazioni del tutto, ma che con le stesse la gravità resta incontrollabile: bene, ci volete dire in cosa il lavoro della genietta si distacca da quello del professore? Egli aveva sbagliato a decifrare? Gli mancava un pezzo? Dateci almeno un'idea! Non fateci solo vedere una festeggiante senza dirci almeno accennandolo cosa abbia scoperto di diverso dal professore precedente!

     È vero, non ci dicono in cosa abbia sbagliato il professore. Ma è così importante per la trama?
    Sappiamo che Murph aveva tra le mani dati che però il Professore non aveva. È perfettamente ragionevole che, con questi dati alla mano, lei possa aver trovato una generalizzazione della teoria totalmente impensabile prima e i cui dettagli sono totalmente non necessari alla trama.
    La teoria che Murph deve risolvere è infatti la "teoria del tutto", ovvero come conciliare meccanica quantistica (descrizione di cose piccole) con relatività generale (descrizione delle gravità di cose grandi). Per ora (nella realtà) non ci siamo ancora riusciti, non sappiamo ancora descrivere interazioni gravitazionali tra particelle e questa è una delle sfide della fisica al giorno d'oggi. La cosa è così complicata anche perchè, appunto, non abbiamo dati: la gravità a livello di particelle è totalmente trascurabile di fronte alle altre forze (elettromagnetismo, interazioni forti, deboli) e le uniche circostanze in cui darebbe un contributo rilevante sarebbe, appunto, in prossimità di un buco nero.
    Non è così stupefacente che estrapolare senza dati o con i dati possa dare risultati diversi e che quella trovata dal professore fosse una soluzione con approssimazioni eccessive che coprivano gli effetti cercati, per esempio.
    Ma è davvero così cruciale?


    3) quando l'astronave è in viaggio dopo avere agganciato il modulo e si dirige verso il wormhole e oltre, ovviamente si trova in assenza di gravità essendo nello spazio aperto. Bene, sapete dirmi cosa fanno per ottenere della gravità artificiale? Fanno ruotare l'astronave su sé stessa, esattamente come le colonie spaziali cilindriche di Gundam! Ma la gravità non era incontrollabile tanto che stavate decifrando le equazioni del tutto ecc. ecc.? Se basta ruotare su sé stessi per avere gravità, lo possono fare anche le colonie, eh? In puro stile Gundam, ça va sans dire...

    Ecco, qui non ci siamo.
    La soluzione della teoria del tutto non era necessaria per creare una gravità artificiale. Anche perchè parliamone, se devi salvare la pelle piuttosto te ne stai senza gravità durante il viaggio ma parti. E il fatto che per creare una gravità artificiale basti ruotare non è un'invenzione di Gundam, ma è la realtà: se un oggetto ruota la forza centrifuga ti spinge verso l'esterno, esattamente come accade in macchina durante una curva secca o nelle giostre. La forza centrifuga quindi può perfettamente simulare una forza gravitazionale e non c'era bisogno della teoria del tutto o di Gundam per scoprirlo.
    Quello di cui avevano bisogno era sapere come spostare un gran numero di cose/persone attraverso un wormhole per raggiungere il nuovo pianeta perchè lì sì che ci sono forze gravitazionali di intensità tale da mettere in gioco la gravità quantistica. C'era bisogno quindi della teoria del tutto per sapere come buttare dentro un wormhole una nave spaziale di grandi dimensioni e farla uscire dall'altra parte integra: quando Copper e ciurma sono partiti erano su una navetta molto più piccola e anche in quel caso passare nel wormhole non è stata una passeggiata.


      Re: (S) consigli cinematografici
      Risposta #151: Giovedì 16 Feb 2017, 11:17:12
      1) Ma il tesseratto non è solo nella stanza della bambina? Quando lei se ne va dalla stanza il codice morse come fa a funzionare?

      2) Lo desumo dal fatto che la ragazza sembra sempre uguale senza cambiamenti. Però darci mezza idea di cosa abbia trovato sarebbe stato meglio, perché detta così sembra che non sapessero che dire e quindi... Lasciamo in bianco!

      3) E allora cosa diavolo ha impedito di create subito le colonie attorno a Saturno, scusate, se le equazioni non servivano a nulla?????? Cioè, la ragazza gioisce perché ha risolto l'arcano e poi il suo lavoro non è servito a nulla????

      *

      Brigitta MacBridge
      Flagello dei mari
      Moderatore
      PolliceSu   (2)

      • *****
      • Post: 4732
      • Paperonuuuuccciooooo....
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu   (2)
        Re: (S) consigli cinematografici
        Risposta #152: Giovedì 16 Feb 2017, 13:54:19
        Ecco, qui non ci siamo.
        La soluzione della teoria del tutto non era necessaria per creare una gravità artificiale. Anche perchè parliamone, se devi salvare la pelle piuttosto te ne stai senza gravità durante il viaggio ma parti. E il fatto che per creare una gravità artificiale basti ruotare non è un'invenzione di Gundam, ma è la realtà: se un oggetto ruota la forza centrifuga ti spinge verso l'esterno, esattamente come accade in macchina durante una curva secca o nelle giostre. La forza centrifuga quindi può perfettamente simulare una forza gravitazionale e non c'era bisogno della teoria del tutto o di Gundam per scoprirlo.
        Quello di cui avevano bisogno era sapere come spostare un gran numero di cose/persone attraverso un wormhole per raggiungere il nuovo pianeta perchè lì sì che ci sono forze gravitazionali di intensità tale da mettere in gioco la gravità quantistica. C'era bisogno quindi della teoria del tutto per sapere come buttare dentro un wormhole una nave spaziale di grandi dimensioni e farla uscire dall'altra parte integra: quando Copper e ciurma sono partiti erano su una navetta molto più piccola e anche in quel caso passare nel wormhole non è stata una passeggiata.

        La gravità era un problema anche per la partenza dalla terra. Provaci tu a evacuare l'intero pianeta in pochi mesi con dei razzi che devono raggiungere la velocità di fuga con le "normali" leggi di gravità newtoniane. Una volta che hai capito come funziona e come, all'occorrenza, annullarla, ciao ciao terra, ce ne andiamo senza fatica, ci trasferiamo in orbita attorno a Saturno e poi si vedrà.
        I miei teSSSSori: http://tinyurl.com/a3ybupd

        "You must be the change you want to see in the world" -- Gandhi

        *

        bunny777
        Ombronauta
        PolliceSu   (1)

        • ****
        • Post: 829
        • Strapapero
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu   (1)
          Re: (S) consigli cinematografici
          Risposta #153: Giovedì 16 Feb 2017, 14:10:20
          @ Avv.Photomas
          Provo a rispondere:
          1) La figlia (che ormai non è più una bambina) si allontana dalla stanza dopo aver annotato il messaggio trasmesso col codice morse, quindi non c'è bisogno che il codice fosse trasmesso anche fuori dalla stanza.

          2) La ragazza ha ad occhio e croce una trentina d'anni. Come potrà mai essere cambiata in 6 mesi o anche 2 anni di ricerca? La soluzione scientifica del problema poi non viene rivelata perchè non è il fulcro del film, su questo concordando ampiamente con l'opinione di Scrooge McD. Non si tratta di un film di fantascienza 'scientifica', ma di fantascienza 'romantica', dove salvare l'umanità ed il viaggio intrapreso per farlo sono il preteso per parlare di una storia di famiglia, di un padre che fa una promessa ad una figlia credendo di poterla rispettare e poi scoprendo che non c'è verso, finchè il tesseratto ed il paradosso temporale che giustamente hai evidenziato come 'protagonista del film' sin dall'inizio gliene offre l'opportunità. Infine torna dalla figlia e le stringe un'ultima volta la mano, riuscendo contro ogni previsione a mantenere la promessa. Potrei osare dire che alla fine del film tutta la faccenda dell'umanità da salvare è un enorme McGuffin che lascia il posto alla tenera relazione padre-figlia che trova una soluzione per sè e persino per l'umanità stessa, poi salvata.

          3) Le colonie non potevano essere realizzate proprio perchè l'equazione del professore era sbagliata e solo dopo il messaggio di Cooper vengono costruite (infatti quando Cooper reincontra la figlia, questa è ormai vecchia e morente).

          Gran bel film.
          E diverso da Gravity, altro film che proprio nella settimana di Sanremo e la sera successiva ad Interstellar è stato trasmesso da Canale 5.
          Gravity è un film invece claustrofobico e direi più realistico di Interstellar (quello che accade è più probabile), dove la tensione la fa da padrona e che tiene incollati fino alla fine, che giunge prima di Interstellar (ha un minutaggio decisamente inferiore, ma non per questo ne viene inficiata l'ottima qualità).


            Re: (S) consigli cinematografici
            Risposta #154: Venerdì 17 Feb 2017, 11:12:01
            Faccio tesoro delle vostre spiegazioni.

            Se il film avesse spiegato un po' di più e chiaramente, però, probabilmente la trama sarebbe stata più gradevole, fermo restado che anche una scorciata di un'ora male non gli avrebbe di certo fatto.

            *

            Eruyomè
            Gran Mogol
            PolliceSu   (2)

            • ***
            • Post: 536
            • Elen síla lúmenn'omentielvo...
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu   (2)
              Re: (S) consigli cinematografici
              Risposta #155: Martedì 21 Feb 2017, 18:04:09
              Vabbè, lapidatemi. A me La la land non è piaciuto.

              O meglio, è un film carino, gradevole. Ma tutto sommato mediocre. Tecnicamente ineccepibile, visivamente riuscito - pur solo a tratti - e con moltissimi difetti di sorta.
              Ma l'etichetta di capolavoro che il marketing gli ha appioppato crea aspettative sbagliate ed eccessivi, che verranno deluse ad uno sguardo onesto, oltre a far arrabbiare per l'operazione mediatica in sè. Riuscitissima, ovviamente. Vincerà facile i millemila oscar e premi cui è candidato.

              ps. E' un peccato che la parola capolavoro non valga più niente ormai. Tutti capolavori, tutti i santi giorni, dal blockbuster in giù. Siamo invasi dalla bellezza a quanto pare. Tempi di critici che si adeguano totalmente, esaltatissimi (e conformisti), e obiettività evaporata.
              «Éala éarendel engla beorhtast
               ofer middangeard monnum sended.  Aiya Eärendil Elenion Ancalima!»

              *

              tang laoya
              Cugino di Alf
              PolliceSu   (1)

              • ****
              • Post: 1218
              • Mano rampante in campo altrui
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu   (1)
                Re: (S) consigli cinematografici
                Risposta #156: Mercoledì 22 Feb 2017, 04:33:14
                Mi trovi perfettamente d'accordo, gradevole ma brodo davvero troppo allungato, la mimica della deliziosa attrice (devo essere face blind, opppsss prosopagnostico, in ossequio alle vestali della Lingua Madre, visto che continuavo a confonderla con quella di Mamma Mia e di Cinderella, con notevole scorno del mio consorte, ingegnere dalla noiosissima memoria visiva..blablabla ufff) che in un secondo cambia piu espressioni di quel record che gia' credevo imbattibile di Gassman nella pubblicità della banca (questo lo ignoro...), lo sguardo eternamente da maledetto-in-carica del bell'attore, musiche tutto sommato innocue, un setting decisamente cheap, che se quello e' il massimo di magia che può offrire Hollywood, tutta la vita cinecittà; non so, non un guizzo, non un colpo basso, sprizzi di vita incellofanati in una patina omogenea, blisterata, altri direbbe...Poi vabbè che c'entra la lacrimuccia ce l'ho fatta scappare, devo avere un conto aperto con la società idroelettrica cinese lungo un km..
                « Ultima modifica: Mercoledì 22 Feb 2017, 04:57:00 da tang_laoya »
                Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                *

                Bacci
                Visir di Papatoa
                PolliceSu   (2)

                • *****
                • Post: 2707
                • Sono incazzato come un paperino!
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu   (2)
                  Re: (S) consigli cinematografici
                  Risposta #157: Mercoledì 22 Feb 2017, 13:46:08
                  Sono d'accordo con voi. La La Land è gradevole, ma per me non ha nulla di così speciale (a parte una gran regia e un ottimo montaggio, particolarmente riuscito soprattutto nella bella scena finale). Anzi, nella prima parte mi ha annoiato parecchio, mentre mi ha catturato di più nella seconda.

                  I problemi più grossi però li ho avuti a causa del mio gusto  personale: i film alla "segui il tuo sogno" e che parlano di personaggi che vogliono avere successo a tutti i costi (e puntualmente lo ottengono) mi hanno un po' stufato. Personalmente preferirei vedere nei cinema meno La La Land e più I, Daniel Blake, ma questo non può essere certo un difetto del film.

                  Invece parlando di difetti, trovo che le coreografie e i brani di La La Land siano poca cosa, il motivetto centrale di City of Stars entra in testa più perché ripetuto un sacco di volte che per altri motivi, e che certe scene come il ballo al planetario siano addirittura di una banalità sconcertante, che non mi aspettavo per nulla

                  Ma più di tutto, per quel che mi riguarda, durante la visione è mancato del tutto un contatto emotivo con i protagonisti: per quale serio motivo
                  Spoiler: mostra
                  si devono lasciare? Solo perché lei deve andare a fare un film in francia?
                  Nel film Les parapluies de Cherbourg, uno dei molti citati dal regista, almeno
                  Spoiler: mostra
                  la guerra era un motivo convincente per interrompere una storia d'amore.


                  Per il resto la parte migliore del film per me rimane il finale, con quella splendida sequenza vorticosa, in cui però i maggiori meriti credo siano del montaggio e della regia, e nonostante la consapevolezza che i presupposti per arrivare a questo finale siano ben poco solidi (come ho scritto nello spoiler). Insomma, per me rimane un film tutto sommato poco riuscito, anche se tecnicamente ineccepibile (Chazelle è davvero bravo, avevo adorato Whiplash) e con sequenze visivamente molto belle



                  « Ultima modifica: Mercoledì 22 Feb 2017, 13:47:44 da bacci88 »

                  *

                  Fillo Sganga
                  Visir di Papatoa
                  PolliceSu   (1)

                  • *****
                  • Post: 2445
                  • ex turk182
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu   (1)
                    Re: (S) consigli cinematografici
                    Risposta #158: Mercoledì 22 Feb 2017, 20:28:03
                    Vabbè, lapidatemi. A me La la land non è piaciuto.

                    O meglio, è un film carino, gradevole. Ma tutto sommato mediocre. Tecnicamente ineccepibile, visivamente riuscito - pur solo a tratti - e con moltissimi difetti di sorta.
                    Ma l'etichetta di capolavoro che il marketing gli ha appioppato crea aspettative sbagliate ed eccessivi, che verranno deluse ad uno sguardo onesto, oltre a far arrabbiare per l'operazione mediatica in sè. Riuscitissima, ovviamente. Vincerà facile i millemila oscar e premi cui è candidato.

                    ps. E' un peccato che la parola capolavoro non valga più niente ormai. Tutti capolavori, tutti i santi giorni, dal blockbuster in giù. Siamo invasi dalla bellezza a quanto pare. Tempi di critici che si adeguano totalmente, esaltatissimi (e conformisti), e obiettività evaporata.
                    allora..diciamolo..ho visto lalaland con grande curiosita' e entusiasmo..adoro i musical (fatti bene) e questo mi sembrava almeno sulla carta un ottimo prodotto..e infatti il prologo in fila sulle macchine ha il suo perche' davvero..5 minuti che mi hanno colpito ed emozionato..come l'entrata in scena dei 2 protagonisti...ecco se il film fosse durato 15 minuti sarebbe stato perfetto...invece no!dura oltre le 2 ore ..e il film si rivela non un vero musical (pochissime canzoni..tanti accenni, momenti suonati ma tutto e' piu' citazione ai classici dell'era d'oro che altro)...e' una storia d'amore (non banale, di piu'), ambientata nel mondo del cinema ..e questa e' la vera furbata perche' facilmente vincera' tanti premi perche' chi premia e' un addetto ai lavori che apprezza film sul suo mondo..finale mirabolante e tutto ben girato ma alla fine e' una bella confezione con dentro la scarsita' piu' abbietta..grande delusione..molto ma molto meglio wiplash..dove i canoni classici venivano ribaltati..qua vengono coccolati e ampliati...

                    *

                    Gumi
                    Diabolico Vendicatore
                    Moderatore
                    PolliceSu   (2)

                    • ****
                    • Post: 1452
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu   (2)
                      Re: (S) consigli cinematografici
                      Risposta #159: Giovedì 23 Feb 2017, 09:35:03
                      Vi disconosco!! :P :P

                      *

                      V
                      Dittatore di Saturno
                      PolliceSu   (1)

                      • *****
                      • Post: 3740
                      • Torino
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                      PolliceSu   (1)
                        Re: (S) consigli cinematografici
                        Risposta #160: Sabato 25 Feb 2017, 20:05:15
                        Vi disconosco!! :P :P

                        Sono d'accordo, e rilancio con questa mia rece per il Solllazzo  :)

                        http://www.ilsollazzo.com/articoli/recensioni/la-la-land/
                        « Ultima modifica: Sabato 25 Feb 2017, 20:11:48 da Amedeo »
                        Quando hai capito che è tutto uno scherzo, essere Il Comico è l'unica cosa sensata.
                        Watchmen, Alan Moore and Dave Gibbons

                        Disney Compendium Floyd Gottfredson: http://www.ilsollazzo.com/c/disney/lista/fumetti-gottfredson

                        Il mio mercatino: https://www.papersera.net/forum/index.php/topic,6635.0.html

                        *

                        Luxor
                        Dittatore di Saturno
                        PolliceSu

                        • *****
                        • Post: 3845
                        • Supremo Organizzatore, Folle Ideatore!
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu
                          Re: (S) consigli cinematografici
                          Risposta #161: Sabato 25 Feb 2017, 21:00:00

                          Sono d'accordo, e rilancio con questa mia rece per il Solllazzo  :)

                          http://www.ilsollazzo.com/articoli/recensioni/la-la-land/

                          Bentornato, Amedeo :)
                          The Rabbit Hunter! (Copyright by Gancio 08.II.16)


                          *

                          Chen Dai-Lem
                          Cugino di Alf
                          PolliceSu

                          • ****
                          • Post: 1196
                          • Cip & Ciop
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                          PolliceSu
                            Re: (S) consigli cinematografici
                            Risposta #162: Domenica 26 Feb 2017, 18:58:02
                            Dico anch'io la mia su La la land. Parto col dire che non lo avrei sicuramente messo tra gli sconsigli cinematografici, anzi devo dire che appena uscita dalla sala ero abbastanza soddisfatta ma, più ragionavo a mente fredda, più  i "ma" aumentavano. Ora cerco di spiegarmi (sapppiate che sono settimane che io e Kim discutiamo su questo film :) ).
                            Allora anch'io parlo da amante di musical..il genere mi piace proprio, da Fred Astaire (che non so se ho già detto ma è uno dei miei interpreti preferiti) a West Side Story, da Sette spose per sette fratelli, alla stessa Mary Poppins..insomma, ve ne ho citati alcuni fra i miei preferiti. Sono andata a vedere questo film, quindi, molto curiosa. Andiamo per punti:
                            [list bull-blacksq]
                            • Il ballo. Beh che dire, come ha detto Bacci le coreografie non erano niente di eccezionale, anche perchè ad eseguirle erano due attori che per quanto ne so non avevano particolari esperienze ballerine. Siamo lontani lontani quindi dalle coreografie articolate dei grandi musical di una volta. E già in questo punto io posso trovare sia un pregio che un difetto. Beh il difetto è sicuramente la perdita di spettacolarità, perchè l'unica scena di ballo memorabile è quella al planetario, ma anche lì il merito non va tanto alla coreografia, quanto agli effetti speciali. Il pregio è, se vogliamo, avvicinare la storia allo spettatore che dice "è una cosa che potrei fare o comunque vivere anch'io", cosa che assolutamente non capitava nei film di Fred Astaire, perchè, diciamocelo, chi può ballare come lui :)? Per quanto riguarda il ballo quindi per me siamo a 1 pregio, che al tempo stesso può essere giudicato 1 difetto..parità :)
                            • le canzoni. Uno dei punti forti del genere musical sono appunto le canzoni, che si ricordano anche a distanza di anni e, come ha detto Bacci, di questo musical tutto sommato non te ne resta in testa neanche una, se non appunto City of stars. Ma poi, come invece ha detto Fillo, vogliamo davvero considerarlo un musical? Perchè a parte la bellissima scena iniziale ci sono poche altre canzoni e secondo me sistemate anche male..cioè nella prima parte ce ne sono molte di più rispetto alla seconda.
                            • i riferimenti al musical "classico". Oh questo è un punto che mi sta particolarmente a cuore. Bisogna dire che dopo anni in cui di musical non se ne parlava nemmeno è stato bello il tentativo di far risorgere il genere. Bisogna dire che i riferimenti ai musical classici mandano in brodo di giuggiole sia gli addetti ai lavori, come ha detto Fillo, sia gli amanti del musical, che possono cogliere riferimenti o rivivere emozioni che questo genere dà. MA, se continui a indicarmi col dito i musical di una volta, per attirare un determinato pubblico e, perchè no, per provare anche a vincere dei premi, devi mettere in conto anche il rovescio della medaglia..e cioè che con quei musical classici non puoi proprio competere. So che mi si potrà obiettare che il film lo devo prendere per quello che è, senza metterlo a confronto con i grandi musical del passato..ma se sei proprio tu regista a indicarmeli, a citarmeli in continuazione, poi è naturale che il confronto avvenga.
                            • la trama. La trama non è particolarmente originale, ma neanche nei musical classici lo era..solo che se vogliamo lì era il pretesto per legare belle canzoni e balli spettacolari..qui forse non avendo nè la prima cosa nè la seconda si notano un po' di più le pecche.
                            Detto questo spero che la mia critica non sia stata troppo dura perchè non posso dire che il film mi sia dispiaciuto..è un film piacevole, che rivedrei anche volentieri :)
                            "Un libro es un espejo y solo podemos encontrar en él lo que ya llevamos dentro"
                            - Carlos Ruiz Zafón -

                            *

                            Eruyomè
                            Gran Mogol
                            PolliceSu

                            • ***
                            • Post: 536
                            • Elen síla lúmenn'omentielvo...
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                            PolliceSu
                              Re: (S) consigli cinematografici
                              Risposta #163: Domenica 26 Feb 2017, 22:09:28
                              (sapppiate che sono settimane che io e Kim discutiamo su questo film :) ).
                               

                              Ah, bene, allora non siamo gli unici! ;D

                              Comunque si, ammetto di aver esagerato nel metterlo negli "sconsigli", forse mi ha smosso un po' lo spirito polemico, (perchè no, un filmetto come questo - gradevole carino e tutto, ok - non si può consegnarlo alla Storia come il Grande Classico che non è, né sarà mai, solo per calcolo di marketing e interessi estemporanei) ma la provocazione non era del tutto fine a sè stessa, ero affamata di altre opinioni 8-)

                              Il film  non è malvagio, tecnicamente eccelso, eppure freddo, di una patina artificiosa - senz'anima né passione - ma soprattutto è sottotono e macchinoso in quasi ogni aspetto, a partire dalla recitazione (vabbè su canto e ballo ci stendiamo un velo, direttamente..) inadeguata. In realtà, per quanto reputi la credibilità degli Oscar meno di zero, visto il modo in cui sono notoriamente assegnati, non mi scandalizzerei nemmeno troppo della valanga di vittorie. Ecco, tranne la statuetta alla sceneggiatura, di una povertà assoluta. Quello sarebbe davvero uno scandalo. (infatti scommetto che lo stasera lo vince!)


                              ps. Viva Fred Astaire :D (a me il film ha provocato l'immediata voglia di grazia vera, e a casa mi son fiondata su youtube alla ricerca di quel bellissimo, rarefatto Cheek to cheek, perfezione che mi son gustata, morbosamente, in loop per qualche ora..)
                              «Éala éarendel engla beorhtast
                               ofer middangeard monnum sended.  Aiya Eärendil Elenion Ancalima!»

                              *

                              Chen Dai-Lem
                              Cugino di Alf
                              PolliceSu

                              • ****
                              • Post: 1196
                              • Cip & Ciop
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                              PolliceSu
                                Re: (S) consigli cinematografici
                                Risposta #164: Domenica 26 Feb 2017, 22:25:43
                                ps. Viva Fred Astaire :D (a me il film ha provocato l'immediata voglia di grazia vera, e a casa mi son fiondata su youtube alla ricerca di quel bellissimo, rarefatto Cheek to cheek, perfezione che mi son gustata, morbosamente, in loop per qualche ora..)
                                Eh beh..che dire? Guarda anche la trama di quel film com'è semplice..eppure resta uno dei grandi classici del cinema non solo per una musica eccezionale (Irving Berlin), ma anche per delle coreografie bellissime e la grazia e il talento di due artisti eccezionali: Fred Astaire e Ginger Rogers..quelli sí che erano musical :-)
                                "Un libro es un espejo y solo podemos encontrar en él lo que ya llevamos dentro"
                                - Carlos Ruiz Zafón -

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.