Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
TopoOscar 2023
Le nostre recensioni
3 | |
4.5 | |
3 | |
3 | |
3.5 | |
3.5 | |
2 | |
4 | |
3 | |
4 | |
4.5 | |
4 | |

Che libro c'è sul comodino?

1660 · 120595

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

    Re:Che libro c'è sul comodino?
    Risposta #1650: Lunedì 2 Ott 2023, 16:37:38
    Per chi fosse interessato al campo della psicologia, ho appena terminato il libro della psicologa francese Isabelle Nazare-Aga L'arte di non lasciarsi manipolare. Guida pratica.Un' opera molto interessante e molto utile per la vita quotidiana, in cui - ahimè- le persone manipolatrici abbondano.

    *

    Maximilian
    Dittatore di Saturno
    PolliceSu

    • *****
    • Post: 3877
    • Walsh volli, sempre volli, fortissimamente volli
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu
      Re:Che libro c'è sul comodino?
      Risposta #1651: Giovedì 12 Ott 2023, 21:48:48
      Sto affrontando La coscienza di Zeno. Devo ammettere che lo immaginavo molto più ostico.

      *

      Topdetops
      Visir di Papatoa
      PolliceSu

      • *****
      • Post: 2133
      • Amante del Disney classico
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu
        Re:Che libro c'è sul comodino?
        Risposta #1652: Martedì 5 Dic 2023, 22:20:42
        Ho iniziato a dedicarmi ai Sillabari di Parise e li sto trovando molto piacevoli.
        « Ultima modifica: Mercoledì 6 Dic 2023, 14:23:58 da Topdetops »

        *

        Ruhan
        Evroniano
        PolliceSu

        • **
        • Post: 109
        • Eremita dell'Airone
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu
          Re:Che libro c'è sul comodino?
          Risposta #1653: Sabato 23 Dic 2023, 16:41:48
          In realtà, vari libri. Non riesco a leggerne uno soltanto e preferisco volare da un'opera all'altra, durante la giornata :D

          - "Dalla gola del leone", di Sergio Quinzio; libro composto da un fiume di sue brevi considerazioni a tema biblico, teologico e filosofico. Spesso, in stile aforistico.
          Quinzio, col suo solito gusto per il paradossale, mette sotto accusa — pure da credente; anzi, lui avrebbe detto, proprio perché credente — la promessa cristica, seguendo alcuni temi della mistica chassidica e il suo stile quasi "blasfemo".

          - "La magia nera; Vol. 1" di Richard Cavendish; un classico su questi temi; taglio distaccato, da "esterno", e di carattere quasi antropologico. Una buona descrizione del flusso di idee elaborate dai circoli magici antichi e, specialmente, moderni.

          - "Weird Realism: Lovecraft and Philosophy" di Harman Graham; ottima analisi degli aspetti filosofici del Lovecraft-pensiero e del suo stesso modo di raccontare e scrivere. La realtà come troppo "reale" perché possa essere afferrata. Il continuo differire di una realtà cacofonica.

          - Sto rileggendo "La morte del sole" di Manlio Sgalambro; il libro con il quale l'autore si affacciò al mondo. Un capolavoro della filosofia e una gemma di quella italiana. Qui, Sgalambro affronta la genesi della filosofia di petto e, soprattutto, la sua storia, dando un quadro della sua concezione della realtà:


          «Il sentimento del terrore accompagna sempre il rivelarsi della realtà con il suo carattere sinistro. Esso è appena velato dal rumore del giorno. Il terrore dell’altro, che a tratti pervade come un brivido, lo rivela.»

          - "Per i primi cristiani Gesù era Dio?" di James D.G. Dunn; libro che indaga, a livello storico-critico, sui modi di pensare dei primissimi cristiani. Chiaro, ben scritto e in grado di arrivare al punto. Sempre indicando le fonti documentali.

          - "L'illuminismo Oscuro" di Nick Land; controverso libro nato, a puntate, su un blog; affronta la storia politica moderna, proponendo una visione neoreazionaria, inquietante e post-umana del mondo. Opera che segnò il definitivo passaggio di Land dall'accellerazionismo di sinistra a quello di destra e che fu vissuta, dai suoi stessi "epigoni", come un tradimento. Un passaggio al Lato Oscuro della Forza da parte del comune "maestro".

          - Ho iniziato "La teologia di Giovanni Calvino" di Eberhard Busch. Avete qualche dubbio su Calvino? Volete conoscere qualche finezza del suo sistema teologico? Questo è il libro che fa per voi. Ne esplora anche gli angoli più nascosti.

          - Leggo, di tanto in tanto, qualche pagina di "Esegesi" di Philip K. Dick; straordinaria raccolta di migliaia e migliaia di sue considerazioni (sparse) a tema filosofico, teologico, letterario, da cui traspare tutta la paranoia mistica alla radice di romanzi quali "Ubik", "Le tre stimmate di Palmer Eldritch" etc.

          « Ultima modifica: Sabato 23 Dic 2023, 16:47:29 da Ruhan »

          *

          AlbyArt
          Brutopiano
          PolliceSu

          • *
          • Post: 51
          • Potere e Potenza!
            • Offline
            • Mostra profilo
            • AlbyArt su Instagram!
          PolliceSu
            Re:Che libro c'è sul comodino?
            Risposta #1654: Domenica 28 Apr 2024, 20:45:18
            Bah, io sì che leggo roba bellissima: "Multiversum - La saga completa" di Leonardo Patrignani  :D
            Ragazzi è bellissimo ve lo consiglio!  :heart:
            (Scommetto che nessuno qui l'ha letto!)
            « Ultima modifica: Domenica 28 Apr 2024, 20:49:28 da AlbyArt »

            *

            AlbyArt
            Brutopiano
            PolliceSu

            • *
            • Post: 51
            • Potere e Potenza!
              • Offline
              • Mostra profilo
              • AlbyArt su Instagram!
            PolliceSu
              Re: Che libro c'è sul comodino?
              Risposta #1655: Domenica 28 Apr 2024, 20:46:18
              il miglio verde di s. king, molto bello :)

              Ho visto il film: è bellissimo!!!  :heart: :heart: :heart:

              *

              Samu
              Visir di Papatoa
              PolliceSu

              • *****
              • Post: 2615
              • Appassionato scarpiano
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu
                Re:Che libro c'è sul comodino?
                Risposta #1656: Domenica 28 Apr 2024, 21:23:17
                Bah, io sì che leggo roba bellissima: "Multiversum - La saga completa" di Leonardo Patrignani  :D
                Ragazzi è bellissimo ve lo consiglio!  :heart:
                (Scommetto che nessuno qui l'ha letto!)
                Non so se altri lo abbiano letto, dovresti chiedere uno per uno a tutti coloro i quali sono iscritti sul forum e siamo tanti, per cui la cosa andrebbe mooooolto per le lunghe!  ;D

                *

                thomas87
                Brutopiano
                PolliceSu

                • *
                • Post: 40
                • Esordiente
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu
                  Re:Che libro c'è sul comodino?
                  Risposta #1657: Mercoledì 19 Giu 2024, 17:07:13
                  Concluso l'ultimo libro di De giovanni sui bastardi di pizzofalcone. 

                  Pochi giorni fà invece ho cominciato "it" di king. Forse non mi concentro bene sulla lettura ma lo trovo noioso, almeno per ora.

                  *

                  Maximilian
                  Dittatore di Saturno
                  PolliceSu

                  • *****
                  • Post: 3877
                  • Walsh volli, sempre volli, fortissimamente volli
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu
                    Re:Che libro c'è sul comodino?
                    Risposta #1658: Lunedì 24 Giu 2024, 16:24:46
                    Recentemente mi sono gustato Il pendolo di Foucault: probabilmente il romanzo più divertente dai tempi di Lewis Carroll.
                    Tratta della tendenza umana a costruire teorie basate sul nulla: la parodia di tutti i complottismi.
                    La linea narrativa è strutturata a scatole cinesi:
                    - la vicenda comincia con il protagonista che deve compiere una missione misteriosa e ripensa agli eventi che l'hanno portato in quella situazione
                    - si torna indietro a 2 giorni prima, in cui un suo amico in pericolo gli ha chiesto aiuto
                    - a questo punto parte un flashback il quale narra tutto quanto è accaduto dacché i due si sono conosciuti; questa parte costituisce la maggior parte del libro.

                    Questa organizzazione della materia narrativa proietta il lettore subito all'interno dell'azione, rivelandosi intrigante; nel contempo contribuisce a confondere ancora di più la trama: infatti il romanzo è volutamente confuso, principalmente perchè viene fornita costantemente una copiosa quantità di informazioni, per di più storiche. Per fortuna però questo lo rende impegnativo soltanto in minima in parte, soprattutto perchè gli argomenti vengono sottoposti a continua ironia (oltre a rivelarsi comunque interessanti).
                    Buona parte di tutto ciò viene inserito in modo comicamente forzato in un astruso piano lungo 6 secoli in cui vengono infilati tra gli altri i templari, i rosa-croce e logge massoniche varie.

                    Abbiamo anche un capitolo in cui un editore adotta con gli scrittori un divertentissimo comportamento al limite del truffaldino. Dal momento che l'autore doveva per forza essere a contatto con il mondo editoriale, mi sono chiesto se si fosse ispirato a qualche pratica reale.

                    L'unica pecca che mi sento di imputare sono i brani tratti da una sorta di diario di uno dei protagonisti; a parte qualche uscita interessante, li ho trovati abbastanza evitabili.

                    Ora sto leggendo Le tre Stimmate di Palmer Eldritch: è ancora più estremo di come immaginavo.
                    Pochi giorni fà invece ho cominciato "it" di king. Forse non mi concentro bene sulla lettura ma lo trovo noioso, almeno per ora.
                    Io l'ho trovato scorrevolissimo.
                    « Ultima modifica: Lunedì 24 Giu 2024, 16:27:52 da Maximilian »

                    *

                    rebusX
                    Brutopiano
                    PolliceSu

                    • *
                    • Post: 30
                    • Esordiente
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu
                      Re:Che libro c'è sul comodino?
                      Risposta #1659: Martedì 25 Giu 2024, 09:44:40
                      Recentemente mi sono gustato Il pendolo di Foucault: probabilmente il romanzo più divertente dai tempi di Lewis Carroll.

                      Letto tanti anni fa, non mi era dispiaciuto ma non ricordo di averlo trovato particolarmente divertente, però effettivamente ricordo alcuni passaggi gustosi come i primi approcci coi word processor (all'epoca una novità inaudita)

                       

                      Dati personali, cookies e GDPR

                      Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
                      In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
                      Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

                      Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)