Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
3 | |
2 | |
4 | |
5 | |
2.5 | |
4 | |
3.5 | |
4.5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10

11

12

25
13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25


Paperino e l'oro di Reno ovvero l'anello dei nani lunghi

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Karabandagore
Evroniano
PolliceSu   (2)

  • **
  • Post: 101
  • Esordiente
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu   (2)
    Ciao a tutti, apro questo topic dedicato a una bella parodia del duo Martina/ De Vita senior, realizzata nell'anno di grazia 1959. Storia briosa e spumeggiante, "Paperino e l'oro di Reno" si rivela una lettura davvero fresca e frizzante, che inanella una serie di gag davvero irresistibili, creando una riuscita rivisitazione e rilettura in chiave umoristica della celebre tetralogia wagneriana. La sceneggiatura si caratterizza per gli istrionismi caratteristici dello sceneggiatore piemontese, per i dialoghi sulfurei e fulminanti, per la comicitŕ fisica degna della Commedia dell'Arte  e una verbositŕ surreale e folle simile a quella delle opere di Ionesco. La trama, come tipico di Martina, non segue un andamento logico strettamente consequenziale, bensě presentano una variegata e variopinta successione di vicende, eventi e suggestioni differenti. Inoltre, da notare come in questa storia le coordinate spazio-temporali siano rese volutamente fumose e ambigue: a seconda delle situazioni, le vicende paiono svolgersi secoli addietro o ai giorni nostri, in contrada remote o nei pressi di Paperopoli.
    A completare l'opera, i disegni di De Vita, che questa volta ho apprezzato; nonostante alcune incertezze grafiche, il tratto dell'autore si coniuga alla perfezione con l'umorismo surreale, grottesco e folle della sceneggiatura.
    Voi cosa ne pensate di questa bella storia?
    « Ultima modifica: Sabato 20 Ago 2022, 13:50:56 da Karabandagore »
    Oh! Date un posto al cimitero...Yůuuuuu! Al mio cuore di vaquero...Yůuu! Egli č morto e lascia sola, učeeee! La sua casa, la cavalla e la pistola, učeee!

      Re:Paperino e l'oro di Reno ovvero l'anello dei nani lunghi
      Risposta #1: Mercoledě 17 Ago 2022, 18:58:04
      Purtroppo l'ho letta in etŕ adulta e non l'ho potuta apprezzare come forse avrebbe meritato.
      Va detto perň che neppure da bambino mi piaceva il tratto di P.L. De Vita e spesso non leggevo le storie disegnate da quello "che fa i paperi spigolosi"...
      ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

      *

      Giona
      Visir di Papatoa
      PolliceSu

      • *****
      • Post: 2554
      • FORTVNA FAVET FORTIBVS
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu
        Re:Paperino e l'oro di Reno ovvero l'anello dei nani lunghi
        Risposta #2: Giovedě 18 Ago 2022, 17:34:28
        a seconda delle situazioni, le vicende paiono svolgersi secoli addietro o ai giorni nostri, in contrada remote o nei pressi di Paperopoli.

        Io non ho mai avuto dubbi che si svolgesse al momento della prima pubblicazione, almeno per il fatto che Paperin Sigfritto ariva in automobile!
        L'ambientazione č western perché il "Reno" della storia non č il fiume tedesco ma l'omonima cittŕ del Nevada, una delle capitali del gioco d'azzardo assieme a Las Vegas.

        Citazione
        A completare l'opera, i disegni di De Vita, che questa volta ho apprezzato; nonostante alcune incertezze grafiche, il tratto dell'autore si coniuga alla perfezione con l'umorismo surreale, grottesco e folle della sceneggiatura.
        Voi cosa ne pensate di questa bella storia?
        Trovo che sia una delle storie piů bizzarre apparse su Topolino, ma che sia anche riuscita molto bene, meglio dell'altra storia ispirata alla tetralogia di Wagner (La trilogia di Paperin Sigfrido e l'oro del Reno), che proprio sforzandosi di restare piů aderente all'originale finisce col comprimere troppo gli eventi.
        "Coi dollari, coi dollari si compran le vallate / Cosě le mie ricchezze saran settuplicate" (da Paperino e l'eco dei dollari)

        *

        ML-IHJCM
        Diabolico Vendicatore
        PolliceSu

        • ****
        • Post: 1881
        • Nuovo utente
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu
          Re:Paperino e l'oro di Reno ovvero l'anello dei nani lunghi
          Risposta #3: Sabato 20 Ago 2022, 00:41:10
          una verbositŕ surreale e folle tratta dalle opere di Ionesco.

          Cosa significa questa frase? A prenderla alla lettera, stai dicendo che c'e' un'influenza diretta dei lavori di Ionesco su questa storia. Potresti per favore corroborare questa tesi? O intendevi forse dire "una verbositŕ surreale e folle simile a quella delle opere di Ionesco" ?
          (Mi scuso se il tono puo' sembrare brusco, ma mi interessa davvero capire: da un lato sarei deliziato di scoprire una contaminazione tra Martina e  Ionesco, dall'altro trovo altamente fastidioso l'uso di un linguaggio impreciso.)
          « Ultima modifica: Sabato 20 Ago 2022, 00:45:08 da ML-IHJCM »

          *

          Karabandagore
          Evroniano
          PolliceSu   (1)

          • **
          • Post: 101
          • Esordiente
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu   (1)
            Re:Paperino e l'oro di Reno ovvero l'anello dei nani lunghi
            Risposta #4: Sabato 20 Ago 2022, 13:50:23
            Sě, scusa, mi sono spiegato male. Sebbene, conoscendo la cultura e l'amore per la letteratura di Martina, e l'umorismo folle, assurdo e onirico che pervade molte sue parodie degli anni '50, sia ipotizzabile che lo sceneggiatore piemontese conoscesse le opere del teatro dell'assurdo di Ionesco, rappresentate pochi anni prima e che proprio in quel periodo avevano ottenuto grande successo, non ho prove che suffraghino la tesi per cui vi fosse un'influenza diretta dei lavori del commediografo sulle storie di Martina. Nell'analisi di questa storia ho rilevato alcune similitudini nello stile di questi due autori, ma nel farlo ho peccato di imprecisione nel linguaggio. Grazie per avermi fatto notare il mio errore. Mi scuso molto  e mi affretto a modificare il post.
            Oh! Date un posto al cimitero...Yůuuuuu! Al mio cuore di vaquero...Yůuu! Egli č morto e lascia sola, učeeee! La sua casa, la cavalla e la pistola, učeee!

             

            Dati personali, cookies e GDPR

            Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
            In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
            Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

            Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)