Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
5 | |
4 | |
3 | |
2 | |
5 | |
5 | |
4.5 | |
2 | |

Lo strano caso del dottor Ratkyll e di mister Hyde

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Topdetops
Diabolico Vendicatore
PolliceSu

  • ****
  • Post: 2000
  • Amante del Disney classico
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu
    Per una storia cosi' bella non bastano i numeri di Topolino e il topic dell'edizione De luxe. Una parodia davvero fantastica del quale la seconda puntata lo e' ancora di piu'.
    Appassionato del Topolino Giornale

    *

    Maximilian
    Dittatore di Saturno
    PolliceSu   (1)

    • *****
    • Post: 3681
    • Innamorato di Bill Walsh
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu   (1)
      Re: Lo strano caso del dottor Ratkyll e di mister Hyde
      Risposta #1: Sabato 28 Nov 2015, 10:33:32
      Una parodia davvero fantastica
      Per me non è una parodia. Qualche momento divertente c'è, tipo la prima discussione tra Pippo e Archimede, ma comunque le battute lasciano spazio all'horror e al mistero. Per questo l'ho preferita a Dracula, che era una parodia a tutti gli effetti. Lo scopo di questa storia non è tanto prendere in giro l'opera originale, quanto dare una reinterpretazione del romanzo in chiave disneyana.
      L'unico dubbio che mi rimane è questo: solo a me Pippo pare fuori ruolo?


      *

      prdqp
      Brutopiano
      PolliceSu   (1)

      • *
      • Post: 61
      • Esordiente
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu   (1)
        Re: Lo strano caso del dottor Ratkyll e di mister Hyde
        Risposta #3: Mercoledì 16 Dic 2015, 18:59:45
        Il confronto è inevitabile: http://coa.inducks.org/story.php?c=I+TL+2037-1

        Si dia inizio al flame :)

        *

        Topdetops
        Diabolico Vendicatore
        PolliceSu

        • ****
        • Post: 2000
        • Amante del Disney classico
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu
        Appassionato del Topolino Giornale

        *

        luciochef
        Cugino di Alf
        PolliceSu   (1)

        • ****
        • Post: 1150
          • Online
          • Mostra profilo
        PolliceSu   (1)
          Re: Lo strano caso del dottor Ratkyll e di mister Hyde
          Risposta #5: Lunedì 17 Ott 2016, 10:50:07
          Dopo un po' di tempo sono riuscito a recuperare i due numeri di Topolino libretto che contenevano questa  magnifica storia (3070 e 3071 in versione variant).
          Ho preferito recuperare questi due numeri poiché non ero stato attirato dalla versione Deluxe. Non mi ha mai impressionato, dal primo contatto, poiché io non sono un cultore del bianco e nero. O meglio non mi pareva giusto non apprezzare a pieno la stupenda opera, nell'utilizzo dei colori, fatta in queste tavole.
          Il bello di questa storia sta proprio nelle ambientazioni che contribuiscono, in modo forte, alla suspence vissuta dal lettore. Ogni tavola è un'opera che contiene mille particolari che, ad ogni sguardo, possono essere riscoperti anche alle letture seguenti della storia.
          È stato fatto un grande lavoro nell'amalgamare i personaggi Disney con le ambientazioni "lugubri" proprie della storia originale. La desolazione dei vicoli raffigurata in alcune vignette, il disordine presente nello studio del dottor Ratkyll e la metamorfosi a cui viene sottoposto il corpo, dopo aver assunto la pozione, sono sinonimi dello studio e della maestria con cui è  stata "affrescata" ogni singola tavola.
          Anche se la parte grafica, a mio parere, fa la parte del leone, anche la storia è stata costruita in modo molto particolareggiato.
          Innanzitutto l'uso dei personaggi è stato ampiamente azzeccato: Topolino con il suo consueto spirito di ricercare la verità ed il buono in ogni cosa; Archimede come sempre ossessionato dalla scienza e dalle sue applicazioni nella vita di ogni giorno; Pippo che mai come questa volta (forse solo in on the road) trasforma il suo carattere e la sua indole mansueta per aiutare l'amico di mille battaglie in difficoltà.
          Ma i personaggi che, anche se con ruoli da comprimari, mi hanno sorpreso e stupito (per il "taglio" con cui sono stati raccontati) sono Paperino e Paperoga.
          Paperino (alias Mr. Hyde) è stato costruito come un personaggio davvero diabolico e con delle espressioni che potevano creare realmente timore (vedi ultima tavola della prima puntata dove lui sovrasta la città con un ghigno satanico).
          Paperoga invece esce dalla sua solita "sana stupidità" per lasciare spazio ad un personaggio che, benché sembri comunque disilluso ed a volte fuori luogo, fornisce al suo capo Pippo degli spunti di riflessione arguti e ficcanti.
          Alla fine il mio giudizio su questa storia è ampiamente positivo e, a parer mio, si colloca tra i capolavori disneany del nuovo millennio.
          Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

          *

          Samu
          Diabolico Vendicatore
          PolliceSu   (1)

          • ****
          • Post: 1533
          • Impegnato a scrivere
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu   (1)
            Re:Lo strano caso del dottor Ratkyll e di mister Hyde
            Risposta #6: Lunedì 4 Lug 2022, 18:19:33
            Semplicemente meravigliosa questa storia.
            È stata la prima della trilogia gotica nata dalla creatività di Enna e Celoni che ho avuto modo di leggere sui numeri originari del Topo e le sono affezionato tanto quanto al Dracula di Bram Topker e al Duckenstein di Mary Shelduck.
            Nello specifico, "Lo strano caso del dottor Ratkyll e di Mister Hyde" si rivela una trasposizione fedele all'opera letteraria di Robert Louis Stevenson e ne traduce in chiave disneyana quel clima di tensione che ho amato nella lettura del romanzo originale cui è ispirata la stessa storia.
            Dal piglio molto meno umoristico rispetto al precedente di Dracula, questa vicenda ha saputo tenermi incollato alle sue tavole per tutto il tempo della lettura e mi ha talmente affascinato da spingermi a recuperare l'opera originaria da cui era tratta.
            Bruno Enna alla sceneggiatura è stato un vero maestro perché è riuscito a muovere i personaggi che ha utilizzato in modo sapiente e ben adattato al contesto della storia, rispecchiandone le caratteristiche dal carattere generoso di Topolino alla fredda logicità di Archimede.
            Non ho trovato fuori personaggio il Pippo che assume il ruolo centrale della storia (al di là del binomio Ratkyll/Hyde) e l'ho trovato perfetto nel ruolo di spalla e migliore amico dello stimato dottor Henry Ratkyll.
            Per il resto, di questa avventura ne posso parlare soltanto bene per ogni suo comparto, dai testi appassionanti ai disegni sublimi con un occhio di riguardo alla colorazione particolarmente impattante e che mi ha fatto immergere ancora di più nelle atmosfere della storia.
            La riflessione sul dualismo Paperi/Topi che rielabora il concetto di Bene/Male su cui si fonda il romanzo di Stevenson l'ho sentita veramente mia e mi ha appassionato così come per la spinta creativa e l'inno alla fantasia che emerge dal resoconto finale di Victor Von Duckenstein nella storia conclusiva di questa deliziosa trilogia gotica.
            "Lo strano caso del dottor Ratkyll e di Mister Hyde" la considero quindi una delle mie storie predilette perché ha saputo donarmi dei momenti di tensione e di incertezza che ho adorato nel corso della lettura e che mi hanno fatto sentire coinvolto nella vicenda raccontata al fianco dei personaggi in prima linea, con una mescolanza tra Topi e Paperi che ho davvero apprezzato e che rappresenta l'essenza più intima e la chiave narrativa di questa splendida trasposizione disneyana.
            « Ultima modifica: Lunedì 4 Lug 2022, 18:23:38 da Samu »

             

            Dati personali, cookies e GDPR

            Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
            In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
            Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

            Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)