Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
2 | |
4 | |
5 | |
2.5 | |
4 | |
3.5 | |
4.5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
4.5 | |
01
02
03
04
05
06
07

08

09

10

11

12

25
13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25


0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Dippy
Diabolico Vendicatore
PolliceSu

  • ****
  • Post: 1749
  • Tra un corto e una sciocca sinfonia...
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu
    Red
    Sabato 30 Lug 2022, 10:40:06
    Apro questo topic visto che ancora nessuno lo ha fatto. Ho visto questo ultimo lavoro della Pixar. Il giudizio è più che positivo! Finalmente un cartone animato che si discosta un po’ da certi solchi già tracciati e che prosegue, seppur in maniera diversa, con quel filone sull’analisi adolescenziale già visto con Inside Out. I temi narrati, legati al passaggio delicato dell’età adolescenziale, sono trattati con un taglio che raramente si è visto nei cartoni animati di casa Disney. Si parla senza mezzi termini di ciclo femminile, assorbenti e viene pure citata, udite udite!, la parola sesso. Che di questi tempi, tra disclaimer e avvisi sui contenuti “disturbanti”, non è cosa da poco conto.
    Abbiamo dunque una protagonista cinese adolescente di inizio millennio (siamo nel 2002) molto simpatica, vivace, allegra e sicura di sé, ma che va in crisi al passaggio dell’età puberale, il che coincide con la sua trasformazione in un grosso panda rosso quando non in grado di gestire la sua emotività: un “piccolo” dono ereditato dalla sua famiglia.
    Un gruppetto di amiche molto ben caratterizzate, con caratteri diversi che si compenetrano e compensano magistralmente, tutte innamorate a vari livelli di una boyband.
    Una famiglia, per lo più femminile (il papà ha un ruolo minore), ben descritta, forte, pressante e troppo presente.
    E, naturalmente, gli immancabili problemi di tutti gli adolescenti, equamente suddivisi tra amiche, compagni di scuola, innamoramenti, familiari...
    Ma nel momento del bisogno, sia questi ultimi che le amiche sapranno dare il supporto necessario.
    E poi una colonna sonora ottima, figlia delle boyband che hanno fatto innamorare e impazzire moltissime ragazzine dei primi 2000 (a proposito, è la prima volta di canzoni vere e proprie in un film Pixar?).
    A volere cercare una pecca, la si potrebbe trovare in un finale forse un po’ troppo convulso ed esagerato, ma che appare comunque in linea con la narrazione degli eventi.

    Quindi, triando le somme, un lavoro che sicuramente vale la pena di vedere e che si discosta dagli ultimi prodotti di casa Disney (in senso largo), quali Encanto o Raya che, almeno personalmente, sono sembrati un po’ ripetitivi e ridondanti.
    « Ultima modifica: Sabato 30 Lug 2022, 17:11:06 da Dippy »
    Sappiate che tutte le cose sono così: un miraggio, un castello di nubi... Nulla è come appare  -  Buddha

    https://ilnumeroprimopiugrande.wordpress.com

    https://altriproblemidellalieno.wordpress.com

    *

    Paolodan3
    Visir di Papatoa
    PolliceSu

    • *****
    • Post: 2697
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu
      Re:Red
      Risposta #1: Martedì 30 Ago 2022, 21:49:35
      Concordo sostanzialmente sull'analisi fatta da Dippy. Sicuramente si tratta di un buon film di animazione che vale la pena vedere. Effettivamente alcuni elementi presenti nel film non si sono mai visti prima in un'opera targata Pixar. Nel nucleo centrale è presente anche il tema del rapporto tra genitori e figli, visto nell'ottica di un un'adolescente in crescita,  certamente un tema non nuovo neanche nei film Pixar, già sviluppato in film come "Alla ricerca di Nemo" oppure in quello che vede protagonista la principessa Merida o anche "Inside Out". Ma l'eccezionalità e la bravura sta nel dispiegare lo stesso tema in maniera sempre diversa e sorprendente, e anche questa volta la trama del film non delude. Con un occhio sempre attento alle tradizioni di un angolo di mondo, questa volta la Cina, ottimo elemento aggiuntivo di molti film Pixar. Personalmente il giudizio è positivo, e lo rivedrò volentieri.
      « Ultima modifica: Mercoledì 31 Ago 2022, 19:33:45 da Paolodan3 »

       

      Dati personali, cookies e GDPR

      Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
      In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
      Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

      Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)