Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
TopoOscar 2022
Le nostre recensioni
5 | |
3.5 | |
4.5 | |
3 | |
3.5 | |
4.5 | |
4.5 | |
3 | |
4 | |
4 | |
4.5 | |
3 | |

Mancanza di idee o operazioni commerciali?

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Grande Tiranno
Cugino di Alf
PolliceSu

  • ****
  • Post: 1317
  • Trollacci sono io!
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu
    Mancanza di idee o operazioni commerciali?
    Domenica 4 Dic 2022, 19:22:41
    È uscito il trailer di Indiana Jones 5, e al di là del fatto che, avendo apprezzato molto la trilo- ehm, tetralogia originale lo andrò a vedere, mi ha fatto riflettere.

    Tra Jurassic Park 4, 5 e 6, Guerre Stellari 7, 8 e 9, Top Gun 2, Ghostbusters 3, ecc., a Hollywood si sta puntando molto su delle operazioni nostalgia di alterna qualità, e non solo!

    Infatti stanno incominciando a uscire seguiti anche di film molto più recenti: mi vengono in mente a caso:
    Scream 5, Alla Ricerca di Dory, Cars 2 e 3, Inside Out 2, Avatar 2 (e sono già in programma il 3, il 4 e il 5!), i prequel di Alien...

    Che ne pensate, secondo voi è una mera operazione commerciale o iniziano a scarseggiare seriamente le idee?

    Ciao!

    Il Grande Tiranno
    « Ultima modifica: Domenica 4 Dic 2022, 19:30:37 da Grande Tiranno »
    Catturamento Catturamento!

    *

    Castyano
    Pifferosauro Uranifago
    PolliceSu   (1)

    • ***
    • Post: 488
    • Tripomponato
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu   (1)
      Re:Mancanza di idee o operazioni commerciali?
      Risposta #1: Domenica 4 Dic 2022, 22:31:27
      Le cause sono due: mancanza di idee e  ricorso all'usato sicuro, soprattutto in questo periodo in cui a parte i blockbusteroni non è che il cinema sia così florido.
      "Chissà che cosa stava cercando Moby Dick?"

        Re:Mancanza di idee o operazioni commerciali?
        Risposta #2: Domenica 4 Dic 2022, 22:42:47
        Secondo me un po' mancanza di idee,un po' per operazione commerciale.C'è da dire che se un prodotto funziona, piace, riscuote successo, è anche un pochino andare incontro alle esigenze del pubblico,certi di avere un ritorno economico o d'immagine dietro.
        A me personalmente non dispiace vedere i seguiti dei nuovi capitoli, anzi, è proprio quando sai che non ne vedrai (o leggerai) più che mi dispiace.(Mi viene in mente quando anni fa mi resi conto che non avrei più letto un nuovo libro di Harry Potter,in quanto conclusa la serie...me ne dispiacque molto)

        *

        paolobar
        Visir di Papatoa
        PolliceSu   (1)

        • *****
        • Post: 2346
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu   (1)
          Re:Mancanza di idee o operazioni commerciali?
          Risposta #3: Lunedì 5 Dic 2022, 14:46:08
          bé... stucchevole visto che proprio adesso sta uscendo la nuova spada di ghiaccio.
          Il motivo è semplice: le nuove generazioni si interessano di altro, così facendo si recuperano le vecchie generazioni altrimenti non interessate

          *

          Skatafascio
          Sceriffo di Valmitraglia
          PolliceSu

          • ***
          • Post: 288
          • Esordiente
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu
            Re:Mancanza di idee o operazioni commerciali?
            Risposta #4: Lunedì 5 Dic 2022, 21:57:33
            È una cosa che accade da tempo in ogni campo artistico. È un discorso che ci starebbe benissimo anche per i fumetti; per restare nel nostro cortiletto, basta guardare Topolino in cui vengono ritirate fuori vecchie saghe o improbabili sequel di storie di decine di anni fa (la nostalgia di Bertani credo conti fino ad un certo punto).

            Mi son dimenticato di rispondere alla domanda, ho sempre pensato ad una mancanza di idee, penso banalmente dovuta ad una saturazione dei contenuti trattati nelle varie opere dei vari settori artistici, anche se andando più a fondo mi viene da pensare che la causa sia più l'estrema semplificazione estrema in cui ci siamo ridotti ed abituati nella nostra società, che si riversa pure sulla mancanza di fantasia, sul pensiero artistico.
            Incide molto anche il lato del Capitale, per campare devi riuscire a vendere quel che produci, quindi la via più semplice è seguire i canoni dettati dalla moda, oltre all'usato sicuro (Bertani non è l'unico nostalgico, anzi).
            « Ultima modifica: Lunedì 5 Dic 2022, 22:03:00 da Skatafascio »

            *

            dr. Paperus
            Diabolico Vendicatore
            PolliceSu

            • ****
            • Post: 1972
            • working on siero di lunga pace and Immergrün
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu
              Re:Mancanza di idee o operazioni commerciali?
              Risposta #5: Giovedì 8 Dic 2022, 15:32:18
              Le cause sono due: mancanza di idee e  ricorso all'usato sicuro, soprattutto in questo periodo in cui a parte i blockbusteroni non è che il cinema sia così florido.

              E' assolutamente questo, il motivo; io non li sopporto proprio questi sequel a tutti i costi, così come lo sfruttamento dei live action dei classici da parte di una Disney che ha soldi a palate eppure si preoccupa solo di farne altri con "l'usato sicuro", anziché cercare di offrire qualità e idee nuove. Un pessimo esempio per tutto il mondo, su come affrontare i cambiamenti e sconvolgimenti (vedi l'irreversibile crisi del cinema e dei media tradizionali in generale) di questo periodo. Crisi significa cambiamento, evoluzione; ma il dio denaro fa vedere solo il lato negativo della cosa.
              ex Paperinik il Templare e Volkabug, inventore dell'Immergrün; prima niubbo, poi lurkatore, adesso utente affezionato; secondo la monetazione antica TEMPLI*PAPERINICUS*E*PAPERIBUS*MIRUM

              *

              LCV.11
              Giovane Marmotta
              PolliceSu   (2)

              • **
              • Post: 144
              • Esordiente
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu   (2)
                Re:Mancanza di idee o operazioni commerciali?
                Risposta #6: Giovedì 8 Dic 2022, 16:03:33
                Dopo il periodo florido d'arte e di inventiva del Rinascimento, con il fiorire dei Comuni, di una prima intraprendente forma di "borghesia" artigianale legata anche al nascere delle banche, alla scoperta dell'America ecc, si arrivò poi al Manierismo: la situazione non era più anche economicamente quella di un secolo prima, e da lì chi si occupava di pittura, letteratura ecc. smise di provare ad osare, ed iniziò a dipingere o a scrivere "alla maniera" (da qui, Manierismo) dei classici ormai usati sicuri del passato: si sapeva che comunque sarebbero piaciuti a qualcuno e, tutto sommato, ci si sarebbe tirato fuori tanto da poterci campare.

                *

                Maximilian
                Dittatore di Saturno
                PolliceSu   (2)

                • *****
                • Post: 3728
                • Innamorato di Bill Walsh
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu   (2)
                  Re:Mancanza di idee o operazioni commerciali?
                  Risposta #7: Martedì 13 Dic 2022, 15:54:21
                  E' tutto giusto, ma c'è un aspetto che nessuno ha menzionato.

                  Escono tanti film del genere perchè la gente li va a vedere. Non dico che sia tutta colpa del pubblico; le case di produzione hanno le loro colpe, perchè educano male  gli spettatori, ma seguite il ragionamento: supponete di possedere azioni di un'azienda cinematografica: preferireste investire i vostri soldi in qualcosa di sicuro successo, o qualcosa di innovativo ma che rischia di andare in perdita?

                  Questa situazione è sintomo a mio parere della scarsa voglia della gente di incuriosirsi ed interessarsi a qualcosa di nuovo. In passato, quando diversi nuovi progetti sono nati, hanno ottenuto un grande riscontro di pubblico perchè evidentemente all'epoca il pubblico è stato disposto a concedere loro una possibilità.

                  La colpa è anche dei fan (ma secondo me non lo sono veramente) masochisti che continuano andare a vedere i seguiti partendo già con l'idea con lo apprezzeranno: hanno smesso di gradire la saga X con il quarto film, ma quando esce il diciottesimo capitolo devono guardarlo perchè è X.

                  La cosa in parte si manifesta anche nel fumetto, sebbene in modo differente: esistono storie con un numero esagerato di ristampe, mentre altre, pur ugualmente meritevoli (se non di più), vengono riproposte molto meno.

                    Re:Mancanza di idee o operazioni commerciali?
                    Risposta #8: Martedì 13 Dic 2022, 16:25:30
                    bé, ci sono stati sequel che hanno fatto buchi nell'acqua clamorosi (rocky / creed per citarne uno)

                      Re:Mancanza di idee o operazioni commerciali?
                      Risposta #9: Martedì 13 Dic 2022, 18:31:35
                      https://cinema.everyeye.it/notizie/harry-potter-warner-bros-apre-film-siamo-concentrati-franchise-617366.html

                      Questo articolo a mio avviso la dice lunga. I franchise vendono bene e sono vacche da mungere fino allo sfinimento.
                      Allora le case di produzione si chiedono: perché faticare e rischiare con soggetti nuovi?

                        Re:Mancanza di idee o operazioni commerciali?
                        Risposta #10: Giovedì 15 Dic 2022, 17:00:24
                        Ormai solo i franchise ben avviati sono sinonimo di successo al 99%, basta vedere il colossale (e, per certi versi, inaspettato) incasso di Top Gun: Maverick. Nel periodo postpandemico già Spielberg (due volte), del Toro, R. Scott e David O. Russell hanno pianto per la diserzione delle sale in occasione dei loro ultimi film, e ora abbiamo un nuovo Avatar già sicuro di risanare il bilancio e i vari Babylon che rappresentano, comunque, un salto nel vuoto.
                        Perché ciò? Io credo che sia un mix di pigrizia dovuta al periodo delle chiusure e di affetto verso i personaggi che ci ritroviamo a vedere molto spesso, in altre parole le vicende delle serie televisive. Mi sembra che molta gente non abbia voglia di affezionarsi a gente nuova, chi potrebbe allungare allo sfinimento un Trono di spade o un Suburra lo farebbe senza ritegno. Caso emblematico il MCU, rappresentato soprattutto da film che macinano cifre da capogiro e hanno, in parte, anticipato questa moda rigirando i vari personaggi tra una sceneggiatura e l'altra.
                        Io credo che Netflix in primis abbia fatto grossi danni. Telefilm e serie disponibili già al completo in un colpo solo hanno rovinato il senso stesso del prodotto diviso in puntate. Ora l'utente medio trova le stagioni di Un medico in famiglia già pronte e se le spara una dopo l'altra; ai tempi d'oro, quando il cinema era cinema e la serie televisiva era serie televisiva, tra un appuntamento e l'altro passavano alcuni giorni.

                        *

                        conker
                        Visir di Papatoa
                        PolliceSu

                        • *****
                        • Post: 2047
                        • Listen to many, speak to a few.
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu
                          Re:Mancanza di idee o operazioni commerciali?
                          Risposta #11: Venerdì 30 Dic 2022, 12:07:15
                          credo non esista nulla di nuovo dall'Antica Grecia, o giù di lì... le storie vengono utilizzate da sempre (anche) per veicolare messaggi e lì c'è la variante della sensibilità del periodo (quindi le stesse storie vengono riraccontate con delle variazioni ad hoc)

                          quando poi si hanno un po' di primavere e parecchi fumetti/film/serie TV/etc alle spalle, il concetto di "nuovo" scompare... ciò che ci sembra "originale" probabilmente lo è solo perché non riusciamo a cogliere tutte le varie ispirazioni
                           
                          lo sci-fi può sembrare un terreno più o meno vergine, ma le questioni di fondo che pone (perlopiù filosofiche, sulla natura umana e dell'universo) sono già state ampiamente trattate... cambia la cosmesi, non il succo

                          oggi vediamo tanti sequel/remake/reboot, ma in verità se ne facevano anche in passato... oggi probabilmente se ne fanno di più anche perché l'industria del cinema produce di più per un pubblico mondiale che è il più numeroso della storia

                          la Disney stessa a partire dagli anni '90 sta rilasciando mediamente un film "classico" l'anno (e sto escludendo Pixar dal conto), laddove nei decenni precedenti era uno ogni 2 o 3 anni
                          "Remember: when people tell you something's wrong or doesn't work for them, they are almost always right. When they tell you exactly what they think is wrong and how to fix it, they are almost always wrong." - NG

                          *

                          Maximilian
                          Dittatore di Saturno
                          PolliceSu

                          • *****
                          • Post: 3728
                          • Innamorato di Bill Walsh
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                          PolliceSu
                            Re:Mancanza di idee o operazioni commerciali?
                            Risposta #12: Mercoledì 4 Gen 2023, 22:43:43
                            credo non esista nulla di nuovo dall'Antica Grecia, o giù di lì...
                            In parte concordo, però c'è modo e modo per riproporre quanto già visto.

                            La storia non si ripete sempre identica, dunque ciascuna epoca è diversa da tutte le precedenti. E ciascuna può fornire diversi spunti, non solo per le trame, ma anche per i personaggi e le suggestioni.

                            Inoltre, i singoli elementi possono essere vecchi, ma rimescolati in modo originale: un autore può riprendere spunti da più fonti e quindi accostare aspetti che prima erano sempre stati scollegati.

                            Una stessa situazione, anche solo vissuta da un personaggio diverso o posta in un contesto diverso, avrà un altro effetto.

                            Senza dimenticare che ogni persona è unica e dunque le sue opere, se autoriali, saranno pervase da uno spirito che non si ritrova al di fuori di esse.

                             

                            Dati personali, cookies e GDPR

                            Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
                            In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
                            Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

                            Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)