Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato

Sequel Pixar: ipotesi

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Luxor
Flagello dei mari
PolliceSu   (2)

  • *****
  • Post: 4056
  • Supremo Organizzatore, Folle Ideatore!
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu   (2)
    Re:Sequel Pixar: ipotesi
    Risposta #15: Domenica 24 Gen 2021, 16:51:12
    Per quanto riguarda i sequel, io credo che vadano fatti solo se c’è da dire ancora qualcosa, se c’è un’idea, altrimenti tanto vale chiudere senza trascinarsi.

    Penso a film come Coco o Wall-E, sono perfetti così e non c’è nulla in sospeso, perchè uno dovrebbe volere dei sequel se già è stato detto tutto?

    Se prendiamo gli ultimi sequel, a parer mio, sono inutili perchè non hanno davvero aggiunto nulla, come Gli Incredibili 2, che è quasi una copia pedissequa del primo, e peggio ancora Toy Story 4, che ha rovinato una trilogia bellissima, e quella sì che ha avuto un senso perchè ha affrontato i diversi aspetti del mondo dei giocattoli, tra cui il collezionismo e l’abbandono causa crescita del proprietario.

    E qui voglio spiegare perchè, sempre per me, Toy Story 4 è pessimo e rovina la trilogia. Partendo dal fatto che i personaggi storici sono del tutto assenti, c’è un messaggio che per me è parecchio contraddittorio e che riguarda Woody.

    Woody, nella trilogia, si è sempre considerato il giocattolo di Andy e non l’ha mai lasciato, nemmeno nei momenti di difficoltà, come quando sembrava essere passato in secondo piano e, soprattutto, ha sempre cercato di convincere gli altri giocattoli a non lasciare il gruppo, fino al punto di preferire la soffitta all’asilo perchè per lui era più importante che tutti rimanessero di Andy che andare a giocare con altri bambini.

    E cosa fa nel quarto? Non appena perde il ruolo di giocattolo preferito, piglia e abbandona il gruppo, scegliendo un’altra strada. Per carità, libero e padrone, ma non mi si dica che non c’è tanta ipocrisia dietro perchè è facile dire agli altri di sacrificarsi per il bene comune dall’alto di un piedistallo, ma per coerenza avrebbe dovuto restare con Bonnie, o no?
    « Ultima modifica: Domenica 24 Gen 2021, 16:52:45 da Luxor »
    The Rabbit Hunter! (Copyright by Gancio 08.II.16)


    *

    Flash X
    Cugino di Alf
    PolliceSu   (1)

    • ****
    • Post: 1234
    • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu   (1)
      Re:Sequel Pixar: ipotesi
      Risposta #16: Domenica 24 Gen 2021, 18:51:43
      E cosa fa nel quarto? Non appena perde il ruolo di giocattolo preferito, piglia e abbandona il gruppo, scegliendo un’altra strada. Per carità, libero e padrone, ma non mi si dica che non c’è tanta ipocrisia dietro perchè è facile dire agli altri di sacrificarsi per il bene comune dall’alto di un piedistallo, ma per coerenza avrebbe dovuto restare con Bonnie, o no?
      Anch'io all'inizio non capivo questa cosa però effettivamente si è sempre detto che Woody è un giocattolo di Andy e tornerebbe sempre da lui se ne ha bisogno. Ma ora Bonnie non ha più bisogno di Woody e quindi il Cowboy, dopo aver passato una vita a pensare prima agli altri, pensa a se stesso, ma solo quando non c'è più davvero nessuno ad aver bisogno di lui. Quindi per me Toy Story 4 è un bellissimo film e ha un messaggio profondo che non contraddice alcunché del personaggio di Woody dei primi tre film ma si evolve: tutto qui.
      Per quanto riguarda Gli Incredibili 2 non vedo perché non si possa fare un sequel che racconta semplicemente gli eventi successivi al primo film, se pur simili in certi punti. Io adoro ad esempio Coco ed è perfetto così, ma non ci vedrei nulla di male a vederne un eventuale sequel che potrebbe raccontare gli eventi successivi al primo, magari con una vicenda stavolta diversa ma che non tradisca le caratteristiche dell'1. Non è che una storia finisce, perché è come dire che dopo una nostra vicenda nella vita reale che finisce a lieto fine si blocca la nostra esistenza: volendo si possono sempre fare sequel con delle idee buone, anche di film che si ritengono perfetti così perché il potenziale non ha mai fine. È chiaro che devono essere delle idee ottime per poter realizzare dei sequel però di tutto si può narrare il seguito. E poi bisogna tenere conto che se un sequel non ci piace non c'è bisogno di considerare che esista, quindi non capisco questa cosa "rovina il precedente". Io non sopporto il finale di Cars 3 ma non per questo Cars 3 mi ha rovinato il primo film. Io il 3 non lo considero ma l'1 per me rimane sempre. Luxor, se non ti piace Toy Story 4, ignoralo.

      *

      Vincenzo
      Cugino di Alf
      PolliceSu   (1)

      • ****
      • Post: 1349
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu   (1)
        Re:Sequel Pixar: ipotesi
        Risposta #17: Lunedì 25 Gen 2021, 12:24:29
        Onestamente non vedo molti appigli per criticare la scelta di Woody nel quarto film: stiamo parlando di un personaggio che in quanto leader del gruppo ha sempre dovuto tenere conto dello stesso, e che per la prima volta compie una scelta egoistica, quella di stare accanto alla persona amata, consapevole che i suoi compagni si sarebbero presi cura della bambina
        La scena finale dell'addio conclude la sua parabola in un modo impeccabile, a mio avviso.

        Detto questo non ritengo il film in sé il migliore della quadrilogia, ma di certo neanche pessimo o mediocre.
        If you can dream it, you can do it.

        *

        Luxor
        Flagello dei mari
        PolliceSu   (2)

        • *****
        • Post: 4056
        • Supremo Organizzatore, Folle Ideatore!
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu   (2)
          Re:Sequel Pixar: ipotesi
          Risposta #18: Lunedì 25 Gen 2021, 16:22:05
          Certo che il quarto non lo considero, per me oltre il terzo non si doveva andare, i vari corti usciti dopo la trilogia per me sono nettamente migliori.

          Detto ciò, continuo a pensare che la scelta di Woody sia molto egoistica e poco coerente con ciò che si era visto sinora e, soprattutto, fatta proprio nel momento in cui si è reso conto, dopo tanto tempo, di non essere più al centro della scena.

          Semplicemente, non si è accontentato di essere un giocattolo di serie B e ha scelto un'altra strada e, mi ripeto, non è che sia sbagliato in sè, ma cozza terribilmente con quello che si era visto nei film precedenti, specialmente nel terzo dove preferirebbe vedere i giocattoli confinati in soffitta piuttosto che andare all'asilo. Se lui può scegliere ciò che è meglio per sè, allora perchè reagire in quel modo se gli altri giocattoli volevano scegliere un'alternativa, tacciandoli perfino di tradimento?

          L'impressione mia è che tutto gli andava bene fino al punto di essere il protagonista, per poi abbandonare baracca e burattini (in tutti i sensi!) quando le cose non sono andate più bene.

          A voler mettere il pelo nell'uovo, la sua scelta è pure brutta nei confronti di Bonnie, che sicuramente ci resterà malissimo quando realizzerà di averlo perso dopo che le era stato "affidato", sia nei confronti di Andy che, se un giorno lo avesse voluto indietro come ricordo d'infanzia, poco probabile, ma mai sottovalutare la nostalgia canagliona, avrebbe scoperto che ormai era perso per sempre.

          Sugli Incredibili ho già detto la mia, il sequel è troppo simile al primo e quindi, per quanto sia un film bello da vedere, avrei preferito di gran lunga un prodotto originale.
          « Ultima modifica: Lunedì 25 Gen 2021, 16:26:07 da Luxor »
          The Rabbit Hunter! (Copyright by Gancio 08.II.16)


          *

          Hero of Sky
          Cugino di Alf
          PolliceSu

          • ****
          • Post: 1035
          • Truthseeker
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu
            Re:Sequel Pixar: ipotesi
            Risposta #19: Lunedì 25 Gen 2021, 16:25:26
            Che io sappoia, il progetto originario del quarto story doveva essere ambientato tra il secondo e il terzo e spiegare perchè alcuni personaggi del 2 non fossero nel 3
            Perchè di questo mondo siamo solo ospiti, fra i tanti. E non i padroni. Insieme abbiamo dimostrato tante cose, ma la più importante è che non esiste l'impossibile. Antidarwinista

            *

            Luxor
            Flagello dei mari
            PolliceSu

            • *****
            • Post: 4056
            • Supremo Organizzatore, Folle Ideatore!
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu
              Re:Sequel Pixar: ipotesi
              Risposta #20: Lunedì 25 Gen 2021, 16:27:11
              Che io sappoia, il progetto originario del quarto story doveva essere ambientato tra il secondo e il terzo e spiegare perchè alcuni personaggi del 2 non fossero nel 3

              Sapevo anch'io così e mi sarebbe andato benissimo perchè non avrebbe inficiato il finale della trilogia, infatti ci rimasi male quando cambiarono idea in corso d'opera.
              The Rabbit Hunter! (Copyright by Gancio 08.II.16)


              *

              Flash X
              Cugino di Alf
              PolliceSu

              • ****
              • Post: 1234
              • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu
                Re:Sequel Pixar: ipotesi
                Risposta #21: Lunedì 25 Gen 2021, 21:15:58
                Semplicemente, non si è accontentato di essere un giocattolo di serie B e ha scelto un'altra strada e, mi ripeto, non è che sia sbagliato in sè, ma cozza terribilmente con quello che si era visto nei film precedenti, specialmente nel terzo dove preferirebbe vedere i giocattoli confinati in soffitta piuttosto che andare all'asilo. Se lui può scegliere ciò che è meglio per sè, allora perchè reagire in quel modo se gli altri giocattoli volevano scegliere un'alternativa, tacciandoli perfino di tradimento?
                Si chiama evoluzione caratteriale.
                E poi quelli della Pixar non sono degli spaesati che contraddicono il passato: è proprio un andare avanti degli eventi che fa evolvere ogni elemento e la Pixar lo fa benissimo a mio parere.
                Che io sappoia, il progetto originario del quarto story doveva essere ambientato tra il secondo e il terzo e spiegare perchè alcuni personaggi del 2 non fossero nel 3
                Ma allora non sarebbe stato un quarto Toy Story bensì uno spin-off.
                « Ultima modifica: Lunedì 25 Gen 2021, 21:19:39 da Flash X »

                *

                Luxor
                Flagello dei mari
                PolliceSu   (3)

                • *****
                • Post: 4056
                • Supremo Organizzatore, Folle Ideatore!
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu   (3)
                  Re:Sequel Pixar: ipotesi
                  Risposta #22: Mercoledì 27 Gen 2021, 17:21:21
                  Semplicemente, non si è accontentato di essere un giocattolo di serie B e ha scelto un'altra strada e, mi ripeto, non è che sia sbagliato in sè, ma cozza terribilmente con quello che si era visto nei film precedenti, specialmente nel terzo dove preferirebbe vedere i giocattoli confinati in soffitta piuttosto che andare all'asilo. Se lui può scegliere ciò che è meglio per sè, allora perchè reagire in quel modo se gli altri giocattoli volevano scegliere un'alternativa, tacciandoli perfino di tradimento?
                  Si chiama evoluzione caratteriale.

                  Si chiama fare i paraculi, per non dire altro, nel senso che è troppo facile cambiare idea quando la rogna capita a te, troppo facile parlare agli altri di valori come gruppo e spirito di sacrificio fino a quando non sei direttamente coinvolto.

                  Woody avrebbe preferito che tutti i giocattoli stessero a fare la muffa in soffitta invece che tentare un'altra strada? Benissimo, allora quando è stato lui a passare in secondo piano doveva accettare la decisione e restare, invece di andarsene per i fatti suoi come avrebbero voluto fare in passato gli altri.

                  Un conto è l'evoluzione caratteriale, che comunque può anche essere un'involuzione, un conto è fare gli ipocriti!
                  The Rabbit Hunter! (Copyright by Gancio 08.II.16)


                  *

                  Flash X
                  Cugino di Alf
                  PolliceSu

                  • ****
                  • Post: 1234
                  • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu
                    Re:Sequel Pixar: ipotesi
                    Risposta #23: Mercoledì 27 Gen 2021, 19:00:05
                    Semplicemente, non si è accontentato di essere un giocattolo di serie B e ha scelto un'altra strada e, mi ripeto, non è che sia sbagliato in sè, ma cozza terribilmente con quello che si era visto nei film precedenti, specialmente nel terzo dove preferirebbe vedere i giocattoli confinati in soffitta piuttosto che andare all'asilo. Se lui può scegliere ciò che è meglio per sè, allora perchè reagire in quel modo se gli altri giocattoli volevano scegliere un'alternativa, tacciandoli perfino di tradimento?
                    Si chiama evoluzione caratteriale.

                    Si chiama fare i paraculi, per non dire altro, nel senso che è troppo facile cambiare idea quando la rogna capita a te, troppo facile parlare agli altri di valori come gruppo e spirito di sacrificio fino a quando non sei direttamente coinvolto.

                    Woody avrebbe preferito che tutti i giocattoli stessero a fare la muffa in soffitta invece che tentare un'altra strada? Benissimo, allora quando è stato lui a passare in secondo piano doveva accettare la decisione e restare, invece di andarsene per i fatti suoi come avrebbero voluto fare in passato gli altri.

                    Un conto è l'evoluzione caratteriale, che comunque può anche essere un'involuzione, un conto è fare gli ipocriti!
                    Questa è la tua interpretazione prettamente soggettiva. Io invece ho dato una spiegazione oggettiva, nel senso che è semplicemente quella di fatto ideata da quelli della Pixar. Non credo che la Pixar faccia le cose tanto per farle. E poi questa tua interpretazione funziona se i personaggi di un film sono piatti. Woody invece viene caratterizzato bene perché si evolve e capisce che, dopo aver passato una vita a pensare agli altri, è arrivato il momento per lui di pensare un po' anche a sé, ma non per cattiveria bensì perché non c'era più bisogno di lui. Il discorso della soffitta è diverso perché in quel caso Woody non ha deciso per loro ma, siccome ha visto che in realtà Andy non voleva buttarli, ha cercato di convincerli che non erano destinati alla pattumiera ma a stare in soffitta, come Andy avrebbe voluto. Cioè, se loro gli avessero creduto (visto che diceva la verità) non avrebbero mai scelto di tentare questa "nuova strada" (asilo).
                    A parte questo, per te quindi la Pixar non è capace di mantenere coerenza nei suoi film, giusto?

                    *

                    negaduck93
                    Evroniano
                    PolliceSu

                    • **
                    • Post: 107
                    • Esordiente
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu
                      Re:Sequel Pixar: ipotesi
                      Risposta #24: Mercoledì 27 Gen 2021, 22:20:24
                      Anche io woody in toy story 4 non l’ho trovato del tutto coerente. Per quanto mi riguarda il messaggio che ho recepito, specie nel 2, e che woody, buzz e gli altri giocattoli dovevano rimanere insieme nonostante quello che succedeva in futuro. Ricordate il finale di toy story 2 quando woody dice “quando tutto finirà ci sarà il vecchio buzz lightyear a tenermi compagnia verso l’infinito e oltre”. Inoltre il personaggio di bo beep poco c’entra con quello che avevamo visto nei film
                      passati sia graficamente ( inspiegabile) sia caratterialmente. Comunque che toy story 3 aveva il finale perfetto della storia penso sia condivisibile da tutti e il quarto l’ho trovato personalmente superfluo. Concludo che il “villain” del film, se così può definirsi, di gabbi gabbi sia veramente poca roba rispetto ai predecessori sopratutto lotso che aveva un background interessante e una caratterizzazione di assoluto livello.

                      *

                      Flash X
                      Cugino di Alf
                      PolliceSu

                      • ****
                      • Post: 1234
                      • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                      PolliceSu
                        Re:Sequel Pixar: ipotesi
                        Risposta #25: Mercoledì 27 Gen 2021, 22:38:36
                        Comunque che toy story 3 aveva il finale perfetto della storia penso sia condivisibile da tutti
                        Tutti... tranne me. ;)
                        E poi ripeto (sempre parlando non dal mio punto di vista ma dall'idea che voleva dare la Pixar con questo film, che io comunque condivido) che non si tratta di incoerenza del personaggio ma un'evoluzione molto matura dello stesso. Anch'io, visto questo quarto film la prima volta, ero tristissimo e ci sono rimasto male. Ma riguardandolo più volte mi sono reso conto che Pixar ha pensato bene di regalarci qualcosa di un pochettino più maturo, cioè un'evoluzione (di Woody) talmente profonda che rispecchia anche diverse persone nella realtà, le persone che hanno sempre pensato prima agli altri quando ce n'era bisogno e che poi capiscono che adesso che non c'è più davvero bisogno di loro devono svagarsi e pensare un po' a se stessi. Che poi queste persone le possiamo tranquillamente attribuire ai genitori che hanno sempre dato tutto per il figlio quando era piccolo e poi quando quest'ultimo cresce ed è autosufficiente i genitori si possono godere il loro meritato riposo. Quindi a mio parere Toy Story 4 è un'opera che fa molto riflettere sull'argomento responsabilità e che secondo me punta molto a dare significato ai genitori.
                        Poi che non vi piaccia il finale è un conto ma non si può dire che oggettivamente non faccia passare molte emozioni.

                        *

                        negaduck93
                        Evroniano
                        PolliceSu

                        • **
                        • Post: 107
                        • Esordiente
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu
                          Re:Sequel Pixar: ipotesi
                          Risposta #26: Mercoledì 27 Gen 2021, 22:54:47
                          Woody aveva completato la sua maturazione in toy story 3 perché ha deciso di rinunciare al suo Andy non tanto per avere un altro bambino quanto per  rimanere insieme ai suoi amici. Da quello che si vede in toy story 3 woody avrebbe probabilmente preferito seguire andy al college. Ecco non trovo coerente che questo suo “sacrificio” nel terzo capitolo per rimanere con gli altri sia inspiegabilmente abbandonato nel quarto per una motivazione a mio parere meno forte poiché poteva convincere bo a seguirlo come aveva fatto con Jessie in toy story 2. Ovviamente sono interpretazioni mie personali  non pretendo che tutti le condividano.

                          *

                          Flash X
                          Cugino di Alf
                          PolliceSu

                          • ****
                          • Post: 1234
                          • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                          PolliceSu
                            Re:Sequel Pixar: ipotesi
                            Risposta #27: Giovedì 28 Gen 2021, 00:07:13
                            Considera che però Bo era irremovibile. È chiaro che se avesse cambiato idea facilmente sarebbe stato un finale un po' meno triste per noi spettatori (e anch'io personalmente l'avrei preferito).

                            *

                            Luxor
                            Flagello dei mari
                            PolliceSu   (2)

                            • *****
                            • Post: 4056
                            • Supremo Organizzatore, Folle Ideatore!
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                            PolliceSu   (2)
                              Re:Sequel Pixar: ipotesi
                              Risposta #28: Giovedì 28 Gen 2021, 12:16:07
                              Questa è la tua interpretazione prettamente soggettiva. Io invece ho dato una spiegazione oggettiva, nel senso che è semplicemente quella di fatto ideata da quelli della Pixar.

                              Certo che la mia interpretazione è soggettiva, mica pretendo di detenere la verità assoluta. Anche la tua è soggettiva, come ogni punto di vista, semplicemente concordi con la Pixar, il che non vuol dire in automatico che tu abbia ragione e io, ed altri che vediamo un Woody irrazionale, torto.

                              E poi questa tua interpretazione funziona se i personaggi di un film sono piatti. Woody invece viene caratterizzato bene perché si evolve e capisce che, dopo aver passato una vita a pensare agli altri, è arrivato il momento per lui di pensare un po' anche a sé, ma non per cattiveria bensì perché non c'era più bisogno di lui. Il discorso della soffitta è diverso perché in quel caso Woody non ha deciso per loro ma, siccome ha visto che in realtà Andy non voleva buttarli, ha cercato di convincerli che non erano destinati alla pattumiera ma a stare in soffitta, come Andy avrebbe voluto. Cioè, se loro gli avessero creduto (visto che diceva la verità) non avrebbero mai scelto di tentare questa "nuova strada" (asilo).

                              Woody evolve, giusto, ma male, per come la vedo io. Il suo atteggiamento è palesemente incoerente perchè nel terzo impedisce agli altri giocattoli di cercarsi ognuno la propria strada, una volta conclusa la loro "missione" di giocare con Andy. Quando Woody rivela loro che il fatto della spazzatura è stato un incidente, gli altri decidono lo stesso di andare all'asilo perchè vogliono giocare coi bambini piuttosto che ammuffire in soffitta, eppure non ricordo che Woody accetti questa decisione, fino ad andarsene incazzato con gli altri, cosa che rende ipocrita il suo atteggiamento nel quarto quando decide di lasciare il gruppo solo perchè non più nei pensieri di Bonnie.

                              Perchè il punto è questo, se Woody avesse lasciato una volta che è stato ceduto da Andy, allora l'avrei capito, poteva avere pure un senso, ma farlo solo perchè diventato un comprimario dopo una vita passata ad essere il giocattolo perferito l'ha reso solo un grande egoista, per quello che mi riguarda.

                              Poi dici "come Andy avrebbe voluto", e ok, ma allora non è Woody per primo a non rispettare la volontà di Andy, visto che viene affidato a Bonnie? Se un giorno Andy dovesse tornare e reclamare Woody, sarebbe stato quest'ultimo quindi a deluderlo con la sua scelta, fermo restando che sicuramente avrà fatto soffrire Bonnie quando non lo troverà più.

                              A parte questo, per te quindi la Pixar non è capace di mantenere coerenza nei suoi film, giusto?

                              A parte che un film non è indice di un'intera produzione, io semplicemente vedo e penso con la mia testa, non è che perchè il tale regista decide una cosa per Woody o per qualsiasi altro personaggio che allora mi deve stare bene per forza. Per una persona un certo fatto può essere coerente in un modo e per un'altra in modo diverso, chi lo dice chi ha ragione e chi torto?

                              Per me, in questo caso, la Pixar non è stata coerente, così come non lo è stata recentemente la Disney con la serie Topolino - Le Origini quando ha riscritto il primo incontro di Topolino con Zapotec e Indiana Pipps. Secondo te, solo perchè queste storie le ha scritte la Disney, devono andarmi bene per forza o posso mantenere un po' di senso pratico e decidere di testa mia che non mi piacciono perchè cozzano terribilmente con cose viste in precedenza?
                              The Rabbit Hunter! (Copyright by Gancio 08.II.16)


                              *

                              Paperinika
                              Imperatore della Calidornia
                              Moderatore
                              PolliceSu   (2)

                              • ******
                              • Post: 10525
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                              PolliceSu   (2)
                                Re:Sequel Pixar: ipotesi
                                Risposta #29: Giovedì 28 Gen 2021, 17:55:27
                                ...
                                Questa è la tua interpretazione prettamente soggettiva. Io invece ho dato una spiegazione oggettiva, nel senso che è semplicemente quella di fatto ideata da quelli della Pixar.

                                E poi ripeto (sempre parlando non dal mio punto di vista ma dall'idea che voleva dare la Pixar con questo film, che io comunque condivido)
                                ...
                                Poi che non vi piaccia il finale è un conto ma non si può dire che oggettivamente non faccia passare molte emozioni.

                                Mo non ci allarghiamo con l'oggettività, però. Interpretazione soggettiva una, interpretazione soggettiva l'altra. A ognuno la sua.
                                « Ultima modifica: Giovedì 28 Gen 2021, 17:58:02 da Paperinika »

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
                                In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
                                Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

                                Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)