Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
2 | |
5 | |
2 | |
4 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |
Topolino 3472 - Recensione di Andrea Pasti

Anno turbolento per la fattucchiera che ammalia. Dopo il grande evento in quattro parti conclusosi un mese fa, la strega vesuviana affronta una nuova scossa nel suo status quo in una storia in due parti scritta a quattro mani dai fratelli Emiliano e Matteo Mammucari. Debuttanti-ma-non-troppo, i due sceneggiatori sono in realtà autori ben navigati, che ci raggiungono direttamente dalle scuderie Bonelli, così come Marco Nucci e Gigi Cavenago prima di loro. Un andazzo degli ultimi anni che fino ad ora si è dimostrato vincente e che ha portato sicuramente una visione nuova sul fumetto dei paperi e dei topi. Gastone lo sfortunato è per certi versi il sequel spirituale di un’altra storia importante del protagonista, vedendo nuovamente al centro della scena il suo rapporto conflittuale con l’elemento che più di tutti lo contraddistingue e di cui, a questo giro, viene privato. Ad agire dietro le scene, come accennavamo all’inizio, è Amelia, che stanca dell’ultimo fallimento con Paperone, cambia obiettivo e decide di diventare ricca (ricca! Ricca!) appropriandosi della fortuna di Gastone, costretto quindi ad affidarsi a Paperino. I due cugini superano i loro antichi conflitti e uniscono le forze per raggiungere Napoli… ma questa è un’altra storia, che vedremo la settimana prossima. La trama non è originalissima, ma acquista forza grazie al doppio protagonista e al particolare ruolo da consigliere di Paperino. Non è la prima volta che il personaggio assume questo ruolo verso il parentado, ma è forse la prima volta che questo aspetto viene messo al centro dell’azione. Ai disegni e alla supervisione colori Stefano Zanchi, che continua il proprio approccio grafico sperimentale, con linee fluide, gabbie libere e colori molto d’atmosfera. Gabbie libere che, a volte, sono solo vezzo grafico e non contribuiscono davvero alla narrazione. Supervisione ai colori di Zanchi, che però sono nella pratica eseguiti da Emanuele Virzì. Già: una novità interessante di questo Topolino 3472 è l’accredito sia ai coloristi che agli inchiostratori nell’indice. Per la prima volta non si tratta di un caso d’eccezione come Mirka Andolfo, ed è presente per tutte le storie dell’albo. Una composizione a ventaglio sicuramente più interessante della classica, ma forse un po’ troppo agitata Il secondo e ultimo episodio di Topolino e il ritorno dell’uomo falena scorre abbastanza linearmente. Sergio Badino però gioca coi personaggi secondari e con i depistaggi, così che alla fine buoni e cattivi si mescolano inaspettatamente, tradendo (in modo positivo) le aspettative del lettore e rendendo così più interessante un giallo piuttosto semplice. Andrea Malgeri continua ad essere un disegnatore solido della nuova generazione. Ancora non possiede particolari guizzi, ma ha le carte in regola per maturarli negli anni, come già si vede dagli interessanti character design dei nuovi personaggi. Buone anche le chine di Simone Paoloni, mentre i colori di Putra Shah Bin Bin Abd Jalil risultano nella norma dei “piatti” di Topolino. Le ombre sono troppo poche, quasi casi isolati e sembrano più una incoerenza che la normalità. Prosegue il ciclo di PippoSpot, da un paio di storie in mano a Roberto Gagnor. Come per il precedente episodio, Il nuovo nome ha un focus differente dagli episodi di Coppola, più incentrati sul gag situazionali. Le storie del ciclo di Gagnor, infatti, partono da dettagli tecnici, da falle nel meccanismo, da cavilli burocratici. Stavolta si tratta della ricerca del marchio più originale, che si concluderà poi in maniera prettamente pippica. Ai disegni, Sergio Cabella gioca bene con le inquadrature, ma meno coi personaggi, che a volte sembrano avere un po’ di gambe corte. I colori di Monica Rossi sono simili al caso precedente: piatti con pochissime ombre, per lo più concentrate sul protagonista. Ai testi di Davide Aicardi tornano i disegni di Massimo Fecchi in Qui, Quo e… Qua ci serve un liutaio! Il simpatico gioco di parole del titolo ben introduce il fatto che Qua in realtà non appare per quasi tutta la storia e nonostante ciò ne è il motore: Qui e Quo, giocando ad un videogioco in VR rompono la chitarra del fratellino e ne affrontano di cotte e crude per farla riparare. Trama semplice, valorizzata soprattutto dalla recitazione dei personaggi. Chicca da worldbuilding è il cameo dei Bumpers, il gruppo musicale di Qua in alcune storie degli ultimi anni. Aicardi sembra avere un debole per le prodezze strumentali di Qua, visto che non è la prima volta che ne sfrutta le abilità. Molto gradevole la combinazione di colori tenui di Martina Andonova. Paperino e il torneo del re è a tutti gli effetti il seguito di Paperino e il sigillo di Papero Magno, a sua volta parte dell’operazione di ripresa del ciclo bottariano. Ancora una volta Carlo Panaro e Marco Palazzi rimettono mano alle atmosfere medieval-umoristiche con una trama molto semplice, che incontra un piccolo colpo di scena solo con l’introduzione di (spoiler) Gedeone Paperingio. Un intervento molto simile a quello della storia precedente, dove lo stacco dalle classiche avventure arrivava sempre dall’introduzione di un personaggio di origine scarpiana. Momento filosofico: l’ombra spicca più della luce Da notare che, al di fuori dell’esplicito richiamo al ciclo originale, mancano del tutto l’atmosfera e il ritmo di Chendi e Bottaro: una lacuna che rende queste storie non diverse da una qualsiasi storia in costume ambientata nell’epoca dei cavalieri, vanificando il senso dell’operazione stessa. Palazzi mostra ancora una volta la propria bravura nel ritrarre i personaggi e le ambientazioni, con simpatiche splash page e una buona recitazione. Meno gradevole, invece, lo scivolone di raffigurare dei pirati di foggia sei-settecentesca nell’Alto Medioevo. Ancora una volta i colori (stavolta di Chiara Bonacini) sono piatti con al massimo un paio di ombre, che sembrano più una macchia casuale che una scelta voluta. In realtà è ben chiaro l’intento di pagina 134, ma nell’economia della storia continua a stonare.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (27)
Esegui il login per votare

Topolino 3472

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Cornelius Coot
Imperatore della Calidornia
PolliceSu

  • ******
  • Post: 11434
  • Mais dire Mais
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu
    Topolino 3472
    Lunedì 6 Giu 2022, 18:42:27
                       STORIE  a  FUMETTI
    _______________________________________________________________________________________________________________________________________                   
    Gastone lo sfortunato   (episodio 1)                             
    Storia di Emiliano e Matteo Mammucari
    Disegni e chine di Stefano Zanchi
    Colore di Emanuele Virzì
    Tavole   24

    Topolino e il ritorno dell'Uomo Falena   (episodio 2)                                                                                                                                               
    Storia di Sergio Badino
    Disegni di Andrea Malgeri
    Chine di Simone Paoloni
    Colore di Putra Shah Bin Bin Abd Jalil
    Tavole   26
                                                                                                                                                                                                           
    PippoSpot - Il nuovo nome                                                                                                                               
    Storia di Roberto Gagnor
    Disegni e chine di Sergio Cabella
    Colore di Monica Rossi
    Tavole   10

    Qui, Quo e... Qua ci serve un liutaio
    Storia di Davide Aicardi
    Disegni e chine di Massimo Fecchi
    Colore di Martina Andonova
    Tavole   20

    Paperino e il Torneo del Re
    Storia di Carlo Panaro
    Disegni e chine di Marco Palazzi
    Colore di Chiara Bonacini
    Tavole   32

    Inventofurbo - L'unico problema
    One Page di Enrico Faccini
    _______________________________________________________________________________________________________________________________________

    Con il numero 3472  troviamo come gadget abbinabile un tris di targhe metalliche delle copertine numero 1000 - 2000 - 3000
    (al prezzo di 6 euro, secondo il sito MyComics visibile più sotto), tratto dalla serie uscita anni fa.

    Nel prossimo numero 3473 ci saranno altre tre metal plates: quelle dei numeri 500 - 1500 - 2500



                                                                                                     SERVIZI  e  RUBRICHE
    _______________________________________________________________________________________________________________________________________

    Bentornato Gastone! - Cosa state per leggere   (Barbara Garufi)
    Avvistamenti e profezie - Dove eravamo rimasti   (Francesca Agrati)
    Leao il re del gol - Dal nostro inviato Fabio Licari che intervista Rafael Leao, giocatore del Milan
    La mia amica Margherita - Ricorrenze speciali   (Federico Taddia)   Centenario della nascita della astrofisica Margherita Hack
    Torna in orbita un orgoglio italiano - Il ritorno di AstroSamatha
    Il Geppetto... delle chitarre - Grandi Artigiani   (FedericoTaddia)   Intervista a Luca Stanzani, liutaio
    Una storia epica! - Anteprima Fumetto   (Barbara Garufi)   Doppia intervista a Roberto Gagnor e ad Alessandro Perina
    _______________________________________________________________________________________________________________________________________

    COPERTINA
    Disegni di Andrea Freccero
    Colore di Andrea Cagol
    « Ultima modifica: Mercoledì 8 Giu 2022, 20:01:41 da Cornelius Coot »

    *

    Anapisa
    Cugino di Alf
    PolliceSu

    • ****
    • Post: 1180
      • Online
      • Mostra profilo
    PolliceSu
      Re:Topolino 3472
      Risposta #1: Lunedì 6 Giu 2022, 20:00:11
      Grazie Cornelius, ma tre targhe più topolino 6€ in tutto?
      Se fosse così è un buon prezzo!

      *

      Cornelius Coot
      Imperatore della Calidornia
      PolliceSu   (1)

      • ******
      • Post: 11434
      • Mais dire Mais
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu   (1)
        Re:Topolino 3472
        Risposta #2: Lunedì 6 Giu 2022, 20:03:42
        L'unica fonte che ho trovato riguardo il prezzo è questa di MyComics (che farebbe anche uno sconto di 30 cent).
        Anche a me sembra strano meno di un solo euro a targa. Vedremo dopodomani se questo sito ha scritto il vero.

        https://mycomics.it/shop/topolino-supertopolino-3472-metal-plates-di-topolino-1000-2000-3000-panini-comics-italiano/
        « Ultima modifica: Lunedì 6 Giu 2022, 20:11:17 da Cornelius Coot »

        *

        Atius
        Gran Mogol
        PolliceSu   (1)

        • ***
        • Post: 702
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu   (1)
          Re:Topolino 3472
          Risposta #3: Lunedì 6 Giu 2022, 21:51:14
          Copertina davvero stupenda. Di grande impatto emotivo. Bravissimo Freccero, ma anche (e forse soprattutto) Cagol.
          O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

          *

          Frame
          Giovane Marmotta
          PolliceSu

          • **
          • Post: 187
          • Esordiente
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu
            Re:Topolino 3472
            Risposta #4: Lunedì 6 Giu 2022, 21:57:47
            Ma nei crediti sono indicati anche i nomi dei coloristi?

            *

            Cornelius Coot
            Imperatore della Calidornia
            PolliceSu   (1)

            • ******
            • Post: 11434
            • Mais dire Mais
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu   (1)
              Re:Topolino 3472
              Risposta #5: Martedì 7 Giu 2022, 00:35:12
              Ma nei crediti sono indicati anche i nomi dei coloristi?
              Si, nel sommario iniziale (ma non nelle prime tavole delle diverse storie) sono segnalati per la prima volta i coloristi. In passato ciò è accaduto solo per alcune storie dove i colori erano fondamentali. Credo che da questa settimana, giustamente, tutti i coloristi di tutte le storie avranno le loro firme.

              *

              Andy392
              Ombronauta
              PolliceSu

              • ****
              • Post: 840
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu
                Re:Topolino 3472
                Risposta #6: Martedì 7 Giu 2022, 08:39:53
                Beh, sembra che finalmente Panini ha vinto la battaglia! :D

                *

                Geronimo
                Gran Mogol
                PolliceSu

                • ***
                • Post: 647
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu
                  Re:Topolino 3472
                  Risposta #7: Martedì 7 Giu 2022, 08:40:59
                  Questa dei crediti allargati è una bellissima cosa, rende onore al lavoro "sporco" che fanno gli altri professionisti che solo all'apparenza è inferiore a quello dello scrittore e del disegnatore, ma in realtà non è così.
                  Luca Giacalone

                  *

                  Luca255
                  Brutopiano
                  PolliceSu

                  • *
                  • Post: 54
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu
                    Re:Topolino 3472
                    Risposta #8: Martedì 7 Giu 2022, 14:08:41
                    Ma nei crediti sono indicati anche i nomi dei coloristi?
                    Non solo dei coloristi, anche degli inchiostratori! Strano che Bertani non ne abbia parlato nell'editoriale, dopotutto è una scelta molto significativa per gli autori.
                    Per quanto mi riguarda mi piacerebbe anche che venisse realizzato un approfondimento su come vengono effettivamente colorate le storie, dato che non ne so veramente nulla.

                    *

                    Xaen
                    Evroniano
                    PolliceSu

                    • **
                    • Post: 97
                    • Narratore/Sognatore
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu
                      Re:Topolino 3472
                      Risposta #9: Martedì 7 Giu 2022, 14:27:36
                      Mi accodo ai messaggi di giubilo per i crediti allargati, esprimendo la mia soddisfazione per vedere finalmente i nomi dei coloristi.
                      Devono essere accreditati, a pari merito degli inchiostratori, perché contribuiscono in maniera consistente alla realizzazione delle storie.
                      Attendiamo di vederli nella prima tavola delle storie.
                      Sine cera.

                      *

                      Bunz
                      Giovane Marmotta
                      PolliceSu   (1)

                      • **
                      • Post: 141
                      • Esordiente
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                      PolliceSu   (1)
                        Re:Topolino 3472
                        Risposta #10: Martedì 7 Giu 2022, 21:26:06
                        [mi piacerebbe anche che venisse realizzato un approfondimento su come vengono effettivamente colorate le storie, dato che non ne so veramente nulla.
                        "Come" in che senso? dal punto di vista tecnico o dal punto di vista emotivo, artistico?
                        Dal punto di vista tecnico ci sono due scuole di pensiero, con due tecniche differenti: da una parte, diciamo così, Barbara Canepa, Cagol e altri, dall'altra quella di derivazione manga che parte da tutt'altra premessa.
                        Di sicuro posso dire che lo strumento usato è Photoshop, anche se esistono altri software come Krita o Clip Studio Paint. Ma avendoli usati tutti, posso dire che Photoshop è molto più semplice, lineare ed efficace.

                        *

                        Anapisa
                        Cugino di Alf
                        PolliceSu   (2)

                        • ****
                        • Post: 1180
                          • Online
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu   (2)
                          Re:Topolino 3472
                          Risposta #11: Martedì 7 Giu 2022, 21:53:35
                          Ot, ma ...Bunz Bunz facci vedere i tuoi lavori..minera piaciuto molto il tuo stile quando ci avevi fatto vedere qualche disegno qui sul forum  ;D

                          *

                          Castyano
                          Pifferosauro Uranifago
                          PolliceSu

                          • ***
                          • Post: 412
                          • Tripomponato
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                          PolliceSu
                            Re:Topolino 3472
                            Risposta #12: Mercoledì 8 Giu 2022, 16:16:58
                            Nella storia di Gastone
                            Spoiler: mostra
                             mi aspettavo i cugini più litigiosi, invece è tutto un "Ora sei più simpatico", "Ora che siamo uniti nessuno ci potrà fermare" ecc. Mi spiace, ma non riuscirete mai a farmi empatizzare con il cuginastro.  >:))

                            Zanchi superlativo come sempre.

                            L'Uomo Falena è per me la delusione del numero, molto divertente invece la storia in costume di Panaro.
                            « Ultima modifica: Mercoledì 8 Giu 2022, 16:22:49 da Castyano »
                            "Chissà che cosa stava cercando Moby Dick?"

                            *

                            Photomas2
                            Evroniano
                            PolliceSu

                            • **
                            • Post: 100
                            • Fanatico di Goldrake e Mazinger, Pker supremo
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                            PolliceSu
                              Re:Topolino 3472
                              Risposta #13: Mercoledì 8 Giu 2022, 17:36:02
                              E l'Uomo Falena continuò esattamente come avevo previsto: con Topolino che non fa nulla di nulla per risolvere un mistero da quattro soldi, totalmente alla sua portata, mentre ogni deduzione viene fatta fare al vip di turno (sennò si sarebbe offeso?) e a Tip e Tap, più acuti di uno zio tonto ed imbelle come mai si era veduto prima. Signori, ribadisco: per me, questo è il modo per non scrivere una storia di Topolino, posto che il nostro ne è uscito svilito senza un perché. E l'inserire un oggetto dal mondo di Gundam non salva la storia in alcun modo.

                              Per quanto Zanchi sia spettacolare, mi astengo momentaneamente sulla gastoniana: spero si risolva bene, evitando l'erroraccio di fondo che temo possa essere stato compiuto.

                              Carina la gagnoriana, mentre non ho capito perché il liutaio debba parlare in un modo delirante: non fa ridere affatto.

                              Nulla di che la finale, senza infamia e senza lode.

                              Topo all'ingiusto ribasso: forza, direttore, cala i veri assi nella manica!!! Sono lieto comunque che, come accadeva per il vecchio PK, anche inchiostratori e coloristi hanno avuto il loro dovuto riconoscimento nei credits del sommario! PS: se i credits sono nel sommario tutti, a che serve ripetere sceneggiatura e disegni nella prima pagina delle storie? :-?
                              « Ultima modifica: Mercoledì 8 Giu 2022, 17:38:51 da Photomas2 »

                              *

                              Cornelius Coot
                              Imperatore della Calidornia
                              PolliceSu

                              • ******
                              • Post: 11434
                              • Mais dire Mais
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                              PolliceSu
                                Re:Topolino 3472
                                Risposta #14: Mercoledì 8 Giu 2022, 18:04:30
                                In un paio di edicole questa mattina ho visto solo libretti sfusi o quelli con i gadget recenti (TopoLibro o magneti). Nessuna traccia di Metal Plates: pur avendole, ero curioso di vedere come le avessero blisterate insieme all'albo e che prezzo avesse il tutto (anche la Panini sul suo sito conferma i 6 euro di MyComics). Saranno uscite o sono 'in ritardo'? Non avendo chiesto nulla agli edicolanti chiedo a voi.  :-)

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.