Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
2 | |
3 | |
2 | |
5 | |
2 | |
4 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
Almanacco Topolino n. 7 - Recensione di Luigi Sammartino

Ci si aspettava un secondo anno di Almanacco Topolino perlomeno al livello del primo, ma la mancanza dei Diari di Paperone, serie conclusasi sul volume 6, appare destinata fin da subito a dare un diverso peso all’intera testata. Nonostante l’assenza si faccia sentire, le proposte inedite non mancano, e riservano delle buone sorprese. La bellissima copertina di Emanuele Baccinelli, con i caldi colori di Mario Perrotta, contorna questa selezione tutto sommato discreta. Cominciamo dalla prima delle due storie italiane presenti nell’indice, Topolino e gli incontri falsificati (dal solito tipo) (di Pezzin e Cavazzano). Il titolo, si fa poca fatica a capirlo, riprende il celeberrimo Incontri ravvicinati del terzo tipo di Steven Spielberg, classico della fantascienza degli anni Settanta, e difatti gioca molto sulle segnalazioni di Oggetti Volanti Non identificati e sulle leggende metropolitane, con verità iperboliche che si celano dietro strati di incredulità. Bella storia, in linea con la produzione classica dell’autore veneziano, aiutato anche dai disegni formidabili di Cavazzano (che compare anche in un cameo nella tavola iniziale). La selezione delle inedite straniere si apre con la consueta one page story dedicata alle tre nipotine di Paperina. Dal punto di vista della continuità narrativa, Ely, Emy e Evy e la nuova acconciatura (testi e disegni di Mau Heymans) sarebbe in realtà da collocare prima delle altre storie proposte sugli scorsi numeri di Almanacco Topolino: la particolarità grafica delle loro acconciature è, infatti, già presente e consolidata nelle brevi avventure precedenti. Avvistamenti UFO e isteria collettiva I disegni sono molto buoni, il tratto rimane fermo e chiaro, mentre la storia (pur molto godibile e divertente) si basa su un misunderstanding dell’etichetta della bomboletta spray non pienamente comprensibile a chi non sia appassionato di pittura o di falegnameria (lak spray è anche il fissante per le vernici applicate a superfici legnose). Seppur non presente con i suoi Diari, Kari Korhonen appare su questo volume con una storia nella quale i personaggi classici Disney si confrontano con la contemporaneità. Zio Paperone e… qualche dritta sull’avarizia mette a confronto la nota avarizia di Paperone in un contesto contemporaneo e il suo senso degli affari con le reali difficoltà che si possono incontrare nel mondo del business moderno, dove non conta la ricchezza, quanto la visibilità e la reputazione. Ok boomer (?) La sua inveterata taccagneria (che trova fondamento nelle storie classiche di scuola italiana quanto in quelle del suo creatore, Carl Barks) e l’intuizione di proporre consigli finanziari sul web, porteranno a Paperone non pochi grattacapi. Storia molto godibile e briosa, nella quale il protagonista rimane preda della propria stessa gabbia di stereotipi. Paperino eroe pasquale (testi di Sune Troelstrup, disegni di César Ferioli Pelaez) prova, invece, a riprendere uno schema ultra-collaudato, con Paperino che esaspera la propria creatività e la propria inventiva con risultati inattesi ed esilaranti. Storia che pare tronca nella sua parte centrale, benché renda bene l’idea dell’eccesso “alla Barks”, e che pone il deus ex machina (letteralmente) dell’inventiva paperiniana in maniera randomica, ma con un buon risultato finale. Anche i disegni del sorprendente Ferioli rievocano quelli del cartoonist statunitense, con l’aggiunta di elementi più attuali e caratteristici. Panchito e il ponte a pedaggio è una breve di Daan Jippes autore unico che risente molto dell’influenza dell’animazione anni Trenta, soprattutto i lavori di Segar e Fleischer con il personaggio di Popeye: disegni estremamente vitali, con un dinamismo delle scene aumentato a dismisura dall’iperbole caratteriale dei personaggi, ma interamente incentrata sulle sequenze di rotolamento del masso e sulla fuga di Panchito e di Señor Martinez, con una conclusione piuttosto affrettata e poco soddisfacente. L’attimo in cui il dinamismo di Panchito si scatena Si arriva, quindi, alla “vera” inedita dell’albo, Topolino e il caso dei cloni, disegnata da Paul Murry e apparsa per la prima volta su Hall of Fame 6 del 2005. Le vicende editoriali di questa storia sono spiegate dal compianto Luca Boschi nell’editoriale dedicato alle inedite del volume. Benché la storia possa sembrare interessante, c’è da dire che effettivamente si tratta di (parafrasando lo stesso Boschi) una non memorabile caccia al malintenzionato che ha una buona costruzione fino alla parte centrale, ma che poi (forse anche per il suo essere breve e destinata a un target in prima età scolare) vede una progressiva interruzione proprio nel suo climax, per crollare drasticamente nel finale. I disegni di Murry, proprio perché rimasti inediti per circa quarant’anni, godono di una parziale “rinfrescata” grazie alle moderne tecniche di digitalizzazione e pubblicazione. Paperino – Un pasticcio da favola (testi di David Gerstein, disegni di Daniel Branca) propone una vicenda confusa, ma bizzarra e soprattutto divertente, nella quale i disegni estremamente dinamici paiono portare le tavole verso una dimensione quasi animata. L’effetto slapstick (soprattutto nella parte centrale e finale della storia) è ulteriormente accentuato dall’ambiguità delle situazioni in cui i Bassotti finiscono. Chiude la selezione proposta la seconda storia “italiana”, proveniente direttamente da un fumetto dedicato all’apertura di Eurodisney di cui, proprio quest’anno, si celebrano i trent’anni di attività. Avventura a Eurodisney, appunto (testi di Jacques Lelièvre e disegni di Romano Scarpa) pubblicata nell’aprile 1992, risulta purtroppo essere poco più di una classica storia promozionale, con i difetti tipici di questo tipo di produzioni. Un Paperone eternamente imbronciato Paperone e Paperino appaiono gestiti in maniera superficiale, al confine con l’autoparodia: il primo costantemente imbronciato, aggressivo e piangente, molto meno intraprendente rispetto alla tradizionale raffigurazione; il secondo mero “oggetto del contendere” delle due fazioni di furfanti; convince ugualmente poco la presenza dei Bassotti nella versione presente nella prima serie di DuckTales, le cui interazioni risultano eccessive e teatrali. La storia si esaurisce sostanzialmente nel mostrare alcune delle attrazioni del parco. Fra i pochi elementi positivi rileviamo la presenza di Amelia, elegante e dotata di un carattere molto forte, e i disegni di Scarpa, che conferiscono un alone di eleganza a una sceneggiatura poco ispirata. Nonostante qualche ammaccatura presente qui e là, anche questo albo riesce infine a portare a casa la sufficienza. La buona selezione di storie inedite fornisce, come sempre, ottimi spunti di lettura, e anche laddove le storie risultino carenti nella propria riuscita finale (è il caso di Avventura a Eurodisney, ad esempio) si possono notare e apprezzare i frutti del lavoro di selezione di Luca Boschi: affiancare, a storie note e apprezzate, inedite e sconosciute da riscoprire, fa di questo volume un ottimo esempio di antologia sapientemente combinata.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (12)
Esegui il login per votare

Manuale delle Giovani Marmotte 23

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

francescovalentini
Sceriffo di Valmitraglia
PolliceSu

  • ***
  • Post: 295
  • Novellino
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu
    Manuale delle Giovani Marmotte 23
    Giovedì 5 Mag 2022, 01:12:52
    Primo numero con 0 storie inedite!
    Che sia l’inizio?? O è un caso?
    Sul numero 22 2 inedite…
    Sul numero 24 continuerà Le GM in Operazione Alaska! (e sono 4 parti totali quindi presumo che continua la pubblicazione fino al n. 26)
    A questo punto avendo già quasi tutto Topolinola serie originale GM e Carl Bark nella grande dinastia dei paperi non avrà più senso comprarla...
    se rimane così meglio.. risparmio 30€ all'anno...  ;)
    « Ultima modifica: Giovedì 5 Mag 2022, 02:06:11 da francescovalentini »

    *

    Dippy Dawg
    Dittatore di Saturno
    PolliceSu

    • *****
    • Post: 3081
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu
      Re:Manuale delle Giovani Marmotte 23
      Risposta #1: Giovedì 5 Mag 2022, 12:12:27
      Ho sentito dire da qualche parte che le storie inedite delle GM sono finite...

      Ho preso l'albo in edicola senza fare caso che non c'erano più inedite; penso che, a questo punto, smetterò anch'io di comprarlo, anche se mi dispiace, perché è fatto bene...
      Io son nomato Pippo e son poeta
      Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
      Verso un'oscura e dolorosa meta

      *

      francescovalentini
      Sceriffo di Valmitraglia
      PolliceSu

      • ***
      • Post: 295
      • Novellino
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu
        Re:Manuale delle Giovani Marmotte 23
        Risposta #2: Giovedì 5 Mag 2022, 12:13:13
        Ho sentito dire da qualche parte che le storie inedite delle GM sono finite...

        Ho preso l'albo in edicola senza fare caso che non c'erano più inedite; penso che, a questo punto, smetterò anch'io di comprarlo, anche se mi dispiace, perché è fatto bene...

        Dove l’hai sentito dire?

        *

        Dippy Dawg
        Dittatore di Saturno
        PolliceSu

        • *****
        • Post: 3081
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu
          Re:Manuale delle Giovani Marmotte 23
          Risposta #3: Giovedì 5 Mag 2022, 13:25:58
          Dove l’hai sentito dire?
          Boh, non mi ricordo!

          Forse l'aveva detto Luca Boschi in qualche intervista...
          Io son nomato Pippo e son poeta
          Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
          Verso un'oscura e dolorosa meta

          *

          Filo Sganga
          Gran Mogol
          PolliceSu

          • ***
          • Post: 553
          • Esordiente
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu
            Re:Manuale delle Giovani Marmotte 23
            Risposta #4: Giovedì 5 Mag 2022, 18:22:35
            anche io avevo sentito che GM sarebbe addirittura prossimo alla fine, mancherebbero un paio di numeri...

              Re:Manuale delle Giovani Marmotte 23
              Risposta #5: Martedì 10 Mag 2022, 11:33:25
              anche io avevo sentito che GM sarebbe addirittura prossimo alla fine, mancherebbero un paio di numer
              Dove lo hai sentito? :-(

              Comunque secondo me ha senso il mensile (ormai bimensile) anche perchè tante storie anni 70-80 non le avevo mai lette, e i lettori più giovani chissà quante non ne conoscono. Possono andare avanti a ristampare storie classiche o del magazine anni 90 GM, oppure potrebbero anche scrivere nuove inedite... I redazionali sono davvero molto belli e sono un valore aggiunto, anche a 6 numeri l'anno io continuerei la pubblicazione.

              Secondo anteprima Panini comunque fino a agosto ci sarà bisogna vedere tra un mese nell'anteprima.

              C'è anche un'altra cosa da considerare. Perchè renderlo bimestrale per poi chiuderlo? Tanto valeva lasciarlo mensile e tagliare la testa al toro. La mia speranza è che stiano prendendo tempo per proporre materiale nuovo o reperire nuove storie.
              « Ultima modifica: Martedì 10 Mag 2022, 11:47:27 da marco3189 »

              *

              Garalla
              Flagello dei mari
              PolliceSu

              • *****
              • Post: 4140
              • ex Topo_Nuovo ex ASdrubale
                • Offline
                • Mostra profilo
                • La soffitta di Camera Mia
              PolliceSu
                Re:Manuale delle Giovani Marmotte 23
                Risposta #6: Martedì 10 Mag 2022, 11:54:48
                Bertani da The Fisbio Show mi sa che accennava al fatto che stavano finendo le inedite e avrebbero dovuto valutare il da farsi.
                Sicuramente le inedite erano d'appeal per certi acquirenti, ma sinceramente non sono tra quelli e anzi spesso e volentieri preferisco e preferivo le storie in ristampa.
                personalmente quindi proseguirò anche perché non ero sicuro di voler recuperare la serie degli anni '90, ma qui ho modo di averne una selezione di quelle storie oltre a classici dal Topolino.
                Certo la bimestralità non aiuta (soprattutto ora che ci han messo una storia a puntate) cosa che mi fa dire che fino ad Ottobre si prosegue.
                La Soffitta di Camera Mia è un canale youtube che tratta di fumetti.
                Ogni Venerdì il video sul Topolino della settimana.

                https://www.youtube.com/lasoffittadicameramia

                  Re:Manuale delle Giovani Marmotte 23
                  Risposta #7: Martedì 10 Mag 2022, 14:28:02
                  Secondo me già ristampando le migliori degli anni 90 vanno avanti alla grande, più quelle degli anni passati. Ma visto che la testata nella sua nicchia vende, altrimenti non l'avrebbero proseguita oltre i 4 numeri iniziali, e il ritorno delle GM su Topolino mi pare abbia funzionato visto che hanno fatto altre storie a puntate, dovrebbero mettere una inedita a numero stile Paperinik. In fondo anche Paperinik ormai è la ristampa della ristampa della ristampa XD

                  Sono andato a rivedermi la live, e Alex conferma che è più un problema produttivo che commerciale, e che anche le GM hanno quindi il loro ritorno economico e quindi ragione di esistere nelle edicole, si tratterà di capire cosa pubblicare più che sperare che la gente acquisti.

                  PS: io l'ho recuperata tutta la serie anni 90 (ne avevo circa 2/3 dei numeri originali acquistati da bambino ma poi buttati via) e sono soddisfattissimo, avranno un posto d'onore nella mia nuova casa.
                  « Ultima modifica: Martedì 10 Mag 2022, 15:01:01 da marco3189 »

                  *

                  francescovalentini
                  Sceriffo di Valmitraglia
                  PolliceSu

                  • ***
                  • Post: 295
                  • Novellino
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu
                    Re:Manuale delle Giovani Marmotte 23
                    Risposta #8: Mercoledì 11 Mag 2022, 00:31:38
                    PS: io l'ho recuperata tutta la serie anni 90 (ne avevo circa 2/3 dei numeri originali acquistati da bambino ma poi buttati via) e sono soddisfattissimo, avranno un posto d'onore nella mia nuova casa.

                    Anche io l'ho recuperata!! molto bella!

                     

                    Dati personali, cookies e GDPR

                    Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                    Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                    Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.