Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |
3 | |
4 | |
2 | |
3 | |
4 | |
2 | |
4 | |
Topolino 3417 - Recensione di Valentina Corsi

Introdotta da una gran bella copertina di Fabio Celoni con i colori di Luca Merli, la prima storia di questo numero segna il ritorno ai testi di Casty, accompagnato alle matite da Enrico Faccini. In Topolino e la micio-minaccia facciamo la conoscenza di zio Euclippo, scienziato temporaneamente ospite da Pippo a causa di un incidente al suo laboratorio. Prenderanno quindi il via una serie di siparietti tra zio e nipote, e tra il gatto del primo e Pluto, mentre sullo sfondo la minaccia di un terribile mostro incombe su Topolinia. Neanche a dirlo, sarà Topolino e sbrogliare l’intricata matassa, portando al lieto fine. Casty ci regala quindi un’avventura fresca e vivace; i disegni di Faccini sono forse poco adeguati al contesto urbano (di horror c’è ben poco nella storia), ma nel complesso si tratta comunque di una prova molto ben riuscita. A seguire, la seconda puntata di Zio Paperone e la Ventiquattrore di Paperopoli (Sisti/Ferracina) in cui la competizione prende il via e i concorrenti iniziano ad affrontare le prima difficoltà. Il ritmo è sostenuto e si avverte quindi molto l’atmosfera da gara. La narrazione finisce con un inquietante interrogativo. Minni prêt-à-porter: Una nuova boutique (Camerini/Mazzarello) ci riporta invece all’interno della Purple Boutique delle amiche di Minni, offrendoci una trama che, come nell’episodio precedente, sembra arrivare direttamente dalle pagine di Minni & Company. La cosa non sarebbe di per sé un male, ovviamente, se solo ci fosse quel minimo di sostanza che vada oltre i soliti cliché femminili a cui siamo abituati da decenni sul fumetto Disney. Tutto l’episodio si basa sulla ricerca di un nuovo negozio, mentre di moda e di prêt-à-porter non si vede chissà quanto, fatti salvi i frequenti cambi d’abito di Minni e delle sue amiche, unico “guizzo” modaiolo presente. Speriamo nelle prossime puntate. Tutto è bene quel che finisce bene Prosegue poi con altri due mini episodi Il viaggio del dollaro d’argento (Panini/Gottardo), di cui purtroppo si fa fatica a definire l’obiettivo. Non si capisce se voglia essere una storia comica, avventurosa, o corale. Anche in questo caso, non resta che attendere i prossimi sviluppi. In chiusura troviamo invece Brigitta e l’affarone del pappamondo (Macchetto/Held), storia che occupa la quota di stampo più classico dell’albo. L’intraprendente Brigitta questa volta invece che far concorrenza a Paperone ne diventa consulente negli affari, suggerendogli come risollevare i ristoranti e combattere la concorrenza. Avvenimenti serrati e finale topico, accompagnati, ahinoi, da un tratto poco convincente soprattutto su alcune espressioni in primo piano dei paperi. A completare l’albo troviamo due pagine dedicate a Bruno Prosdocimi, storico disegnatore di moltissimo materiale promozionale apparso negli anni su Topolino e sui periodici Mondadori, e un articolo molto interessante sui giochi di società antichi e su un progetto che si occupa di riscoprirli e ricostruirli fedelmente.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (32)
Esegui il login per votare

Topolino 3417

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Samu
Ombronauta

  • ****
  • Post: 762
  • Amante del bel fumetto
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Topolino 3417
    Risposta #15: Lunedì 24 Mag 2021, 20:37:04
    A fine lettura, posso dire che, secondo il mio parere, il numero di questa settimana presenta due ottime storie iniziali, mentre le altre storie si sono rivelate ben poco interessanti.

    Ma andiamo più nel dettaglio.
    La storia iniziale è davvero un gioiellino.
    Topolino e la Micio-minaccia si è rivelata una storia fresca, frizzante, bella nella sua semplicità.
    Casty è il mio Autore Disney preferito tra quelli attualmente attivi sul Topo e la sua abilità nel raccontare delle vicende frizzanti e coinvolgenti è qualcosa che riesce ad appassionarmi e che trovo, sinceramente, amabile.
    Mi piace il modo con cui scrive Topolino, come presenta il personaggio, nella sua umanità e nel suo essere, in fin dei conti, un ragazzo semplice ma che, spesso, si trova coinvolto all'interno di situazioni fuori dall'ordinario e davvero sorprendenti.
    È quello che succede nella storia di questa settimana, dove Topolino insieme al fedele Pluto e al buon Pippo, si ritroverà ad indagare su un mistero che assume delle proporzioni davvero smisurate.
    Mi è piaciuta molto la scena in cui Pluto "raccoglie" l'invito lanciato (in maniera quasi ipotetica) dal suo padrone ad "esprimersi" in qualche modo, tenendo la matita con la bocca per cercare di tracciare un identikit del "mostro" che sta allarmando Topolinia.
    Ho trovato davvero spassoso anche lo zio di Pippo, Euclippo (nome, per me, semplicemente meraviglioso) e che mi ha ricordato il "genio" dello zio Sfrizzo.
    Molto simpatico il finale della storia con Topolino che, esausto, alla presenza "surreale" di Pippo e di suo zio, esclama: -Glom! Io diventerò matto:))
    La storia è supportata, a livello grafico, dagli ottimi disegni di Enrico Faccini che, con il suo tratto espressivo e personale, riesce a trasmettere ulteriore brio e freschezza alla vicenda.  ;)

    Molto buona anche la seconda puntata de La Ventiquattrore di Paperopoli.
    Devo dire che, ad una prima lettura, non avevo compreso il comportamento di Korvacci, il quale sembrava essere più interessato a sabotare i suoi diretti concorrenti che a vincere la corsa.
    Ad una successiva ri-lettura, sono stato più attento ai particolari che ci vengono mostrati in precedenza...
    Soprattutto riguardo allo strano comportamento del suo team manager che si dilegua in maniera furtiva, quasi disinteressandosi dello sviluppo della gara.
    Come detto dall'utente Colo qualche post fa, penso anch'io che dietro alla scomparsa dei piloti ci sia il personaggio di
    Spoiler: mostra
    Amelia e posso dire che quel Korvacci, per il suo modo di esprimersi, mi ricorda fortemente Gennarino.  ;)

    Pertanto, questa storia, per me, si era rivelata piacevole già nel corso della prima lettura ma, rileggendola, l'ho apprezzata ancora di più e posso dire di averla trovata molto sfiziosa e ben costruita.

    Passando al resto, devo dire che le altre storie presenti all'interno dell'albo mi hanno annoiato.
    La serie Minni Prêt-à-porter la trovo poco interessante e, secondo la mia opinione, il personaggio di Minni, in questa serie non è che risulti chissà quanto "rilanciato".
    Sinceramente, avrei più piacere nel trovare Minni co-protagonista in qualche bel giallo con Topolino che vederla protagonista assoluta in una serie incentrata sulla moda.
    È vero, il mondo della moda non mi ha mai interessato ma tutte le storie di questa serie uscite finora le ho trovate prive di mordente e "soporifere".
    Anche la storia di questa settimana, Una nuova boutique, mi ha lasciato davvero freddo e non mi sono sentito per nulla coinvolto all'interno della vicenda narrata.

    Chiudono il numero due brevi e una storia con Brigitta protagonista.
    Per quanto riguarda il ciclo di brevi incentrato sul Viaggio del dollaro d'argento, continuo a trovarlo davvero poco intrigante, tanto che a fine lettura mi rimane sinceramente poco.
    Ed è la stessa sensazione che ho provato leggendo l'ultima storia, Brigitta e l'affarone del pappamondo.
    Il contrasto messo in campo da Rockerduck ai danni di Zio Paperone si esaurisce nel giro di poche tavole e le idee di Brigitta per aiutare Paperone le ho trovate ripetitive e poco interessanti (a partire dai loro nomi...).

    Nel complesso, posso dire che di questo numero ho apprezzato molto le due storie iniziali, che ho trovato molto gustose, intriganti e davvero ben riuscite.
    Le altre storie, invece, mi hanno sinceramente annoiato, lasciandomi davvero poco a fine lettura.

    *

    Paperinika
    Imperatore della Calidornia
    Moderatore
       (2)

    • ******
    • Post: 10475
      • Offline
      • Mostra profilo
       (2)
      Topolino 3417
      Risposta #16: Martedì 25 Mag 2021, 14:07:27
      Recensione Topolino 3417


       Introdotta da una gran bella copertina di Fabio Celoni con i colori di Luca Merli, la prima storia di questo numero segna il ritorno ai testi di Casty, accompagnato alle matite da Enrico Faccini. In Topolino e la micio-minaccia facciamo la conoscenza di zio Euclippo, scienziato temporaneamente ospite da Pippo a causa di un incidente al suo laboratorio. Prenderanno quindi il via una serie di siparietti tra zio e nipote, e tra il gatto del primo e Pluto, mentre sullo sfondo la minaccia di un terribile mostro incombe su Topolinia. Neanche a dirlo, sarà Topolino e sbrogliare l’intricata matassa, portando al lieto fine.

       Casty ci regala quindi un’avventura fresca e vivace; i disegni di Faccini sono forse poco adeguati al contesto urbano (di horror c’è ben poco nella storia), ma nel complesso si tratta comunque di una prova molto ben riuscita.

       A seguire, la seconda puntata di Zio Paperone e la Ventiquattrore di Paperopoli (Sisti/Ferracina) in cui la competizione prende il via e i concorrenti iniziano ad affrontare le prima difficoltà. Il ritmo è sostenuto e si avverte quindi molto l’atmosfera da gara. La narrazione finisce con un inquietante interrogativo.

       Minni prêt-à-porter: Una nuova boutique (Camerini/Mazzarello) ci riporta invece all’interno della Purple Boutique delle amiche di Minni, offrendoci una trama che, come nell’episodio precedente, sembra arrivare direttamente dalle pagine di Minni & Company. La cosa non sarebbe di per sé un male, ovviamente, se solo ci fosse quel minimo di sostanza che vada oltre i soliti cliché femminili a cui siamo abituati da decenni sul fumetto Disney. Tutto l’episodio si basa sulla ricerca di un nuovo negozio, mentre di moda e di prêt-à-porter non si vede chissà quanto, fatti salvi i frequenti cambi d’abito di Minni e delle sue amiche, unico “guizzo” modaiolo presente. Speriamo nelle prossime puntate.

       
      Tutto è bene quel che finisce bene

       Prosegue poi con altri due mini episodi Il viaggio del dollaro d’argento (Panini/Gottardo), di cui purtroppo si fa fatica a definire l’obiettivo. Non si capisce se voglia essere una storia comica, avventurosa, o corale. Anche in questo caso, non resta che attendere i prossimi sviluppi.

       In chiusura troviamo invece Brigitta e l’affarone del pappamondo (Macchetto/Held), storia che occupa la quota di stampo più classico dell’albo. L’intraprendente Brigitta questa volta invece che far concorrenza a Paperone ne diventa consulente negli affari, suggerendogli come risollevare i ristoranti e combattere la concorrenza. Avvenimenti serrati e finale topico, accompagnati, ahinoi, da un tratto poco convincente soprattutto su alcune espressioni in primo piano dei paperi.

       A completare l’albo troviamo due pagine dedicate a Bruno Prosdocimi, storico disegnatore di moltissimo materiale promozionale apparso negli anni su Topolino e sui periodici Mondadori, e un articolo molto interessante sui giochi di società antichi e su un progetto che si occupa di riscoprirli e ricostruirli fedelmente.



      Voto del recensore: 2.5/5
      Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
      http://www.papersera.net/wp/2021/05/25/topolino-3417/


      Ora è possibile votare anche le singole storie del fascicolo, non fate mancare il vostro contributo!


      *

      Gumi
      Cugino di Alf
      Moderatore
         (3)

      • ****
      • Post: 1389
        • Offline
        • Mostra profilo
         (3)
        Re:Topolino 3417
        Risposta #17: Mercoledì 26 Mag 2021, 20:32:03
        Molto carina la storia di Casty e Faccini. Di stampo comico, per carità, il mistero non è un mistero già dal titolo e dalla cover quindi non era evidentemente quello il focus. Ma il brio rimane indiscusso e anche con storie più quotidiane gli autori portano a casa un ottimo lavoro.

         In ogni caso spero che non siano queste le "cose forti" che riguardano casty e di cui il direttore parlava qualche tempo fa in un articolo.

        Bella la comicità ma io voglio l'avventura, il mistero le imprese che rimangono nella storia del settimanale. È difficile anche far ridere per carità, ma non è la mia tazza di tè.
        Spero quindi che finalmente ritroveremo anche Atlantide, Atomino e tutto ciò che per ora sembra, in fatti e annunci, essere rimasto chiuso nei cassetti dell'autore o perso tra le scrivanie della redazione.

        *

        Cornelius Coot
        Imperatore della Calidornia

        • ******
        • Post: 10902
        • Mais dire Mais
          • Online
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3417
          Risposta #18: Mercoledì 26 Mag 2021, 22:34:36
          Topolino e la micio-minaccia
          Questo ritorno di un Casty 'facciniano' vede emergere Pluto, addirittura capace di disegnare, ed Euclippo De Pippis, divertente non solo nei suoi esperimenti chimici ma anche nei coinvolgimenti notturni di Topolino le cui ricerche del misterioso 'mostro' portano inevitabilmente alla casa di Pippo e dello zio ospite, piuttosto scocciato da questi imprevisti di cui è ignaro responsabile. Un personaggio che potremo rivedere, visto che ha deciso di fermarsi a Topolinia sotto la direzione di Bertani, un direttore che ama riprendere diversi nuovi character in una narrazione generale fondamentalmente continuativa. 
          La 24 Ore di Paperopoli   (seconda puntata)
          Alla fine dell'episodio ci voleva un colpo di scena per smuovere una corsa sicuramente variegata ma anche, per certi versi, scontata.
          Mi chiedevo se il casco di Brigitta fosse umoristico (visto che è identico alla sua pettinatura, solo un po' più squadrato) ma ho capito che è anche necessario per riconoscere subito il personaggio, visto che con un casco normale e con la chioma nascosta sarebbe meno caratterizzato e identificabile. Ferracina ok per tutto o quasi: il suo Sganga lo vedo molto dimagrito, quasi irriconoscibile se non fosse per le piumose basettone.
          Minni prét-à-porter - Una nuova boutique
          Soggetto di un certo interesse, animato da una nuova rivalità con una coppia di fratelli stilisti piuttosto antipatici. Non so se saranno ripresi ma potrebbero essere una valida novità per i futuri episodi della serie a cui darebbero un po' di pepe. Mazzarello tratteggia tutti i personaggi intorno a Minni (sia protagonisti che comparse) con lo stampino dell'umano-canide antropomorfo. Stesso profilo, stessi occhi, stessa espressione sia per i maschi che per le femmine, a parte le dovute differenze basilari. In tutto ciò Minni appare come una 'aliena' in una città che dovrebbe essere (almeno sulla carta) quella dei topi.
          Il viaggio del Dollaro d'Argento - La grande corsa + In un'altra città
          Il primo episodio vede Nonno Bassotto 'stanato' dalla tv in uno di quei covi che gli sono cari ma che possono diventare improvvisamente pericolosi anche per lui. Il secondo vede una 'Macchietta' che fa rimpiangere addirittura quella inseguita decenni or sono da Maga Magò. Gottardo più convincente nei suoi disegni Facebook che sul libretto.
          Brigitta e l'affarone del Pappamondo
          Pallida copia delle storie brigittesche che furono, quelle 'triangolari' dove Rockerduck è al posto di Sganga e la McBridge agisce non contro ma a favore di Paperone. Held ok anche per un Pappamondo quasi angosciante mentre è da bocciare riguardo Lusky: il bel segretario di Rockerduck trasformato in un Battista moro, con tanto di nasone proboscidale! Inguardabile e mi chiedo come un disegnatore esperto possa aver compiuto uno scempio simile.
          « Ultima modifica: Mercoledì 26 Mag 2021, 22:45:01 da Cornelius Coot »

          *

          Anapisa
          Gran Mogol

          • ***
          • Post: 657
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3417
            Risposta #19: Mercoledì 26 Mag 2021, 23:50:04
            Arrivato alla mia cassetta postale oggi, insieme al numero in edicola questa settimana, il 3418.
            Cover stupendissima, colorata magistralmente.
            Divertente il che aria tira della Silvia Ziche in apertura.
            La prima storia della super coppia Casty-Faccini gradevolissima, un mistero non mistero - dato che il caso agli occhi del lettore è presto risolto - che non saprei neanche come classificare. È un mix ben riuscito di vari stili narrativi, con gli inconfondibili e intriganti disegni di Enrico Faccini.
            La 24 ore di Paperopoli non mi aveva preso la scorsa puntata, e continua a non prendermi.Per me si poteva passare direttamente al finale che si è rivelato essere parecchio intrigante.
            Simpaticissima la doppia breve puntata del dollaro d'argento.Trovare in apertura un elenco di polli mi ha divertito un bel po'  ;D
            Temevo di trovare una storia glassata per la serie della boutique di Minni invece mi son dovuta ricredere, è stata piacevole e motivante.
            Mi domando come mai - ma io non ho letto le precedenti della serie - non vengano utilizzate le poco disegnate Clarabella e Chiquita al posto delle due nuove protagoniste.
            Brigitta e il pappamondo carinissima e scorrevole anche questa, con un Paperone meno riluttante alle avances di Brigitta.
            Si è rivelato un buon numero questo 3417.



            « Ultima modifica: Mercoledì 26 Mag 2021, 23:55:36 da anapisa »

            *

            Axios
            Bassotto

            • *
            • Post: 8
            • Esordiente
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3417
              Risposta #20: Lunedì 7 Giu 2021, 21:43:37
              Chi si ricorda che Korvacci era già apparso come arbitro di calcio in "Zio Paperone, Amelia e la coppa del Mondor" in Topolino 3264, 5, 6?

              *

              Samu
              Ombronauta

              • ****
              • Post: 762
              • Amante del bel fumetto
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino 3417
                Risposta #21: Lunedì 7 Giu 2021, 22:37:03
                Chi si ricorda che Korvacci era già apparso come arbitro di calcio in "Zio Paperone, Amelia e la coppa del Mondor" in Topolino 3264, 5, 6?
                In effetti, il nome del pilota della "Ventiquattrore di Paperopoli" mi ricordava qualcosa ma non riuscivo a collegarlo al nome dell'arbitro che compare nella bella storia da te ricordata.
                Anche se il personaggio presente nella "Coppa del Mondor" si chiamava (Lugubre!  :))) Corvacci, con la C.  :)

                *

                Grande Tiranno
                Ombronauta
                   (1)

                • ****
                • Post: 766
                • Sfortunato creaturo!
                  • Online
                  • Mostra profilo
                   (1)
                  Re:Topolino 3417
                  Risposta #22: Mercoledì 16 Giu 2021, 22:38:04
                  Questo è il teaser di Casty e Faccini per la Miciominaccia.

                  Ciao!

                  Il Grande Tiranno

                  Catturamento Catturamento!

                   

                  Dati personali, cookies e GDPR

                  Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                  Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                  Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.