Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
2 | |
5 | |
2 | |
4 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |

Area 15

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Samu
Diabolico Vendicatore
PolliceSu   (1)

  • ****
  • Post: 1420
  • Amante del bel fumetto
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu   (1)
    Area 15
    Giovedì 12 Mag 2022, 18:25:45
    Credo che una discussione apposita su questo ciclo non fosse stata ancora creata nello spazio dedicato ai "Commenti sulle storie" e allora, sulla scia della pubblicazione della storia in due tempi presente sul Topolino di questa settimana e firmata dal suo Nucci/Ermetti, ho pensato potesse essere una cosa graziosa parlarne in questo spazio.
    Dunque, la serie di Area 15 fa il suo esordio sulle pagine del settimanale nel Marzo 2020 con il primo ciclo di storie tutte firmate da Roberto Gagnor ai testi e da Claudio Sciarrone ai disegni per un totale di cinque avventure grossomodo autoconclusive ma che hanno comunque dalla loro una certa orizzontalità e che si leggono meglio se inanellate l'una sull'altra, non fosse altro per avere modo di approfondire in modo più puntuale e centrato le personalità ed il carattere dei suoi nuovi protagonisti.
    Il primo ciclo della serie di Area 15 presenta infatti l'esordio di tre paperotti che diverranno poi (insieme al nipotino dal cappello verde, Qua) l'emblema stesso, sul fronte giovanile, di questo ciclo di storie: Ray (il giovane amico in carrozzina di Qua, dai cappelli rossi e sbarazzini e con una spiccata passione per il Fumetto e per il disegno in particolare), Vanessa (neanche troppo velatamente la ragazzina nei confronti della quale lo stesso nipotino nutre un certo trasporto e che è affascinata dai racconti "di paura") e Giggs (attratto tanto dal mondo del cinema quanto da quello del Fumetto e garante della perfetta conservazione di cui qualsiasi oggetto da collezione, sia esso un albo a fumetti oppure una "action figure", dovrebbe beneficiare).

    Parlando più nel dettaglio delle storie uscite finora appartenenti a questo ciclo, posso dire senza ombra di dubbio che, a parte la storia realizzata interamente da Claudio Sciarrone e che vede come protagonisti da una parte Quo (per il fronte giovanile) e dall'altra Zio Paperone (per l'ambito degli adulti), tutte le altre vicende che hanno a che fare con questa serie mi sono piaciute e tanto!
    Mi è piaciuta moltissimo la prima run del ciclo ad opera di Gagnor e dello stesso Sciarrone alle (sole) matite.
    Così come ho apprezzato davvero tanto il lavoro svolto da Marco Nucci e Libero Ermetti nell'evoluzione di questa serie e dei suoi personaggi, con l'allargamento del tema delle passioni trattate (non solo fumetto ma anche Retrogaming e Teatro, citando direttamente la storia che mi ha "spinto" ad aprire, oggi, questa discussione).
    Il duo Nucci/Ermetti non ha solo ampliato il bacino dei campi dell'arte tanto amati dai nostri protagonisti paperotti ma ha anche reso più vasto il cast degli stessi, con l'inclusione per esempio di Newton Pitagorico e Christopher Black, e ha posto l'accento su due tematiche che personalmente mi hanno lasciato molto a fine lettura.
    L'uno è il tema della fallibilità stessa e della frustrazione in cui talvolta anche l'autore più bravo sente di poter incorrere, come avviene al rinomato fumettista Alistair Black, protagonista della storia che lo vede citato anche nel titolo e che fa il paio con la precedente "Retrogaming".
    L'altro riguarda invece il tema del futuro ma che fa coppia brillantemente con l'idea del passato e che emergono entrambi nella per me splendida Vent'anni dopo, dove la nostalgia da un lato ed il timore di affrontare ciò che verrà nel modo sbagliato e meno "pronto" dall'altro, lasciano campo alla bellezza di ritrovarsi dopo tanti anni con immutato piacere e affiatamento - per i grandi - e con la fiducia nei propri mezzi ed un sano atteggiamento di attesa nei confronti di ciò che si deve ancora affrontare - per i giovani, Qui in primis.

    Insomma, queste sono solo alcune delle considerazioni che mi sento di fare riguardo alla qualità di una serie che, per quanto mi riguarda, ritengo uno dei migliori prodotti narrativi (ed anche visivi) nati sotto la direzione di Alex Bertani.
    Sarebbe interessante per me sentire anche altre voci in merito al ciclo di Area 15 in questo spazio deputato alla discussione tra appassionati del Fumetto Disney e mi piacerebbe avere modo di leggere altri pareri a tale riguardo.  :)

    Questo l'elenco delle storie appartenenti al ciclo dell'Area 15:  :D
    https://inducks.org/subseries.php?c=Area+15
    « Ultima modifica: Sabato 28 Mag 2022, 15:31:05 da Samu »

    *

    Xaen
    Evroniano
    PolliceSu

    • **
    • Post: 95
    • Narratore/Sognatore
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu
      Re:Area 15
      Risposta #1: Giovedì 12 Mag 2022, 22:40:58
      Quando ho ripreso la collezione dei Topolino il primo quintetto di Area 15 era già stato pubblicato.
      Il Topolino Extra è venuto in mio soccorso e sono rimasto fulminato. La scena del dialogo sul Deposito tra Qua e Paperino ancora mi rievoca dei brividi.
      Poi Nucci ha reso la serie ancor più poetica, ampliando le tematiche trattate e ha favorito ancor di più l'immedesimazione. Sono anagraficamente relativamente lontano dall'età dei nostri paperotti, ma sento i loro sentimenti.
      Questa serie è una ventata di aria fresca di cui non mi stanco mai.
      Sine cera.

      *

      Filo Sganga
      Gran Mogol
      PolliceSu

      • ***
      • Post: 554
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu
        Re:Area 15
        Risposta #2: Venerdì 13 Mag 2022, 12:25:15
        Probabilmente una delle migliori invenzioni di Bertani. A parte anche secondo me alla storia tutta di Sciarrone, "combo perfetta" sono tutte bellissime. In tal proposito attendo con trepidazione l'extra numero 2 di area 15 che spero inserisca tutte le storie restanti senza quella di Sciarrone. Avete notizie in proposito?

        *

        Cornelius Coot
        Imperatore della Calidornia
        PolliceSu

        • ******
        • Post: 11430
        • Mais dire Mais
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu
          Re:Area 15
          Risposta #3: Venerdì 13 Mag 2022, 13:51:55
          Farei entrare nell'Area 15, magari saltuariamente, Pennino, Emy Ely Evy, Lupetto, Timmi, Tommi e Jimmy e alcune Marmotte tipo Lardello: in quella sede potrebbero riproporsi in maniera alternativa, trovare un loro spazio e allargare, caratterizzandola ancor più, la fascia paperopolese infantil-adolescenziale.

          *

          Filo Sganga
          Gran Mogol
          PolliceSu   (1)

          • ***
          • Post: 554
          • Esordiente
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu   (1)
            Re:Area 15
            Risposta #4: Venerdì 13 Mag 2022, 15:10:40
            Farei entrare nell'Area 15, magari saltuariamente, Pennino, Emy Ely Evy, Lupetto, Timmi, Tommi e Jimmy e alcune Marmotte tipo Lardello: in quella sede potrebbero riproporsi in maniera alternativa, trovare un loro spazio e allargare, caratterizzandola ancor più, la fascia paperopolese infantil-adolescenziale.

            No, per favore, non snaturiamo il progetto: il bello dei personaggi presenti è che hanno tutti una buona caratterizzazione e sono complementari e realistici nelle dinamiche relazionali tra loro. Ecco perchè tutto funziona per me splendidamente. Se ci mettiamo un pennino combinaguai, o un lardello mangione o un lupetto e porcellini (che non hanno più senso di esistere nel 2022 diventa un minestrone anni 90 senza senso un pò alla young donald dove i personaggi sono stereotipati e infantili...

            *

            Photomas2
            Evroniano
            PolliceSu

            • **
            • Post: 99
            • Fanatico di Goldrake e Mazinger, Pker supremo
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu
              Re:Area 15
              Risposta #5: Venerdì 13 Mag 2022, 15:51:35
              Credo che, probabilmente, quello che Bertani ha scritto nell'editoriale di "Topolino" 3478 sia molto indicativo di come siano andate veramente le cose. Se Area15 nasceva con l'intento di coinvolgere un pubblico di preadolescenti o poco più, tanto Gagnor quanto Sciarrone o Nucci (i tre che finora hanno sviluppato le trame) sono stati tutti abilissimi nello smarcarsi dall'avere come riferimento solo quel pubblico e nell'avere spostato l'attenzione della storia sul coinvolgimento di tutte le fasce d'età.

              In fondo, è quello che tutte le storie del settimanale dovrebbero fare se, credendo a una affermazione di epoca depoliana, i due terzi dei tuoi lettori sono adulti. Mickey nasce come personaggio all ages con una strizzata d'occhio ai bambini, ma all ages deve rimanere come tutti gli altri della banda, sia chiaro, e questa cosa non può cambiare, se i tuoi fruitori sono in maggioranza adulti.

              Area15 sinora è la prova di come si possano raccontare storie adulte che abbiano dei preadolescenti per protagonisti. Ci ricorda come i loro problemi, se ben narrati, sono capaci di interessare anche noi che preadolescenti non siamo (ma non di certo vecchi qualunque sia la nostra età, sia chiaro). Ci fa sempre presente che le storie di questi paperotti parlano a noi, chiunque noi siamo, che abbiamo figli o nipoti o che non li abbiamo, perché una cosa è il narrare di ragazzini, un'altra è il narrare per soli ragazzini.

              Ecco, Area15 strizza l'occhio a tutti anche con personaggi "impegnativi" come Ray, il cui inserimento è stato a dir poco geniale e per nulla forzato: bravo a chi l'ha creato e a chi lo sa usare al suo meglio. Ma anche Vanessa, Giggs, Christopher sono un po' tutti noi, contraltari "realistici" degli estremi (per pregresso sviluppo) Qui, Quo e Qua (okay, Quo si vede solo ogni tanto, lo so) e Newton Pitagorico, che forse meno flessibilità danno appunto perché personaggi già "formati" nel cuore di noi lettori, e che quindi dall'interazione coi nuovi devono trarre la loro raison d'etre all'interno del ciclo.

              Insomma, Area15 probabilmente è andata ben oltre le intenzioni iniziali, ma si è rivelato un signor progetto, L'importante è che, negli anni, le trame rimangano sempre di questo livello e che il trascorrere del tempo non comporti ripetitività delle tematiche. Perché allora preferirei perdere di vista i comprimari salvando i tre Q e Newton, ovviamente, piuttosto che vedere scemare la bellezza di un ciclo che finora non ha steccato una volta sola che sia una.

              *

              Cornelius Coot
              Imperatore della Calidornia
              PolliceSu

              • ******
              • Post: 11430
              • Mais dire Mais
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu
                Re:Area 15
                Risposta #6: Venerdì 13 Mag 2022, 21:52:27
                No, per favore, non snaturiamo il progetto: il bello dei personaggi presenti è che hanno tutti una buona caratterizzazione e sono complementari e realistici nelle dinamiche relazionali tra loro. Ecco perchè tutto funziona per me splendidamente. Se ci mettiamo un pennino combinaguai, o un lardello mangione o un lupetto e porcellini (che non hanno più senso di esistere nel 2022 diventa un minestrone anni 90 senza senso un pò alla young donald dove i personaggi sono stereotipati e infantili...
                Potrei dire che hai 'quasi' ragione (o anche del tutto) e che i plot di Area 15 vanno bene così, senza bisogno di nuovi arrivi, oltretutto 'vintage'. Anche se poi bisognerebbe vedere come questi coetanei verrebbero utilizzati. Nel mio post parlavo di 'visite saltuarie' e non certo di presenze fisse che resterebbero quelle di Ray, Vanessa & C. Però, considerando che questi ragazzini, sebbene poco o non più utilizzati, 'esistono' comunque nella 'realtà' paperopolese (parlo soprattutto di Pennino e EEE che a volte ritornano, mentre Lardello dovrebbe far sempre parte delle GM e Lupetto e porcellini vivere dalle parti di Quack Town, non lontani da Dinamite e Nonna Papera), ripresentarli anche solo come curiosi ospiti di questa Area 15 (che sembra andare per la maggiore fra i teen di Duckburg) mi sembra uno dei migliori modi per 'miscelare' le varie comunità adolescenziali di Paperopoli e dintorni, come accadeva nelle storie americane degli anni '60/70. Senza dimenticare i Bassottini la cui (eventuale) presenza potrebbe costituire veramente un problema per la famosa Area (qualora si comportassero da 'mariuoli')
                « Ultima modifica: Venerdì 13 Mag 2022, 22:34:08 da Cornelius Coot »

                *

                Anapisa
                Cugino di Alf
                PolliceSu

                • ****
                • Post: 1177
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu
                  Re:Area 15
                  Risposta #7: Venerdì 13 Mag 2022, 23:27:23
                  Non ho letto ancora tutte le storie di questa serie, che come dice Samu all'introduzione di questo post, sono episodi a sé, ma se inizi a leggere (come è capitato a me) una storia a caso che non sia la prima hai un attimo di incertezze,in quanto i protagonisti sono nuovi personaggi,gli ambienti e i contesti non si conoscono.Si riesce ben presto però a farsi un'idea del quadro generale e si riescono a collocare nei nuovi ambienti le new entry del settimanale
                  Tornando alle storie,a parte quella sui videogiochi, che non mi era piaciuta e trovo la più debole del ciclo (almeno per quelle da me conosciute) tutte sono state in grado di riuscire a trasmettermi delle emozioni.
                  Ho dei bei ricordi sul grande esperimento di Ray,di Retrogaming,la notte dei ricordi,vent'anni dopo..e ovviamente la nuova Sipario!
                  Tutte coinvolgenti, riescono a scavare a fondo e arrivano al cuore dei protagonisti.
                  Per me un ottimo nuovo ciclo,che dà voce e modo di esprimersi a tutti.

                  *

                  Filo Sganga
                  Gran Mogol
                  PolliceSu

                  • ***
                  • Post: 554
                  • Esordiente
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu
                    Re:Area 15
                    Risposta #8: Sabato 14 Mag 2022, 08:44:22
                    Ma della prima storia del ciclo che ne pensate? È a livello di una retro gaming o sipario oppure no?

                    *

                    Xaen
                    Evroniano
                    PolliceSu

                    • **
                    • Post: 95
                    • Narratore/Sognatore
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu
                      Re:Area 15
                      Risposta #9: Sabato 14 Mag 2022, 09:13:28
                      Ma della prima storia del ciclo che ne pensate? È a livello di una retro gaming o sipario oppure no?

                      Se intendi la sola Qui, Quo, Qua e il potente, grandioso club è una domanda difficile a cui rispondere: questa storia aveva il compito di introdurre i nuovi personaggi e la nuova ambientazione, come fosse un prologo di tutta la serie.
                      Se intendi, invece, l'intero primo ciclo come unica storia divisa in 5 episodi ti dico di sì, certo, soprattutto per Buona fortuna, Qua.
                      Sine cera.

                      *

                      Photomas2
                      Evroniano
                      PolliceSu

                      • **
                      • Post: 99
                      • Fanatico di Goldrake e Mazinger, Pker supremo
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                      PolliceSu
                        Re:Area 15
                        Risposta #10: Sabato 14 Mag 2022, 11:34:36
                        Sì e senza dubbio, completa di tutti gli episodi e sistemata dell'errore/correzione (non si è mai capito cosa fosse) che c'è nell'ultima puntata.

                        Quindi, assolutamente sì, ma nella versione in volume

                        *

                        Samu
                        Diabolico Vendicatore
                        PolliceSu

                        • ****
                        • Post: 1420
                        • Amante del bel fumetto
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu
                          Re:Area 15
                          Risposta #11: Sabato 14 Mag 2022, 17:19:37
                          Ma della prima storia del ciclo che ne pensate? È a livello di una retro gaming o sipario oppure no?
                          Penso che tu intenda l'intero primo ciclo della serie, quello composto dai cinque episodi grossomodo autoconclusivi, tutti firmati dal duo Gagnor/Sciarrone ed usciti sui numeri di Topolino che vanno dal #3355 al #3359.
                          In questo caso, come ho anche avuto modo di dire nel messaggio iniziale di questa discussione, ti posso dire che il ciclo di Area 15 merita sin dal suo esordio e penso che Roberto Gagnor abbia fatto davvero un ottimo lavoro tanto per quanto riguarda le caratterizzazioni dei nuovi personaggi (Ray, Giggs, Vanessa ma anche Mooz, personaggio centrale della storia "Il potente grandioso club", storia d'esordio della serie) 
                          quanto nella descrizione della personalità del nipotino Qua ed anche del rapporto che sussiste tra di lui e lo zio Paperino.
                          Come accennava Xaen i due sono i volti centrali della storia che è anche la mia preferita di questa prima run della serie, ovvero "Buona fortuna, Qua!".
                          Una storia intensa e poetica senza scendere nel tedio o nel melenso ma al contrario animata di una incomunicabilità di fondo che piano piano si dissolve in una apertura naturale delle incertezze sentimentali provate da Qua e rivelate all'adulto al quale si rivolge per trovare un punto d'appoggio e di sostegno, lo zio Paperino.

                          In merito alla prima storia del ciclo invece, Il potente grandioso club che citavo poc'anzi, ho avuto modo di rileggerla proprio ieri e posso dire che si tratta sicuramente di una vicenda molto piacevole da leggere, ma da inquadrare dal punto di vista chiaramente introduttivo dei nuovi personaggi che poi diventeranno i protagonisti abituali delle serie dell'Area 15.

                          *

                          Ciube27
                          Papero del Mistero
                          PolliceSu

                          • **
                          • Post: 234
                          • Citazione aggiunta
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                          PolliceSu
                            Re:Area 15
                            Risposta #12: Sabato 28 Mag 2022, 12:57:41
                            Una delle mie serie preferite degli ultimi che sotto un'apparente vena di leggerezza e semplicità, racchiude temi profondi e universali. La maggior parte delle storie di questo ciclo non sono per e con ragazzi, sono storie SUI ragazzi e che trattano il loro mondo con tridimensionalità e delicatezza. Se da un lato è vero che le serie teen, soprattutto quelle televisive, hanno stancato con trame uguali tra di loro che vanno a ripiegarsi inspiegabilmente su tre o quattro argomenti trattati superficialmente, Area 15 riesce a rinnovarsi episodio dopo episodio.

                            Da un certo punto di vista, si potrebbe notare come in alcuni episodi i ragazzi siano solo il motore della storia e che i protagonisti siano gli adulti, spesso disillusi, che solo grazie al sano confronto con le generazioni successive riescono a superare quegli ostacoli che loro o la società imponevano. Penso ad Alistar Black, Joseph Beckman, alllo Zio Paperone de La combo perfetta o ai Paperino e Paperoga di Vent'anni dopo.

                            Personalmente, il mio episodio preferito  è Il Kolossal di Giggs in quanto (come ho già avuto modo di commentare) ripropone nell'ambito Disney una storia che, per certi versi, ho veramente vissuto ai tempi delle superiori facendomi così rispecchiare nei protagonisti, nella loro fatica nel realizzare il progetto, ma anche nella soddisfazione di vedere il cortometraggio terminato.

                            Propongo infine di inserire, all'interno del primo messaggio, l'elenco delle storie pubblicate con i relativi codici inducks in modo da avere un visione completa della serie  :D
                            Lettore convinto...

                            *

                            Samu
                            Diabolico Vendicatore
                            PolliceSu

                            • ****
                            • Post: 1420
                            • Amante del bel fumetto
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                            PolliceSu
                              Re:Area 15
                              Risposta #13: Sabato 28 Mag 2022, 15:48:30
                              Bravo, Ciube.
                              Mi rispecchio molto nel tuo commento, soprattutto per questo passaggio:
                              Una delle mie serie preferite degli ultimi che sotto un'apparente vena di leggerezza e semplicità, racchiude temi profondi e universali. La maggior parte delle storie di questo ciclo non sono per e con ragazzi, sono storie SUI ragazzi e che trattano il loro mondo con tridimensionalità e delicatezza.
                              Ecco, le storie Disney che hanno dalla loro un'atmosfera di leggerezza in superficie ma che al contempo sanno portare avanti dei temi validi e che restano più nel non detto, in modo latente eppure presente per i lettori che sanno coglierli rappresentano per me le storie più belle da leggere.
                              Perché in primis, ciò che mi piace raccogliere come frutto di qualsiasi (buona) lettura è l'essenza sfaccettata di quella storia o di quel racconto, vale a dire la capacità di sapere aprire ad un ventaglio di tematiche che rendono il racconto un tutto unico e, che a volte, nei casi più riusciti, può risultare pienamente soddisfacente ed anche amabile a leggersi.
                              E la storia di "Vent'anni dopo" (la mia preferita del ciclo) è un ottimo sostegno a supporto di quanto ricerco io in questo senso data la varietà dei temi trattati e che culminano tutti in un racconto che sa essere intenso e "pieno", coinvolgente e che sa muovere empatia da parte del lettore.
                              Ed è un aspetto, questo, che apprezzo davvero tanto e che mi lascia a fine lettura con la consapevolezza di avere letto un qualcosa che, in un modo o in un altro, un segno me lo ha lasciato.
                              Propongo infine di inserire, all'interno del primo messaggio, l'elenco delle storie pubblicate con i relativi codici inducks in modo da avere un visione completa della serie  :D
                              Mozione accolta!  ;D

                               

                              Dati personali, cookies e GDPR

                              Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                              Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                              Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.