Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
2 | |
4 | |
2 | |
2 | |
3 | |
5 | |
3 | |
3 | |
3 | |
5 | |
4 | |
I Grandi Classici Disney 32 - Recensione di Gladstone

Settembre è il mese del ripensamento sugli anni e sull’età, come cantava il Maestrone, e sembra che tale formula possa essere utile per descrivere quello che, ci auguriamo, sia un nuovo corso per i Grandi Classici Disney. Due sono i segnali che, ben evidenti, sono senza dubbio da segnalare: l’allargamento costante a nuove testate da cui attingere ristampe con la new entry della gloriosa, indimenticata e finora mai replicata nel successo Zio Paperone (qui presente, de facto, con ben tre storie riprese dalle sue pagine), che va così ad affiancarsi ad altre fonti apparse negli scorsi mesi sulle pagine del mensile, come Paperino Mese e il Mega; l’altra, tutto sommato rivoluzionaria novità per una collana che fin dal primo numero del febbraio 2016 aveva segnalato su più fronti e in pompa magna il ricorrere al "tutto colore", è paradossalmente un finora auspicato "ritorno alle origini" della meritoria nouvelle vague editoriale della precedente serie dei Grandi Classici, quella sapientemente inaugurata nel 2004 con l’inserimento della sezione tematica delle storie preziose o rare. Insomma, per farla breve, per la prima volta dal reboot di due anni fa ben due storie su tre presentate come Superstar sono ristampate rispettando l’edizione originale e ripresentando l’alternanza tra pagine a colori e in b/n, continuando a seguire l’exploit del mese scorso con Zio Paperone e il gatto nero. Certamente va considerato il fatto che le storie finora non ricolorate provengano tutte dalla loro ultima edizione sulla defunta serie delle Imperdibili, in cui le storie dell’Almanacco e, nell’ultimo periodo, degli Albi d’Oro spadroneggiavano. Detto ciò, nonostante l’arcaica e totalmente naif Topolino e il Dottor Orridus non rappresenti certamente un capolavoro del fumetto disneyano e Zio Paperone e il disidratatore disidratante rimanga una breve certamente non memorabile, si tratta di due esempi di, diciamo così, rispetto per i lettori tradizionali (e tradizionalisti) dei Grandi Classici, quelli che a questa particolarità delle storie in b/n hanno sempre guardato con favore, anche solo come principale fattore di distinzione dalle altre testate di ristampe presenti in edicola.
Terza storia del lotto centrale è invece la celebratissima Topolino e la Dimensione Delta, prima apparizione di Atomino Bip-Bip e ripescaggio sapiente del Dr. Enigm direttamente dalle strisce americane, opera capitale nella produzione scarpiana e certamente una delle punte di diamante del fumetto Disney italiano: in una sola parola, memorabile. Bene pertanto che sui Grandi Classici i nuovi lettori possano leggere e apprezzare il ciclo di Atomino, opportunità per ora garantita anche dalla riproposizione di Topolino e Bip-Bip alle sorgenti mongole, ripubblicata nel numero 33 del mensile già uscito in edicola.
Per il resto, l’albo presenta altre storie abbastanza interessanti, tra cui spiccano certamente la ciminiana Elasticolina del Barone Giallo e L’oro bianco del Cervino. Mentre la prima riconferma la collaudata formula del viaggio dei paperi nei posti più bislacchi del mondo a contatto con comunità pseudo-incontaminate, rifugio di buoni selvaggi ritratti nella loro iconica immagine del villaggio sperduto, nella seconda Paperone e nipoti sono in trasferta nella ben più realistica Svizzera. Il motore dell’azione è una ritrovata crisi di nervi del vecchio papero, cui viene consigliato di ritirarsi a riposare tra i placidi paesaggi alpini all’ombra del Matterhorn: peccato che, esattamente come in un certo classico barksiano, il magnate scozzese rimanga un elemento di totale disturbo e vulcanica distruzione per la tranquillità secolare delle piccole società rurali. Ottima storia, insomma, della serie tedesca Abenteuer aus Onkel Dagoberts Schatztruhe che speriamo possa essere seguita da altre ristampe provenienti dalle pagine di Zio Paperone non rimanendo così un unicum.
Il consueto appuntamento con le brevi di produzione estera, invece, è da tenere maggiormente d’occhio rispetto al solito in quanto composto da una coppia di storie con protagonista Pico de Paperis e, tra queste, è da menzionare Paperopoli, U.S.A., debutto del papero tuttologo sulla carta stampata dopo quello, sicuramente più frizzante, nello show televisivo Disneyland del 1961. A fare da gustoso e ben più esplicito trait d’union col mondo dell’animazione è infine Il lamento del coyote, operazione filologica del 2000 orchestrata dal buon Luca Boschi che, in veste di sceneggiatore, adatta a fumetti il corto Sheep Dog del 1949 e riporta in auge i suoi protagonisti: Pluto, il coyote Bent-Tail e suo figlio.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (10)
Esegui il login per votare

I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.


*

ctbomb
Evroniano
   (1)

  • **
  • Post: 114
  • Esordiente
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
    Risposta #1: Martedì 28 Ago 2018, 13:16:30
    Io non l'ho ancora trovato da nessuna parte...  >:(

    Gianpaolo
    Per chi fosse interessato, qui trovate la mia collezione. Se vi interessasse qualcosa, fatemi sapere. Possiamo parlarne. Grazie

    https://inducks.org/browsecollec.php?user=ctbomb&sortbycode=1

    *

    luciochef
    Ombronauta
       (4)

    • ****
    • Post: 995
      • Offline
      • Mostra profilo
       (4)
      Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
      Risposta #2: Martedì 28 Ago 2018, 14:56:56
      Guardando l'indice di questo volume, gentilmente postato da Pap, si può sentenziare una cosa certa.
      Non mi soffermo sulla qualità intrinseca delle storie, anche perché sono soggette a gusto personale, ma sulla compilazione e costruzione dell'indice.
      La pratica che credevo fosse occasionale, ma che viene rafforzata con l'albo attualmente in edicola, di creare degli indici studiati bene continua.
      Mi spiego meglio....
      Questa testata si rivolge (oltre che al lettore occasionale per il quale una storia può valere l'altra..) agli appassionati che cercano storie di ottima qualità, non eccessivamente ristampate e, magari (se si ha la debita fortuna), non troppo martoriate da tagli o censure miste.
      Dall'apertura di questo nuovo corso si sono avuti degli ottimi indici intervallati, come e' ovvio che sia, da alcuni di minore qualità.
      Detto questo non si possono sottacere gli eventuali errori che spesso vengono commessi e che noi, paganti e quindi esigenti, evidenziamo.
      Ma quello che si nota (e che mi stupisce non poco data la cura con la quale sta operando Panini negli ultimi tempi) e' che si stiano cercando di creare degli indici vari e diversificati.
      Ad esempio se un lettore dei Grandi Classici di prima serie (come me e tanti altri) prende in mano il presente volume può accorgersi che su 10 storie solo 1 e' stata ristampata nella precedente serie.
      E credetemi che e' un aspetto da non sottovalutare assolutamente. Spesso in passato e' capitato di ritrovarsi albi che ristampavano storie già edite in precedenti numeri in abbondanza.
      Se a questo si aggiunge la trasversalità da cui si attingono le storie con episodi pescati da Albi d'oro, Super Almanacco Paperino, Almanacco Topolino, Topolino settimanale primi numeri e spesso poco o per niente ristampate si può dire che si stia portando avanti un lavoro molto molto buono.
      Lavoro e cura editoriale che merita una testata tanto gloriosa e che dovrebbe essere il filo conduttore di tutta la produzione di casa Panini.
      Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

      *

      marco3189
      Bassotto
         (2)

      • *
      • Post: 14
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo
         (2)
        Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
        Risposta #3: Martedì 28 Ago 2018, 16:14:57
        L'ho comprato oggi, lo leggerò in questi giorni :) In attesa che arrivi il mio primo numero da abbonato il prossimo mese :D

        *

        ventinofatale
        Gran Mogol
           (1)

        • ***
        • Post: 673
        • Esordiente
          • Offline
          • Mostra profilo
           (1)
          Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
          Risposta #4: Martedì 28 Ago 2018, 20:25:39
          buon indice, io non riesco a farmi piacere le storie western di quel periodo ,ma è un mio problema

          *

          Filo Sganga
          Pifferosauro Uranifago
             (1)

          • ***
          • Post: 435
          • Esordiente
            • Offline
            • Mostra profilo
             (1)
            Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
            Risposta #5: Martedì 28 Ago 2018, 22:01:11
            oltre l'elasticolina, bellissima e la dimensione delta, capolavoro, secondo me le storie non sono niente di che

              Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
              Risposta #6: Mercoledì 29 Ago 2018, 13:00:19
              Sicuramente un indice di grande qualità, con storie provenienti da più testate e alcune di esse molto datate. I Grandi Classici rimangono una delle pochissime testate che difficilmente delude

              *

              The Rhyming Man
              Brutopiano
                 (1)

              • *
              • Post: 65
              • Topolino e(') il mondo che verrà
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (1)
                Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
                Risposta #7: Giovedì 30 Ago 2018, 11:50:14
                E' una delle poche testate del mondo Disney che continuo e continuerò ad acquistare dopo lo scempio Panini.

                Ottimo indice, ma direi che lo sono anche tutti gli altri, difficilmente questa seconda serie mi ha deluso.
                "...ed ecco in scena la grande spia, beneducata, ma malvagia e ria!"

                *

                Atomino18
                Bassotto
                   (1)

                • *
                • Post: 11
                • Esordiente
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (1)
                  Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
                  Risposta #8: Giovedì 30 Ago 2018, 13:33:23
                  Sarebbe bello che continuassero a ristampare le prime storie di Atomino in ogni numero come hanno fatto una volta nel 2004/2005 sempre sui GCD.

                  *

                  Max
                  Cugino di Alf
                     (4)

                  • ****
                  • Post: 1234
                  • Appassionato Disney
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (4)
                    Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
                    Risposta #9: Giovedì 6 Set 2018, 13:55:42
                    Perdonate ma, ad un esame personale e discutendone anche con l'esperto Special Mongo, la storia Topolino e il Dottor Orridus sembra avere ben poco di martiniano. L'attribuzione della sceneggiatura è quindi da ricercare in altri autori, forse una qualche "meteora" come ce ne sono state diverse in quel periodo pionieristico. Inoltre, la testata sembra non essere più un tuttocolore, dato che la suddetta storia è stata presentata con le pagine in bianco e nero lasciate tali. Spero si continui in questo modo.
                    « Ultima modifica: Giovedì 6 Set 2018, 14:08:10 da Max »

                    *

                    Tacitus I
                    Dittatore di Saturno
                       (2)

                    • *****
                    • Post: 3416
                    • Castiano al 100%
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (2)
                      Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
                      Risposta #10: Venerdì 7 Set 2018, 10:40:27
                      escludendo quanto si trova nelle superstar(che però la maggior parte degli appassionati possiede già in ogni salsa)questo numero non sembra discostarsi dalla media dei precedenti, anzi, a parer mio, non presenta storie di gran rilievo

                      Nella cultura esiste sempre un futuro

                      *

                      doppio segreto
                      Gran Mogol
                         (1)

                      • ***
                      • Post: 673
                      • Topolino primo amore che non si scorda mai
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (1)
                        Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
                        Risposta #11: Sabato 8 Set 2018, 18:57:14
                        escludendo quanto si trova nelle superstar(che però la maggior parte degli appassionati possiede già in ogni salsa)questo numero non sembra discostarsi dalla media dei precedenti, anzi, a parer mio, non presenta storie di gran rilievo
                        Sottoscrivo!
                        Sei una brava persona Topolino. E' questo il tuo guaio (Vera Ackerman)

                        *

                        Vincenzo
                        Cugino di Alf
                           (1)

                        • ****
                        • Post: 1348
                        • Esordiente
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (1)
                          Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
                          Risposta #12: Domenica 9 Set 2018, 16:38:06
                          escludendo quanto si trova nelle superstar(che però la maggior parte degli appassionati possiede già in ogni salsa)questo numero non sembra discostarsi dalla media dei precedenti, anzi, a parer mio, non presenta storie di gran rilievo
                          Sottoscrivo!

                          Nonostante ci sia una storia di Topolino irristampata da sessant'anni?  ???
                          If you can dream it, you can do it.

                          *

                          doppio segreto
                          Gran Mogol
                             (1)

                          • ***
                          • Post: 673
                          • Topolino primo amore che non si scorda mai
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                             (1)
                            Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
                            Risposta #13: Domenica 9 Set 2018, 17:18:10
                            escludendo quanto si trova nelle superstar(che però la maggior parte degli appassionati possiede già in ogni salsa)questo numero non sembra discostarsi dalla media dei precedenti, anzi, a parer mio, non presenta storie di gran rilievo
                            Sottoscrivo!

                            Nonostante ci sia una storia di Topolino irristampata da sessant'anni?  ???
                            No Vincenzo, Topolino e il dottor Orridus  è stato ristampato 11 anni fa e io l'ho in quella edizione. ;)

                            Mi domandavo se l'avessero pubblicata a colori, visto che ovviamente, nella precedente rispettava l'alternanza a colori e bianco e nero, e Max mi ha dato la risposta.
                            Risposta che mi torna a far sperare che in futuro possano essere anche riproposte storie mai più ristampate con quel tipo di colorazione fino al 288 di Topolino e altre ancora apparse negli Almanacchi che, pure, mai più sono state ristampate. Ma, sinceramente, ci credo poco o nulla. ::)
                            Per quanto poi riguarda le storie già tutte a colori mi domando come mai tante storie continuino ad essere completamente ignorate a dispetto di tante altre stampate e ristampate. Solo per farti uno dei numerosi esempi questa.
                            Non mi si risponda - come ho letto spesso - che se una storia non viene ristampata è perché evidentemente è scadente assai. Non è certo questo il metro di misura che viene usato per entrare nei Grandi Classici - o in altre testate - in quanto abbiamo visto proporre e , purtroppo, spesso riproporre storie assolutamente insignificanti.
                            Quindi ... la spiegazione va ricercata in altri motivi legati a convenienze di marketing che portano a riproporre più o meno sempre le stesse storie anche se ristampate molto recentemente, riducendo i costi di produzione perché è evidente - da tempo ormai l'ho capito - vuoi perché siete giovani e già 11 anni dall'ultima ristampa vuol dire molto, vuoi perché vi piacciono ... le copertine - pardon cover - nuove, comunque  I Grandi Classici vengono acquistati. ... E la mia è l'ennesima battaglia persa. 8)
                            Sei una brava persona Topolino. E' questo il tuo guaio (Vera Ackerman)

                            *

                            Max
                            Cugino di Alf
                               (1)

                            • ****
                            • Post: 1234
                            • Appassionato Disney
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                               (1)
                              Re:I Grandi Classici Disney n. 32 (settembre 2018)
                              Risposta #14: Lunedì 10 Set 2018, 23:46:50
                              escludendo quanto si trova nelle superstar(che però la maggior parte degli appassionati possiede già in ogni salsa)questo numero non sembra discostarsi dalla media dei precedenti, anzi, a parer mio, non presenta storie di gran rilievo
                              Sottoscrivo!

                              Nonostante ci sia una storia di Topolino irristampata da sessant'anni?  ???
                              No Vincenzo, Topolino e il dottor Orridus  è stato ristampato 11 anni fa e io l'ho in quella edizione. ;)

                              Mi domandavo se l'avessero pubblicata a colori, visto che ovviamente, nella precedente rispettava l'alternanza a colori e bianco e nero, e Max mi ha dato la risposta.
                              Risposta che mi torna a far sperare che in futuro possano essere anche riproposte storie mai più ristampate con quel tipo di colorazione fino al 288 di Topolino e altre ancora apparse negli Almanacchi che, pure, mai più sono state ristampate. Ma, sinceramente, ci credo poco o nulla. ::)
                              Per quanto poi riguarda le storie già tutte a colori mi domando come mai tante storie continuino ad essere completamente ignorate a dispetto di tante altre stampate e ristampate. Solo per farti uno dei numerosi esempi questa.
                              Non mi si risponda - come ho letto spesso - che se una storia non viene ristampata è perché evidentemente è scadente assai. Non è certo questo il metro di misura che viene usato per entrare nei Grandi Classici - o in altre testate - in quanto abbiamo visto proporre e , purtroppo, spesso riproporre storie assolutamente insignificanti.
                              Quindi ... la spiegazione va ricercata in altri motivi legati a convenienze di marketing che portano a riproporre più o meno sempre le stesse storie anche se ristampate molto recentemente, riducendo i costi di produzione perché è evidente - da tempo ormai l'ho capito - vuoi perché siete giovani e già 11 anni dall'ultima ristampa vuol dire molto, vuoi perché vi piacciono ... le copertine - pardon cover - nuove, comunque  I Grandi Classici vengono acquistati. ... E la mia è l'ennesima battaglia persa. 8)

                              Quale sia il criterio preciso non lo so, forse non ce n'è nemmeno uno. Però sembra ormai consolidata la prassi di aprire il numero con una storia anni '90 Di De Vita o Cavazzano, poi una storia italiana meno recente, quindi due storie brevi americane e la sezione Superstar (dove è tuttora in corso un progetto di ristampa completa delle storie italiane uscite tra il 1949 ed il 1961, ovvero del periodo in cui c'era l'alternanza colori b/n, oltre ad una selezione di storie di origine americana dello stesso periodo; tale progetto, sebbene fosse in dirittura d'arrivo, è stato rallentato dalla decisione di ristampare all'interno della sezione stessa storie, prevalentemente classici di Scarpa, che vi sono già apparse. Questa decisione non la condivido, perché per questo si potrebbe utilizzare un'altra parte del mensile), quindi altre storie italiane, eventualmente anche provenienti anche da testate diverse da Topolino. Vige, comunque, in generale una selezione delle storie sia qualitativa che di rarità.
                              Non vedo, però, in che modo queste ristampe di storie già apparse  nella testata un decennio fa dovrebbero "ridurre i costi di produzione". Forse potevano ridurli quelle che erano già disponibili inversione tuttocolore, ma ora che - a quanto sembra - le pagine originariamente in bianco e nero non vengono più colorate, questo non avviene più. Non è che pubblicando una storia irristampata da decenni vi don costi aggiuntivi: vengono comunque utilizzati impianti già digitalizzati e presenti negli archivi.

                               

                              Dati personali, cookies e GDPR

                              Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                              Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                              Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.