Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
2 | |
3 | |
2 | |
5 | |
2 | |
4 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |

Topolino 3450

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Samu
Diabolico Vendicatore
PolliceSu   (1)

  • ****
  • Post: 1412
  • Amante del bel fumetto
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu   (1)
    Topolino 3450
    Mercoledì 5 Gen 2022, 16:31:20
    Sommario

    Il Viaggio del Pippon-Tiki - Seguendo il sole (Primo episodio)
    Soggetto e sceneggiatura di Sergio Cabella
    Disegni e supervisione colore di Ivan Bigarella

    Cronache degli Antichi Regni - Il centro del mondo (Capitolo II)
    Da un'idea di Alex Bertani
    Soggetto e sceneggiatura di Alessandro Sisti
    Disegni e supervisione colore di Francesco D'Ippolito

    MIAO - Cronache feline: Lasciare il segno
    Soggetto e sceneggiatura di Pietro B. Zemelo
    Disegni di Enrico Faccini

    Archimede e il Deposito da conquistare
    Soggetto e sceneggiatura di Massimiliano Valentini
    Disegni di Blasco Pisapia

    Il Gran Mogol e l'inno delle Giovani Marmotte
    Soggetto e sceneggiatura di Davide Aicardi
    Disegni di Giulia La Torre

    Topolino, Le Origini - Un eroe un po' per caso
    Soggetto e sceneggiatura di Danilo Deninotti
    Disegni di Ottavio Panaro

    Copertina (Disegno di Ivan Bigarella; colori di Andrea Cagol):

    *

    Atius
    Gran Mogol
    PolliceSu   (2)

    • ***
    • Post: 701
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu   (2)
      Re:Topolino 3450
      Risposta #1: Giovedì 6 Gen 2022, 11:45:13
      Bigarella mostruoso.
      O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

      *

      ArtoriasTheAbyssWalker
      Sceriffo di Valmitraglia
      PolliceSu

      • ***
      • Post: 291
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu
        Re:Topolino 3450
        Risposta #2: Sabato 8 Gen 2022, 17:49:19
        Che ha fatto di male questo topolino per essere cancellato dagli annali storici? :'(

        *

        Micio Nero
        Giovane Marmotta
        PolliceSu

        • **
        • Post: 159
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu
          Re:Topolino 3450
          Risposta #3: Sabato 8 Gen 2022, 18:37:54
          Che ha fatto di male questo topolino per essere cancellato dagli annali storici? :'(

          Forse perchè dopo le lunghe discussioni ed i bei numeri delle ultime settimane, questo è un numero abbastanza anonimo...

          Il Viaggio del Pippon-Tiki è certamente disegnata benissimo, ma per ora mi sembra la solita avventura marinaresca. Non è passato tantissimo tempo dalla pubblicazione dell'ottima parodia del viaggio di Magellano, forse si sarebbe potuto aspettare un po' più a lungo prima di pubblicarla.

          La seconda parte di Cronache degli Antichi Regni mi è parsa un po' caotica. La prima parte mi era piaciuta moltissimo, ma in questo episodio ci sono continui cambi di scena e un alto numero di personaggi, e ciò non rende facile la lettura.

          Il resto delle storie lo trovo personalmente abbastanza dimenticabile. MIAO - Cronache feline si salva solo grazie al cameo di due personaggi purtroppo dimenticati che non mi dispiacerebbe rivedere più spesso.

          Archimede e il Deposito da Conquistare è simpatica, ma la trama l'abbiamo già vista, e personalmente non mi piace molto lo stile di Piasapia (de gustibus....).

          Il Gran Mogol e l'inno delle Giovani Marmotte ripropone il Qua musicista della continuity bertaniversiana, ma non ha molto come storia... il Gran Mogol e Qua creano un nuovo inno per le GM. Fine.

          Topolino, Le Origini, l'ho già detto altrove, per me è una delle serie più inutili degli ultimi anni, insieme a Young Donald Duck. Leggo tutti gli episodi e provo a trovarci qualcosa di interessante, ma proprio non ci riesco, mi dispiace...  :(
          Alla barba spaziale!

          *

          Samu
          Diabolico Vendicatore
          PolliceSu

          • ****
          • Post: 1412
          • Amante del bel fumetto
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu
            Re:Topolino 3450
            Risposta #4: Sabato 8 Gen 2022, 19:56:51
            Di questo numero ho apprezzato di più le storie brevi rispetto alle lunghe.
            Per quanto riguarda le due storie iniziali posso dire che entrambe presentano dei disegni molto belli, freschi, vivaci ed anche accattivanti però in merito alle sceneggiature non mi hanno lasciato granché, non riuscendo a coinvolgermi più di tanto in quello che stavo leggendo.
            E la stessa considerazione vale anche per la storia conclusiva, con un episodio forse anche migliore del precedente della serie ma che comunque si mantiene in linea con la mia sostanziale indifferenza nei confronti del ciclo di Topolino, Le Origini.
            Non voglio apparire troppo duro poiché leggo tutte le storie con la massima buona volontà possibile però, in questo numero, onestamente, non ho ritrovato dei motivi particolari per ricordare qualcosa di intrigante o che sia riuscito a catturare la mia attenzione nelle storie lunghe in esso presenti.

            Le storie brevi invece le ho trovate più riuscite.
            Carina la ten-page di Valentini e Pisapia sul "Deposito da conquistare" e molto simpatica la storia con protagonista il Gran Mogol e il Generale Qua, mi ha fatto piacere leggere una storia a sfondo musicale e, per quanto sia semplice, l'ho sinceramente apprezzata.
            Va da sé che la migliore del numero, per il mio giudizio, sia il nuovo episodio del ciclo MIAO, di Zemelo e Faccini.
            Malachia è un personaggio veramente simpatico (oltre che tenero e furbo al tempo stesso) e mi fa davvero piacere rivederlo in pianta più o meno stabile all'interno del settimanale.
            Faccini si conferma sempre molto bravo ad animare il gatto di casa di Paperino, restituendo al lettore tutta la sua vivacità e la sua simpatia, andando di pari passo con una sceneggiatura molto graziosa di Zemelo, con una vicenda a sfondo domestico e quotidiano che devo dire mi ha restituito una lettura molto gradevole e genuina, lasciandomi con un bel sorriso una volta conclusa la storia.  :)

            *

            Cornelius Coot
            Imperatore della Calidornia
            PolliceSu

            • ******
            • Post: 11428
            • Mais dire Mais
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu
              Re:Topolino 3450
              Risposta #5: Sabato 8 Gen 2022, 21:41:21
              Questo è un numero particolare perché le storie quotidiane (quelle che preferisco) sono le tre brevi centrali mentre le tre lunghe più importanti sono un fantasy, una rilettura di una storica traversata e una serie ambientata nel passato. Però... devo ammettere che nessuna di queste ultime mi ha deluso o annoiato come temevo. Sarà per delle trame un po' più articolate dei tipici plot di genere, sarà per l'utilizzo di personaggi non convenzionali come Gilberto, Zia Topolinda, Gancio (quest'ultimo protagonista in apertura e in chiusura d'albo), Zio Mortimer (peccato solo un cameo) e Reginella. La sovrana, dal momento che la sua saga pare aver avuto termine, potrà essere 'reperibile' solo in storie fantasy e in costume (come la passata Paperina di Rivondosa della Ziche). E allora, in questi casi (ma solo in questi casi) ben vengano.
              Il viaggio del Pippon-Tiki - Seguendo il Sole   (primo episodio)
              Le prime notizie che ebbi sul Kon-Tiki furono grazie al Topo dei primi '70 dove i paperi di Martina e Scarpa (sicuro il secondo, quasi il primo) avevano imbastito un viaggio simile che rimase impresso nella mia mente di bambino quasi decenne. Non ricordo il titolo di quella storia (lancerò un appello nel topic delle Sfide) ma è sufficiente per approcciarmi positivamente a questo soggetto di Sergio Cabella che ripercorre le gesta del navigatore norvegese Thor Heyerdhal nel 1947 (ottimo il redazionale che segue). Pippo è il principale protagonista e non è un caso, visto che in questi ultimi tempi ha spesso preso le redini di riletture disneyane di vari romanzi soprattutto di mare, interpretando personaggi più risoluti che strambi. Sembra aver trovato un suo ideale alveo di protagonismo proprio in questo genere più che nelle storie quotidiane del presente.
              Cronache degli Antichi Regni - Il Centro del Mondo   (secondo episodio)
              L'unico regno che ancora non conoscevamo, quello insulare di Ondalya, vede come regnante Reginella Acquamarina il cui rapporto con Paperhin è, anche nel fantasy, piuttosto indecifrabile: amoroso secondo i nipotini, amicale secondo il protagonista (che gioca in difesa). Per quanto invaghita di lui (senza alcun cuoricino, invero) è ferma nel respingere una sua precisa richiesta. La presenza di Gastalder (alias Gastone), rappresentante vastiplanese a Ondalya, sembra inizialmente ripetere lo schema 'triangolare' e 'reale' con Paperina, sebbene egli risulti piuttosto antipatico alla sovrana isolana. E alla fine della puntata Reginella Acquamarina avrà motivo di aumentare l'antipatia verso il cugino di Paperhin.
              MIAO Cronache Feline - Lasciare il segno
              Malachia sempre più 'vandalo', per quanto le reazioni di Paperino, comprensibili su graffi a tende e divani, risultano esagerate quando si tratta di staccionate e alberi (che vista acuta, fra l'altro!) Sicuramente più comprensibili, in questo caso, i timori di Cip e Ciop. Serie davvero carina anche quando Faccini si 'limita' ai disegni (eccellenti). Dunque un bravo a Zemelo, sperando che queste brevi feline possano essere racchiuse in un Vatt specifico.
              Archimede e il Deposito da conquistare
              Breve nevosa e un po' surreale, comunque gradevole da seguire anche grazie ai dinamicissimi disegni di Blasco Pisapia. Uno dei Bassotti si dimostra molto abile nell'arte del travestimento, sebbene l'imitato non si riconosca in quella maschera (apparentemente identica all'originale).
              Il Gran Mogol e l'inno delle Giovani Marmotte
              La marnotta Qua non smentisce le sue passioni musicali e regala al Gran Mogol l'inno vincente delle Marmotte di tutto il Calisota. Ottima Giulia La Torre che ha ben studiato "L'Arte di Andrea Freccero".
              Topolino le Origini - Un eroe... un po' per caso
              Deninotti 'scomoda' Zio Mortimer dal West per trasferirlo in una gioielleria di Topolinia e fargli fare solo un cameo. Si poteva approfondire il rapporto con la giovanissima nipote Minni ma tant'è. Sono cosi numerose le situazioni pericolose in cui il giovane Mickey e il suo nuovo amico Pippo sono invischiati che non c'era il modo e il tempo (nonostante i vari episodi di questa serie). Interessante la confessione di un ladruncolo amico di Gancio (all'epoca poco simpatico a Basettoni, anche perché vive nella zona malfamata del porto) che decide di collaborare con la polizia per sfuggire a debiti e ricatti della malavita (oltre al carcere), pur sapendo di dover poi essere inserito nel programma protezione testimoni. Uno spaccato reale in un poliziesco... d'epoca (anni '70... anni '90... boh?!)
              « Ultima modifica: Domenica 9 Gen 2022, 11:38:25 da Cornelius Coot »

              *

              Anapisa
              Cugino di Alf
              PolliceSu

              • ****
              • Post: 1174
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu
                Re:Topolino 3450
                Risposta #6: Lunedì 10 Gen 2022, 00:42:47
                Il primo numero dell'anno ci regala una magnifica cover legata alla prima storia dell'albo, il viaggio di Pippon Tiki - seguendo il sole.Inizio subito dicendo che ho trovato coinvolgente questa storia, emozionante in certi punti, i viaggi attraverso il mare creano sempre emozioni contrastanti.Per me è un sì, ottimo il redazionale che ne segue,apprezzo quando ci sono approfondimenti storici, soprattutto se sono così chiari e concisi.Per non parlare delle illustrazioni,eccellentissime, con proiezioni da ogni possibile angolazione.
                Il secondo capitolo delle cronache degli antichi regni, dopo una scoppiettante ed interessante prima parte,prosegue piuttosto bene anche se trattasi di un episodio centrale, dove non inizia e non finisce niente.Da aggiungere però che questa seconda parte ci permette di conoscere il nuovo clan del regno di Ondalya,
                Spoiler: mostra
                governato da Reginella (mai una gioia), trovo azzeccato l'utilizzo di questo tormentato personaggio in questo contesto narrativo.

                Molto carina la breve di Malachia, Zemelo continua a farmi divertire narrando le gesta di questo gatto dal comportamento comune.Faccini continua a rappresentare al pieno le buffe situazioni.Sperando poi di rivedere gli inquilini del tronco dell'albero, avrei apprezzato anche una mega sfuriata di Paperino, ma non si può avere tutto  :P.
                Le due restanti storie riguardanti Archimede e il deposito da conquistare e l'inno delle giovani marmotte sono storie brevi, graziose,leggere.
                Mentre l'ultima purtroppo, come il precedente capitolo di Topolino le origini, ho faticato a seguirla.Pubblicata a troppa distanza dai precedenti capitoli, e con troppe citazioni che quindi non ho afferrato,dato non mi ricordavo cosa succedesse negli episodi precedenti.
                Protagonista della storia un Basettoni piuttosto ostile e insofferente nei confronti di Topolino.
                Concludo con un apprezzamento anche al che aria che tira, che mi diverte sempre di più.

                *

                Paolo
                Flagello dei mari
                Moderatore
                PolliceSu   (2)

                • *****
                • Post: 4586
                • musrus adroc
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu   (2)
                  Topolino 3450
                  Risposta #7: Lunedì 10 Gen 2022, 12:59:07
                  Recensione Topolino 3450


                   Spicca, nel primo numero dell’anno, l’avventura del Kon-Tiki rivisitata con i personaggi Disney da parte di Sergio Cabella (sceneggiatura) e Ivan Bigarella (disegni).

                   In attesa di vedere se lo svolgimento della storia seguiterà ad essere simile a quello del film che narra le gesta dell’avventuriero Thor Heyerdahl e del suo equipaggio, alla ricerca della conferma della sua teoria sulle migrazioni dei popoli precolombiani verso le isole del Pacifico, prendiamo atto del fatto che Il viaggio del Pippon-Tiki si inserisce nel ricco filone di storie di viaggio, sempre più presenti sul settimanale: dalla serie di Topolino giramondo, una delle più interessanti novità degli ultimi due anni, alla recente Paperin Pigafetta.

                   Spesso però – come in questo caso – non sono i personaggi Disney veri e propri a vivere le avventure, ma dei loro alter-ego che vengono utilizzati per interpretare i protagonisti di vicende già narrate in altri ambiti, rischiando di non riuscire sempre a far combaciare il character originario con quello che siamo abituati a conoscere.

                   In questo caso un Pippo forse fin troppo compassato nel ruolo di Heyerdahl sembra non essere la scelta migliore; eccellente invece la scelta di Gancio per la parte di Hesselberg, perfetto Orazio-Haugland, e divertente Topolino-Watzinger.

                   
                  Un comandante molto sereno…

                   La storia inizia con una scelta abile ed originale sul piano narrativo, cambiando in poche pagine tre ambiti temporali diversi, con agilità e senza disorientare il lettore, e trova il suo punto migliore nella prima vignetta di pagina 13, con una prospettiva che consente a Bigarella di fare sfoggio delle sue abilità di disegnatore, che non sono poche: la New York del 1947 è resa magnificamente, si scorge anche il Guggenheim Museum nella 5th Avenue, sempre nella già citata pagina 13; un’altra notevole panoramica si trova a pagina 17. Aspetto con curiosità le prossime puntate per vedere qualche altra bella tavola, stavolta a tema marinaresco.

                   Un plauso anche all’articolo di approfondimento della storia, sia per i contenuti, sia per la forma, che accompagna ai paragrafi di divulgazione una serie di mini schede con disegni e frasi brevi che abbattono gli ostacoli alla lettura dei più giovani.

                   Proseguono le Cronache degli antichi regni (Sisti/D’Ippolito), che portano avanti il loro compito di “accompagnare” il gadget legato ai segni zodiacali: il numero dei personaggi coinvolti, la novità delle ambientazioni e i frequentissimi cambi di set non aiutano né la scorrevolezza della lettura, né il coinvolgimento del lettore, tranne che per la parte centrale, la missione di Paperhin a Ondalya, dove lo sviluppo narrativo continuato in un numero adeguato di tavole riesce a essere maggiormente fruibile. D’Ippolito ai disegni realizza allo stesso tempo cose egregie, in particolare le ambientazioni, e cose che mi convincono meno, come il Topolino di pagina 45, eccessivamente “filiforme”.

                   
                  Naturalmente…

                   A proposito delle ambientazioni di D’Ippolito, ho notato una certa similitudine nell’approccio con quanto visto in Mickey e la terra degli antichi, e mi piace pensare che la pubblicità del volume che la propone anche in Italia sia stata posta non a caso immediatamente dopo la tavola conclusiva di questa puntata con una bella pagina di pubblicità: le vignette estratte dall’albo sembrano delle figurine per quello che potrebbe essere un album di tutto rispetto!

                   Le altre storie, che vedono come protagonisti Malachia, Battista e il Gran Mogol sono ben poca cosa: se questi personaggi sono da sempre considerati secondari un motivo ci sarà, volersi sforzare a farli diventare a tutti i costi protagonisti è una scelta che non è nuova, e che mi riporta alla mente storie veramente di scarso valore che si sono succedute sul settimanale da… sempre: i più giovani non ricorderanno Prospero Chiacchiera, o i Bassottini, o ancora il Prode Cavaliere, ma – ahiloro – hanno ben presenti Battista e Lusky supereroi, Pipwolf, i Duckies… Tutti fallimenti più o meno annunciati, e il motivo è chiaro: non sono personaggi con uno spessore narrativo sufficiente a reggere una storia.

                   Il Gran Mogol fu una brillante intuizione di Barks per deridere il pomposo potere autoproclamato e autocelebrante, Battista era una “spalla” di Paperone utile a dare il tempo comico ai momenti di disperazioni esagerate del suo datore di lavoro, Malachia era un geniale espediente di Kinney per fare il “controcanto” razionale alla follia di Paperoga o per spostare il focus di un disastro “fuori campo” su un’altra vignetta. Volerne fare dei protagonisti non credo possa portare a risultati di rilevo, e finisce con il penalizzare l’impressione complessiva del settimanale tout court.

                   
                  Anche io mi ero dimenticato di loro… ed andava bene così!

                   Mi astengo infine dal commentare l’ennesimo WTF rappresentato da Topolino le origini, non perché questa serie di storia compia chissà quale delitto di “lesa maestà” nei confronti di Gottfredson (… in realtà lo compie, ma non è questo il punto) ma perché sembra scadere spesso e volentieri nel puro fan service, con imbarazzanti strizzate d’occhio agli autoproclamati lettori-filologi, inserendo episodi e personaggi in maniera del tutto gratuita.

                   Lo zio Mortimer di questa settimana ne è la dimostrazione più elementare: appare in una sola vignetta ed è esattamente lo stesso Zio Mortimer, abiti compresi, di Topolino contro Wolf, storia che dovrebbe svolgersi in un’ambientazione precedente di… cinquant’anni rispetto a questa, a giudicare dal look di Mickey. Beffa finale, la tavola di chiusura accanto alla pubblicità della ristampa di Mickey Mouse Mistery Magazine, quella sì un’opera capace di lasciare emozioni e creare nuovi appassionati alla lettura di Topolino.

                   Chiude il fascicolo l’anteprima della prossima storia di autrice completa di Silvia Ziche, verso la quale nutro la speranza che si possa finalmente godere di una bella prova dell’autrice vicentina, da fin troppo tempo “reclusa” nell’ambito del Che aria tira a…, operazione che dopo tanti anni inizia a mostrare un po’ la corda.



                  Voto del recensore: 2.5/5
                  Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
                  https://www.papersera.net/wp/2022/01/10/topolino-3450/


                  Ora è possibile votare anche le singole storie del fascicolo, non fate mancare il vostro contributo!

                  Orrore! Panzaal non è Panzaal!

                  *

                  Dippy Dawg
                  Dittatore di Saturno
                  PolliceSu

                  • *****
                  • Post: 3081
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu
                    Re:Topolino 3450
                    Risposta #8: Lunedì 10 Gen 2022, 13:04:14
                    La (carinissima!) storia di Malachia mi ha ricordato quando, tanti anni fa, avevo una piscinetta gonfiabile sul terrazzo, e ogni tanto i gatti dei vicini sconfinavano e me la bucavano! Gli unici gatti che ho mai odiato in vita mia! ;D

                    Per il resto, a parte le prime due storie a puntate che evito di commentare (ho verificato che è meglio aspettare la fine, per evitare di dire stupidaggini!), una nota di merito per la simpatica Un deposito da conquistare e una di demerito per la francamente inutile storia dell'Inno delle GM...

                    Ci sarebbero da dire due parol(acc)e anche su Topolino le origini, ma mi limito a rallegrarmi che sia quasi finita!

                    Ah, anche un applauso a Silvia Ziche per un Che aria tira ancora più divertente del solito (il che è tutto dire)! ;D ;D ;D
                    Io son nomato Pippo e son poeta
                    Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
                    Verso un'oscura e dolorosa meta

                    *

                    Texor
                    Brutopiano
                    PolliceSu

                    • *
                    • Post: 48
                    • Esordiente
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu
                      Re:Topolino 3450
                      Risposta #9: Lunedì 10 Gen 2022, 17:32:54
                      Citazione
                      Chiude il fascicolo l’anteprima della prossima storia di autrice completa di Silvia Ziche, verso la quale nutro la speranza che si possa finalmente godere di una bella prova dell’autrice vicentina, da fin troppo tempo “reclusa” nell’ambito del Che aria tira a…, operazione che dopo tanti anni inizia a mostrare un po’ la corda.
                      Non sono d'accordo ..... sarebbe un vero peccato .
                      « Ultima modifica: Lunedì 10 Gen 2022, 20:14:10 da Gumi »

                      *

                      Laptek
                      Brutopiano
                      PolliceSu

                      • *
                      • Post: 37
                      • Esordiente
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                      PolliceSu
                        Re:Topolino 3450
                        Risposta #10: Lunedì 10 Gen 2022, 20:22:59
                        Buonasera a tutti guys :)
                        Questo numero non mi è molto piaciuto, oltre la storia di Archimede e Topolino le Origini, sono rimasto molto deluso.
                        -La prima storia la trovo terribile sotto l’aspetto figurativo: io ho un debole per i disegni dei tramonti, dei cieli stellati, del mare, sia esso calmo che mosso. Qui sono stati resi nella maniera più asettica possibile, zero emozioni, zero coinvolgimenti (i disegni fluidi di Mottura ti accompagnano dolcemente nella vignetta ad esempio, ma non voglio fare paragoni inutili, era solo per fare un esempio) e troppa semplicità. Sul piano narrativo è l’ennesima avventura marinaresca in cui ci sarà il maremoto, qualche agguato e tutto finisce a rosa e fiori. Non che mi dispiaccia, ma abbiamo avuto due storie bellissime (Paperin Pigafetta e Topolino Giramondo) a troppa breve distanza, come primo numero dell’anno non lo trovo per nulla adeguato.
                        -Cronaca degli antichi regni mi è piaciuta, ma un po’ troppo confusionaria e piena di personaggi, avrei preferito qualcosa di più lineare
                        -La storia di Malachia è quella che ho letto con meno simpatia, non mi piace per nulla il personaggio nè le storie.
                        -La storia delle GM l’ho trovata ridicola: il grande che fa il boomer e il piccolo che lo asseconda...mah
                        -Archimede invece è stata una storia molto simpatica, i disegni non mi fanno impazzire, ma è stata piacevole.
                        -Topolino le Origini è stata la storia che ho preferito. Non mi dilungo molto perchè c’è un topic intero su questo. Mi è piaciuto sia per la conclusione dell’affare dei Docks sia per la mini-avventura di Topolino sia per come va avanti la serie (avendo dato il primo e vero segno di “vita” del Topolino che conosciamo). Prima del mio topic tutte le recensione erano basate su paragoni infondati, ora la musica è cambiata e ora è tutta una ripetersi di “fan service”, quando poi, a mio avviso, non è così, o comunque era ler adeguarsi alle critiche (e mi fermo qui). C’est la vie, spero ci sia un degno finale).
                        In conclusione un numero appena sufficiente, spero che quello di questa sett sia più interessante.

                        *

                        Micio Nero
                        Giovane Marmotta
                        PolliceSu   (2)

                        • **
                        • Post: 159
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu   (2)
                          Re:Topolino 3450
                          Risposta #11: Lunedì 10 Gen 2022, 21:47:37
                          i più giovani non ricorderanno Prospero Chiacchiera, o i Bassottini, o ancora il Prode Cavaliere [...]

                          Il Prode Cavaliere da bambino mi piaceva un sacco!  ;D

                          E anche personaggi come Cip e Ciop, Ezechiele e Lupetto, eccetera. Certo, i tempi sono cambiati e non mi aspetto di rivedere le loro storie con frequenza (e sicuramente non in qualche "saga" infinita come va di moda fare ultimamente con altri personaggi), ma una breve ogni tanto o piccole apparizioni come nella storia di questa settimana, per me sicuramente ci possono stare. Il mondo dei personaggi Disney è talmente vasto che ridurlo a "paperi e topi" mi sembra un rinnegare la grande, ormai quasi centenaria tradizione dei cartoni e fumetti Disney.
                          Alla barba spaziale!

                          *

                          Samu
                          Diabolico Vendicatore
                          PolliceSu   (7)

                          • ****
                          • Post: 1412
                          • Amante del bel fumetto
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                          PolliceSu   (7)
                            Re:Topolino 3450
                            Risposta #12: Lunedì 10 Gen 2022, 21:49:31
                            -Topolino le Origini è stata la storia che ho preferito. Non mi dilungo molto perchè c’è un topic intero su questo. Mi è piaciuto sia per la conclusione dell’affare dei Docks sia per la mini-avventura di Topolino sia per come va avanti la serie (avendo dato il primo e vero segno di “vita” del Topolino che conosciamo). Prima del mio topic tutte le recensione erano basate su paragoni infondati, ora la musica è cambiata e ora è tutta una ripetersi di “fan service”, quando poi, a mio avviso, non è così, o comunque era ler adeguarsi alle critiche (e mi fermo qui). C’est la vie, spero ci sia un degno finale).
                            Che tutte le recensioni negative espresse sul Forum su "Topolino, le Origini" siano solo il frutto di una comparazione con storie e Autori del passato (Gottfredson, Scarpa e via dicendo...) non è vero.
                            Io per esempio non ricordo di aver mai messo in relazione i vari episodi di questa serie con il passato "storico" del Topolino personaggio poiché, come è stato anche detto sul topic da te creato, ciò che si contesta maggiormente alla serie è la mancanza di brio, ritmo, vivacità, di qualcosa che possa intrigare il lettore e rendergli la lettura quantomeno interessante e meritevole di essere ricordata.
                            Io lo dico apertamente: se una storia non riesce a prendermi e a lasciarmi un bel ricordo di sé, questo non è dovuto alla mancanza di "continuità filologica" [che se una storia è bella, lo è a prescindere da eventuali confronti con storie ed Autori che hanno fatto la Storia di quel determinato personaggio] bensì proprio al fatto che non è riuscita ad appassionarmi e a coinvolgermi in quanto stavo leggendo.
                            Questa è la mia opinione sulla serie e questi i motivi per cui con me non riesce ad "attecchire", motivi scevri da qualsivoglia comparazione tra queste sopra citate Origini e le storie più storiche e rappresentative del Topolino personaggio.  ;)

                            *

                            Laptek
                            Brutopiano
                            PolliceSu

                            • *
                            • Post: 37
                            • Esordiente
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                            PolliceSu
                              Re:Topolino 3450
                              Risposta #13: Martedì 11 Gen 2022, 00:33:02
                              Bisogna vedere cosa s’intende per vivacità. Per me vivacità è anche una piccola evoluzione del personaggio o una piccola avventura che riesce a raccontare qualcosa. Per il ritmo, sono convinto che siano state le pubblicazioni troppo frammentate a renderlo così, io ho letto tutto d’un fiato le prime 6-7 storie e avevano un certo senso. Comunque, fossero state così le recensione, sarebbe stato tutto bello e tranquillo, tu la trovi noiosa, io no, e amen, sono gusti. Ma ti garantisco che una marea di critiche erano rivolte alla continuità pseudofilologica (che qualcuno vuole arrogarsi il diritto di dire cosa sia o non sia quando poi non esiste nemmeno ahaha) e solo in ultimo si criticava ritmo e contenuti, come se fossero una conseguenza e non il tema centrale. Se vuoi ti dico i numeri delle uscite e controlli. Per questo ho aperto il topic, per far vedere tutto sotto un’altra luce e far vedere il bello che ho visto, era un invito a cogliere quello che ho colto io, senza fare la supponenza tipica, invece, di chi idolatra alcuni autori e vuole far credere che esista una superiorità su chi legge certe storie o meno. Del Topolino sempre stiamo parlando, non dimentichiamocelo ahaha La storia di questa settimana è stata migliore di quelle di passaggio tra affare dei docks e i primi lavoretti, che effettivamente dicevano poco o nulla, ora mi auguro finiscano chiudendo alcuni interrogativi, almeno per completezza :)

                              *

                              Castyano
                              Pifferosauro Uranifago
                              PolliceSu   (6)

                              • ***
                              • Post: 412
                              • Tripomponato
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                              PolliceSu   (6)
                                Re:Topolino 3450
                                Risposta #14: Martedì 11 Gen 2022, 16:02:22
                                Io la supponenza la leggo solo nei tuoi post.
                                "Chissà che cosa stava cercando Moby Dick?"

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.