Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
5 | |
2.5 | |
4 | |
3.5 | |
4.5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
4.5 | |
4 | |
3 | |
Disney Deluxe 39 - Topolino e il cerchio del tempo - Recensione di Luigi Sammartino

Copertina dell’edizione deluxe, riciclata da quella di Topolino n. 3234 che originariamente avrebbe dovuto ospitare la storia. Questa storia parte da lontano. Non dal 1928, anno in cui Walt Disney e Ub Iwerks lanciarono nelle sale cinematografiche Steamboat Willie, con la famigerata prima apparizione del topo antropomorfo che tutti conosciamo. Questa storia comincia molto dopo. Siamo nel 1998, anno che faceva parte di un akmé editoriale di Topolino, sotto la savia gestione di Cavaglione, paragonabile alle vette editoriali raggiunte da Capelli e Gentilini nei decenni precedenti. Nel 1998, dicevamo, viene pubblicata Topolino e il fiume del tempo in un numero tutto dedicato a Mickey Mouse. La storia celebrava i 70 anni di quel topo antropomorfo e riprendeva lo spirito ilare e le dinamiche che aveva caratterizzato il corto animato d’origine. Scritta a quattro mani da due degli autori punta di quel Topolino, Francesco Artibani e Tito Faraci, e disegnata da un altro artista di punta, Corrado Mastantuono, è forse una delle storie più belle che si possano menzionare relativamente al main character disneyano. L’esperimento celebrativo (che già seguiva altri, come 60 anni insieme con Topolino e Topolino 2000, per citarne alcuni) andò “in porto”. E vent’anni dopo, nel 2017, si decise che era possibile fare lo stesso. Annunciata in uscita su Topolino n. 3234, Topolino e il Cerchio del Tempo doveva essere il “ritorno sulla scena del crimine” dei tre autori per la celebrazione (anticipata) dei 90 anni Topolino, ma venne espunta dal sommario di quel numero appena prima della sua uscita. Le ragioni che portarono a questa cancellazione non furono mai realmente chiarite, e potevano solo essere ipotizzate nel corso dei mesi che seguirono. Si arriva così al 2022. Oltre a varie celebrazioni (tra cui le iniziative per i 75 anni di Paperon de Paperoni), la riaperta e rinnovata fiera Lucca Comics & Games porta la grande novità: il Cerchio del Tempo esce in formato Deluxe. La sorpresa in realtà fu già annunciata dal direttore Alex Bertani in un’intervista rilasciata l’anno prima. Come ogni promessa, è stata mantenuta e i lettori hanno potuto toccare con mano e leggere in anteprima alla fiera medesima questo nuovo racconto che riporta alle origini di Topolino. Una storia non dissimile come mood dal Fiume del tempo, ma sicuramente più matura. Se nella prima troviamo un rapporto tra Gambadilegno e Topolino molto marcato sulla parapiglia originaria, nel Cerchio del Tempo le rivalità e l’antagonismo tornano ad essere quelli delle storie tradizionali degli ultimi decenni. Diversa è anche la percezione che si ha sfogliando le pagine: se inizialmente lo spirito delle strisce quotidiane di Gottfredson viene racchiuso nelle quattro tavole iniziali, dalla fine della quarta si sfuma verso lo spirito di una storia tradizionale di Topolino, dove i presupposti sono cambiati, il modo di interagire è modificato e i personaggi hanno ora una diversa maturità. Un Topolino delle origini, forse molto piantagrane, ma decisamente apprezzabile. Una maturità che si vede anche attraverso una sorta di coming of age del personaggio e di progressiva stratificazione delle diverse caratterizzazioni apportate dai vari autori nel corso degli anni. Anche caratterizzazioni più energiche, estranee e alterate, come quelle respirate nella serie Mickey Mouse Mistery Magazine e riportate in due tavole mute di grande dinamismo e velocità. Anche le sembianze e le movenze dei vari personaggi sono nettamente modificati (fatta eccezione per Barnacle Bill). L’esempio portante in questo senso è dato proprio da Randall Kattnip (il gatto Nip, appunto), che passa dall’essere uno spiantato sbruffone ad un rispettabile candidato sindaco di Topolinia. E anche Topolino mostra la sua maturità “visiva”, nella sua solita veste di personaggio sobrio e volenteroso, in contrapposizione col Topolino giovane, arzillo e spensierato, caratterizzato dagli iconici bermuda rossi che troviamo nelle prime tavole. Una maturità, infine, che si sente anche nella trama: rispetto al Fiume del Tempo sono limitate le azioni gag che hanno caratterizzato le interazioni dei personaggi di quella storia; qui, i personaggi svolgono un ruolo molto più posato, molto più lineare, quasi limitato dai vincoli della ragionevolezza. Gli anni passano, Gamba non cambia… La presenza, poi, di due interlocutori esterni (i due insetti antropomorfi a bordo di alcune vignette), è sì un rimando a quanto fatto nel Fiume del Tempo, con la presenza e i commenti “fuori campo” di Remus e Rufus, ma in questo caso il fuori campo è totale e pare rimandare ai vecchi esperimenti di PKNA#15 – Motore/Azione o del Papero del Mistero. È però differente anche lo spirito del commento: non più sardonico e punzecchiante, ma quasi estraniato, avvilito e rassegnato rispetto allo svolgimento stesso della storia. Il continuo riferimento alle salsicce, poi, sembra quasi utilizzato a mo’ di satira. La veste grafica di questo volume, poi, trova piccoli guizzi da parte di Mastantuono e vede un interessante esperimento: le prime quattro tavole sembrano riprendere lo spirito delle strisce quotidiane degli anni ‘30. Non solo dal punto di vista narrativo e di impostazione della sceneggiatura, ma anche graficamente il rimando è evidente. E proprio come le strisce di allora, le vignette delle prime quattro tavole vanno lette in orizzontale, affiancando le due pagine. In mezzo alle strisce a fumetti, poi, si ritrovano i personaggi che compongono il frontespizio della storia nell’intento di compiere azioni buffe e di slapstick, come precisato anche dall’artista romano nell’intervista a fine volume. Per quanto paia che ci possano essere rimaneggiamenti evidenti nella composizione (un Topolino che pompa acqua con un mantice sotto il didietro di Gambadilegno, per intenderci), rimane comunque estremamente gradevole e affascinante, un degno spettacolo per gli occhi. Una delle scene ricorrenti di questa storia: le rincorse “a lavatrice” tra Nip e Topolino. Anche il colore subisce una trasformazione: rispetto al resto della storia, dove rimane quello ormai tradizionale delle storie contemporanee, nelle prime due tavole appare ingiallito, rendendo quasi l’idea della pellicola sbiadita, e cercando quindi di tenere fede all’origine cinematografica di Topolino e di molti suoi comprimari. Tuttavia, rispetto alla versione Deluxe del Fiume del Tempo, dove Mastantuono fece un superbo lavoro di raffinazione e di profondità, qui il colore digitale mantiene un certo piattume. Dove, però, si vede la mano dell’artista romano, è nei chiaroscuri e nei giochi d’ombra, benché usati con parsimonia. Sono soprattutto le prospettive a garantire la necessaria profondità e a permettere al lettore di sentirsi immedesimato. Il corredo editoriale (ben 15 pagine) che completa il volume assicura comunque una visione autoriale notevole. È qui che i due sceneggiatori riescono a dare viva voce alle possibili domande di molti lettori, o in ogni caso a spiegare anche alcune scelte stilistiche e narrative, e dove emerge anche la volontà di confrontarsi nuovamente con il mood del Fiume del Tempo, forse anche per capire quanto ci si era distaccati, od evoluti, rispetto ad allora. Per quanto non approfondita, l’intervista è comunque il giusto completamento per questa versione. A ciò si aggiunge anche la doverosa intervista a Mastantuono, in cui lo stesso spiega non solo il suo processo di lavorazione (impreziosito qui da alcuni bozzetti preparatori che illustrano il passaggio dalla matita alla versione finale), ma anche le differenze stilistiche con la storia precedente. È, insomma, un giusto confronto per chi, come molti lettori, ha atteso questo piccolo capolavoro da tempo. In definitiva, la storia e l’edizione odierna di Topolino e il Cerchio del tempo sono un degno coronamento ad un’attesa nervosa e pressoché spasmodica che si stava protraendo da troppo tempo. L’attesa, però, è stata ben ripagata e ora possiamo accedere a questa nuovo racconto con tutti i crismi del caso. Fondamentale, però, ritenere la comparazione tra le due storie appena fatta solo come esempio di produzione narrativa e artistica, e non come critica rilevante al lavoro svolto. Benché importante, questa storia comunque segna un passaggio nella maturità artistica e dei personaggi e degli autori, senza perdere totalmente quella sana incoscienza che abbiamo rilevato in più tratti. E le salsicce, naturalmente.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (14)
Esegui il login per votare

La Saga della Spada di ghiaccio in edizione deluxe ricololata in cartonato grand

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

    È in programma la ristampa, che sarà mancante della litografia e della numerazione.

    *

    Garalla
    Flagello dei mari
    PolliceSu   (2)

    • *****
    • Post: 4309
    • ex Topo_Nuovo ex ASdrubale
      • Offline
      • Mostra profilo
      • La soffitta di Camera Mia
    PolliceSu   (2)
      80 euro per una storia ricolorata e 10 pagine di redazionale non le spenderei mai nemmeno se mi puntassero una pistola alla tempia...capirei se fossero tutti e 3 i capitoli (o magari tutti e 4 per averla completa), ma anche lì è un prezzo veramente fuori mercato per 100 pagine.

      Il rapporto foliazione/prezzo è l'ultimo parametro da considerare in questa operazione.
      CIò detto nessuno è obbligato o forzato ad acquistarlo. E' un prodotto di ultra pregio, di qualità cartotecnica altissima ed è quello che stiamo pagando in primis.
      Se non in teressa è INUTILE fare questo tipo di lamentele.
      La Soffitta di Camera Mia è un canale youtube che tratta di fumetti.
      Ogni Venerdì il video sul Topolino della settimana.

      https://www.youtube.com/lasoffittadicameramia

      Oggetti in vendita su vinted: https://www.vinted.it/member/94384990-franzseraf

      *

      Luxor
      Dittatore di Saturno
      PolliceSu   (1)

      • *****
      • Post: 3891
      • Supremo Organizzatore, Folle Ideatore!
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu   (1)
        Il vero problema è che ti vendono una prima stampa e non qualcosa che sarà effettivamente materialmente limitata a 2000 copie.

        Chi può saperlo? Ma l'Inferno di Topolino era poi stato ristampato?

        La ristampa è già uscita ed era presente a Lucca, le differenze sostanziali sono quattro:

        - La mancanza della tasca e della litografia
        - Non è numerata come le copie della prima edizione
        - Anche se non c'è scritto ristampa, la data riportata a fondo volume è del 2022
        - Il prezzo è di 74.90 euro contro i 79 della prima edizione

        Curioso comunque che sul sito la prima edizione sia ancora disponibile... :-?
        The Rabbit Hunter! (Copyright by Gancio 08.II.16)


          80 euro per una storia ricolorata e 10 pagine di redazionale non le spenderei mai nemmeno se mi puntassero una pistola alla tempia...capirei se fossero tutti e 3 i capitoli (o magari tutti e 4 per averla completa), ma anche lì è un prezzo veramente fuori mercato per 100 pagine.

          sto facendo la stessa considerazione, poi magari lo prenderò eh, ma era un prezzo plausibile per almeno 3 storie.
          Grazie Babbo anche per quella volta nel 1980 in cui sei tornato a casa con un Topolino in mano chiedendomi se mi andava di leggerlo...non ho più smesso.

            Il vero problema è che ti vendono una prima stampa e non qualcosa che sarà effettivamente materialmente limitata a 2000 copie.

            Chi può saperlo? Ma l'Inferno di Topolino era poi stato ristampato?

            La ristampa è già uscita ed era presente a Lucca, le differenze sostanziali sono quattro:

            - La mancanza della tasca e della litografia
            - Non è numerata come le copie della prima edizione
            - Anche se non c'è scritto ristampa, la data riportata a fondo volume è del 2022
            - Il prezzo è di 74.90 euro contro i 79 della prima edizione

            Curioso comunque che sul sito la prima edizione sia ancora disponibile... :-?

            anche su amazon la vedo, dice 21 settembre 2021 come data pubblicazione. messa nel carrello ...da un po'...ed è ancora li  ;D
            Grazie Babbo anche per quella volta nel 1980 in cui sei tornato a casa con un Topolino in mano chiedendomi se mi andava di leggerlo...non ho più smesso.

              80 euro per una storia ricolorata e 10 pagine di redazionale non le spenderei mai nemmeno se mi puntassero una pistola alla tempia...capirei se fossero tutti e 3 i capitoli (o magari tutti e 4 per averla completa), ma anche lì è un prezzo veramente fuori mercato per 100 pagine.

              sto facendo la stessa considerazione, poi magari lo prenderò eh, ma era un prezzo plausibile per almeno 3 storie.
              Un volume unico di questo formato con tre storie peserebbe come minimo 5 chili: roba da codice medievale, di quelli con i canti gregoriani che si trovano nei cori delle abbazie! :tongue:
              Anche no, grazie! ;D
              Io son nomato Pippo e son poeta
              Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
              Verso un'oscura e dolorosa meta

                80 euro per una storia ricolorata e 10 pagine di redazionale non le spenderei mai nemmeno se mi puntassero una pistola alla tempia...capirei se fossero tutti e 3 i capitoli (o magari tutti e 4 per averla completa), ma anche lì è un prezzo veramente fuori mercato per 100 pagine.

                sto facendo la stessa considerazione, poi magari lo prenderò eh, ma era un prezzo plausibile per almeno 3 storie.
                Un volume unico di questo formato con tre storie peserebbe come minimo 5 chili: roba da codice medievale, di quelli con i canti gregoriani che si trovano nei cori delle abbazie! :tongue:
                Anche no, grazie! ;D

                ho ben di peggio in libreria. si parla di quanto? 400 pagine? visto che la copertina rimarrebbe quella , nel senso che non è che ne aumentano lo spessore, credo l aumento di peso sarebbe il minimo dei problemi.
                Grazie Babbo anche per quella volta nel 1980 in cui sei tornato a casa con un Topolino in mano chiedendomi se mi andava di leggerlo...non ho più smesso.

                  Mi ripeto per l'ennesima volta...
                  Il prezzo di questo nuovo volume è in primis legato ai materiali che sono di altissimo pregio. Dalla costina telata, alla carta utilizzata, alle pagine semitraspanti all'interno, alle dimensioni del volume (ben più grandi delle Ultra limited deluxe).
                  E' un prodotto deluxe sotto qualsiasi punto di vista.
                  Aggiungiamoci i costi di restauro e ricolorazione (condivisi sicuramente con l'edizione economica, fatta apposta per rientrare delle spese), degli editoriali e presumo anche degli omaggi inseriti all'interno.
                  Avere tutte le storie sarebbe equivalso ad aumentare solo ulteriormente il prezzo finale di copertina arrivando a 150-160 €.
                  E Fab4mas sì, avrai anche degli omnibus in libreria, quindi tante pagine e tanto peso... ma questo rivaleggia con quelli per peso.

                  Per inciso sto difendendo l'edizione in quanto tale per quello che è (e non la casa editrice come qualcuno potrebbe dire/pensare).
                  Dire che l'edizione non valga gli 80 € (in luce anche degli aumenti da un anno a questa parte), soprattutto se non l'avete vista e testata, non ha alcun senso, vuol dire avere le fette di prosciutto sugli occhi, come si dice dalle mie parti.
                  Se per voi non vale quell'importo perché vorreste un'altra tipologia di prodotto è un vostro sacrosanto diritto e potete non acquistare il volume. Se non potete permettervi quella spesa è lecitissimo. Se non volete spendere 80 € per "sole" 128 pagine è vostro diritto non farlo.
                  Posso solo ribadire che non tutto è pensato per tutte le tipologie di lettori e che preferisco spendere 80 € per questa versione della storia che, per assurdo, andare in edicola e spendere 6,50 € per il primo Disney BIG che mi capita sottomano. Mi sembrerebbero soldi mal spesi.
                  La Soffitta di Camera Mia è un canale youtube che tratta di fumetti.
                  Ogni Venerdì il video sul Topolino della settimana.

                  https://www.youtube.com/lasoffittadicameramia

                  Oggetti in vendita su vinted: https://www.vinted.it/member/94384990-franzseraf

                    Mi ripeto per l'ennesima volta...
                    Il prezzo di questo nuovo volume è in primis legato ai materiali che sono di altissimo pregio. Dalla costina telata, alla carta utilizzata, alle pagine semitraspanti all'interno, alle dimensioni del volume (ben più grandi delle Ultra limited deluxe).
                    E' un prodotto deluxe sotto qualsiasi punto di vista.
                    Aggiungiamoci i costi di restauro e ricolorazione (condivisi sicuramente con l'edizione economica, fatta apposta per rientrare delle spese), degli editoriali e presumo anche degli omaggi inseriti all'interno.
                    Avere tutte le storie sarebbe equivalso ad aumentare solo ulteriormente il prezzo finale di copertina arrivando a 150-160 €.
                    E Fab4mas sì, avrai anche degli omnibus in libreria, quindi tante pagine e tanto peso... ma questo rivaleggia con quelli per peso.

                    Per inciso sto difendendo l'edizione in quanto tale per quello che è (e non la casa editrice come qualcuno potrebbe dire/pensare).
                    Dire che l'edizione non valga gli 80 € (in luce anche degli aumenti da un anno a questa parte), soprattutto se non l'avete vista e testata, non ha alcun senso, vuol dire avere le fette di prosciutto sugli occhi, come si dice dalle mie parti.
                    Se per voi non vale quell'importo perché vorreste un'altra tipologia di prodotto è un vostro sacrosanto diritto e potete non acquistare il volume. Se non potete permettervi quella spesa è lecitissimo. Se non volete spendere 80 € per "sole" 128 pagine è vostro diritto non farlo.
                    Posso solo ribadire che non tutto è pensato per tutte le tipologie di lettori e che preferisco spendere 80 € per questa versione della storia che, per assurdo, andare in edicola e spendere 6,50 € per il primo Disney BIG che mi capita sottomano. Mi sembrerebbero soldi mal spesi.

                    Per curiosità , visto che sembri ben informato, qual ' è il costo di 'produzione/stampa' di questo tomo ? Solo così si potrebbe sapere quanto c'è di artistico, di materiale e soprattutto di ricarico e se ne può parlare. Altrimenti anche 100 o 120€ son 'giusti'

                    per inciso non ho solo materiale fumettistico in casa e  non solo Omnibus, che capisco siano un altro tipo di prodotto, mai detto il contrario ma alla fine visto che si sta parlando di un oggetto da metter sugli scaffali e vendere è giusto capire. Altrimenti diventa personale e basta. Per alcuni 80€ sono 1h di lavoro per altri un giorno ad esempio.
                    Grazie Babbo anche per quella volta nel 1980 in cui sei tornato a casa con un Topolino in mano chiedendomi se mi andava di leggerlo...non ho più smesso.

                      Comunque come da descrizione racchiude i tre capitoli della saga

                        Comunque come da descrizione racchiude i tre capitoli della saga
                        No, ci sono solo le tre puntate della prima storia. Nient'altro.

                        Ciao!

                        Il Grande Tiranno
                        Catturamento Catturamento!

                        *

                        conker
                        Diabolico Vendicatore
                        PolliceSu   (2)

                        • ****
                        • Post: 1971
                        • Listen to many, speak to a few.
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu   (2)
                          allora… quantomeno rispetto alle tavole mostrate in anteprima, la slitta di ghiaccio è stata sistemata  :-)

                          pur tuttavia, la nuova colorazione mi pare davvero un po’ troppo scura nella resa e l’approccio pittorico va a coprire molto spesso il tratto di De Vita… onestamente non mi ha per nulla entusiasmato (al contrario dello splendido lavoro di Celoni/Merli su l’Inferno un anno fa) e dubito seriamente la rileggerò in questa forma
                          "Si 50 millions de personnes disent une bêtise, c'est quand même une bêtise." - Anatole France

                            Inserisco anche qui questa bella analisi delle recenti edizioni della spada di ghiaccio: https://www.papersera.net/wp/2022/11/07/topolino-e-la-spada-di-ghiaccio-tre-edizioni-a-confronto/
                            Quando hai capito che è tutto uno scherzo, essere Il Comico è l'unica cosa sensata.
                            Watchmen, Alan Moore and Dave Gibbons

                            Disney Compendium Floyd Gottfredson: http://www.ilsollazzo.com/c/disney/lista/fumetti-gottfredson

                            Il mio mercatino: https://www.papersera.net/forum/index.php/topic,6635.0.html

                              Inserisco anche qui questa bella analisi delle recenti edizioni della spada di ghiaccio: https://www.papersera.net/wp/2022/11/07/topolino-e-la-spada-di-ghiaccio-tre-edizioni-a-confronto/
                              Non so, a me piace il colore della versione regular, quella della de Luxe mi sembra troppo satura

                              *

                              hendrik
                              Dittatore di Saturno
                              PolliceSu   (5)

                              • *****
                              • Post: 3362
                              • W Carlo Barx!
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                              PolliceSu   (5)
                                Al mio manca la litografia: ma si può chiedere 85 euro e poi lavorare così?

                                Vergogna!
                                ... non ferma a Verkuragon!

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
                                In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
                                Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

                                Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)