Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
2 | |
3 | |
2 | |
5 | |
2 | |
4 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
Almanacco Topolino n. 7 - Recensione di Luigi Sammartino

Ci si aspettava un secondo anno di Almanacco Topolino perlomeno al livello del primo, ma la mancanza dei Diari di Paperone, serie conclusasi sul volume 6, appare destinata fin da subito a dare un diverso peso all’intera testata. Nonostante l’assenza si faccia sentire, le proposte inedite non mancano, e riservano delle buone sorprese. La bellissima copertina di Emanuele Baccinelli, con i caldi colori di Mario Perrotta, contorna questa selezione tutto sommato discreta. Cominciamo dalla prima delle due storie italiane presenti nell’indice, Topolino e gli incontri falsificati (dal solito tipo) (di Pezzin e Cavazzano). Il titolo, si fa poca fatica a capirlo, riprende il celeberrimo Incontri ravvicinati del terzo tipo di Steven Spielberg, classico della fantascienza degli anni Settanta, e difatti gioca molto sulle segnalazioni di Oggetti Volanti Non identificati e sulle leggende metropolitane, con verità iperboliche che si celano dietro strati di incredulità. Bella storia, in linea con la produzione classica dell’autore veneziano, aiutato anche dai disegni formidabili di Cavazzano (che compare anche in un cameo nella tavola iniziale). La selezione delle inedite straniere si apre con la consueta one page story dedicata alle tre nipotine di Paperina. Dal punto di vista della continuità narrativa, Ely, Emy e Evy e la nuova acconciatura (testi e disegni di Mau Heymans) sarebbe in realtà da collocare prima delle altre storie proposte sugli scorsi numeri di Almanacco Topolino: la particolarità grafica delle loro acconciature è, infatti, già presente e consolidata nelle brevi avventure precedenti. Avvistamenti UFO e isteria collettiva I disegni sono molto buoni, il tratto rimane fermo e chiaro, mentre la storia (pur molto godibile e divertente) si basa su un misunderstanding dell’etichetta della bomboletta spray non pienamente comprensibile a chi non sia appassionato di pittura o di falegnameria (lak spray è anche il fissante per le vernici applicate a superfici legnose). Seppur non presente con i suoi Diari, Kari Korhonen appare su questo volume con una storia nella quale i personaggi classici Disney si confrontano con la contemporaneità. Zio Paperone e… qualche dritta sull’avarizia mette a confronto la nota avarizia di Paperone in un contesto contemporaneo e il suo senso degli affari con le reali difficoltà che si possono incontrare nel mondo del business moderno, dove non conta la ricchezza, quanto la visibilità e la reputazione. Ok boomer (?) La sua inveterata taccagneria (che trova fondamento nelle storie classiche di scuola italiana quanto in quelle del suo creatore, Carl Barks) e l’intuizione di proporre consigli finanziari sul web, porteranno a Paperone non pochi grattacapi. Storia molto godibile e briosa, nella quale il protagonista rimane preda della propria stessa gabbia di stereotipi. Paperino eroe pasquale (testi di Sune Troelstrup, disegni di César Ferioli Pelaez) prova, invece, a riprendere uno schema ultra-collaudato, con Paperino che esaspera la propria creatività e la propria inventiva con risultati inattesi ed esilaranti. Storia che pare tronca nella sua parte centrale, benché renda bene l’idea dell’eccesso “alla Barks”, e che pone il deus ex machina (letteralmente) dell’inventiva paperiniana in maniera randomica, ma con un buon risultato finale. Anche i disegni del sorprendente Ferioli rievocano quelli del cartoonist statunitense, con l’aggiunta di elementi più attuali e caratteristici. Panchito e il ponte a pedaggio è una breve di Daan Jippes autore unico che risente molto dell’influenza dell’animazione anni Trenta, soprattutto i lavori di Segar e Fleischer con il personaggio di Popeye: disegni estremamente vitali, con un dinamismo delle scene aumentato a dismisura dall’iperbole caratteriale dei personaggi, ma interamente incentrata sulle sequenze di rotolamento del masso e sulla fuga di Panchito e di Señor Martinez, con una conclusione piuttosto affrettata e poco soddisfacente. L’attimo in cui il dinamismo di Panchito si scatena Si arriva, quindi, alla “vera” inedita dell’albo, Topolino e il caso dei cloni, disegnata da Paul Murry e apparsa per la prima volta su Hall of Fame 6 del 2005. Le vicende editoriali di questa storia sono spiegate dal compianto Luca Boschi nell’editoriale dedicato alle inedite del volume. Benché la storia possa sembrare interessante, c’è da dire che effettivamente si tratta di (parafrasando lo stesso Boschi) una non memorabile caccia al malintenzionato che ha una buona costruzione fino alla parte centrale, ma che poi (forse anche per il suo essere breve e destinata a un target in prima età scolare) vede una progressiva interruzione proprio nel suo climax, per crollare drasticamente nel finale. I disegni di Murry, proprio perché rimasti inediti per circa quarant’anni, godono di una parziale “rinfrescata” grazie alle moderne tecniche di digitalizzazione e pubblicazione. Paperino – Un pasticcio da favola (testi di David Gerstein, disegni di Daniel Branca) propone una vicenda confusa, ma bizzarra e soprattutto divertente, nella quale i disegni estremamente dinamici paiono portare le tavole verso una dimensione quasi animata. L’effetto slapstick (soprattutto nella parte centrale e finale della storia) è ulteriormente accentuato dall’ambiguità delle situazioni in cui i Bassotti finiscono. Chiude la selezione proposta la seconda storia “italiana”, proveniente direttamente da un fumetto dedicato all’apertura di Eurodisney di cui, proprio quest’anno, si celebrano i trent’anni di attività. Avventura a Eurodisney, appunto (testi di Jacques Lelièvre e disegni di Romano Scarpa) pubblicata nell’aprile 1992, risulta purtroppo essere poco più di una classica storia promozionale, con i difetti tipici di questo tipo di produzioni. Un Paperone eternamente imbronciato Paperone e Paperino appaiono gestiti in maniera superficiale, al confine con l’autoparodia: il primo costantemente imbronciato, aggressivo e piangente, molto meno intraprendente rispetto alla tradizionale raffigurazione; il secondo mero “oggetto del contendere” delle due fazioni di furfanti; convince ugualmente poco la presenza dei Bassotti nella versione presente nella prima serie di DuckTales, le cui interazioni risultano eccessive e teatrali. La storia si esaurisce sostanzialmente nel mostrare alcune delle attrazioni del parco. Fra i pochi elementi positivi rileviamo la presenza di Amelia, elegante e dotata di un carattere molto forte, e i disegni di Scarpa, che conferiscono un alone di eleganza a una sceneggiatura poco ispirata. Nonostante qualche ammaccatura presente qui e là, anche questo albo riesce infine a portare a casa la sufficienza. La buona selezione di storie inedite fornisce, come sempre, ottimi spunti di lettura, e anche laddove le storie risultino carenti nella propria riuscita finale (è il caso di Avventura a Eurodisney, ad esempio) si possono notare e apprezzare i frutti del lavoro di selezione di Luca Boschi: affiancare, a storie note e apprezzate, inedite e sconosciute da riscoprire, fa di questo volume un ottimo esempio di antologia sapientemente combinata.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (12)
Esegui il login per votare

Il club dei supereroi - Annata 2022

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.


*

Cornelius Coot
Imperatore della Calidornia
PolliceSu

  • ******
  • Post: 11428
  • Mais dire Mais
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu
    Re:Il club dei supereroi - Annata 2022
    Risposta #16: Venerdì 20 Mag 2022, 19:30:21
    Prima cover italiana (e forse extra brasiliana) per Farfalla Purpurea alias Gloria, la fidanzata di Paperoga protagonista di 77 storie in Brasile (per un quarto di secolo) e di un cameo fotografico in una danese. Dunque mai considerata veramente dagli autori europei, anche dopo la sua 'dissolvenza' alla fine del secolo scorso. Però il suo alter ego eroistico, secondo l'Inducks, ha avuto solo 6 presenze, tutte nella metà degli anni '80.

    Mi chiedevo se al Club dei SuperEroi si potessero abbinare le statuine dei protagonisti più 'alternativi', oltre a quelli più conosciuti: Bat Carioca, Vespa Vermiglia, Super Gilberto, Tuba Mascherata e la stessa Farfalla, uniti agli Ultra Heroes e ai Bad Seven e insieme ai più noti che sono già usciti in due collection DeAgostini (Paperinik, Super Pippo, Paper Bat e Paperinika) potrebbero attirare ancora di più i lettori verso questa serie di albi già di per se molto curata e attenta ai particolari. 

    « Ultima modifica: Venerdì 20 Mag 2022, 19:36:34 da Cornelius Coot »

    *

    luciochef
    Cugino di Alf
    PolliceSu   (1)

    • ****
    • Post: 1131
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu   (1)
      Re:Il club dei supereroi - Annata 2022
      Risposta #17: Venerdì 20 Mag 2022, 23:00:48
      Preso giusto l'altro ieri, ho già letto questo sesto numero del Club di cui lascio le mie impressioni  ;)
      - "Superpippo e l'invasione d'evasione" è una delle classiche storie di Ambrosio: carina, spiritosa e molto leggera. La trama si basa su un viaggio cosmico del superpippide che entra in contatto diretto con delle popolazioni aliene con cui nasceranno delle simpatiche problematiche.
      Disegni espressivi, dinamici e con una colorazione molto lampante di un giovane ma già ottimo Perina.
      - "I supereroi e le Maxi formiche" è una storia del filone paperopolese del Club dei supereroi in cui Spennacchiotto cerca di avere la meglio, per una volta, ottenendo così il bottino di Paperone.
      La storia è, come al solito, piuttosto scialba e la minaccia non appare mai realmente come tale.
      - "Realtà alternative" vede la presenza di Brigittik, in una storia breve tutta italiana (Mazzoleni/Lucci), che spazia attraverso delle realtà alternative. Simpatiche variazioni sul tema ed alcune trovate molto divertenti la rendono una spassosa lettura. Finale esilarante !
      - "Foto molto indiscrete" unisce le gesta di Paperinika con il filone sulle storie del diario di Paperina. Solita sequela di gag poco riuscite che lascia davvero poco a lettura ultimata.
      - "Pippo e il male minore" sintetizza in sole 5 pagine tutto il "Pippo-pensiero" carico ovviamente di svalvolati calcoli ed improbabili soluzioni. Finale un tantino tirato via...
      - "La super cattiveria" vede Paper-Bat tra le grinfie di Paperone e quelle di Amelia. Entrambi cercano di sfruttare le capacità del super per ottenere il proprio tornaconto: Paperone nel difendere i propri tesori, Amelia per poterli trafugare.
      La trama ha qualche buon momento ma la ripetitività delle gag ed un finale poco riuscito contribuiscono ad ottenere una storia poco riuscita nell'insieme.
      - In "Per un pizzico di fama" Bat Carioca unisce il suo desiderio di celebrità con quello di un bandito...poco fortunato. Le loro incomprensioni porteranno ad una soluzione del tutto diversa da quella preventivata dai due. Breve leggibile, ma nulla di più...
      - A seguire ci sono 4 one-page tratte dal Megazine ad opera di Artibani e diversi (allora) giovani disegnatori disneyani. Sono freddure molto riuscite ma la resa grafica delle due dedicate a Paperinik è poco gradevole a causa di una colorazione troppo carica e poco messa a fuoco. Nessun problema per quelle dedicate a SuperPippo.
      - Altra puntata di DD e nuovo episodio che mi ha "gasato" riportandomi all'infanzia e al tempo della serie animata. Qui DD e Jet McQuack, dopo un deciso scambio di opinioni, riallacciano i rapporti per combattere il nuovo fronte criminale coalizzato.
      Disegni sempre spettacolari anche se comunque "castigati" dalle dimensioni ridotte. Bellissima la "rapida" intrusione di Gadget della serie animata "Cip&Ciop agenti speciali"
      - Come inediti troviamo altre due storie di origine olandese su Pk che ne ricalcano scelte grafiche e atmosfere, con finali però molto più dissacranti e sarcastici.
      Le brevi storie non hanno tanto spazio per evolverne le trame ma queste risultano comunque interessanti e godibili.
      - "SuperPippo e l'inghippo temporale" è la storia celebrativa per il 50° compleanno dell'eroe e unisce una fluida trama con dei disegni molto plastici. Riuscita l'interazione tra SuperPippo e Super Gilberto che arriva ad una degna conclusione con astuzia ed ingegno.
      In totale ho trovato un albo molto interessante nel comparto inedite e nelle storie italiane, mentre le ristampe straniere sono state tutte piuttosto pesanti e deludenti facendo scivolare (e non di poco..) il gradimento dell'albo.
      Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

        Re:Il club dei supereroi - Annata 2022
        Risposta #18: Sabato 21 Mag 2022, 00:32:46
        Prima cover italiana (e forse extra brasiliana) per Farfalla Purpurea alias Gloria, la fidanzata di Paperoga protagonista di 77 storie in Brasile (per un quarto di secolo) e di un cameo fotografico in una danese. Dunque mai considerata veramente dagli autori europei, anche dopo la sua 'dissolvenza' alla fine del secolo scorso. Però il suo alter ego eroistico, secondo l'Inducks, ha avuto solo 6 presenze, tutte nella metà degli anni '80.

        Mi chiedevo se al Club dei SuperEroi si potessero abbinare le statuine dei protagonisti più 'alternativi', oltre a quelli più conosciuti: Bat Carioca, Vespa Vermiglia, Super Gilberto, Tuba Mascherata e la stessa Farfalla, uniti agli Ultra Heroes e ai Bad Seven e insieme ai più noti che sono già usciti in due collection DeAgostini (Paperinik, Super Pippo, Paper Bat e Paperinika) potrebbero attirare ancora di più i lettori verso questa serie di albi già di per se molto curata e attenta ai particolari. 



        Difficile mettere gadget specifici di una rivista bimestrale (6 numeri l'anno), non si sa manco se arriverebbe ad abbastanza numeri per tutte le statuine che proponi... UH E B7 poi sarebbero proprio tanti, oltre ad essere, credo, molto dimenticabili (da ragazzetto mi ero pure intrippato parecchio con la loro storia, ma oltre a qualche breve son mai stati riproposti?).

        Comunque l'idea delle statuine la trovo carina, bisognerebbe capire come si potrebbero proporre le statuine, almeno di quelli principali.
        « Ultima modifica: Sabato 21 Mag 2022, 00:35:36 da Skatafascio »

        *

        Lost_Kitten
        Bassotto
        PolliceSu

        • *
        • Post: 14
        • Tecnico Animatore 2D
          • Offline
          • Mostra profilo
          • My Instagram
        PolliceSu
          Re:Il club dei supereroi - Annata 2022
          Risposta #19: Sabato 21 Mag 2022, 16:11:11
          Letto anche io giorni fa. Vi porto le mie opinioni.

          Iniziamo dalla copertina di Donald Soffritti, splendida nel disegno e nei colori, con tre dei nostri eroi in bella posa (mi piace pensare che siano pronti a scatenarsi in una festa danzante - avrei detto discoteca, se non fosse che le detesto - dopo una ronda andata "bene").

          "Super Pippo e l'invasione d'evasione":
          non ricordavo questa storia basata sulla dinamica tra zio e nipote, dai ritmi incalzanti e piuttosto ricca di gag visive e battute ben calcolate nei tempi comici (l'atteggiamento di Gilberto all'inizio mi fa pensare un po' a Young Sheldon, giusto per fare un collegamento con uno show recente).
          Perfettamente in tema con le recenti scoperte in campo spaziale, a un certo punto
          Spoiler: mostra
          Superpippo è costretto ad attraversare un buco nero per fare in tempo a salvare la Terra dagli alieni che vogliono invaderla - senonchè viene bloccato dall'altra patre da uno zelante poliziotto spaziale (con che valuta avrà pagato la multa?)


          "I Super Eroi e le maxi formiche":
          una storiella leggera che vede gli eroi del club importunati dall'ambizioso Spennacchiotto. Nuovamente viene tirata in ballo "la scienza" per turbare la fauna paperopolese e perpetrare illeciti ai danni al nostro miliadario preferito... finchè i super non si impegnano a trovare una soluzione che
          Spoiler: mostra
          surclassa il nemico e lo incattivisce sempre di più
          ...

          "Il manuale del supereroe: Realtà alternative":
          molto carino il look di Brigittik in questa simpatica avventura "what if" (in cui però gli alter ego stridono un po' con i loro nomi, per quanto ci si possa dotare di una abbondante dose di sospensione dell'incredulità).

          "Dal diario di Paperina - Foto molto indiscrete":
          anche qui poche pretese ma mi è piaciuta quella sensazione di dubbio su ciò che è effettivamente accaduto alla fine della storia.

          "Pippo e il male minore":
          in questa breve Superpippo è talmente ansioso di provare un upgrade del costume fornitogli da Archimede da risultare eccessivo nei suoi tentativi di tutelare cose e persone. Ma lui è come sempre fiero del suo operato e sfreccia gioioso nella notte, pure un po' mimetizzato dal colore blu che è stato dato per l'occasione al suo iconico pigiama di flanella.

          "Paper Bat eroe da leggenda - La super cattiveria":
          all'inizio di questa storia ritroviamo invece Paperone in una situazione iconica, intento a tormentarsi nella stanza delle preoccupazioni perchè Amelia e i Bassotti non gli danno tregua. Paperino e Paperoga lavorano per lui, ma quest'ultimo promette avventatamente allo zio che anche Paperbat lavorerà per lui. Incontrerà però presto Amelia (assai barksiana nel design) che
          Spoiler: mostra
          con la sola imposizione delle mani, gli farà un incantesimo attraverso cui ne farà il suo servo, per farsi consegnare la numero uno. Non solo, tenterà anche di renderlo "malvagio", ma per intenerirlo e far vacillare le cattive intenzioni gli basta incontrare Nonna Papera, che successivamente è proprio colei che disattiverà l'incantesimo


          "È sempre di scena José Carioca - Per un pizzico di fama!":
          questo è uno di quei casi in cui l'aspirante eroe ce la mette tutta per farsi notare come un brillante esponente della sua categoria. Parallelamente, un ladro ambisce agli stessi riconoscimenti per meriti opposti. Il loro incontro poteva essere l'occasione di dimostrare le rispettive competenze, invece...

          Le storie one-page di Disney MEGAzine:
          a proposito di immagine pubblica, Paperinik ci dimostra quanto sia difficile mantenerla dignitosa negli inseguimenti e farsi rispettare da certi delinquentucoli. Invece Pippo scopre usi alternativi del costume mentre si nutre, e Gilberto approfitta della disattenzione dello zio per dispensarci un consiglio prezioso per la nostra salute.


          Storie Inedite.

          "PK - L'acqua perduta", "L'invasione dei magmamostri":
          In queste brevi ho apprezzato i disegni, la gestione dei chiaroscuri e le tavole abbastanza dinamiche, pur nei limiti di tre righe per pagina. Anche le spiegazioni degli eventi sono sufficientemente esaustive e tali da giustificare le reazioni di PK/Paperino alle prese con Uno che gli interrompe il sonno e i pasti.

          "Superpippo e l'inghippo temporale"
          Nuovamente all'opera Superpippo e Gilberto nella storia celebrativa che chiude l'albo. Carino che il nipote ricorra alla psicologia inversa per convincere il testardo zio a reagire in una situazione impantanata.

          "Darkwing Duck - The Duck Knight Returns (Terza Puntata)":
          ed ora, facciamoci pericolosi. E ammiriamo nell'articolo di accompagnamento tre copertine degli albi originali, di cui una letteralmente esplosiva di Cavazzano con Negaduck appoggiato a un detonatore, una di Jose Macasocol Jr. con il sorridente Quackerjack, e infine una di Amy Mebberson con Doppia D in posa, stile old newspaper.
          Il trio è riunito, Ocalina usa metodi collaudati ed efficaci per dirimere i dubbi che ancora frenavano Darkwing dall'affrontare la missione, e qui inizia un bell'inseguimento tra i Cinici Quattro e i Nostri per i cieli di Saint Canard. Scopriamo qualcosa in più sull'astio di Quackerjack nei confronti di Negaduck, ma la minaccia che incombe su di loro è be più potente e in grado di riaprire vecchie ferite...

          "La burocrazia non ferma gli eroi!"

            Re:Il club dei supereroi - Annata 2022
            Risposta #20: Sabato 28 Mag 2022, 09:03:36
            Ho visto che tra i crediti del numero 6 c'è Davide Del Gusto

            *

            Gladstone
            Diabolico Vendicatore
            PolliceSu   (10)

            • ****
            • Post: 1594
            • Edizione straordinaria! L'Eco del Mondo!
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu   (10)
              Re:Il club dei supereroi - Annata 2022
              Risposta #21: Sabato 28 Mag 2022, 11:25:16
              Ho visto che tra i crediti del numero 6 c'è Davide Del Gusto
              Presente all'appello. Mi hanno chiesto di tener viva la testata dopo la scomparsa di Francesco.
              Questo è un numero di passaggio, con l'indice impostato da Gerba e i redazionali scritti da me.
              Homo viator

              Omnia tempus habent, et momentum suum cuique negotio sub caelo

                Re:Il club dei supereroi - Annata 2022
                Risposta #22: Sabato 28 Mag 2022, 13:02:20
                Buono a sapersi. Buona fortuna!

                *

                Davison
                Giovane Marmotta
                PolliceSu

                • **
                • Post: 138
                • Lettore e lurkatore
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu
                  Re:Il club dei supereroi - Annata 2022
                  Risposta #23: Martedì 31 Mag 2022, 17:32:25
                  Ho visto che tra i crediti del numero 6 c'è Davide Del Gusto
                  Presente all'appello. Mi hanno chiesto di tener viva la testata dopo la scomparsa di Francesco.
                  Questo è un numero di passaggio, con l'indice impostato da Gerba e i redazionali scritti da me.

                  Metterai mano anche all'Almanacco?
                  E chi curerà la sezione Superstar dei Grandi Classici?

                  *

                  Geronimo
                  Gran Mogol
                  PolliceSu   (1)

                  • ***
                  • Post: 646
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu   (1)
                    Re:Il club dei supereroi - Annata 2022
                    Risposta #24: Martedì 31 Mag 2022, 18:16:37
                    Ho visto che tra i crediti del numero 6 c'è Davide Del Gusto
                    Presente all'appello. Mi hanno chiesto di tener viva la testata dopo la scomparsa di Francesco.
                    Questo è un numero di passaggio, con l'indice impostato da Gerba e i redazionali scritti da me.

                    Metterai mano anche all'Almanacco?
                    E chi curerà la sezione Superstar dei Grandi Classici?
                    Chiunque sarà spero mantenga lo spirito delle testate. Ma se sarà Gladstone saremo sicuramente in ottime mani
                    Luca Giacalone

                     

                    Dati personali, cookies e GDPR

                    Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                    Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                    Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.