Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
3 | |
2 | |
4 | |
5 | |
2.5 | |
4 | |
3.5 | |
4.5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
01
02
03
04
05
06
07

08

09

10

11

12

25
13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25


Le serie imperdibili 1 - Le Tops Stories - Recensione di Manuel Crispo

Negli anni Novanta fu il telefono cellulare: i ristoranti di tutto il mondo si riempirono di maleducati che urlavano, ma era iniziata una rivoluzione che dura tutt’ora. Prima erano state le macchinette Polaroid, il chiodo, la radio a transistor, il ricettario Carnacina, l’orologio da polso, la gonna svasata a campana, gli stivaletti Balmoral. Nel Cinquecento era fondamentale possedere almeno uno schizzo di Botticelli in salotto, e al tempo degli antichi romani non eri nessuno se non avevi l’ultimo modello di gladio iberico. Oggi, all’inizio del 2022, il “must-have” è rappresentato dal primo volume di una nuova collana a fumetti, Le serie imperdibili. Prima di analizzare il volume in sé e lanciare qualche breve spunto sulle storie contenute (le prime tre avventure del ciclo delle Tops Stories, Topolino e la pietra di Sbilenque, Topolino e il flauto di Omar e Topolino e il segreto della settima meteora, tre opere che fanno parte del bagaglio irrinunciabile di ogni appassionato di fumetto Disney che si rispetti – ma non è mai inutile parlarne) mi piacerebbe spendere due parole sul romanziere marxista Peter Kolosimo, nominato a pagina 14. Questo nome, pseudonimo di Pier Domenico Colosimo, potrà oggi dire poco, ma appartiene ad uno scrittore italiano molto amato dai nostri padri. Prima di diventare uno degli autori più popolari della seconda metà del Novecento, Kolosimo fu uno dei 7.500 partigiani armati che dal 1942 fino all’arrivo dell’Armata Rossa lottarono per la liberazione della Boemia e della Moravia occupate dai nazisti; in seguito, fu direttore di Radio Capodistria e gestì la rivista di mistero Pi Kappa (poche ragazze da quelle parti, direte voi). I suoi visionari romanzi, a metà strada fra la saggistica allucinata e la fantascienza delirante, vinsero premi e furono tradotti in oltre sessanta paesi. I titoli sono cose come Astronavi sulla preistoria, Italia mistero cosmico, Civiltà del silenzio. Lo scrittore veneto Giorgio Pezzin, altro autore popolare cui questo volume è totalmente dedicato, ammette di avere un debito con le storie di Kolosimo, come d’altronde buona parte del fumetto popolare di fine secolo. Dirò di più: il suo personaggio Top de Tops, parente inglese del nostro Topolino, sembra proprio una versione Disney dello stesso Kolosimo. Summer on a solitary beach Poliglotta, colto, avventuroso, non estraneo all’uso delle armi, amante della libertà, considerato un ciarlatano: a vederli così, accostati l’uno all’altro, le similitudini appaiono lampanti. Eppure, non vi avrei mai pensato se lo stesso Pezzin non avesse rivelato in questo volume l’importanza che i romanzi allucinati di Kolosimo hanno avuto nella costruzione della piastra di Petri nella quale è cresciuto il personaggio di de Tops, il misto di alchimia e fantascienza, magia e fantarcheologia che costituiscono il nerbo delle sue avventure. Nelle numerose pagine di contenuti inediti presenti in questo primo volume delle Tops Stories c’è molto, molto di più. Ci sono i soggetti originali delle storie proposte, grazie ai quali possiamo apprezzare tutte le differenze intercorse fra il concept iniziale e la versione disegnata e andata in stampa (lo sapevate che in origine de Tops di nome si chiamava “Topolino”?; e lo sapevate che in origine Il segreto della settima meteora era molto diversa, e fra i banditi che cercavano di predare il monastero c’era un parente di Gambadilegno?); ci sono delle introduzioni scritte dallo stesso Pezzin, utilissime per conoscere retroscena e fonti di ispirazione; ci sono dei commenti, in cui lo stesso autore elenca a grandi linee le modifiche redazionali e le giudica sulla base della riuscita. In breve, in questo volume c’è tutto ciò che noi appassionati abbiamo sempre chiesto a delle ristampe: contenuti inediti, validi e interessanti, che possono essere ignorati da chi cerca solo le storie “nude e crude” ma sono altresì preziosi per chi ama leggere il fumetto Disney in modo diverso, con gli occhi del critico o semplicemente con lo sguardo dell’acquirente un po’ più esigente. Sono solo l’ombra della luce Tra Indiana Jones e Tintin, il miglior “pilota” possibile di questa serie, La pietra di Sbilenque è sempre stata una delle mie avventure preferite, anche grazie alla straordinaria perizia grafica di un Massimo De Vita al meglio della propria maturazione estetica. La compresenza di stile Disney classico ed elementi più realistici, come le figure e l’architettura Maya, viene lodata anche dallo stesso Pezzin nel suo interessante commento. La pietra di Sbilenque è anche una di quelle avventure detopsiane con un alto grado di compartecipazione di Topolino, il che ci permette di trovare dentro di noi una risposta alla domanda “sarà tutto vero?”. La successiva Il flauto di Omar, altrettanto inquietante, ci porta a Baghdad (originariamente Il Cairo, ma funziona comunque benissimo) in uno scenario a metà fra Le Mille e una notte e un film horror. Nell’introduzione, Pezzin ci parla del misterioso potere della musica e attira la nostra attenzione sulla grande quantità di pippidi che si incaricano di aiutare de Tops in questa avventura, fonte di innumerevoli siparietti comici che, invece di spezzare il ritmo della narrazione, permettono alla storia di “respirare” meglio. Come dicevo più su, Il segreto della settima meteora è la storia che ha subito le maggiori modifiche – cosa che, a giudicare dal commento, non deve essere andata già al suo sceneggiatore. Passi il cambio di location, ma alcuni cambiamenti in effetti creano dei piccoli cortocircuiti di logica interna. Come si intuisce dalle introduzioni presenti nel volume, ogni storia di de Tops ha il focus su un aspetto particolare e questa è stata concepita per offrire al lettore riflessioni sul potere della mente. Riflessioni che perdono di senso nel momento in cui tutta la narrazione è improntata sul soprannaturale. Nonostante questo, e spero che il maestro Pezzin possa perdonarmi, questa storia ha un fascino senza pari e il risultato finale mi pare anche più interessante di quanto era previsto in origine. Da 23 anni sono in attesa di leggere il ritorno di de Tops fra quelle montagne, e ora che la serie ha ripreso la propria pubblicazione spero proprio di poter essere, un giorno, accontentato. Pubblicità usata per il lancio della testata, con azzeccate citazioni esplorative La saga di de Tops ha un appeal senza tempo. Gli elementi del suo successo sono molteplici: la cura grafica; il mistero (qualcuno l’ha definito un “X-Files steampunk”); l’attenzione per il contesto storico (mi viene in mente, ad esempio, un de Tops dubbioso e perplesso nell’atto di utilizzare per la prima volta un paracadute ne La pietra di Sbilenque); la sottile vena di inquietante pericolo che attraversa tutta la saga; l’espediente narrativo del baule di diari fornito a Topolino dal notaio Unzpapper, la “Casa di foglie” di de Tops unico tramite fra lui e il visionario parente, che non ci permette mai di stabilire con esattezza l’attendibilità del narratore (o, se lo fa rivelando troppo, questo è il frutto di modifiche occorse tra la stesura della sceneggiatura e la realizzazione grafica). D’altronde la sospensione dell’incredulità è un espediente per vecchie signore, la seconda metà del Novecento ci ha mostrato che ci si può immergere nelle storie anche continuando a tenere presente la loro natura di (infantili) fantasticherie: le avventure di de Tops sono immaginarie, poco importa se l’inventore sia Pezzin o de Tops stesso. Ma non smettono di affascinarci. Professor Mystère senza murchadna, Indiana Jones senza frusta, il baronetto de Tops appare oggi paradossalmente meno fumettistico e più disarmato di altri figli popolari della fantarcheologia, e forse è anche questo ad avergli permesso di invecchiare così bene. Vorrei concludere questa mia recensione con una piccola nota di colore: in rete è reperibile un romanzo di Giuseppe Genna in cui si immagina che Kolosimo, agente segreto della Stasi, abbia scritto i propri libri con lo scopo di confondere e fiaccare il debole Occidente. A me pare che, al contrario, le avventure di de Tops abbiano il potere di stuzzicare la nostra fantasia permettendoci di viaggiare in territori lontani e irreali, regalandoci uno sguardo nuovo anche sul nostro presente. A ben vedere, questa è prerogativa di tutto il migliore fumetto Disney.

Leggi la recensione
Voto del recensore:
Voto medio: (14)
Esegui il login per votare

Le serie imperdibili - Le Tops Stories

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Paperin1k
Papero del Mistero
PolliceSu   (1)

  • **
  • Post: 204
  • Esordiente
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu   (1)
    Re:Le serie imperdibili - Le Tops Stories
    Risposta #60: Venerdì 5 Ago 2022, 22:47:21
    Intendevo che non essendoci più storie disegnate da De Vita non ci sarà manco più occasione per citarlo ed onorarlo in questa collana, anche nel caso proseguisse.
    Ovviamente De Vita, il sommo maestro, non ha bisogno di essere citato, le sue tavole parlano per lui.

    *

    Dippy Dawg
    Dittatore di Saturno
    PolliceSu   (2)

    • *****
    • Post: 3207
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu   (2)
      Re:Le serie imperdibili - Le Tops Stories
      Risposta #61: Mercoledì 17 Ago 2022, 11:58:16
      Finalmente l'ho preso anch'io!

      Solito riepilogo:

      Topolino e la grotta di re Artù
      Topolino e le pergamene di Alessandria
      Topolino e il regno di sotto

      - 148 pagine + copertina
      - 1 pagina di introduzione + 4 con le varie copertine dedicate a Top De Tops
      - prima storia: 1 + 35 + 7 +1
      - seconda storia: 1 + 39 + 3 + 1
      - terza storia: 1 + 41 + 5 +1
      - indice, crediti, ecc.: 7 pagine
      « Ultima modifica: Mercoledì 17 Ago 2022, 17:19:51 da Dippy Dawg »
      Io son nomato Pippo e son poeta
      Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
      Verso un'oscura e dolorosa meta

      *

      SilverPK
      Giovane Marmotta
      PolliceSu   (2)

      • **
      • Post: 180
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu   (2)
        Re:Le serie imperdibili - Le Tops Stories
        Risposta #62: Sabato 20 Ago 2022, 12:30:28
        Finito il quarto volume, storie eccellenti come sempre, ma ho trovato fin troppi errori grossolani, spesso di battitura (ma perlopiù nei soggetti, vai a sapere se erano errori scritti dallo stesso Pezzin all'epoca e riproposti fedelmente XD) oltre ad aver scritto nella cover gallery il titolo del classico (l'ultimo diario) quando si doveva invece far riferimento alla fontana della giovinezza.

        *

        fab4mas
        Pifferosauro Uranifago
        PolliceSu

        • ***
        • Post: 482
        • Swim-Bike-Run-Disney
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu
          Re:Le serie imperdibili - Le Tops Stories
          Risposta #63: Martedì 23 Ago 2022, 14:41:06
          Mi toccherà ordinarlo su internet. La stessa edicola dove ho preso gli altri 3 oltre ad altre 4 edicole visitate nei dintorni + 1 fumetteria 10 giorni fa ne erano sprovvisti.
          Grazie Babbo anche per quella volta nel 1980 in cui sei tornato a casa con un Topolino in mano chiedendomi se mi andava di leggerlo...non ho più smesso.

          *

          rikki-tikki-tavi
          Gran Mogol
          PolliceSu   (1)

          • ***
          • Post: 704
          • Esordiente
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu   (1)
            Re:Le serie imperdibili - Le Tops Stories
            Risposta #64: Martedì 23 Ago 2022, 17:44:09
            Mi toccherà ordinarlo su internet. La stessa edicola dove ho preso gli altri 3 oltre ad altre 4 edicole visitate nei dintorni + 1 fumetteria 10 giorni fa ne erano sprovvisti.
            Non puoi ordinarlo nell'edicola dove hai preso gli altri?
            In linea di massima le edicole ti fanno arrivare quanto richiesto se il volume non risulta esaurito presso il loro distributore.
            Parlo così perché rifornendomi quasi esclusivamente in edicola, quando manca qualcosa lo ordino e dopo qualche giorno mi arriva...
            « Ultima modifica: Martedì 23 Ago 2022, 17:46:07 da rikki-tikki-tavi »

            *

            Maximilian
            Dittatore di Saturno
            PolliceSu   (1)

            • *****
            • Post: 3704
            • Innamorato di Bill Walsh
              • Online
              • Mostra profilo
            PolliceSu   (1)
              Re:Le serie imperdibili - Le Tops Stories
              Risposta #65: Sabato 27 Ago 2022, 11:35:33
              Solito riepilogo:

              Topolino e la grotta di re Artù
              Topolino e le pergamene di Alessandria
              Topolino e il regno di sotto
              Considerando che non ho mai letto le pergamene di Alessandria e che conservo le altre due in numeri piuttosto malandati, penso che lo comprerò

              *

              Maximilian
              Dittatore di Saturno
              PolliceSu

              • *****
              • Post: 3704
              • Innamorato di Bill Walsh
                • Online
                • Mostra profilo
              PolliceSu
                Re:Le serie imperdibili - Le Tops Stories
                Risposta #66: Mercoledì 14 Set 2022, 22:38:32

                *

                Vito65
                Diabolico Vendicatore
                PolliceSu   (1)

                • ****
                • Post: 1487
                • ex Generale Westcock
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu   (1)
                  Re:Le serie imperdibili - Le Tops Stories
                  Risposta #67: Giovedì 15 Set 2022, 00:38:53
                  E no...nessuna menzione di De Vita.
                  :P
                  Beh, è il minimo sindacale...io mi riferivo a menzioni nei redazionali.

                  *

                  Maximilian
                  Dittatore di Saturno
                  PolliceSu   (1)

                  • *****
                  • Post: 3704
                  • Innamorato di Bill Walsh
                    • Online
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu   (1)
                    Re:Le serie imperdibili - Le Tops Stories
                    Risposta #68: Giovedì 15 Set 2022, 22:22:28
                    Beh, è il minimo sindacale...io mi riferivo a menzioni nei redazionali.
                    Aggiungere in un articolo la frasetta "Le storie sono disegnate da De Vita" avrebbe giovato all'albo? Per me sarebbe stata un'informazione ridondante e quindi inutile. Tra l'altro nemmeno per i soggetti è detto esplicitamente che sono opera di Pezzin, quindi non vedo il problema.

                    A parte questo, ho trovato i redazionali così interessanti che sono tentato di recuperare gli altri volumi.

                    *

                    luciochef
                    Cugino di Alf
                    PolliceSu   (1)

                    • ****
                    • Post: 1173
                      • Online
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu   (1)
                      Re:Le serie imperdibili - Le Tops Stories
                      Risposta #69: Venerdì 30 Set 2022, 22:19:25
                      Quarto ed ultimo volume de "Le Serie Imperdibili" dedicato alle avventure "Tops Stories" del duo Pezzin/De Vita.
                      Albo cartonato che conclude una fantastica cavalcata tra queste memorabili storie e che, purtroppo, ha anche qualche "piccolo" punto dolente.
                      Ma andiamo con ordine !
                      Di seguito riporto le mie impressioni  :-)
                      - Si inizia con l'episodio "Topolino e la grotta di Re Artù".
                      Nella pagina di presentazione Pezzin racconta la genesi della storia facendo una sentita e ispirata presentazione del Papersera e dell'amore che muove noi tutti utenti verso le storie Disney ed i loro creatori. Una citazione che trasmette la stima di Pezzin verso la nostra comunità, stima che tutti noi abbiamo da sempre ricambiato (in alcuni casi al limite dell'idolatria  :rotfl:).
                      La storia è un concentrato di mito, mistero e letteratura fantastica che inebria il lettore con una trama avvincente e densa. I disegni di De Vita sono come al solito una gioia per gli occhi, aiutando lo storytelling con delle vignette profondamente espressive.
                      Questa volta, uno dei rari casi (come sottolineato da Pezzin stesso...), abbiamo una storia finale che rispecchia quasi al 100% i contenuti del soggetto iniziale.
                      P. S. In questa storia poi abbiamo un Easter egg che, se non ho crisi di "fanatismo", ho trovato fantastico  :oh: !
                      Come detto nella pagina di presentazione l'idea iniziale di questo soggetto era derivata da un consiglio (arrivato mezzo mail) di Dario Ambrosini. Ambrosini era un appassionato disneyano dei primi tempi che, insieme ad altri (tra cui il "capoccia" Paolo Castagno), formavano il nucleo iniziale che poi ha dato vita al Papersera che conosciamo oggi.
                      Penso che per ringraziare ed "omaggiare" questo meritevole appassionato, Pezzin abbia inserito un particolare di non poco conto....
                      Alla fine dell'episodio vediamo un anziano pastore che si impadronisce nuovamente del batacchio della campana. Artù rivolgendosi a lui chiede: "Nobile Ambrosinus è tornato quel giovane cavaliere" ?
                      Nella letteratura fantastica si conosce Mago Merlino anche come "Merlinus Ambrosius" tradotto in "Merlino Ambrosio". Quindi credo che Ambrosinus sia un'invenzione dell'autore per indicare Merlino ma soprattutto per omaggiare quel Dario Ambrosini da cui nacque tutto...
                      Sarebbe fantastico se Pezzin un giorno potesse confutare o meno questa mia teoria  ;;D
                      - La seconda storia è "Topolino e le pergamene di Alessandria".
                      In questa avventura si fondono ancora insieme diversi miti che sono capisaldi della "sete archeologica" di qualsiasi appassionato: la biblioteca di Alessandria, la scoperta dell'America, Atlantide, ecc...
                      Tutto viene insaporito dagli interessanti dialoghi proposti da Pezzin ed esaltato dalle magnifiche tavole di un De Vita in forma strepitosa.
                      La sceneggiatura in questo caso è stata parzialmente modificata dal disegnatore e Pezzin, nella chiosa finale, sottolinea questo aspetto ammettendo però che alcune sequenze visive ("le vignette marine, le vedute subacquee e le location esotiche come il Marocco del tempo, la veduta di Alessandria antica ed il villaggio apache") hanno aggiunto ulteriore fascino all'avventura. Una conferma della stima professionale che c'è sempre stata fra due mostri sacri del fumetto mondiale.
                      - Nella terza storia, "Topolino e il regno di sotto", troviamo spunti che vanno dall'evoluzione umana alla mitologia greco/romana legata al regno degli inferi.
                      L'episodio intrattiene molto bene ma gioco-forza va a ripercorrere alcune soluzioni narrative già viste negli episodi precedenti della saga risultando meno "fresco", non per questo meno bello.
                      Il risultato finale si discosta leggermente dal soggetto originale, inserendo una premessa iniziale che per ammissione dello stesso Pezzin aiuta il "giovane lettore" nella collocazione storica dei protagonisti.
                      Chiude il volume una bellissima cover gallery che mostra tutte le riviste, di varie testate, che hanno avuto come copertina un soggetto estratto dalle Tops Stories. Un'operazione semplice ma al contempo goduriosa un bel po'  ;:) !
                      In questo albo, a differenza dei precedenti, ho trovato numerosi errori di battitura (come sottolineato in precedenza anche da SilverPK). Errori concentrati soprattutto nelle pagine redazionali dei soggetti originali scritti da Pezzin.  Sembrano errori non ricondubili allo sceneggiatore stesso ma da chi si è preso il compito di trascriverli per la pubblicazione.
                      Sono cose molto semplici (una lettera mancante, dei plurali sbagliati, numeri capi-paragrafi lasciati in vista) ma che alla fine danno noia al lettore appassionato.
                      Chiudo con un pensiero sull'introduzione iniziale di Pezzin.
                      Lo sceneggiatore, ancora una volta, fa presagire che, oltre a quelle del nuovo corso uscite sugli ultimi Topolino, ci potranno essere numerose altre storie con protagonista Top de Tops.
                      Ma la maturazione personale ed artistica dell'autore sembra far propendere gli episodi verso tematiche meno legate alla storia e all'archeologia, virando verso scenari più legati alla filosofia ed alla conoscenza dell'animo umano.
                      Noi intanto restiamo qui, ansiosi e speranzosi di leggere nuovi capitoli di questi amati diari.... :inLove:
                      Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

                      *

                      Brixio3
                      Evroniano
                      PolliceSu   (1)

                      • **
                      • Post: 87
                      • Esordiente
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                      PolliceSu   (1)
                        Re:Le serie imperdibili - Le Tops Stories
                        Risposta #70: Martedì 4 Ott 2022, 00:26:33
                        Ho visto da un post su facebook che 2 pagine del primo numero dei racconti attorno al fuoco (a proposito, si può far diventare questo il topic generale della testata o ne verrà aperto uno per ogni saga?) sono invertite. Niente di grave ma è un peccato che non si presti attenzione a queste cose soprattutto in volumi che, come questo, sono "definitivi" e pensati per collezionisti

                        *

                        V
                        Dittatore di Saturno
                        PolliceSu   (2)

                        • *****
                        • Post: 3804
                        • Torino
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu   (2)
                          Re:Le serie imperdibili - Le Tops Stories
                          Risposta #71: Martedì 4 Ott 2022, 12:22:14
                          Ho visto da un post su facebook che 2 pagine del primo numero dei racconti attorno al fuoco (a proposito, si può far diventare questo il topic generale della testata o ne verrà aperto uno per ogni saga?) sono invertite. Niente di grave ma è un peccato che non si presti attenzione a queste cose soprattutto in volumi che, come questo, sono "definitivi" e pensati per collezionisti

                          L'ottimo Luxor ha aperto un nuovo topic con le informazioni sul primo numero dei racconti: https://www.papersera.net/forum/index.php/topic,18746.0.html

                          Puoi continuare la discussione di la ;)
                          Quando hai capito che è tutto uno scherzo, essere Il Comico è l'unica cosa sensata.
                          Watchmen, Alan Moore and Dave Gibbons

                          Disney Compendium Floyd Gottfredson: http://www.ilsollazzo.com/c/disney/lista/fumetti-gottfredson

                          Il mio mercatino: https://www.papersera.net/forum/index.php/topic,6635.0.html

                           

                          Dati personali, cookies e GDPR

                          Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
                          In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
                          Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

                          Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)