Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
TopoOscar 2021
Le nostre recensioni
2 | |
2 | |
2 | |
4 | |
2 | |
2 | |
5 | |
1 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |

The link

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Maximilian
Dittatore di Saturno
   (1)

  • *****
  • Post: 3605
  • Innamorato di Bill Walsh
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    The link
    Martedì 24 Apr 2018, 17:38:57

    https://inducks.org/story.php?c=I+MM++++1-1

    Una volta ho affermato che spesso le storie di Faraci difettano di trame troppo semplici, ma questa volta abbiamo di fronte un giallo molto complesso (probabilmente è per questo che il soggetto è stato scritto a 4 mani con Sisto).

    La narrazione procede su differenti binari, passando da un personaggio all'altro, e talvolta mette in scena il passato. Questa struttura fa sì che la vicenda principale sia rallentata e rende difficoltoso seguire le varie sottotrame, le quali si presentano poco integrate tra loro. Tanto che dopo 40 pagine di lettura mi sembrava che fino a quel momento fosse successo ben poco.
    Tuttavia la conclusione, durante la quale tutti i nodi vengono al pettine, fa sì che ogni episodio visto in precedenza acquisisca un senso nell'economia della narrazione. Ecco, finalmente, il legame: il link che dà il nome alla storia e rende unitaria una vicenda che per gran parte della durata si presentava come dispersiva.
    (A questo proposito dico però di aver poco gradito il titolo in inglese: la parola legame è più ambigua ed evocativa; il termine link invece mi fa pensare ad internet)

    Il giallo riserva diversi colpi di scena:
    Spoiler: mostra
    - non sapevo se Tomoka fosse o meno il colpevole, tuttavia ero certo che stesse tramando qualcosa: e invece era rimasto per tutto il tempo prigioniero
    - Forrest sembrava il classico personaggio sicuro delle proprie capacità ma che si fa fregare da chi è più furbo di lui, invece si rivela la mente di tutto

    Ma tutta la risoluzione in generale mi ha spiazzato.

    Si scopre poi che Clayton ha moglie e figli; ciò mi ha stupito parecchio pichè mi aveva dato l'idea del tipo duro, che basta a sè stesso e vive da solo perchè non ha e non sente il bisogno di nessuno.

    Fra le gag si segnalano:
    - il presentatore all'inizio che ringrazia la zia che applaude... e poi si scopre che la zia c'è davvero
    - "Certo, e magari è stata la befana" "La scientifica ha trovato tracce di carbone?"
    - "Non ci vuole molto per capirlo" "Infatti ci sei arrivato anche tu"
    - "Mi sei venuto in mente ieri sera mentre stavo buttando la spazzatura"
    - "Eravate in 7 e armati" "Dice così perchè non sa perdere"

    Domanda: all'inizio viene fatta una battuta sull'incapacità dei poliziotti del 28o distretto,ma perchè? Il motivo sarebbe che Forrest è andato fuori strada durante il furto alla Millitronics o non c'entra niente?

    Spoiler: mostra
    Ah, comunque io non mi ero per nulla accorto della cicatrice prima che Topolino la nominasse


    In definitiva, un fumetto di qualità eccellente, piuttosto autoconclusivo nell'economia della serie il quale però introduce Leopold Milligan, la segretaria nonchè il carcere di Older.
    « Ultima modifica: Martedì 24 Apr 2018, 17:41:27 da Eli »

    *

    Bramo
    Dittatore di Saturno
       (2)

    • *****
    • Post: 3109
    • Sognatore incallito
      • Offline
      • Mostra profilo
      • Lo Spazio Disney
       (2)
      Re:The link
      Risposta #1: Martedì 24 Apr 2018, 20:40:45
      Combinazione, l'ho riletta giusto pochi giorni fa (mi sono fatto proprio una rilettura della serie completa, a dire il vero).
      E condivido il commento positivo, è sicuramente uno degli episodi migliori di una testata generalmente sempre di alto livello. E forse l'unico vero "giallo" in senso stretto di MM.

      Per quanto riguarda la tua domanda sulla battuta relativa all'incapacità del 28° Distretto... non credo si riferisca all'episodio di Forrest, semplicemente rientra nell'economia del perculamento generale delle forze dell'ordine, oggetto privilegiato di sarcasmo più o meno bonario, specie in stand-up show come quello.

      PS: per quanto riguarda il titolo in inglese, è una costante di tutto MM. Nessuno dei 12 episodi ha un titolo in italiano, infatti, evidentemente in un voluto "tocco di stile". Non poteva fare eccezione questo episodio solo per il motivo che adduci tu (che, tra l'altro, nel 1999 era un richiamo mooolto meno immediato di oggi ai link di internet).
      « Ultima modifica: Martedì 24 Apr 2018, 20:42:40 da Bramo »

      *

      Maximilian
      Dittatore di Saturno

      • *****
      • Post: 3605
      • Innamorato di Bill Walsh
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:The link
        Risposta #2: Giovedì 26 Apr 2018, 14:10:45
        Per quanto riguarda la tua domanda sulla battuta relativa all'incapacità del 28° Distretto... non credo si riferisca all'episodio di Forrest, semplicemente rientra nell'economia del perculamento generale delle forze dell'ordine, oggetto privilegiato di sarcasmo più o meno bonario, specie in stand-up show come quello.
        Eppure non mi sembra che in generale le forze di polizia, nel corso della serie, vengano prese particolarmente in giro. L'unico altro episodio che rimembro è in Run run run, quando Dash dice "ma quelli non ne azzeccano mai una, vero Patty?"
        Comunque sia, il riferirsi nello specifico al ventottesimo distretto mi ha fatto pensare ad una motivazione precisa.   

        *

        Maximilian
        Dittatore di Saturno

        • *****
        • Post: 3605
        • Innamorato di Bill Walsh
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:The link
          Risposta #3: Domenica 5 Dic 2021, 19:17:26
          La vicenda presenta un elemento che sicuramente non rovina la lettura, però mi ha infastidito alquanto; mi riferisco alla reazione di Topolino quando Clayton dichiara che Milligan sarebbe uscito pulito dal caso. Per illustrare meglio il mio punto di vista confronto questo avvenimento con uno molto simile avvenuto in un'altra storia, nella fattispecie Pippo cervello del secolo.

          Nella faraciana, quando il protagonista scopre che il criminale di turno non sarà perseguito penalmente perché ricco e potente, cade dalle nuvole come se si trattasse di una cosa inaudita. Non contesto l’ingenuità del personaggio – Walsh gli ha fatto prendere cantonate ben peggiori – ma Faraci lo tratta nel presente caso (e altre volte) come se in tutta la sua vita non avesse mai avuto a che fare con un criminale degno di questo; il che ignora tutta la sua vita editoriale.
          Nel caso del fumetto più vecchio, invece, non si aspetta che il cattivo di turno la farà franca ma, una volta saputolo, non si stupisce più di tanto perché sa che le cose vanno così. Nelle walshane Topolino compie tanti sbagli, fa svariate stupidaggini e prende la vita molto alla leggera, ma non dimentica di punto in bianco tutto il suo passato.

          Un altro punto a sfavore di the link è la quantità di tempo dedicato all’evento. Ho riscontrato con regolarità questa caratteristica di Faraci: quando ha qualche bella idea (ma talvolta anche brutta) tiene a rimarcarla eccessivamente, come a voler essere sicuro che il lettore la colga e si renda conto di quanto l’autore sia arguto. Quello che in The link occupa una tavola, in Pippo cervello del secolo viene narrato in meno di due vignette. Non solo, nel secondo caso risulta più efficace perché viene accettato come un fatto ordinario, dunque (purtroppo) frequente.

          A mio avviso, anche quando si impegna, lo sceneggiatore italiano si dimostra bravo o perfino bravissimo ma non riesce mai a elevarsi al rango di maestro.

           

          Dati personali, cookies e GDPR

          Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

          Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

          Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.