Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
TopoOscar 2022
Le nostre recensioni
5 | |
5 | |
3.5 | |
4.5 | |
3 | |
3.5 | |
4.5 | |
4.5 | |
3 | |
4 | |
4 | |
4.5 | |
Topolino 3386 - Recensione di Gianni Santarelli

Una nuova avventura di Newton e dei suoi amici, sempre ad opera della coppia Nucci & Intini, apre il numero di questa settimana. Siamo a pochi giorni da Halloween e l’argomento scelto è perfettamente in tema, così come lo sono i disegni, carichi di atmosfera e “tensione”, che ci restituiscono il nipote di Archimede quasi in versione “scienziato folle” in Newton Pitagorico e gli incubi dell’incubatrice. La storia è indubbiamente breve per una posizione storicamente destinata ad avventure più corpose, ma d’altronde tutto si regge su un escamotage narrativo non nuovo (ma sempre d’effetto) che non può essere tirato troppo in lungo se non si vuole depotenziarne l’efficacia. Il fatto di promuoverla a storia di apertura e con copertina annessa, poi, è sicuramente indice di quanto la Redazione punti su questa serie. È interessante semmai vedere come fattivamente coesistano più versioni dei nipotini, quasi a differenziarsi per coprire fasce di età diverse in una fase della vita in cui anche un solo anno può rappresentare un cambiamento significativo: con Area 15 e progetti analoghi si affrontano tematiche adolescenziali, mentre qua i personaggi sono decisamente più piccoli, orientativamente a cavallo tra elementari e medie, quindi 9-12 anni. In un certo senso prendono il posto che fu di Paperino Paperotto: le età dei protagonisti sono circa le stesse ma, mentre la serie di Enna era incentrata su Paperino bambino e quindi forzatamente ambientata molto indietro nel tempo, in un epoca che i più giovani di oggi non possono conoscere, Newton e i suoi amici hanno l’identico entusiasmo e la stessa ingenuità dei bimbi di Quack Town ma trasportati nel presente, lo stesso dei loro lettori. I deliri di onnipotenza di un piccolo scienziato pazzo Procede molto bene L’isola dei misteri, secondo lavoro dedicato da Artibani alla figura del Capitano Nemo. La trama di fondo è quella, ovviamente, de L’isola misteriosa con un gruppo di naufraghi (i detenuti del romanzo sono qua sostituiti da Minni e Paperina nel ruolo di un’esploratrice e di una giornalista) che si ritrova su un’isola sconosciuta, apparentemente abitata da una qualche presenza che non vuole rivelarsi. La storia è un esempio di come si gestiscono bene i personaggi: Pippo è un ottimo Nemo; le due protagoniste (finalmente tali) sono perfettamente credibili; Topolino, per una volta in un ruolo subalterno rispetto all’amico, e Paperino completano benissimo il gruppo dei “buoni”. Macchia Nera e Gambadilegno sono invece i due villain della storia, tutto sommato abbastanza temibili. Il risultato è in linea con lo spirito delle opere di Verne, robusta avventura esotica mixata con tanta tecnologia più o meno futuribile, una lettura piacevole con i disegni di Pastrovicchio che prendono il ruolo delle illustrazioni dei romanzi d’epoca. Gli italici paperi invece, arrivata alla terza puntata, trasmette una sola sensazione: noia, noia profonda. Tre puntate di nulla, di chiacchiere senza costrutto, di risoluzioni improvvisate e mai chiare. Venerus raduna quasi tutto il cast dei paperi ma la scena è occupata totalmente da Paperone (anzi, Paperonoro); gli altri sono ridotti al ruolo di comparse, sono del tutto marginali. È dalla puntata precedente che lui e Tizio Caio (basterebbe già questo nome per capire il livello a cui siamo) blaterano di affari e di carriere, vignetta dopo vignetta, pagina dopo pagina e la soglia di attenzione si abbassa sempre di più. A sorpresa invece (almeno per me) Mickey 2.0 si rivela un buon lavoro. Sciarrone era ancora acerbo con il digitale e si vede, ma Faraci era ancora molto ispirato e si vede anche quello. Per il momento quindi due begli episodi in attesa di una conclusione che si spera all’altezza. Superfluo invece commentare un tardo Rota degli anni Duemila che non ha più la freschezza di un tempo, per di più in un formato che penalizza uno dei suoi punti di forza, le grandi vignette panoramiche, e al servizio di una delle tante anonime storie “livello Mega” provenienti dalla Egmont. Il numero è completato da un piccolo approfondimento sui sogni e la loro importanza e dalla seconda puntata di Strano ma vero, rubrica dedicata alle curiosità “made in Japan”

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (24)
Esegui il login per votare

Topolino 3386

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Cornelius Coot
Imperatore della Calidornia
PolliceSu   (1)

  • ******
  • Post: 11846
  • Mais dire Mais
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu   (1)
    Topolino 3386
    Mercoledì 14 Ott 2020, 14:34:34
               STORIE
    _______________________________________________________________________________________________________________

    Newton Pitagorico e gli incubi dell'incubatrice
    Marco Nucci - Stefano Intini                                                           (18 tavole)
    L'Isola dei Misteri - Capitolo 2 : il Segreto dell'Isola
    Francesco Artibani - Lorenzo Pastrovicchio                              (24 tavole)
    Gli Italici Paperi - 3° Episodio : Oltre i confini
    Matteo Venerus - Emmanuele Baccinelli                                  (24 tavole)
    Vita da Rock Band - Il Tour
    Giorgio Salati - Emilio Urbano                                                       (10 tavole)
    Zio Paperone e la Gara dei Parsimoniosi
    Jens Hansegard - Marco Rota                                                       (10 tavole)
    Mickey 2.0 - Episodio 2 : Amici e Nemici
    Tito Faraci - Claudio Sciarrone                                                      (20 tavole)
    Selvaggio West - MiceTown : l'Istinto della Legge
    Giulio D'Antona - Alessio Coppola                                                  (1 tavola)
    _______________________________________________________________________________________________________________



            SERVIZI  e  RUBRICHE
    _______________________________________________________________________________________________________________

    Cosa state per leggere : l'Acchiappa Incubi
    Barbara Garufi
    Sogni d'Oro e Incubi da brivido
    Francesca Agrati - Stefano Intini
    Cosa state per leggere - L'Isola delle Meraviglie
    Barbara Garufi
    Cosa state per leggere - De Bello Papero
    Barbara Garufi
    TopoWeek - Agenda : cose da fare e vedere
    Francesca Agrati
    Dal nostro inviato nel pallone... - Le Grandi Sfide : Inter-Milan
    Fabio Licari
    Curiosità Flash 2 - Strano ma vero ...
    Marco Favero - Santo Scarcella
    Barze e Colmi e Giochi - Futuri Agenti / Mezzo... Stregato
    AmarenaChicStudio
    Cosa state per leggere - Generazioni a confronto
    Barbara Garufi
    Posta & Risposta - Paperopolesi ad Honorem!
    Barbara Garufi
    Prossimo Numero 3387- Proverbi e frasi fatte. Latino... latinorum
    _______________________________________________________________________________________________________________
    « Ultima modifica: Sabato 17 Ott 2020, 11:21:56 da Cornelius Coot »

    *

    Anapisa
    Diabolico Vendicatore
    PolliceSu

    • ****
    • Post: 1536
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu
      Re:Topolino 3386
      Risposta #1: Mercoledì 14 Ott 2020, 15:17:58
      Scusate un'informazione.le due storie a puntate presenti in questo numero finiscono qui o bisogna acquistare altri topolini per poterle finire?grazie

      *

      Cornelius Coot
      Imperatore della Calidornia
      PolliceSu   (1)

      • ******
      • Post: 11846
      • Mais dire Mais
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu   (1)
        Re:Topolino 3386
        Risposta #2: Mercoledì 14 Ott 2020, 15:29:12
        Se non sbaglio L'isola e Mickey 2.0 dovrebbero arrivare a tre puntate mentre gli Italici Paperi (arrivati al terzo episodio) dovrebbe essere una serie di diversi episodi.

        *

        Grande Tiranno
        Cugino di Alf
        PolliceSu   (2)

        • ****
        • Post: 1336
        • Trollacci sono io!
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu   (2)
          Re:Topolino 3386
          Risposta #3: Mercoledì 14 Ott 2020, 15:30:47
          Gli Italici Paperi se non erro saranno 5 episodi.

          Ciao!

          Il Grande Tiranno
          Catturamento Catturamento!

          *

          Anapisa
          Diabolico Vendicatore
          PolliceSu

          • ****
          • Post: 1536
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu
            Re:Topolino 3386
            Risposta #4: Mercoledì 14 Ott 2020, 16:23:19
            Grazie, perché mi è finito l'abbonamento e ultimamente ho preso i numeri con i francobolli ma mi trovo queste storie a metà..Non le ho neanche lette sono in super arretrato come sono?meritano?

            *

            Atius
            Gran Mogol
            PolliceSu   (2)

            • ***
            • Post: 729
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu   (2)
              Re:Topolino 3386
              Risposta #5: Mercoledì 14 Ott 2020, 17:06:00
              Stando ai primi episodi, Nemo e Mickey 2.0 sono entrambe storie molto interessanti. Fatica a ingranare Gli Italici Paperi
              O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

              *

              Vito65
              Diabolico Vendicatore
              PolliceSu

              • ****
              • Post: 1511
              • ex Generale Westcock
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu
                Re:Topolino 3386
                Risposta #6: Mercoledì 14 Ott 2020, 17:45:04
                Stando ai primi episodi, Nemo e Mickey 2.0 sono entrambe storie molto interessanti. Fatica a ingranare Gli Italici Paperi
                Confermo e aggiungo, avendoli già letti, che anche i secondi episodi sono interessanti. Continua a non ingranare Gli italici paperi. meritano di essere lette anche Gli incubi dell'incubatrice e La gara dei parsimoniosi.

                *

                Leopk!
                Brutopiano
                PolliceSu   (1)

                • *
                • Post: 29
                • Uuuuuuuuuuunoooooooo...
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu   (1)
                  Re:Topolino 3386
                  Risposta #7: Mercoledì 14 Ott 2020, 21:03:33
                  Topolino 3386:

                  Newton Pitagorico e gli incubi dell 'incubatrice:
                  Bella e simpatica, probabilmente sono gusti personali ma mi sono sempre piaciuti Qui, Quo, Qua e Newton ( che spesso può essere dimenticato non essendo un personaggio principale) bei disegni di Stefano Intini e buona sceneggiatura di Marco Nucci.

                  L'isola dei misteri capitolo 2:
                  Bellissimi i disegni, c'era da aspettarselo con Lorenzo Pastrovicchio, mi è sempre piaciuto e credo che sia molto abile soprattutto nei paesaggi, lo stesso per la sceneggiatura: per me è la storia più bella.

                  Gli Italici Paperi terzo episodio:
                  Non ho molto da dire, bella e divertente anche se la polenta non esisteva affatto nell'antica Roma(però potrebbe essere solo fatta per prendere in giro i romani)

                  Vita da rock band:il tour
                  Simpatica anche se non amo molto Topolino e Tip e Tap certo i disegni non sono il massimo, ma nelle storie un po' corte non sono mai capolavori.

                  Zio Paperone e la gara dei parsimoniosi:
                  Ho sempre amato il mondo papero e ho trovato questa storia divertente e molto simpatica, anche se (credo per gusti personali) non siano il massimo.

                  Mickei 2.0 :Amici & nemici:
                  Molto bella, trovo geniale una storia nel futuro con tutti i nipoti de personaggi più belli di Topolino , belli anche i disegni di Claudio Sciarrone.

                                 LPK

                  *

                  Grande Tiranno
                  Cugino di Alf
                  PolliceSu

                  • ****
                  • Post: 1336
                  • Trollacci sono io!
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu
                    Re:Topolino 3386
                    Risposta #8: Mercoledì 14 Ott 2020, 21:06:30
                    Non ho molto da dire, bella e divertente anche se la polenta non esisteva affatto nell'antica Roma(però potrebbe essere solo fatta per prendere in giro i romani)
                    In che senso?
                    Zio Paperone e la gara dei parsimoniosi:
                    Ho sempre amato il mondo papero e ho trovato questa storia divertente e molto simpatica, anche se (credo per gusti personali) non siano il massimo.
                    Cosa? I disegni?

                    Ciao!

                    Il Grande Tiranno
                    Catturamento Catturamento!

                    *

                    Cornelius Coot
                    Imperatore della Calidornia
                    PolliceSu   (1)

                    • ******
                    • Post: 11846
                    • Mais dire Mais
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu   (1)
                      Re:Topolino 3386
                      Risposta #9: Mercoledì 14 Ott 2020, 23:22:50
                      Newton Pitagorico e gli incubi dell'incubatrice
                      Interessante noir infantile, non affatto banale ma, anzi, inquietante a suo modo visto che sembra una spirale senza fine dove il confine tra realtà e sogno/incubo non è così netta. In questi plot con protagonisti i bambini apprezzo il tratto di Intini che invece non trovo consono per le storie adulte. Al piccolo Newton cambierei leggermente il look per diversificarlo un po' dallo zio: il taglio e il colore dei capelli è lo stesso (fra le altre cose, altezza a parte) mentre un tempo mi pare che i capelli fossero più corti o a spazzola e il colore sul rosso.
                      L'Isola dei Misteri - Capitolo 2 : il Segreto dell'Isola
                      Varie stratificazioni di situazioni pericolose (più o meno evidenti) si susseguono tra i diversi protagonisti: Minni & Daisy non possono abbandonare l'isola senza un lavaggio del cervello che protegga il segreto dell'Isola del Capitano Nemo (Paperina sembra sorda quando sente Pippo dire "Quest'isola è rimasta sconosciuta fino ad oggi e tale deve rimanere!" e subito replica eccitata "Scriverò un pezzo sensazionale su questa avventura!") e quest'ultimo vede in serio pericolo il suo Nautilus per l'improvviso arrivo di Ned Gamb e Capitan Faraboot il cui piano d'attacco, che immaginavano semplice da realizzare, si complica. Sicuramente le belle tavole di Pastrovicchio danno lustro ad una storia in costume che non mi appassiona particolarmente.
                      Gli Italici Paperi - 3° Episodio : Oltre i confini
                      Anche i Paperi hanno le loro Guerre Puniche con uno Sganga che chiama Annibale il suo elefante e con un Paperone alias Catone che vuole distruggere il suo catalogo di merci estere anziché Cartagine. Ma come i Romani sono risultati spesso vincenti assorbendo le migliori qualità dei loro avversari, così Paperonoro capisce che solo imparando certe lezioni si può contrastare il nemico, anche se solo economico (per adesso). Altri punti in comune tra Romani e Paperi per organizzare spedizioni lontano dalla penisola, per motivi diversi (militari e commerciali) ma compatibili. Le brillanti matite di Baccinelli, il coinvolgimento di molteplici personaggi (anche per infoltire questo particolare popolo italico) e alcuni spunti storici mi fanno apprezzare questa serie.
                      Vita da Rock Band - Il Tour
                      Tra il fine didascalico e i rimandi a situazioni giovanili di Mickey&Friends questa serie di brevi non mi entusiasma granché: se a Tip e Tap piace suonare non deve essere per forza detto che anche lo zio e gli amici abbiano fatto le stesse cose, 'ai loro tempi'.
                      Zio Paperone e la Gara dei Parsimoniosi
                      Altro lavoro egmontiano di Rota del passato decennio che vede, in uno dei tanti 'come back' scozzesi,
                      la comparsa di Ian 'Gran Tirchio', lontano cugino di Scrooge (piuttosto antipatico e con fattezze 'famedoriane' - barba lunga e bianca, berretto scozzese, giacca nera) e di un Angus che non credo abbia qualcosa in comune, a parte il nome, con lo zio Manibuche, esteticamente, caratterialmente e temporalmente .
                      Certo, un po' di fantasia in più sia nei nomi che nei look per non fare confusione sarebbe meglio. Alla base dell'antico castello dei McDuck ci sono molte tende per un torneo di avarizia dedicato a Braccinocorto De' Paperoni, un avo considerato il più parsimonioso della famiglia ("presenti esclusi, immagino", commenta Paperino riferendosi allo zione). Eventualmente da aggiungere nell'Albero Genealogico dei McDuck, come il cugino 'famedoriano', d'altronde.
                      Mickey 2.0 - Episodio 2 : Amici e Nemici
                      Al momento di questa storia più che il plot in se mi interessano i singoli pronipoti dei personaggi che di solito, in storie nel tempo, hanno sempre avuto molteplici e variegati antenati ma pochissimi pronipoti. In questo caso interagiscono quelli di Topolino, Pippo, Basettoni, Gamba e Macchia Nera, in dialoghi e battute spesso divertenti e taglienti (con rimandi ai loro famosi antenati), tipiche del Faraci migliore. Considerando che gli unici superstiti della generazione dei 'nostri' beniamini sono due burberi vecchietti chiamati Tip e Tap. Tutte queste situazioni, unite ai bei disegni 'digitali' di Sciarrone, rendono piacevole questo soggetto del 2008 (come la storia danese di Rota) anche se la sceneggiatura in se, iniziata dalla Luna, mi convince poco.
                      « Ultima modifica: Sabato 17 Ott 2020, 11:22:51 da Cornelius Coot »

                      *

                      brigo
                      Visir di Papatoa
                      PolliceSu   (2)

                      • *****
                      • Post: 2132
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                      PolliceSu   (2)
                        Re:Topolino 3386
                        Risposta #10: Giovedì 15 Ott 2020, 19:29:28
                        In Mickey 2.0 i protagonisti sono dei nipoti, ma non di zii, bensì di nonni.
                        Daje Topoli', che allora c'è speranza!!!  :crazy:

                        *

                        camminatadisney
                        Evroniano
                        PolliceSu   (5)

                        • **
                        • Post: 97
                        • Muori, malnato! Muori! Muori!
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu   (5)
                          Re:Topolino 3386
                          Risposta #11: Giovedì 15 Ott 2020, 20:00:20
                          Topolino 3386:
                          Gli Italici Paperi terzo episodio:
                          Non ho molto da dire, bella e divertente anche se la polenta non esisteva affatto nell'antica Roma(però potrebbe essere solo fatta per prendere in giro i romani)



                          Il termine "polenta" deriva dal latino "puls" e in epoca repubblicana era un cibo tanto comune che diede ai romani l' appellativo di pultiferi, ossia mangiatori di polenta.
                          Lo stesso Seneca scrive: "Pulte,  non pane, vixisse longo tempore Romanos manifestum".

                          Ovvio che la polenta fosse un impasto di farina di cereali vari a grana grossa (farro, orzo,...) e non certo di mais, importato in Europa secoli dopo.
                          L' unico appunto che si può muovere a Venerus e Baccinelli è di averla rappresentata color giallo oro.

                          Ma la polenta esisteva, eccome!
                          Prima di muovere critiche, suggerisco umiltà e documentazione.

                          Ad maiora!



                          *

                          Hero of Sky
                          Cugino di Alf
                          PolliceSu

                          • ****
                          • Post: 1024
                          • Truthseeker
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                          PolliceSu
                            Re:Topolino 3386
                            Risposta #12: Giovedì 15 Ott 2020, 20:55:09
                            Se non ricordo male, era il cibo tipico della maggior parte dei popoli italici. Ricordo di aver letto anni fa che anche gli Etruschi la mangiavano. Ma non so se si possa definire polenta
                            Perchè di questo mondo siamo solo ospiti, fra i tanti. E non i padroni. Insieme abbiamo dimostrato tante cose, ma la più importante è che non esiste l'impossibile. Antidarwinista

                            *

                            dr. Paperus
                            Diabolico Vendicatore
                            PolliceSu

                            • ****
                            • Post: 1973
                            • working on siero di lunga pace and Immergrün
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                            PolliceSu
                              Re:Topolino 3386
                              Risposta #13: Giovedì 15 Ott 2020, 21:06:44
                              Un bel numero, tutto sommato.

                              La breve del ciclo Vita da rock band è a mio parere la cosa peggiore, per quanto la mancanza di una direzione chiara ancora al terzo episodio di Italici Paperi lasci quantomeno perplessi: tuttavia continuo ad apprezzare gli spunti interessanti a livello storico, come il concetto dell'Italia povera di materie prime ma terra di artigiani. Le battute dei personaggi nella frenetica "competizione commerciale", però, mi hanno lasciato un po' troppo frastornato, al che torno a chiedermi il perché, il motivo di questa narrazione, dove vuole andare a parare e cosa mi vuole dire...

                              L'isola dei misteri (confesso che il titolo non mi fa impazzire, secondo me in una parodia o trasformi una parola/frase nel suo opposto o non la cambi affatto) procede bene: sono ammirato della bravura di Artibani nel far interagire un cast così numeroso senza perdere di vista la caratterizzazione di ogni singolo personaggio; per quanto Gamba mi sembri un po' scontato, Paperina e Minni sono eroine davvero interessanti e curate, e la storia scorre fluida anche più della precedente (19999 leghe). Pastrovicchio mostruoso (in senso buono).

                              Mickey 2.0 continua a stupire con la freschezza e la peculiarità dei suoi dialoghi, un Faraci davvero in forma. Forse questo episodio risulta meno interessante nella trama, per quanto i personaggi rimangano sicuramente impressi nel lettore con le loro emozioni, timori, ansie e aspettative. Sciarrone al top.

                              Zio Paperone e la gara dei parsimoniosi, come storia più "classica" del numero, si rivela molto gradevole, e non solo per un bravo Marco Rota, ma anche per una trama frizzante e intrigante di marchio danese.

                              Per finire, la regina del numero (per via della copertina dedicata): Gli incubi dell'incubatrice dimostra un Intini (per me, che lo apprezzo) in stato di grazia, e un Nucci come ce lo aspettiamo, convincente e con "sorpresa finale". Non è la prima volta, però, che con questo sceneggiatore arrivo alla fine con il desiderio di leggere ancora altre pagine, come se la storia fosse troppo breve. In ogni caso mi accodo a chi ha già detto che il gruppetto QQQ-Newton spacca, e di brutto!
                              ex Paperinik il Templare e Volkabug, inventore dell'Immergrün; prima niubbo, poi lurkatore, adesso utente affezionato; secondo la monetazione antica TEMPLI*PAPERINICUS*E*PAPERIBUS*MIRUM

                              *

                              Micio Nero
                              Giovane Marmotta
                              PolliceSu

                              • **
                              • Post: 162
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                              PolliceSu
                                Re:Topolino 3386
                                Risposta #14: Venerdì 16 Ott 2020, 05:34:30
                                Un ottimo numero, il 3386!

                                Bellissima la storia iniziale con Newton e QQQ, con un'atmosfera in pieno stile Ai Confini Della Realtà.

                                L'Isola dei Misteri e Mickey 2.0 continuano benissimo quello che si è visto nel numero precedente, non vedo l'ora di leggerne i finali!

                                Un unico appunto su Mickey 2.0:
                                Spoiler: mostra
                                Secondo me c'è un grosso errore di continuità (correggetemi se erro): se il Topolino dei nostri giorni è il nonno di quello della storia, Tip e Tap dovrebbero essere i suoi procugini, non prozii... per essere prozii, dovrebbero essere i fratelli del "nostro" Topolino, ma tutti ben sanno che sono suoi nipoti!


                                Le storie degli Italici Paperi continuano a dirmi ben poco... bellissimi i disegni, ma sinceramente mi aspettavo di più dalla trama che, come altri hanno già fatto notare, è davvero molto sottile.

                                Vita Da Rock band è quello che è... diciamo che non è la mia serie preferita, ma se incoraggia qualche giovane lettore a prendere in mano uno strumento musicale ed imparare a suonarlo, benvenuta!  :D

                                Poco da dire sulla storia di Rota... per alcuni sarà come se bestemmiassi in chiesa, ma sinceramente il suo stile iperclassico proprio non mi piace. Qui in Finlandia le sue storie appaiono di tanto in tanto su Aku Ankka, ma non riescono mai ad interessarmi, purtroppo.
                                Alla barba spaziale!

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
                                In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
                                Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

                                Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)