Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
4 | |
2 | |
2 | |
3 | |
3 | |
5 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |

Almanacco Topolino 1966-1984

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

fdl 98
Cugino di Alf

  • ****
  • Post: 1007
  • Fumetti!Dove?
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: Almanacco Topolino
    Risposta #60: Domenica 16 Dic 2012, 14:38:19
    Da adesso mi "approprio" di questi mesi. Qualche giorno e arriva l'ultimo trimestre del '71. ;)

    "Quando il gioco si fa duro....io vorrei essere da una altra parte."

    *

    potamina_
    Papero del Mistero

    • **
    • Post: 192
    • panem et fumetta
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: Almanacco Topolino
      Risposta #61: Domenica 16 Dic 2012, 16:29:08
      visto che qui si parla di almanacchi faccio qui la mia domandina: quanto potrebbe valere un almanacco del '62?


      "Tutto quello che ha da mostrare della sua vita è un immenso stanzone, pieno zeppo di freddo, insignificante metallo" e, come al solito, si sbagliava.

      *

      hendrik
      Dittatore di Saturno

      • *****
      • Post: 3277
      • W Carlo Barx!
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re: Almanacco Topolino
        Risposta #62: Domenica 16 Dic 2012, 19:44:29
        visto che qui si parla di almanacchi faccio qui la mia domandina: quanto potrebbe valere un almanacco del '62?
        Pochi euro, a meno che sia perfetto.
        ... non ferma a Verkuragon!

        *

        Cornelius Coot
        Imperatore della Calidornia

        • ******
        • Post: 10863
        • Mais dire Mais
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Almanacco Topolino
          Risposta #63: Lunedì 17 Dic 2012, 00:36:53
          visto che qui si parla di almanacchi faccio qui la mia domandina: quanto potrebbe valere un almanacco del '62?

          Considera che nel 1962 si passa dagli Almanacchi spillati (gli ultimi, fino a Maggio) a quelli con la costa (da Giugno).
          Gli spillati costano un pò di più ma si può andare dai 3 euro (se non perfetti e se presi in blocco) ai 10 dei singoli perfetti. Quelli con la costa sono generalmente in condizioni migliori e vengono sui 5 euro.

          *

          potamina_
          Papero del Mistero

          • **
          • Post: 192
          • panem et fumetta
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: Almanacco Topolino
            Risposta #64: Lunedì 17 Dic 2012, 07:25:34
            mille grazie :) , io ho proprio giugno ma non intendo venderlo, era giusto per informarmi


            "Tutto quello che ha da mostrare della sua vita è un immenso stanzone, pieno zeppo di freddo, insignificante metallo" e, come al solito, si sbagliava.

            *

            danuota
            Evroniano
               (1)

            • **
            • Post: 97
            • Novellino
              • Offline
              • Mostra profilo
               (1)
              Re: Almanacco Topolino
              Risposta #65: Lunedì 17 Dic 2012, 15:32:52
              Complimenti ragazzi !! ;)
              State facendo un ottimo e prezioso lavoro su di una collana disneyana purtroppo , ingiustamente , un pò sottovalutata da molti collezionisti .
              Penso invece sia una delle più belle e riuscite in assoluto e con un formato piuttosto generoso che permette di ben apprezzare i disegni .

              Al momento colleziono solo i pezzi che vanno dal 1956 al 1969 (gli albi a numerazione annuale) , ma chissà che non mi prenda prima o poi la voglia di allargare il discorso anche agli anni '70 , partendo dal n.157 in poi.....mah..... :)
              Continuate cosi!

              Daniele  

              *

              danuota
              Evroniano

              • **
              • Post: 97
              • Novellino
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re: Almanacco Topolino
                Risposta #66: Lunedì 17 Dic 2012, 15:55:31
                visto che qui si parla di almanacchi faccio qui la mia domandina: quanto potrebbe valere un almanacco del '62?
                L'Almanacco Topolino in generale non ha quotazioni molto alte .
                Qualcosa in più la strappano i tre pezzi del 1956 (numeri 39,40,41) tipo 200/250 euro per il n.39 (primo Almanacco Topolino) e attorno ai 100/120 euro i numeri 40 e 41 . Parlo di condizioni ottimali....
                Dal 1957 in poi le quotazioni scendono di molto (da 30 a 40 euro max per albi del 1957/58 , da 18 a 25 euro max per albi del 1959/60 , per esempio......) . Per l'annata 1962 direi si possa considerare una quotazione entro e non oltre i 12/15 euro max , solo però per albi in condizioni ottimali e con bollini / figurine . Altrimenti , in "sole" buone condizioni e senza figurine , si parla di meno della metà , tipo 4/5 euro !  ;)
                « Ultima modifica: Lunedì 17 Dic 2012, 16:00:40 da danuota »

                *

                Cornelius Coot
                Imperatore della Calidornia
                   (1)

                • ******
                • Post: 10863
                • Mais dire Mais
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (1)
                  Re: Almanacco Topolino
                  Risposta #67: Lunedì 17 Dic 2012, 22:22:01
                  Al momento colleziono solo i pezzi che vanno dal 1956 al 1969 (gli albi a numerazione annuale) , ma chissà che non mi prenda prima o poi la voglia di allargare il discorso anche agli anni '70 , partendo dal n.157 in poi.....mah..... :)

                  Considera che gli Almanacchi degli anni 70 sono simili al decennio precedente, nella forma della testata, nella grafica e nella qualità delle storie, fino al n. 264 (dicembre 78).
                  Poi cambia leggermente la grafica delle copertine, per tre anni, fino al n. 300 del  dicembre 82.
                  Con il 301 torna ad essere spillato come agli inizi (cambiando completamente look e tipologia di storie) fino a cambiare nome e formato (il Mega Almanacco, poi Mega 2000 e 3000, più piccolo ma con il doppio di pagine).
                  Per cui ti consiglio di continuare la collezione almeno fino al 264, se non fino al 300, non tanto per fare cifra tonda quanto perchè quei numeri sono molto simili ai precedenti.
                  « Ultima modifica: Lunedì 17 Dic 2012, 22:26:52 da leo_63 »

                  *

                  Cornelius Coot
                  Imperatore della Calidornia
                     (5)

                  • ******
                  • Post: 10863
                  • Mais dire Mais
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (5)
                    Re: Almanacco Topolino
                    Risposta #68: Martedì 25 Dic 2012, 02:46:50

                    BUON NATALE a tutti gli appassionati lettori e collezionisti dell'Almanacco Topolino :)












                    « Ultima modifica: Domenica 20 Gen 2013, 23:56:02 da leo_63 »

                    *

                    Paperotto il mozzo
                    Ombronauta
                       (2)

                    • ****
                    • Post: 829
                    • Dimwitty Duck
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (2)
                      Re: Almanacco Topolino
                      Risposta #69: Giovedì 27 Dic 2012, 10:43:38
                      DOPO UN BUON NATALE, A TUTTI VOI L'AUGURIO DI UN FELICE ANNO NUOVO







                      P.S. appena ho un po' di tempo inserirò le copertine nei miei primi post
                      'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                      'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                      *

                      Cornelius Coot
                      Imperatore della Calidornia
                         (3)

                      • ******
                      • Post: 10863
                      • Mais dire Mais
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (3)
                        Re: Almanacco Topolino
                        Risposta #70: Lunedì 31 Dic 2012, 15:13:11

                        BUON 2013 A TUTTI I PAPERSERIANI ALMANACCOSI!!! :D










                        « Ultima modifica: Lunedì 31 Dic 2012, 15:27:13 da leo_63 »

                        *

                        Paper_Butler
                        Gran Mogol

                        • ***
                        • Post: 664
                        • Soffia il vento del sud...
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re: Almanacco Topolino
                          Risposta #71: Martedì 8 Gen 2013, 17:38:50
                          Grazie degli auguri (e delle splendide copertine)!
                          Almanacco Topolino resta una delle testate preferite della mia infanzia, ricordo che mi dispiacque molto quando, all'inizio dell'85, cambiò formato e impostazione trasformandosi in Mega Almanacco!

                          *

                          fdl 98
                          Cugino di Alf
                             (4)

                          • ****
                          • Post: 1007
                          • Fumetti!Dove?
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                             (4)
                            Re: Almanacco Topolino
                            Risposta #72: Venerdì 11 Gen 2013, 15:30:58
                            OTTOBRE 1971

                            Inizia l'inverno di 41 e qualche mese anni fa. Come iniziarlo meglio che con una coppia di disegnatori davvero fulminante, il duo ligure Chendi-Bottaro che sotto soggetto e codice dello Studio Disney sfornano una storiella carina ma non al topo della loro sfavillante produzione, forse troppo usata sia in passato che nel futuro in fatto di trama. Sempre S-code ma autori e personaggi totalmente diversi per la lupesca avventura a seguire, molto cartoonesca l'avventura di Glenn Schmitz (che poi cura solo i disegni) con una sfilza di gag alla Willy Il Coyote per l'esito. Tutta Made In Italy è invece il giallo di Martina-Perego, sempre originale e fresca arricchita da un Perego in risalita. Di nuovo Glenn Schimtz alla prese con i disegni di Ezechiele Lupo. Dopo due classiche avventure topolinesche S-code rispettivamente di Jack Bradbury e Carson Van Osten, ecco una tavole settimanale americana di Karp-Grundeen che rappresenta una simpatica particolarità del numero. Chiude Tony Strobl con una fantasmagorica avventura di Zio Paperone e i nipotini.
                            A corredare i soliti giochi e un racconto di Andrea Fanton illustrato da Claudio Mazzoli, la pubblicità dell'intramontabile colla Pritt e del più datato Cine Royal. Le simpatiche barzellette di Sansone e Co., i regali per gli abbonati (set per "Dama cinese e altri 5 giochi" e "Le follie di Eta Beta") e altri fioccanti pubblicità. Quiz a premi, angolo della posta della mitica Elisa Penna, articolo con tanto di foto su Willy Wonka e la fabbrica del cioccolato, ancora quiz e un po' di Fai da te e finale, mitico "Qui Paperino Quack".
                            DICEMBRE 1971

                            Ad aprire i battenti ci pensano le matite di Romano Scarpa con le chine di Cavazzano per una storia proveniente dallo Studio Disney, un simpatico miscuglio tra giallo, avventura e western. A seguire due storie che portano le matite del prolificissimo Tony Strobl, la prima vede Archimede alle prese con l'ennesima invenzione non ben riuscita, la seconda invece di racconta delle disavventure allo zoo di Paperino, Daisy e i nipotini, molto da cartone anni'40. Da sottolineare come tutte le storie tranne la penultima provengano dalla produzione S-code, anche quella sfornata dalla coppia tutta italiana composta da Carlo Chendi e Giorgio Rebuffi, in cui troviamo Nonna Papera, Zio Paperone e nipoti alle prese con questioni di eredità, devo dire che mi hanno straordinariamente colpito i disegni di Rebuffi, più personali e particolari di quando veniva ripassato da Bottaro (grande maestro ma un po'invadente nelle chine). A seguire ritroviamo Glenn Schmitz con il "suo" Ezechiele Lupo in una caccia in un luogo insolito, il Luna Park del titolo. Ritorna il titolare della testata, il topastro con il grande Vic Lockman a dargli una mano nel svolgere le indagini, ripassato dal "solito" Tony Strobl, in un giallo classico che fa passare qualche  minuto in leggerezza. Chiude l'unica storia con il codice italiano, con i disegni di Luciano Gatto ma su sceneggiatura in-identificata in una lita tra i classici Rockerduck e Zio Paperone su delle opere d'arte.
                            A corredare il tutto tanta pubblicità e qualche rubrica. Sulle pubblicità troviamo delle casette da gioco ad altezza uomo, con al seguito una selezione di giochi illustrata e una pubblicità su quel capolavoro che è "Gli Aristogatti", un servizio sulle "compere" di Cheetah, simpatica selezione di barzellette illustrate. Ennesimo qui "Chi indovine è bravo" e "La Segretaria per tutti". Segue il racconto "Il cilindro del piccolo Lord" scritto da Salvator Gotta e illustrato da Claudio Mazzoli.
                            DICEMBRE 1971


                            I freddi dicembrini avvolgono anche il 1971, e l'Almanacco svetta in edicola con la sua copertina di firma Tony Strobl e unica storia del numero non S-Code. A pag.3 ritroviamo (vedasi il numero di Novembre) le matite di Romano Scarpa con le chine di Cavazzano
                            in una delle solite trasferte in stati misconosciuti. Subito dopo ci si sposta nella "tranquilla" Paperopoli e con il solito Archimede e le sue invenzioni, questa volta a presentare le sue avventure ci sono Carl Fallber e Tony Strobl aiutato da Mike Royer. Incontriamo poi Topolino alla ricerca dell'ennesimo impiego, questa volta come postino, disegnato da Jack Bradbury. Di nuovo a Paperopoli ma questa volta dentro la sede del Papersera si svolge l'ennesimo disast... ehm avventura di Paperino e Paperoga. Il solito appuntamento con i Tre Porcellini e l'immancabile Ezechiele Lupo di Glenn Schmitz stavolta riguarda una strana vicenda riguardante il miele. Recentemente ristampata è l'avventura  volante di Chendi/Bottaro, con una sfida sull'aviazione che coinvolge naturalmente Rk e Zp. Concorsi televisivi e cose simili sono il tema delle breve avventura di Pete Alvarado. Ci si sposta nel West e nelle famose Ghost Town grazie di nuovo a Jack Bradbury. Chiude l'avventura "intellettuale" dell Snowbell scomparso, piccolo gioiello di Romano Scarpa con il solito ripasso di Cavazzano.
                            Tante pubblicità e giochi ma quasi tutti già nominati. Da segnalare il racconto illustrato "La ruota miracolosa" scritto da Salvator Gotta e illustrato appunto da Claudio Mazzoli.
                            « Ultima modifica: Venerdì 11 Gen 2013, 15:40:02 da FDL89 »

                            "Quando il gioco si fa duro....io vorrei essere da una altra parte."

                            *

                            MarioCX
                            Diabolico Vendicatore

                            • ****
                            • Post: 1606
                              • Online
                              • Mostra profilo

                              Re: Almanacco Topolino
                              Risposta #73: Lunedì 14 Gen 2013, 00:03:50
                              Mi sbaglio o mi pare di ricordare che le storie sull'Almanacco erano mediamente meno buone di quelle su Topolino?
                              Voglio dire, il Cimino più classico sta su Topolino così come il miglior Scarpa..
                              ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                              *

                              Cornelius Coot
                              Imperatore della Calidornia
                                 (1)

                              • ******
                              • Post: 10863
                              • Mais dire Mais
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                 (1)
                                Re: Almanacco Topolino
                                Risposta #74: Lunedì 21 Gen 2013, 00:26:35
                                Mi sbaglio o mi pare di ricordare che le storie sull'Almanacco erano mediamente meno buone di quelle su Topolino?
                                Voglio dire, il Cimino più classico sta su Topolino così come il miglior Scarpa..

                                Bè, erano storie diverse, in parte su soggetto dello Studio Program americano, rielaborate e illustrate dai migliori autori italiani. Poi c'erano le americane vere e proprie (Strobl, Hubbard, Murry) in genere più brevi e che costituivano la parte centrale dell'albo.
                                Quando le leggevo da piccolo mi incuriosivano, oltre che per le vignette più ampie (erano diversi anche i baloons, più irregolari), anche per le trame alternative e gli incontri di personaggi che sul Topo rimanevano fra loro lontani (Super Pippo e i Bassotti, QQQ e Magò - disegnata da Scarpa e Carpi  per l'Almanacco e mai, credo, per il Topo).
                                Sicuramente hanno avuto un impatto più leggero sul pubblico italiano rispetto a quelle del libretto: con atmosfere e situazioni che si allontanavano da quelle delle storie classiche italiane del Topo, tanto che gli eredi dell'Almanacco (dai vari Mega fino all'attuale Disney Comix) si sono specializzati nella pubblicazione di sole storie straniere (americane e brasiliane prima, egmontiane poi).
                                « Ultima modifica: Lunedì 21 Gen 2013, 00:32:13 da leo_63 »

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.