Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
5 | |
4 | |
3 | |
2 | |
5 | |
5 | |
4.5 | |
2 | |
Topolino 3486 - Recensione di Paolo Castagno

Si conclude una delle saghe più lunghe degli ultimi anni su Topolino e il giudizio su Minaccia dallo spazio, pur non essendo negativo, non permette di gridare al capolavoro: le storie corali quasi mai riescono ad avere una trama che scorre in maniera fluida e credibile, e spesso soffrono di forzature e cambi di ritmo che ne disturbano la lettura. La saga del Pianeta Ramingo non fa eccezione, sviluppando su un canovaccio di trama ispirato al film Don’t Look Up! una serie di eventi che portano in gioco – come abbiamo visto nelle settimane scorse – un gran numero di personaggi: per ovvi motivi di spazio e di struttura narrativa, molti di loro sono destinati ad un ruolo marginale, ed altri la cui presenza sembra un po’ forzata (esatto, sto pensando all’intervento delle streghe vulcaniche!). Non mancano di contro gli spunti positivi: il coinvolgimento dell’interno pianeta nell’emergenza, la disperazione e la preoccupazione dei personaggi che già dall’inizio sapevano il rischio che si stava correndo, quindi un rischio reale che può essere percepito e magari condiviso dal lettore, non come le fruste imprese dei Bassotti o di Gambadilegno. Di grande effetto l’utilizzo delle vignette mute raffiguranti l’orologio della catastrofe destinate a scandire il passare del tempo. Ripreso dal Nuclear Doomsday Clock di Watchmen (a sua volta citazione del simbolico Doomsday Clock nel mondo reale, che ha appunto il compito di indicare la vicinanza del genere umano all’Armageddon indicato dal raggiungimento della mezzanotte) l’orologio immaginato da Francesco Vacca ha un doppio registro di movimento: dilatato nella percezione di noi lettori destinati ad aspettare di settimana in settimana gli sviluppi degli eventi, veloce o addirittura frenetico nei tempi di narrazione della storia. Oltre alla citazione esplicita di Watchmen, la coralità della storia non può non ricordare, pur con le difficoltà del caso, Crisis on Infinite Earths del recentemente scomparso George Pérez, con l’effetto di avvicinare il mondo dei fumetti Disney a quello DC, e i lettori a tematiche più adulte, abbandonando – si spera in maniera definitiva – il target dei “bambini svegli delle elementari”. Epica e retorica insieme per un maggior effetto di coinvolgimento del lettore I disegni di Casty, che abbiamo scoperto essere a suo agio anche con i Paperi, fatta salva qualche espressione che non riesce ad avere la stessa forza di impatto di quelle che l’autore ci ha abituato a conoscere ed amare, svolgono egregiamente la funzione di coinvolgere emozionalmente il lettore grazie a spettacolari illustrazioni a tutta pagina (o comunque con vignette più ampie alternate a pagine con quattro righe di vignette per velocizzare ulteriormente l’azione) e a non appesantire la lettura, impegnativa per il numero di pagine che compone la storia, riuscendo a comunicarci le sensazioni dei personaggi senza abusare di primi piani. Tornando al parallelo tra questa storia e il film di Adam McKay, ripetiamo la considerazione già fatta in occasione di altre recensioni, e cioè come si sia intrapresa in modo sempre più deciso la strada per collegare il contenuto del settimanale alle preferenze e tendenze dell’intrattenimento televisivo, in modo tale da non restare anacronisticamente legati a modelli di narrazione che evidentemente non hanno più il ritorno di pubblico desiderato. Ma che davero? Per questo forse stonano un po’ le storie seguenti, dove il “teatrino senza memoria” dei personaggi Disney torna ad essere quello disimpegnato e libero da vincoli di qualche anno fa, come nel caso della storia di Massimiliano Valentini e Andrea Malgeri Indiana Pipps e la legenda del tulipano nero. Non so da quale anfratto sia spuntata fuori una storia del genere che sebbene parta da uno spunto storico interessante come la crisi dei tulipani, e da una trovata comica valida con Gambadilegno che tenta goffamente di farsi passare per il cugino di Indiana, si sviluppa come l’ennesima caccia al tesoro dagli enigmi risolti in quattro e quattr’otto. Ma la spallata decisiva alla storia la fornisce “Kranz con la pistola”™, paradigma del finale scontato ed inutile; forse andrebbe bene come tormentone comico, ma né lo “spessore” del personaggio, né lo svolgimento degli eventi che hanno ripetutamente portato ad assistere a questa scena possono essere considerati tali, facendo sembrare anzi che l’autore possa ritenere che i lettori prendano sul serio la minaccia del sedicente avversario di Indiana. Naviga tra alti e bassi Zio Paperone e la pace preistorica, storia scritta da Vito Stabile per celebrare l’ottantesimo compleanno di Marco Rota, presentando alcuni spunti interessanti, a partire dalla resa dei capelli dei tre nipotini dal taglio barksiano una volta tornati indietro nel tempo (si veda l’immagine da Paperino e la gara di nuoto) ed alcune vignette panoramiche che si alternano – ahimè – ad alcune un po’ più legnose; spunti piacevoli anche nella trama grazie all’ormai noto gusto della citazione di Stabile, che riesce ad inserire nella storia una citazione della tavola del potenziale esordio di Rota su Topolino, come descritto nell’interessante articolo che segue la storia. Peccato relativamente all’articolo, l’aver dimenticato l’assegnazione del Premio Papersera all’autore avvenuta nel 2011, compensata però dalla possibilità di osservare – anche se un po’ di sbieco – le illustrazioni realizzate tra il 1978 e il 1980 per tre copertine de Gli Albi di Topolino (i numeri sono 1255, 1359 e 1360). Immancabile, infine, l’autocitazione del disegnatore milanese con il suo “Marks” (date un’occhiata a pagina 47 se non l’avete ancora trovato). Nel 1946 questo taglio era preistorico… Arriviamo quindi a quelle che ritengo le storie più deboli dell’albo: con Zio Paperone e la ricerca a tempo (di Alberto Savini e Marco Mazzarello ed ottimamente colorata da Valeria de Sanctis) la considerazione che viene in mente è che è vero che Paperone è tale perché esagerato, testardo e contro ogni logica quando si mette in testa qualcosa (oddio, mi sembra di parlare di mia moglie…), ma il rischio di trasformarlo da castigamatti a una macchietta comica è sempre presente. E in questa avventura dal ritmo veloce, ma dagli esiti forzati e prevedibili, vedere un Paperone che abbandona per una giornata intera i suoi affari per dedicarsi alla ricerca di un’oggetto “misterioso” (ma che qualunque lettore sa già non essere quello che immaginano Amelia e i Bassotti) non con la sua verve che ne fa un pericolo pubblico, ma con il sorriso sulle labbra, una lieta pedalata e un Paperino che passivamente lo segue senza nemmeno accennare un contrasto con lo Zione… beh, fa crescere il rimpianto per lo Zione esagerato anche nelle sue azioni! Nettamente nella nuova direzione del settimanale Pico de Paperis e l’aggiornamento vocabolarico (di Davide Aicardi e Federico Maria Cugliari). Pensata per sostenere il ruolo e la presenza dei nuovi personaggi come Newton, non riesce però a replicare i successi delle precedenti vicende del duo Pico-Newton, risultando l’ennesimo tentativo di inquadrare/classificare il gergo giovanile, fenomeno che (ammesso lo si riesca a definire e circoscrivere) è in tale e costante mutazione da… sempre, che qualsiasi tentativo di venirne a patti finisce con l’esserne frustrato, a meno che non si tratti di Ragazzi di vita di Pier Paolo Pasolini o dei personaggi di Carlo Verdone (si parva licet componere magnis). Aggiungo – in coda alla recensione – come il voto finale, mai semplice da esprimere, sia stato arrotondato per eccesso grazie alla tavola conclusiva realizzata da Enrico Faccini con il suo illogico, inspiegabile, irrazionale ma splendido stile! P.S.: nessun dubbio: in edicola va scelta la versione in abbinamento con il primo numero della grande collana Disney appena lanciata!

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (27)
Esegui il login per votare

Topolino 3486

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Photomas2
Giovane Marmotta
PolliceSu

  • **
  • Post: 165
  • Fanatico di Goldrake e Mazinger
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu
    Topolino 3486
    Mercoledì 14 Set 2022, 11:12:36
    Storie
    - Che aria tira, di Silvia Ziche
    - Minaccia dallo spazio - ep. 5 e Addio, pianeta ramingo (Vacca testi/Casty matite/Frare chine/Giarolli colori)
    - Zio Paperone e la pace preistorica (Stabile storia/M e S. Rota matite e chine/D'Aprile colori)
    - Zio Paperone e la ricerca a tempo (Savini storia/Mazzarello matite e chine/De Sanctis-Arancia Studio colori)
    - Pico De Paperis e l'aggiornamento vocabolarico (Aicardi storia/Cugliari matite e chine/Casiraghi colori)
    - Indiana Pipps e la leggenda del tulipano nero (Valentini storia/Malgeri matite e chine/Fornari colore)
    - Re di pasticci: concentrazione (Faccini - one page).

    Rubriche:
    Editoriale, di Alex Bertani
    E' la fine?, Un milione di anni fa o forse due* (introduzioni alle storie), di Barbara Garufi
    Su e giù per la città (introduzione alla storia), non accreditato
    Una vita tra i paperi, di Davide Catenacci
    Agenda, di Francesca Agrati
    Sport, di Fabio Licari
    Barze e colmi, di AA.VV.
    Giochi, di AmarenaChicStudio
    La Terra e gli asteroidi, non accreditato.
    Posta
    Next






    *Nota: smaccatissima citazione dalla sigla di chiiusura di "Ryu, ragazzo delle caverne".

    *

    Garalla
    Flagello dei mari
    PolliceSu   (2)

    • *****
    • Post: 4251
    • ex Topo_Nuovo ex ASdrubale
      • Offline
      • Mostra profilo
      • La soffitta di Camera Mia
    PolliceSu   (2)
      Re:Topolino 3486
      Risposta #1: Mercoledì 14 Set 2022, 11:20:49
      Primissime pagine de La Minaccia dallo Spazio e subito c'è un plot hole enorme
      Spoiler: mostra
      Un personaggio conosce dettagli di una situazione che gli viene spiegata sommariamente.
      Ho riletto le prime pagine più volte per capire cosa mi fossi perso.
      La Soffitta di Camera Mia è un canale youtube che tratta di fumetti.
      Ogni Venerdì il video sul Topolino della settimana.

      https://www.youtube.com/lasoffittadicameramia

      *

      Photomas2
      Giovane Marmotta
      PolliceSu   (5)

      • **
      • Post: 165
      • Fanatico di Goldrake e Mazinger
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu   (5)
        Re:Topolino 3486
        Risposta #2: Mercoledì 14 Set 2022, 11:26:54
        Ci saranno molti spoiler, troppi per metterli sotto avviso.

        E la "Minaccia" si chiuse. Abbastanza male, perché, come temevo, l'illogico ha avuto il sopravvento, in molte, troppe parti. Anzitutto, la battuta della scorsa settimana su Superpippo: perché? Lasciateci credere che in questa storia Superpippo non ci sia e nessuno lo menzioni "perché sì", come avviene in tante altre storie. Perché, una volta che lo citi così, te lo chiedi: se Superpippo in questa storia esiste, dato che tu sceneggiatore stesso lo fai citare a Paperinik, per quale assurdo motivo non lo fai intervenire? Devo pensare che Pippo sia così rimbambito da non pensare di intervenire neanche dopo che ha visto la minaccia e Topolino gliene ha parlato in lacrime? Mah... Ma soprattutto, devo pensare che suo nipote Gilberto, genio totale e a conoscenza del segreto delle arachidi, decida di non intervenire senza un perché? Uno che può viaggiare più veloce della luce, ad esempio per portare il bombatrone a destinazione, o che può deviare a forza il pianeta semplicemente facendo il pieno di arachidi? E le autorità non mandano un messaggio a Superpippo chiedendogli di intervenire? Sinceramente, era una battuta da fare? Davvero? Davvero davvero?
        Altri hanno già detto della questione distanze di comunicazione, che non potevano più essere ore nello spazio, ma secondi, al massimo massimo pochi minuti. E vabbé, anche qui, era così difficile pensarlo? Come Marlin non chiamato in causa da Topolino quando serve tempo, ad esempio. O Gastone non chiamato dagli altri per un intervento di fortuna, chiamata che nel mondo Disney ci sta anche e di brutto... Ma soprattutto... perché Paperinik non ha con sé un gadget da usare contro il mini-Darkenblot di Macchia Nera? Paperinik è così scemo da essere uscito senza? Per tacere della più grossa di tutte: in quanto tempo si è costruito il planetoide Famedoro? Un paio di giorni? E come ha fatto? Se ci aggiungiamo che molte volte ho avuto la sensazione che succedessero cose a caso, da gente che non dovrebbe sapere e sa (ma forse devo rileggere io perché ho perso dei pezzi), l'abisso è servito.

        Insomma, se si vuole fare una storia drammatica, okay che siamo nel mondo Disney e che su certe cose possiamo chiudere un occhio. Ma, chiarite quali sono, il resto deve funzionare, anche come semplice rispetto delle regole della Fisica ammesse nella storia.

        Diciamo che è stata un'ottima idea, pure se sa un po' tanto di Goldrake 51, giocata in modo tendente al pessimo: sono belli i punti più emotivi, indubitabilmente, ma ci sono lacune anche strettamente disneyane (veramente le peggiori, visto che stiamo parlando di storie del mondo Disney) che non hanno senso, comunque le si riguardi.

        Potabile il resto del numero, senza macchie e senza lodi particolari.
        « Ultima modifica: Giovedì 15 Set 2022, 00:49:55 da Photomas2 »

        *

        Castyano
        Pifferosauro Uranifago
        PolliceSu   (5)

        • ***
        • Post: 432
        • Tripomponato
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu   (5)
          Re:Topolino 3486
          Risposta #3: Mercoledì 14 Set 2022, 12:07:01
          Lasciate i crossoveroni alla Marvel.
          "Chissà che cosa stava cercando Moby Dick?"

          *

          Garalla
          Flagello dei mari
          PolliceSu   (1)

          • *****
          • Post: 4251
          • ex Topo_Nuovo ex ASdrubale
            • Offline
            • Mostra profilo
            • La soffitta di Camera Mia
          PolliceSu   (1)
            Re:Topolino 3486
            Risposta #4: Mercoledì 14 Set 2022, 12:38:11
            CUT

            Io ho come l'impressione che i paperi siano stati aggiunti tutti in un secondo tempo e che la storia dovesse essere unicamente con Topolino, Atomino e il professor Enigm.
            La Soffitta di Camera Mia è un canale youtube che tratta di fumetti.
            Ogni Venerdì il video sul Topolino della settimana.

            https://www.youtube.com/lasoffittadicameramia

            *

            Photomas2
            Giovane Marmotta
            PolliceSu   (1)

            • **
            • Post: 165
            • Fanatico di Goldrake e Mazinger
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu   (1)
              Re:Topolino 3486
              Risposta #5: Mercoledì 14 Set 2022, 12:47:02
              CUT

              Io ho come l'impressione che i paperi siano stati aggiunti tutti in un secondo tempo e che la storia dovesse essere unicamente con Topolino, Atomino e il professor Enigm.

              O al massimo il cast topolinese, direi. Non so: ci sono così tante perplessità che tutto è possibile...

              *

              fab4mas
              Pifferosauro Uranifago
              PolliceSu   (1)

              • ***
              • Post: 431
              • Swim-Bike-Run-Disney
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu   (1)
                Re:Topolino 3486
                Risposta #6: Mercoledì 14 Set 2022, 14:41:43
                Mi trovo alla fine d'accordo con quanto sopra, In particolare sulla prima 'perplessità' di Photomas2 perché davvero la si evitava senza la minima fatica, sulle altre riesco a chiudere un occhio e alla fine promuovo la storia con N riserve. La sensazione di esser stata allungata credo l abbia data a quasi tutti, ma è una cosa che posso capire, il problema è che stata allungata maluccio a mio avviso.

                 
                Spoiler: mostra
                Io poi tutta la parte 'aliena' l avrei davvero eliminata, ci sta arrivare sul pianetucolo e trovar una situazione non prevista ma si è un filo esagerato mettendoci su un intero popolo con beghe politiche per lo più


                Pur con tutto questo la promuovo un po' per le intenzioni, un po' perché ci sono momenti forti a livello emotivo resi molto bene, è una 'disaster story' ben disegnata (anche qui con qualche calo a mio avviso). la coralità che troviamo in sempre più storie la trovo un ottima cosa
                Grazie Babbo anche per quella volta nel 1980 in cui sei tornato a casa con un Topolino in mano chiedendomi se mi andava di leggerlo...non ho più smesso.

                *

                il Tommi
                Brutopiano
                PolliceSu   (2)

                • *
                • Post: 69
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu   (2)
                  Re:Topolino 3486
                  Risposta #7: Mercoledì 14 Set 2022, 16:50:24
                  "Minaccia dallo spazio" si chiude così male e frettolosamente che lo strano 'errore' della scorsa settimana (Macchia Nera che dice a Paperinik di non essersi mai incontrati prima... e gli UltraHeroes?) è polvere  :crazy: Peccato, un bel progetto naufragato così... Troppo breve per giustificare la presenza di tanti personaggi, questo resta il problema principale. Praticamente l'unica cosa davvero memorabile è in questo numero:
                  Spoiler: mostra
                  la vignetta a doppia pagina in cui i nostri eroi vedono arrivare il pianeta.

                  Insomma, se si vuole fare una storia drammatica, okay che siamo nel mondo Disney e che su certe cose possiamo chiudere un occhio. Ma, chiarite quali sono, il resto deve funzionare, anche come semplice rispetto delle regole della Fisica ammesse nella storia.
                  Forse il mondo Disney non è ancora pronto per storie drammatiche di questo tipo.
                  « Ultima modifica: Mercoledì 14 Set 2022, 16:52:30 da il Tommi »

                  *

                  Photomas2
                  Giovane Marmotta
                  PolliceSu   (1)

                  • **
                  • Post: 165
                  • Fanatico di Goldrake e Mazinger
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu   (1)
                    Re:Topolino 3486
                    Risposta #8: Mercoledì 14 Set 2022, 17:10:43
                    Cancellare gli Ultraheroes è qualcosa che non fa male a nessuno...

                    Piuttosto, sono sul bus verso casa e ne ho approfittato per rileggere la "Minaccia". Eeeee... niente, una delle cose che non avevo capito seguita ad essermi incomprensibile:
                    Spoiler: mostra
                    che diavolo di traiettoria ricalcola la scienziata di Cuordipietra se lei del piano di Atomino non sa nulla, e soprattutto se Atomino non ha ancora spostato il pianeta ramingo dal vecchio percorso?


                    Giuro: non ci arrivo...

                    *

                    Grande Tiranno
                    Cugino di Alf
                    PolliceSu

                    • ****
                    • Post: 1038
                    • Trollacci sono io!
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu
                      Re:Topolino 3486
                      Risposta #9: Mercoledì 14 Set 2022, 18:42:31
                      - Pico De Paperis e l'aggiornamento vocabolarico (Aicardi storia/Cugliari matite e chine/Casiraghi colori)
                      Ah ah, spiumer
                      Catturamento Catturamento!

                      *

                      Cornelius Coot
                      Imperatore della Calidornia
                      PolliceSu   (1)

                      • ******
                      • Post: 11603
                      • Mais dire Mais
                        • Online
                        • Mostra profilo
                      PolliceSu   (1)
                        Re:Topolino 3486
                        Risposta #10: Mercoledì 14 Set 2022, 21:19:53
                        Al di là di diverse incongruenze di vario genere sottolineate dai nostri commentatori fin dalla prima puntata, devo ammettere che alla fine di questa avventura spaziale (che sin dal titolo potrebbe ricordare certi film e fumetti americani anni '50 di fantascienza) la parte 'demenziale', che pure avevo inizialmente denunciato, mi è risultata minoritaria rispetto a quella 'seria' e avventurosa. Alle iniziali entrate in scena (anche clamorose) dei vari protagonisti sono subentrate situazioni che, per quanto criticabili scientificamente e narrativamente, hanno avuto comunque un forte impatto e sono state ben concatenate dallo sceneggiatore Francesco Vacca.

                        Sicuramente è stata una storia spettacolare, grazie alle tavole di Casty e ad un cast (scusate il gioco di parole) variegato e numeroso con alcune 'prime volte' (non quella tra Paperinik e Macchia, oltretutto ufficializzata dagli stessi protagonisti 'smemori' di essere stati UltraHeroes) soprattutto riguardo Enigm e Atomino, credo mai incrociatisi prima con i paperi. Le atmosfere dark di Ramingo come la doppia tavola dei pianeti incombenti (che in realtà è formata da due singole tavole anche se è disegnata per sembrare unica) resteranno nella memoria dei lettori.

                        I paperi di Casty sono stati molto scarpiani (come i topi, da sempre) e infatti il suo Cuordipietra mi ricorda molto quello del Mitico Ticket dei Paperi di Paperopoli: barba lunga e folta come nelle prime DuckTales ma troppo 'paperoniano' non solo nell'aspetto (che altri disegnatori hanno un po' più caratterizzato tra occhiali, occhi, sopracciglia e 'zazzera') ma anche nelle esclamazioni, nei pianti disperati e in altre situazioni (qui il 'responsabile' è Francesco Vacca). E' vero che, avendo perso una storica gara monetaria solo per un pezzo di spago e avendo un Deposito simile a quello dello zione, il suo contenuto danaroso non può che essere di tre ettari cubici. Però fargli dire 'me misero, me tapino' e raffigurarlo in una vignetta che ricorda la copertina  'spaziale' del Paperone di Storia e Gloria mi sono sembrate similitudini un po' esagerate.

                        Immagino che la contestata assenza di Super Pippo e Super Gilberto sia dovuta non solo a motivi di 'affollamento' ma anche ad una poca considerazione dei due in questo contesto drammatico e spettacolare: la scena in cui Paperinik dice a Macchia Nera "Ehi! Dimentichi Super Pippo" (tra i più grandi eroi del Calisota) sembra voglia essere ironica come a dire: in questa avventura non c'è spazio per lui (e per il nipote, apparso solo 'virtualmente' in una vignetta a suo modo storica per i raminghi, con l'apparizione di un sole che non vedevano da millenni). Lo stesso Pippo rivendica di aver scoperto per primo il minaccioso pianeta, con uno 'sgrunt' che sembra voler indicare il suo disappunto nell'essere stato successivamente poco considerato (con e senza calzamaglia).

                        A loro modo, per quanto numerosi, quasi tutti i protagonisti hanno avuto, chi più chi meno, il loro spazio (magari Zapotec e Marlin meritavano più di un semplice cameo) non contando che anche Basettoni e Manetta avrebbero potuto dire la loro (come Super Pippo e Super Gilberto). Immaginavo un epico scontro tra vulcaniche e raminghe (che avrebbe aumentato la parte 'demenziale' dell'intera storia) ma sarebbe stato chiedere troppo ad un superbo Casty che si è superato per aver disegnato tanti paperi quanto quelli che ha evitato per anni. Chissà che in questo periodo per lui 'alternativo' (senza sceneggiature tranne quella 'ecologica' per Giunti ma con molte collaborazioni 'intriganti') non ci sia una apertura verso quella città, Paperopoli, che l'autore ha sempre evitato ma che il suo mentore Scarpa ha contribuito a sviluppare e caratterizzare.
                        « Ultima modifica: Mercoledì 14 Set 2022, 22:30:11 da Cornelius Coot »

                        *

                        Photomas2
                        Giovane Marmotta
                        PolliceSu

                        • **
                        • Post: 165
                        • Fanatico di Goldrake e Mazinger
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu
                          Re:Topolino 3486
                          Risposta #11: Giovedì 15 Set 2022, 00:53:04
                          Domanda cattiva.

                          Premesso che Casty ha fatto un lavoro più che dignitoso anche sui paperi dato che siamo alla sua prima storia, comunque voi lo avreste fatto esordire in punto proprio con questa trama? Sinceramente, eh...

                          Perché per me su questa trama Lorenzo Pastrovicchio sarebbe stato più che perfetto...

                          *

                          fab4mas
                          Pifferosauro Uranifago
                          PolliceSu

                          • ***
                          • Post: 431
                          • Swim-Bike-Run-Disney
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                          PolliceSu
                            Re:Topolino 3486
                            Risposta #12: Giovedì 15 Set 2022, 08:20:44
                            Domanda cattiva.

                            Premesso che Casty ha fatto un lavoro più che dignitoso anche sui paperi dato che siamo alla sua prima storia, comunque voi lo avreste fatto esordire in punto proprio con questa trama? Sinceramente, eh...

                            Perché per me su questa trama Lorenzo Pastrovicchio sarebbe stato più che perfetto...

                            ti do ragione. Fosse stata una storia 'solo' topi avrei dato la preferenza a Casty su chiunque, coi paperi e vedendo alcuni 'cali'  credo che Pastrovicchio avrebbe avuto un giudizio complessivo migliore.
                            Grazie Babbo anche per quella volta nel 1980 in cui sei tornato a casa con un Topolino in mano chiedendomi se mi andava di leggerlo...non ho più smesso.

                            *

                            Alkja
                            Brutopiano
                            PolliceSu   (1)

                            • *
                            • Post: 42
                            • Esordiente
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                            PolliceSu   (1)
                              Re:Topolino 3486
                              Risposta #13: Giovedì 15 Set 2022, 09:41:38
                              Non ho voluto dir niente in corso d'opera, ma a giochi fatti direi che questa Minaccia dallo Spazio si è rivelata una storia inutile al 75%.

                              Poteve essere una dignitosa per quanto non eccezionale storia con Atomino e Enigm, da risolversi in 2 massimo 3 parti. Invece si sono buttati dentro Macchianera, Gambadilegno, Famedoro, Paperinik, Archimede, streghe vulcaniche e chi più ne ha più ne metta in un gran minestrone con l'unico risultato di allungare il brodo e perderci in sapore.

                              *

                              Cornelius Coot
                              Imperatore della Calidornia
                              PolliceSu

                              • ******
                              • Post: 11603
                              • Mais dire Mais
                                • Online
                                • Mostra profilo
                              PolliceSu
                                Re:Topolino 3486
                                Risposta #14: Giovedì 15 Set 2022, 10:39:38
                                Perché per me su questa trama Lorenzo Pastrovicchio sarebbe stato più che perfetto...
                                Dipende... ad esempio il suo Mickey non mi ha mai convinto (spesso ha una testa allungata e 'gonfia' mentre quello di Casty è, si, 'perfetto'). Certe inesattezze da neofita dei paperi sarebbero comunque venute fuori anche in una storia più breve e meno affollata.
                                In questo caso è possibile che siano dovute anche a super lavoro, corse contro il tempo, stress... ma alla fine penso che si sia divertito e, come scrivevo prima, questo potrebbe essere l'inizio di una 'fase paperopolese' per l'autore che, apprezzando Scarpa, avrà amato anche le sue storie papere dalle quali prendere diversi spunti narrativi per scrivere nuovi soggetti (come ha già fatto nelle estetiche dei personaggi, d'altronde)
                                « Ultima modifica: Giovedì 15 Set 2022, 10:43:44 da Cornelius Coot »

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
                                In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
                                Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

                                Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)