Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
TopoOscar 2022
Le nostre recensioni
5 | |
3.5 | |
4.5 | |
3 | |
3.5 | |
4.5 | |
4.5 | |
3 | |
4 | |
4 | |
4.5 | |
3 | |
Topolino 3504 - Recensione di Paolo Castagno

Non c’è dubbio che la storia più attesa del Topolino 3504 – e anche la migliore del numero – sia la prima parte de Le avventure del Capitano Nemo: Il regno di cristallo di Francesco Artibani e Lorenzo Pastrovicchio che riprendono i protagonisti della “saga” di Pippo nei panni epici del capitano Nemo, affrancandosi per questo nuovo episodio dai racconti di Verne, pur mantenendo le atmosfere di fine Ottocento. Dalle tavole della storia si percepiscono infatti sia l’ottimismo derivante dalla rivoluzione industriale nell’Europa continentale, sia l’atteggiamento dei personaggi avventurosi ed entusiasti di avere a disposizione macchinari “futuristici” per intraprendere imprese meravigliose, come Pippo-Nemo con il suo radiocomando, o il loro misterioso nemico con macchine volanti e piovre robot (probabilmente ispirate graficamente alle sentinelle del film Matrix), o anche Paperino alle prese con il mini sommergibile. La trama procede speditamente ed è ricca di eventi, il racconto prende anche una piega drammatica in chiusura che crea egregiamente l’attesa per il prossimo episodio. Molto interessante l’uso della figura di Pippo, che riesce a spaziare – restando assolutamente credibile – dal consueto atteggiamento spensierato e sopra le righe, a quello deciso e razionale che il ruolo di capitano del Nautilus richiede. Simpatica la citazione del dottor Oss/Osso che riprende sì il personaggio di Verne de “Une fantaisie du docteur Ox”, ma strizza l’occhio al nostrano Dottor Oss di Mino Milani e Grazia Nidasio. La copertina delle avventure del Dottor Oss, con un’evidente ispirazione a quelle dei libri di Jules Verne Inaspettatamente piacevole si è rivelata la lettura delle due brevi Colpo di fulmine (e non solo) e Chi è questo bel marinaio? ispirate alle strisce quotidiane di Al Taliaferro. Un esperimento che – grazie anche alla qualità dei disegnatori coinvolti, Stefano Intini e Silvia Ziche – mi ha soddisfatto e che mette a confronto due diverse metodologie di racconto: la striscia quotidiana (breve e fulminante) e le pagine del comic book più dilatate e verbose. Da valutare se l’effetto sorpresa di questa settimana sarà ugualmente piacevole nelle prossime storie della serie Paperino & Paperina in: Love Quack, ma comunque lo giudico positivamente, anche per il fatto di diffondere il nome e il lavoro di Taliaferro ai lettori più giovani con ben sei pagine di approfondimenti redazionali introdotti dall’autore della serie Giorgio Fontana. La simpatica serie dell’appena citato Giorgio Fontana Newton e Pico in viaggio nel sapere continua con un episodio dedicato alla forza di gravità, stavolta con i disegni di Simona Capovilla. Forse non è tra i migliori della serie, ma centra comunque l’obiettivo di incuriosire i lettori su argomenti interessanti presentandoli in una forma facilmente comprensibile (certo, mentre leggevo mi era venuta la curiosità di vedere come avrebbero semplificato la teoria di Einstein sulla gravità intesa come curvatura dello spazio-tempo… peccato!). Le due storie Il Dottor Kranz e la missione… incompiuta (sceneggiatura di Davide Aicardi e disegni di Giulia La Torre) e Qui, Quo, Qua e il segreto cigolante (sceneggiatura di Augusto Macchetto e disegni di Ottavio Panaro) mi hanno annoiato: l’elevazione di personaggi secondari come il Dottor Kranz e Ciccio a protagonisti fallisce per l’ennesima volta. Le storie con una trama esile e sviluppate solo intorno a delle gag sono forse oggi fuori dal perimetro che si sta dando il settimanale, rimandando ad un’epoca ormai chiusa: sembrano storie di vent’anni fa… Siamo all’autocitazione incompleta di Macchetto? Chiude l’albo una godibile storia di Roberto Moscato che diverte per l’uso dei personaggi e ribadisce la bravura del sottovalutato Lucio Leoni, che dà il meglio di sé nelle espressioni di Pippo e nella realizzazione di vignette ricche (di personaggi o di dettagli è lo stesso) che non risultano mai pesanti o troppo affollate. Cercando di sintetizzare in un semplice voto un numero del genere non è semplice (ammesso che abbia senso). L’effetto montagne russe nella qualità delle storie mi farebbe propendere per un “2 stelle”, ma la storia di apertura non può non avere più peso nella valutazione generale. Se non vi siete annoiati a leggere fin qui, mi dilungo in una considerazione di carattere generale, extra-albo: in un periodo storico dove fruizione e consumo di prodotti di intrattenimento sono fatti in maniera rapida, superficiale e con un’attenzione limitata, già orientata verso il “what’s next” (testimonianza ne siano l’alto numero di visite ai thread di preview o anticipazioni nel nostro forum) non sarebbe preferibile mettere in chiusura di fascicolo la storia principale, così da congedarsi dal lettore con il meglio della proposta settimanale? Tanto più nel caso in cui sia un “prima puntata”, così da lasciare in sospeso il racconto e creare una continuità narrativa con il numero della settimana seguente? In sintesi, ho l’impressione che una volta arrivati a fine fascicolo la storia letta in apertura sia già “acqua passata”, e che la valutazione complessiva dell’albo sia condizionata dall’ultima cosa letta.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (28)
Esegui il login per votare

Topolino 3504

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Anapisa
Diabolico Vendicatore
PolliceSu

  • ****
  • Post: 1524
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu
    Re:Topolino 3504
    Risposta #15: Sabato 21 Gen 2023, 00:02:09
    Una curiosità: le storielle sugli inizi della relazione Paperino - Paperina come sono?
    Storielle..se penso siano un omaggio alle strisce di Taliaferro rabbrividisco..Da estimatrice da praticamente sempre di Al Taliaferro, a parte il confronto con le tavole originali nell'articolo di approfondimento, non ci vedo null'altro.
    Tra l'altro sono ottimamente disegnate da due teste di serie dal tratto umoristico, ma sono così lontane dal tratto "pungente" e dissacrante di Al.
    Come fatto notare da Samu poco sopra, apprezzo l'uso fatto col comportamento noioso, capriccioso ed estenuante dei nipotini,caratteristiche caratteriali oramai dismesse che ritrovo con piacere (anche perché a me,i nipotini monellini, piacciono così come li ho conosciuti.)
    « Ultima modifica: Sabato 21 Gen 2023, 00:16:50 da Anapisa »

    *

    paolo87
    Ombronauta
    PolliceSu

    • ****
    • Post: 767
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu
      Re:Topolino 3504
      Risposta #16: Sabato 21 Gen 2023, 12:43:39
      Sono andati a toccare Taliaferro? Oddio...  :-0

      *

      Paolo
      Flagello dei mari
      Moderatore
      PolliceSu

      • *****
      • Post: 4627
      • musrus adroc
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu
        Topolino 3504
        Risposta #17: Domenica 22 Gen 2023, 15:44:28
        Recensione Topolino 3504


        Non c’è dubbio che la storia più attesa del Topolino 3504 – e anche la migliore del numero – sia la prima parte de Le avventure del Capitano Nemo: Il regno di cristallo di Francesco Artibani e Lorenzo Pastrovicchio che riprendono i protagonisti della “saga” di Pippo nei panni epici del capitano Nemo, affrancandosi per questo nuovo episodio dai racconti di Verne, pur mantenendo le atmosfere di fine Ottocento.

         Dalle tavole della storia si percepiscono infatti sia l’ottimismo derivante dalla rivoluzione industriale nell’Europa continentale, sia l’atteggiamento dei personaggi avventurosi ed entusiasti di avere a disposizione macchinari “futuristici” per intraprendere imprese meravigliose, come Pippo-Nemo con il suo radiocomando, o il loro misterioso nemico con macchine volanti e piovre robot (probabilmente ispirate graficamente alle sentinelle del film Matrix), o anche Paperino alle prese con il mini sommergibile.

         La trama procede speditamente ed è ricca di eventi, il racconto prende anche una piega drammatica in chiusura che crea egregiamente l’attesa per il prossimo episodio. Molto interessante l’uso della figura di Pippo, che riesce a spaziare – restando assolutamente credibile – dal consueto atteggiamento spensierato e sopra le righe, a quello deciso e razionale che il ruolo di capitano del Nautilus richiede.

         Simpatica la citazione del dottor Oss/Osso che riprende sì il personaggio di Verne de “Une fantaisie du docteur Ox”, ma strizza l’occhio al nostrano Dottor Oss di Mino Milani e Grazia Nidasio.

         
        La copertina delle avventure del Dottor Oss, con un’evidente ispirazione a quelle dei libri di Jules Verne

         Inaspettatamente piacevole si è rivelata la lettura delle due brevi Colpo di fulmine (e non solo) e Chi è questo bel marinaio? ispirate alle strisce quotidiane di Al Taliaferro. Un esperimento che – grazie anche alla qualità dei disegnatori coinvolti, Stefano Intini e Silvia Ziche – mi ha soddisfatto e che mette a confronto due diverse metodologie di racconto: la striscia quotidiana (breve e fulminante) e le pagine del comic book più dilatate e verbose.

         Da valutare se l’effetto sorpresa di questa settimana sarà ugualmente piacevole nelle prossime storie della serie Paperino & Paperina in: Love Quack, ma comunque lo giudico positivamente, anche per il fatto di diffondere il nome e il lavoro di Taliaferro ai lettori più giovani con ben sei pagine di approfondimenti redazionali introdotti dall’autore della serie Giorgio Fontana.

         La simpatica serie dell’appena citato Giorgio Fontana Newton e Pico in viaggio nel sapere continua con un episodio dedicato alla forza di gravità, stavolta con i disegni di Simona Capovilla. Forse non è tra i migliori della serie, ma centra comunque l’obiettivo di incuriosire i lettori su argomenti interessanti presentandoli in una forma facilmente comprensibile (certo, mentre leggevo mi era venuta la curiosità di vedere come avrebbero semplificato la teoria di Einstein sulla gravità intesa come curvatura dello spazio-tempo… peccato!).

         Le due storie Il Dottor Kranz e la missione… incompiuta (sceneggiatura di Davide Aicardi e disegni di Giulia La Torre) e Qui, Quo, Qua e il segreto cigolante (sceneggiatura di Augusto Macchetto e disegni di Ottavio Panaro) mi hanno annoiato: l’elevazione di personaggi secondari come il Dottor Kranz e Ciccio a protagonisti fallisce per l’ennesima volta. Le storie con una trama esile e sviluppate solo intorno a delle gag sono forse oggi fuori dal perimetro che si sta dando il settimanale, rimandando ad un’epoca ormai chiusa: sembrano storie di vent’anni fa…

         
        Siamo all’autocitazione incompleta di Macchetto?

        Chiude l’albo una godibile storia di Roberto Moscato che diverte per l’uso dei personaggi e ribadisce la bravura del sottovalutato Lucio Leoni, che dà il meglio di sé nelle espressioni di Pippo e nella realizzazione di vignette ricche (di personaggi o di dettagli è lo stesso) che non risultano mai pesanti o troppo affollate.

         Cercando di sintetizzare in un semplice voto un numero del genere non è semplice (ammesso che abbia senso). L’effetto montagne russe nella qualità delle storie mi farebbe propendere per un “2 stelle”, ma la storia di apertura non può non avere più peso nella valutazione generale.

         Se non vi siete annoiati a leggere fin qui, mi dilungo in una considerazione di carattere generale, extra-albo: in un periodo storico dove fruizione e consumo di prodotti di intrattenimento sono fatti in maniera rapida, superficiale e con un’attenzione limitata, già orientata verso il “what’s next” (testimonianza ne siano l’alto numero di visite ai thread di preview o anticipazioni nel nostro forum) non sarebbe preferibile mettere in chiusura di fascicolo la storia principale, così da congedarsi dal lettore con il meglio della proposta settimanale? Tanto più nel caso in cui sia un “prima puntata”, così da lasciare in sospeso il racconto e creare una continuità narrativa con il numero della settimana seguente?

         In sintesi, ho l’impressione che una volta arrivati a fine fascicolo la storia letta in apertura sia già “acqua passata”, e che la valutazione complessiva dell’albo sia condizionata dall’ultima cosa letta.



        Voto del recensore: 3/5
        Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
        https://www.papersera.net/wp/2023/01/22/topolino-3504/


        Ora è possibile votare anche le singole storie del fascicolo, non fate mancare il vostro contributo!


        *

        Anapisa
        Diabolico Vendicatore
        PolliceSu

        • ****
        • Post: 1524
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu
          Re:Topolino 3504
          Risposta #18: Domenica 22 Gen 2023, 22:07:54
          Di questo numero potrei dire tante belle cose sulle avventure di Capitano Nemo..storia che ovviamente non è conclusa ma Artibani è sempre una garanzia.
          Tutto il resto purtroppo l'ho letto e già dimenticato..Tutte storielline che si leggono, ma non ho trovato quel qualcosa in più che me le facesse rivalutare,mi son un po' annoiata..sembrava di rivedere le classiche riempitive,ma così tante in un numero è un po' troppo.
          L'unica che mi ha strappato qualche sorriso è stata Pippo e il villaggio cronometrico, con un divertente sipario fra Pippo e il cugino "strano" Posidipippo, ma tutti quegli orari e numeri inutilmente ripetuti allo sfinimento hanno sfinito anche a me.
          Ho trovato interessante l'articolo su Taliaferro,meno le brevi dedicate.
          Menzione speciale per la One Page finale di Coppola, è riuscita a farmi divertire in una pagina sola.


          *

          conker
          Visir di Papatoa
          PolliceSu

          • *****
          • Post: 2047
          • Listen to many, speak to a few.
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu
            Re:Topolino 3504
            Risposta #19: Lunedì 23 Gen 2023, 13:23:41
            la storia più interessante è certamente quella in apertura al numero, solida nella scrittura e nei disegni di un ottimo Pastrovicchio, che ti lascia con enorme curiosità sul prosieguo

            per il resto, ho apprezzato le "taliaferriane", sono storie brevissime che si reggono sulla vis comica (straordinaria) degli artisti chiamati a illustrarle, e sia Intini che Ziche regalano personaggi con espressioni assolutamente impagabili che ti strappano almeno un sorriso  :-)


            "Remember: when people tell you something's wrong or doesn't work for them, they are almost always right. When they tell you exactly what they think is wrong and how to fix it, they are almost always wrong." - NG

            *

            ALESSIO.COPPOLA
            Brutopiano
            PolliceSu   (4)

            • *
            • Post: 26
            • Esordiente
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu   (4)
              Re:Topolino 3504
              Risposta #20: Martedì 24 Gen 2023, 10:28:30
              Di questo numero potrei dire tante belle cose sulle avventure di Capitano Nemo..storia che ovviamente non è conclusa ma Artibani è sempre una garanzia.
              Tutto il resto purtroppo l'ho letto e già dimenticato..Tutte storielline che si leggono, ma non ho trovato quel qualcosa in più che me le facesse rivalutare,mi son un po' annoiata..sembrava di rivedere le classiche riempitive,ma così tante in un numero è un po' troppo.
              L'unica che mi ha strappato qualche sorriso è stata Pippo e il villaggio cronometrico, con un divertente sipario fra Pippo e il cugino "strano" Posidipippo, ma tutti quegli orari e numeri inutilmente ripetuti allo sfinimento hanno sfinito anche a me.
              Ho trovato interessante l'articolo su Taliaferro,meno le brevi dedicate.
              Menzione speciale per la One Page finale di Coppola, è riuscita a farmi divertire in una pagina sola.

              Carissima Anapisa, la mia vita si nutre di contemplazione e di piccole soddisfazioni, ma le tue parole fanno parte delle grandi soddisfazioni, quindi non posso fare a meno di ringraziarti di cuore!
              Un caro saluto a tutti e...perdonate questa intrusione! Grazie!🙂

              *

              SilverPK
              Papero del Mistero
              PolliceSu

              • **
              • Post: 190
              • Esordiente
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu
                Re:Topolino 3504
                Risposta #21: Martedì 24 Gen 2023, 10:31:37
                Ovviamente la storia di apertura promette grandi cose. Un primo episodio bello denso e senza tempi morti, con un Nemo che sembra avvicinarsi di più all'originale rispetto alle storie precedenti. Disegni, che lo dico a fare, stupendi.
                Il resto del numero è pieno di brevi che si lasciano leggere, nulla di speciale, ma ho letto di peggio. In chiusura una storia di Moscato e Leoni che ho particolarmente apprezzato, grazie all'uso di personaggi spesso messi in secondo piano come Orazio, un buon ritmo con battutine simpatiche coadiuvate da disegni ottimi, e poi ho un debole per queste caratteristiche cittadine bislacche.
                E poi c'è Coppola che non sbaglia un colpo con le one page  ;D (uddio, nemmeno con le storie più lunghe, se è per questo).

                *

                Anapisa
                Diabolico Vendicatore
                PolliceSu

                • ****
                • Post: 1524
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu
                  Re:Topolino 3504
                  Risposta #22: Martedì 24 Gen 2023, 12:34:46

                  Menzione speciale per la One Page finale di Coppola, è riuscita a farmi divertire in una pagina sola.

                  Carissima Anapisa, la mia vita si nutre di contemplazione e di piccole soddisfazioni, ma le tue parole fanno parte delle grandi soddisfazioni, quindi non posso fare a meno di ringraziarti di cuore!
                  Un caro saluto a tutti e...perdonate questa intrusione! Grazie!🙂

                  Ma grazie a te  :flower:,che giocando con le espressioni e i giusti ritmi riesci a rendere memorabile una tavola sola  ;D.

                  Peccato che l'one page di questa settimana - Un parere di getto,numero 3505- si sia persa nel limbo, è stata ristampata Grandi Aspirazioni del numero 3503.
                  Spero di poter leggere prima o poi anche quella smarrita.

                  *

                  Samu
                  Diabolico Vendicatore
                  PolliceSu

                  • ****
                  • Post: 1815
                  • Impegnato a scrivere
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu
                    Re:Topolino 3504
                    Risposta #23: Martedì 24 Gen 2023, 19:29:27
                    Di questo numero potrei dire tante belle cose sulle avventure di Capitano Nemo..storia che ovviamente non è conclusa ma Artibani è sempre una garanzia.
                    Tutto il resto purtroppo l'ho letto e già dimenticato..Tutte storielline che si leggono, ma non ho trovato quel qualcosa in più che me le facesse rivalutare,mi son un po' annoiata..sembrava di rivedere le classiche riempitive,ma così tante in un numero è un po' troppo.
                    L'unica che mi ha strappato qualche sorriso è stata Pippo e il villaggio cronometrico, con un divertente sipario fra Pippo e il cugino "strano" Posidipippo, ma tutti quegli orari e numeri inutilmente ripetuti allo sfinimento hanno sfinito anche a me.
                    Ho trovato interessante l'articolo su Taliaferro,meno le brevi dedicate.
                    Menzione speciale per la One Page finale di Coppola, è riuscita a farmi divertire in una pagina sola.

                    Carissima Anapisa, la mia vita si nutre di contemplazione e di piccole soddisfazioni, ma le tue parole fanno parte delle grandi soddisfazioni, quindi non posso fare a meno di ringraziarti di cuore!
                    Un caro saluto a tutti e...perdonate questa intrusione! Grazie!🙂
                    Chi si rivede da queste parti, il caro Alessio Coppola!  ;;D
                    Per me di intrusioni del genere in merito ai tuoi lavori ne puoi fare quante ne vuoi, è sempre un piacere leggerti sul forum.
                    Mi unisco anch'io al commento positivo di Anapisa riguardo alla tua tavola autoconclusiva pubblicata su questo numero, che mi ha strappato un bel sorriso nel vedere che cosa aveva sollevato Paperoga dalla vasca della piscina!  ;D
                    E ne approfitto per dirti, ora che mi sovviene in mente, che un'altra tua one-page pubblicata di recente mi aveva procurato un bel sorriso nel leggerla.
                    Mi riferisco a quella che vede il cugino col maglione rosso provare quel tipo particolare di vernice sulla 313 di Paperino con il fissativo talmente a presa rapida da far restare attaccati alla vettura gli stessi pennelli da lui usati per riverniciare l'automobile!  ;D

                    *

                    paolobar
                    Visir di Papatoa
                    PolliceSu

                    • *****
                    • Post: 2346
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu
                      Re:Topolino 3504
                      Risposta #24: Martedì 24 Gen 2023, 20:55:36
                      Peccato che l'one page di questa settimana - Un parere di getto,numero 3505- si sia persa nel limbo, è stata ristampata Grandi Aspirazioni del numero 3503.
                      Spero di poter leggere prima o poi anche quella smarrita.

                      non è la prima volta che succedono cose del genere, spesso su altre testate minori, sul topolino finora avevo notato solo le stesse barzellette ripetute in numeri consecutivi, ma la riproposizione della medesima storia, anche se trattasi di one-page, è grave!

                      *

                      fab4mas
                      Pifferosauro Uranifago
                      PolliceSu

                      • ***
                      • Post: 512
                      • Swim-Bike-Run-Disney
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                      PolliceSu
                        Re:Topolino 3504
                        Risposta #25: Martedì 24 Gen 2023, 22:10:01
                        un numero che inizia alla grande e finisce bene mentre le 'amorose' son forse troppo lontane dai miei gusti per darmi soddisfazione

                        Trovo che la 'Nemo' finisca nel migliore dei modi nel senso di lasciare tanta curiosità nel proseguo, sono  fiducioso. Anche Il Villaggio cronometrico l ho apprezzata e i disegni li ho trovati ben fatti e come piace a me con vignette 'piene'.
                        Grazie Babbo anche per quella volta nel 1980 in cui sei tornato a casa con un Topolino in mano chiedendomi se mi andava di leggerlo...non ho più smesso.

                        *

                        Cornelius Coot
                        Imperatore della Calidornia
                        PolliceSu

                        • ******
                        • Post: 11835
                        • Mais dire Mais
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu
                          Re:Topolino 3504
                          Risposta #26: Giovedì 26 Gen 2023, 11:54:33
                          Pippo salva questo numero all'inizio (come Capitano Nemo) e alla fine (come cugino di Posidippo). Nel mezzo ben 5 brevi decisamente poco interessanti, banali, noiose, scontate. Sicuramente il peggior numero dell'anno (che è iniziato da poco) e uno dei peggiori degli ultimi mesi. Mai come in questo caso quantità non fa rima con qualità. Sembra di leggere storie vecchie se non internazionali (in realtà tutte targate IP). Ho letto nella recensione di Paolo che un motivo di ciò sarebbe aver reso protagonisti personaggi secondari che non reggerebbero la parte da protagonisti. In realtà credo dipenda dal plot, dalle idee, dalla sceneggiatura, a prescindere se un character sia più famoso di un altro. Quando Battista, Miss Paperett, Lusky... sono più protagonisti del solito fin dal titolo, non ricordo storie noiose ma a loro modo curiose, divertenti, interessanti. Nel caso specifico ritroviamo Ciccio che in passato è stato capace di sostenere anche serie di storie come protagonista mentre riguardo Kranz ho effettivamente qualche dubbio sulla 'resa' di questo personaggio. Dunque sono fautore di un maggior coinvolgimento di diversi personaggi secondari (anche per non vedere sempre i soliti noti, a volte utilizzati in ogni dove) perché non ricollego ciò ad una minor qualità dei prodotti.

                          L'ombra del Titan    (1° episodio del Regno di Cristallo)
                          Per quanto queste storie in costume non mi appassionino particolarmente, una volta entrato nel plot il mio interesse aumenta. La 'Battaglia della Senna' fra il Nautilus del Capitano Nemo e un mezzo aereo con tanto di aggressivi 'pirati' mascherati anticipati da cefalopidi artificiali (panorama non so quanto 'ottocentesco' ma in fondo siamo nel bel mezzo dell'Esposizione Universale di Arte e Tecnologia del 1878) spettacolarizza e da inizio all'avventura vera e propria dove Pippo-Nemo passa da una comica calata di turbante ad una decisione piuttosto divisiva nei riguardi della sua ciurma ritrovata.
                          Love Quack
                          'Rileggere' le strisce di Taliaferro può essere un modo di fare pubblicità ad un autore mai troppo conosciuto (anche perché le sue strisce trentennali sono sempre state auto conclusive, anche quando le continuity di Gottfredson andavano alla grande) collegandolo ai volumi cartonati sulla sua attività che stanno uscendo cronologicamente da un po' di tempo. Se doveva essere una 'operazione sinergica' della Panini per promuovere il 'TuttoTaliaferro' è arrivata con notevole ritardo (sono già usciti sette numeri dal 1938 al 1945). E comunque leggendo queste brevi, che poi strisce non sono, non so quanti lettori saranno invogliati ad acquistare le opere 'originali'.
                          Newton vs Newton
                          Questo episodio della serie con Pico in Viaggio nel Sapere è piuttosto noioso, forse il meno riuscito di quelli pubblicati fino ad ora.
                          Il Dottor Kranz e la missione... incompiuta
                          Non so se sia la prima volta che Kranz ha l'onore del titolo ma invertendo l'ordine dei protagonisti, il risultato non cambia. Pur se guardata dal punto di vista 'kranziano' la storia non convince comunque. Se Indiana ha proprio bisogno di un avversario, di un nemico, almeno cambiatelo. O fate agire Kranz in maniera meno macchiettista anche perché il biondo tartufato non fa ridere comunque: che si accentuino, allora, i suoi tratti 'malvagi' evitando troppe risatine e scrivendo plot un po' più corposi.
                          QQQ e il segreto cigolante
                          Altra storia noiosa, banale e scontata dove si sottolineano situazione arcinote, cercando di dare un po' di 'colore' ad un plot in realtà molto sbiadito.
                          Pippo e il villaggio cronometrico
                          Ritroviamo Posidippo, l'altero cugino di Goofy ripreso dal suo creatore Moscato dopo la 'doppietta' del 2021. Una particolare cittadina di montagna (Borgo Puntuale), la presenza di Orazio in competizione con questo cugino e le tante particolarità di questo borgo (calisotiano? Magari verso le Montagne Rocciose, fondato da pionieri mitteleuropei) fanno si che questa storia chiuda bene un albo aperto altrettanto bene dal Capitano Nemo: peccato per tutto ciò che sta in mezzo...
                          « Ultima modifica: Venerdì 27 Gen 2023, 10:07:18 da Cornelius Coot »

                          *

                          Tenebroga
                          Sceriffo di Valmitraglia
                          PolliceSu

                          • ***
                          • Post: 269
                            • Online
                            • Mostra profilo
                          PolliceSu
                            Re:Topolino 3504
                            Risposta #27: Venerdì 27 Gen 2023, 08:13:09
                            Vi dirò che per quanto mi sia piaciuta L'ombra del Titan per me la storia che mi è piaciuta di più è quella di Pippo e il villaggio cronometrico.
                            Nelle pagine tra le due storie c'è pca roba.
                            Concordo al 100% con chi ha definito le storie di Lovequack insipide. Non le giudico brutte ma nemmeno belle. Mi è sembrato un uso depotenziato di Intini e Ziche, i cui disegni si prestano benissimo a trame altamente comiche ben più corpose di queste.
                            La storia di Kranz è allo stesso livello del personaggio. Penso che se proprio si vuole fare una riscrittura di certi personaggi per rilanciarli (come ad esempio si è fatto per Macchia Nera) allora Kranz dovrebbe rientrare in questa lista. Oltretutto di Kranz non si sa quasi niente (a parte quel breve ciclo di storie sulla gioventù di Indiana Pipps) quindi sarebbe facile e indolore e si darebbe a Indiana Pipps un antagonista davvero credibile e pericoloso.

                             

                            Dati personali, cookies e GDPR

                            Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
                            In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
                            Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

                            Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)