Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato

Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Grande Tiranno
Diabolico Vendicatore
PolliceSu

  • ****
  • Post: 1963
  • Sfortunato creaturo!
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu
    Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
    Risposta #45: Venerdì 7 Lug 2023, 15:49:08
    Che poi a pensarci, oltre alla trama di Xadhoom, Sisti aveva anche detto di voler parlare di Eldos Eidolon, che peccato...

    Ciao!

    Il Grande Tiranno
    Catturamento Catturamento!

    *

    Photomas2
    Ombronauta
    PolliceSu

    • ****
    • Post: 750
    • Fanatico di Goldrake e Mazinger
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu
      Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
      Risposta #46: Venerdì 7 Lug 2023, 15:56:02

      Pps: il più grave errore compiuto nelle Pkna, perché proprio concettuale, è in "Tempo al tempo". Quando vediamo il duello PV tra Scienza e Superstizione, il ciarlatano parla della deriva di TimeZero avvenuta in "Il giorno che verrà": peccato che quella deriva sia stata cancellata dalla Storia in "Niente di personale"... :rotfl: :rotfl:

      In realtà no, si riferiscono ad un qualcos'altro che è avvenuto dietro le quinte, quando la microcontrazione si è scatenata per la prima volta: hanno perso i contatti con Time Zero e il predicatore sostiene sia stata distrutta.

      (Col ritorno dei viaggi nel tempo è poi tornata accessibile e/o è stata ricostruita, immagino)

      Dici? A me sembrava proprio quella di "Tempo al tempo"... Mi pare strano che ci sia stata una scatervata di morti così enorme in una storia Disney...

      *

      Sommo Zotnam
      Pifferosauro Uranifago
      PolliceSu   (3)

      • ***
      • Post: 400
      • Novellino
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu   (3)
        Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
        Risposta #47: Venerdì 7 Lug 2023, 16:48:50
        Buongiorno e ancora una volta grazie,

        Allora, è sempre un onore e un piacere avere Alessandro Sisti da queste parti (compensa bene le poche ragazze :P), anche perché oggi posso pure cogliere l'occasione per fargli anch'io i miei auguri di buon compleanno!

        Dopo una rapidissima e trascurabile parentesi nerd (l'assenza della nanotuta si può banalmente spiegare col fatto che dopo essersi fusa in "L'Orizzonte degli Eventi" non era riutilizzabile, tant'è che chi aveva le competenze per ripararla, il Custode, è temporaneamente indisposto in un'altra dimensione insieme a Korinna, Moldrock e compagnia cantante), passo subito al sodo.

        È sempre triste quando la saga di PK, per la terza o quarta volta di fila, si interrompe lasciando molte cose irrisolte. In particolare quando questo nuovo ciclo di Sisti aveva come scopo principale proprio quello di concludere una di quelle più grandi, rimasta aperta proprio nella "prima stagione" di questo nuovo PKNE: Xadhoom nuovamente alla ricerca del suo popolo.

        E ora PK, che era stato riaperto anche e soprattutto per dare una "closure" a quel cliffhanger, chiude di nuovo...e non solo non verrà chiusa quella trama, ma ne rimarranno in sospeso anche altre che nel frattempo sono state aperte in questi 6 numeri. Insomma, ora la situazione è persino più pasticciata e il povero PK sta messo peggio di quanto stesse prima.

        Non voglio farne una colpa a Sisti, che legittimamente ha tante idee e la mente sempre rivolta al futuro (a tal proposito, quanto mi piacerebbe vedere Eldos Eidolon!). Però tutto ciò mi spinge ad una riflessione su come concepire PK e quale sia il modo migliore per portarne avanti le trame.

        Intanto, sono fieramente tra coloro che non considerano Paperinik e PK in opposizione: sono lo stesso papero, non sono universi alternativi. Ma se è così, che ne consegue? Che forse il grande peccato originale da PKNA in poi è stato non pensare all'eventualità della sua fine. Che era anche il modo migliore per integrare PK con Topolino: Paperino ha vissuto una parentesi, in cui ha affrontato nuove minacce con un nuovo armamentario e nuovi alleati, e poi quella fase è finita ed è ritornato lo status quo degli stivaletti a molla. Si poteva fare in maniera più o meno netta (scontro finale, addio o arrivederci a Uno, impossibilità di accedere alla tecnologia Ducklair per qualche motivo o addirittura integrazione di tale tecnologia in tutta Paperopoli, finalmente accessibile al mondo), certo. Personaggi come Uno, Angus, Lyla ecc potevano poi essere integrati su Topolino, apparire più sporadicamente, magari le storie "da PK" potevano diventare un evento più raro (con Paperino che va a trovare il suo amico Uno, qualche nuova minaccia ecc). Ma aldilà di questo, PK avrebbe avuto una fine.

        Perché io PK l'ho sempre concepita come una saga. E una saga che si rispetti, prima o poi deve concludersi. Come Bone di Jeff Smith. Come Rat-Man di Leo Ortolani, della cui lezione bisogna fare tesoro: si è dilungato, si è preso i suoi tempi, da 100 numeri previsti inizialmente è arrivato a 122, ogni tanto lavorerà su progetti ratmaniani derivativi/paralleli...ma ha chiuso praticamente tutto, e ora la sua saga può essere fruita e valutata come corpus unico, con un inizio e una fine, con serenità. Prendiamo esempio.

        Con PK non è così facile, me ne rendo conto. La saga è stata sospesa frettolosamente nel 2002, nel frattempo è tornato Paperinik su Topolino (all'epoca era sparito dal Topo per tutta la durata di PKNA, cosa che rendeva anche più integrabile PK nell'universo Disney Italia "canonico"). E ora? Abbiamo parallelamente il Paperinik del Topo e PK sul Fuoriserie, che non comunicano tra loro, non si citano (un Red Duckan namedroppato sul Fuoriserie o un Angus nelle storie di Gervasio, per fare due esempi scemi, quanto avrebbero fatto bene a rendere tutto più credibile). E abbiamo un Paperino un po' schizofrenico che a volte decide che preferisce gli stivaletti a molla e a volte l'Extransformer così a caso, come se non potesse usare entrambi anche per le minacce minori (come il finire in una buca profonda per una trappola di Cuordipietra, per non parlare di minacce maggiori come il Darkenblot e il Pianeta Ramingo!). Si è creato insomma questo amalgama confuso che avrebbe forse avuto più senso dopo un finale pikappico.

        Io capisco il buon Sisti, che vorrebbe andare avanti a oltranza aggiungendo carne al fuoco finché si può. Ma la sua filosofia si è rivelata forse troppo ottimistica. Forse sarebbe andata bene in un periodo diverso. Ma ormai è chiaro che a PK serva un finale. Attenzione, non parlo di una roba frettolosa, eh. Così come Ortolani non ha avuto fretta, ma aveva un obiettivo chiaro. E se lo si ha, si possono anche aggiungere cose nuove (Eldos?), ma sempre nell'ottica di una conclusione. Fare delle saghe mirate, che abbiano uno spazio adeguato e che chiudano a poco a poco quel che va chiuso, o perlomeno che non lascino nulla di aperto. Fino al gran finale.

        E penso che Topolino sia la sede adatta dove proseguire PK, con storie a puntate che si prendano i loro tempi e poi vengano ristampate in volume, proprio come gli inizi del PKNE. Ci sarà chi obietterà che i lettori occasionali del Topo potrebbero non cogliere i riferimenti e finire disorientati ma, siamo seri, in un settimanale pieno di storie a puntate addirittura in più "stagioni" separate da mesi di attesa (Evaporati e Isole della Cometa solo per fare gli esempi più recenti), serie che crossoverano con altre come Area 15, trame complesse e lunghe come quella della Bella Addormentata, riferimenti alla Saga di Paperone di Don Rosa (addirittura facendo casini con due diverse Dawson in leggera contraddizione tra loro) e addirittura riferimenti a storie del passato (Le Lettere Ipnotiche) impossibili da capire se non si è letto Topolino 959 (!) del 1974 (!!!), volete farmi credere che è davvero PK il problema? Che è davvero così fuori posto sul Topo attuale? Suvvia.

        Topolino forse può non finire mai, ma PK no. PK inteso come serie va chiuso, si è meritato un finale degno che dia un senso retroattivo a tutta la sua esistenza (sì, il senso glielo ha dato anche il viaggio più che la destinazione, ma non sottovalutiamo la possibilità di avere un prodotto completo con un inizio e una fine). Non pretendo che mi spieghino tutto e diano un epilogo a tutto, da Fenimore Cook a Xarion passando per Norman Bates Russell e Abraham Lincoln Wisecube (anche se non mi dispiacerebbe e non penso sia neanche così infattibile). Ma almeno non lasciare nulla di grosso in sospeso. Poi ci potrà anche essere tempo per epiloghetti vari.

        Non pretendo manco l'immediatezza: sarei curioso di vedere Sciarrone e Pastrovicchio cimentarsi nuovamente su PK ma stavolta come autori completi (testi e disegni), come anche Celoni che già ha dato prova (al netto di alcune ingenuità ed errori) sul Destino di Paperone post-Lenticchie di Babilonia...ovviamente non lasciati del tutto da soli, ma sotto la supervisione di un Sisti saldamente al timone. Così come mi piacerebbe vedere un ritorno di Artibani e soprattutto di Bruno Enna. Quest'ultimo in particolare non solo per proseguire alcune trame (Enna ha contribuito a molte delle trame principali di PKNA e le conosce in maniera esperta più di quanto molti sospettino...sì, pure quella di Gorthan :P), ma anche per restituire ai pker i famosi "feels" che tra azione frenetica e poche pagine si erano un po' perse, nel PKNE. Perché PK era fatto di tanti toni, tanti stili diversi che si compensavano tra loro...e penso che anche a Sisti farebbe bene non essere costretto a farsi carico sulle sue sole spalle di mille trame, generi e registri narrativi. Non una sostituzione, ma un affiancamento.

        Però tutto questo deve procedere verso una chiusura che dia conclusione a ciò che è rimasto in sospeso. Non vogliamo e non possiamo permetterci di trovarci di nuovo in una situazione simile, dove invece di sbrogliare la matassa si intrica ancora di più. PK dovrà finire e poi, dopo la fine, ci sarà tempo e modo per postille, reunion, revival, ritorni, epiloghi, precisazioni...anche per qualcosa di nuovo e nuovi filoni, a patto che non rimangano appesi e non lascino nuova roba aperta. Una parentesi che si chiude, poi chi vuole potrà anche credere che fosse alternativa, o credere che sia stato tutto "canon". Di PK potranno essere salvati e integrati personaggi, scenari, situazioni, ma anche toni, stile e in generale la sua lezione. Chiuderlo per salvarne i suoi elementi, quindi. E porre fine a un conflitto tra visioni solo apparentemente in conflitto. Arricchendo l'universo narrativo Disney Italia.

        *

        Grande Tiranno
        Diabolico Vendicatore
        PolliceSu

        • ****
        • Post: 1963
        • Sfortunato creaturo!
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu
          Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
          Risposta #48: Venerdì 7 Lug 2023, 17:14:51
          Allora Sommo, su certe cose sono d'accordo, su altre assolutamente no. Innanzitutto mi schiero anche io fra quelli che pensano che PK e Paperinik siano tassativamente nello stesso universo narrativo, ma non vedo particolari contraddizioni nel fatto che vi siano delle storie del Paperinik classico sul settimanale: è vero che durante PKNA su Topolino non comparivano più storie col vendicatore, ma continuavano a uscirne di inedite su Paperink e altri supereroi. Il bello dell'universo calisotiano è la sua flessibilità.

          Poi, sono fra quelli che vedrebbero anche abbastanza positivamente un ritorno di PK sulle pagine del settimanale, ma non credo che necessiti essenzialmente una chiusura, o meglio: man mano le trame in sospeso sono quasi sempre state recuperate chiuse, e ricordo che il ripescare Xadhoom non è stato un modo per aggiungere carne al fuoco, ma per chiuderne le vicende: il fatto che non fosse davvero morta Sisti lo aveva previsto da SUNS.
          PKNA non è nata come una serie con per forza una fine, sono sempre delle storie, con delle vicende un po' diverse dalle solite ma che non prevedono per forza una conclusione, anche perché ne vedo poche possibili se non uccidere tutti.

          Un nuovo Pk-Team con Sisti al suo capo? Subito, ma non concordo col fatto che queste nuove storie dovrebbero chiudere tutto senza aprire nulla: ripeto, per me PK non è un'unica grande storia, ma tante storie, solo un po' più intrecciate delle solite. E quindi mi piacerebbe che si chiudesse la trama della povera Xado, ma che al contempo se ne aprano altre, come ha fatto magistralmente Sisti col Ragno d'oro. (Scusate se ci sono delle ripetizioni eccessive ma questa parte l'ho aggiunta dopo e non ho tempo di integrarla al resto).

          Personaggi di PK nelle storie classiche sul Topo... Bah, anche no. Se un Angus Fangus alla conduzione del TG forse ci starebbe pure bene, sarebbe però a quel punto necessario fare intervenire la Tempolizia durante i viaggi nel tempo di Topolino ecc.

          Ciao!

          Il Grande Tiranno

          E poi scusate, ma per vari motivi la prima storia pikappica che ho letto in diretta è stata "Ur-Evron", lasciatemelo godere un po'  :tongue:
          « Ultima modifica: Venerdì 7 Lug 2023, 17:40:51 da Grande Tiranno »
          Catturamento Catturamento!

          *

          Grrodon
          Flagello dei mari
          PolliceSu   (1)

          • *****
          • Post: 4071
          • Potere e Potenza!
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu   (1)
            Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
            Risposta #49: Venerdì 7 Lug 2023, 17:47:33
            Personaggi di PK nelle storie classiche sul Topo... Bah, anche no. Se un Angus Fangus alla conduzione del TG forse ci starebbe pure bene, sarebbe però a quel punto necessario fare intervenire la Tempolizia durante i viaggi nel tempo di Topolino ecc.

            Scusa, ma Uma cosa è se non questo?

            L'impressione è che ci sia chi ha vissuto PK come una grande minacciosa eresia per decenni senza accorgersi che nel frattempo sul Topo è stata pubblicata roba non da meno.

            Detto questo, sulla necessità di un finale, sul crimine di aver resuscitato Xadhoom per arrivare a ciò e sul fatto che percepire Pk distinto da Paperinik significhi non conoscerlo, quoto anche le virgole del messaggio di Zotnam.

            P. S.  Mai posseduto Topolino 959 (!) ;)

            *

            Grande Tiranno
            Diabolico Vendicatore
            PolliceSu   (1)

            • ****
            • Post: 1963
            • Sfortunato creaturo!
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu   (1)
              Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
              Risposta #50: Venerdì 7 Lug 2023, 18:00:19
              Personaggi di PK nelle storie classiche sul Topo... Bah, anche no. Se un Angus Fangus alla conduzione del TG forse ci starebbe pure bene, sarebbe però a quel punto necessario fare intervenire la Tempolizia durante i viaggi nel tempo di Topolino ecc.
              Scusa, ma Uma cosa è se non questo?
              Per la carità, però non è certo la stessa Tempolizia di PK, che, ricordo, Casty non ha mai letto.
              Il fatto è che, per fortuna, nel fumetto Disney la continuity non esiste, o comunque in maniera molto labile, e nessuno si è mai lamentato dei personaggi che - per dire - scoprono Atlantide 10 volte.
              E comunque resto dell'idea che, nell'ottica della trama che Sisti ha in mente, resuscitare Xadhoom sia stato giusto.  :silly:

              Ciao!

              Il Grande Tiranno
              « Ultima modifica: Venerdì 7 Lug 2023, 19:52:59 da Grande Tiranno »
              Catturamento Catturamento!

              *

              Sisti
              Brutopiano
              PolliceSu   (3)

              • *
              • Post: 55
              • Esordiente
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu   (3)
                Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
                Risposta #51: Venerdì 7 Lug 2023, 18:59:25
                Un inciso per evitare equivoci: Topolino Fuoriserie non ha nessuna intenzione di chiudere, ma non essendo nato per ospitare un singolo personaggio (e ammettiamolo, l'abbiamo PKolonizzato più che in abbondanza), tornerà giustamente ad accogliere altre avventure con altri interpreti.

                Ciò detto, a chi mi ritiene responsabile d'eccessivo ottimismo per aver creduto di poter andare avanti chissà quanto, aprendo nuove strade e coinvolgendo vecchi compari cui pensavo fin dalle prime storie (e forse l'avevo pure apertamente dichiarato), non posso che rispondere "eh, già". D'altronde una signora che frequentavo millenni or sono m'accusava d'essere un ottimista patologico, per cui non dubito che prima o poi mi capiterà l'occasione di raccontare il destino di Xadhoom, che conosco - sì  pure quello - fin da SUNS, nonché chi è davvero Eldos Eidolon, così come mi auguro che a qualche collega, magari tra quanti che non ci si sono mai cimentati, venga voglia di rimettere in scena il papero mascherato.

                Quanto a una conclusione definitiva e tombale, con Paperino che appende una volta per tutte l'Extransformer al chiodo e Uno che s'accontenta d'andare al bar a chiacchierare con Chat GPT, mah... Capisco che da un punto di vista collezionistico potrebbe dare la soddisfazione di dire "io ho tutto PK, ma proprio tutto-tutto", d'altra parte la troverei un po' forzata. Perché negare la possibilità che a qualcuno venga un'idea assolutamente sensazionale, irrealizzabile senza la partecipazione del nostro eroe? Come insegna un protagonista ancor più celebre e longevo "Il domani non muore mai".

                Intanto ho altre cose in cantiere, alle quali auspico concederete la vostra attenzione. Quindi grazie fin d'ora e felice estate.

                *

                Sommo Zotnam
                Pifferosauro Uranifago
                PolliceSu

                • ***
                • Post: 400
                • Novellino
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu
                  Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
                  Risposta #52: Venerdì 7 Lug 2023, 19:50:47
                  Un inciso per evitare equivoci: Topolino Fuoriserie non ha nessuna intenzione di chiudere, ma non essendo nato per ospitare un singolo personaggio (e ammettiamolo, l'abbiamo PKolonizzato più che in abbondanza), tornerà giustamente ad accogliere altre avventure con altri interpreti.

                  Ciò detto, a chi mi ritiene responsabile d'eccessivo ottimismo per aver creduto di poter andare avanti chissà quanto, aprendo nuove strade e coinvolgendo vecchi compari cui pensavo fin dalle prime storie (e forse l'avevo pure apertamente dichiarato), non posso che rispondere "eh, già". D'altronde una signora che frequentavo millenni or sono m'accusava d'essere un ottimista patologico, per cui non dubito che prima o poi mi capiterà l'occasione di raccontare il destino di Xadhoom, che conosco - sì  pure quello - fin da SUNS, nonché chi è davvero Eldos Eidolon, così come mi auguro che a qualche collega, magari tra quanti che non ci si sono mai cimentati, venga voglia di rimettere in scena il papero mascherato.


                  Chiarisco: non è una colpa, l'essere ottimisti! Avrei sperato che la direzione condividesse questo ottimismo e non dubito che nel lungo periodo tutto ciò possa pagare, ma la situazione precaria attuale impone un correre ai ripari, sperando per il meglio ma preparandosi al peggio, tutto qui.

                  Citazione
                  Quanto a una conclusione definitiva e tombale, con Paperino che appende una volta per tutte l'Extransformer al chiodo e Uno che s'accontenta d'andare al bar a chiacchierare con Chat GPT, mah... Capisco che da un punto di vista collezionistico potrebbe dare la soddisfazione di dire "io ho tutto PK, ma proprio tutto-tutto", d'altra parte la troverei un po' forzata. Perché negare la possibilità che a qualcuno venga un'idea assolutamente sensazionale, irrealizzabile senza la partecipazione del nostro eroe? Come insegna un protagonista ancor più celebre e longevo "Il domani non muore mai".

                  Intanto ho altre cose in cantiere, alle quali auspico concederete la vostra attenzione. Quindi grazie fin d'ora e felice estate.

                  Penso si possa trovare facilmente una soluzione di mezzo, con una conclusione che non precluda necessariamente nuove avventure. Da qui la chiusura di trame, anche solo per lasciare le mani libere a chi volesse venire dopo. Per il resto, felice estate, grazie e ancora auguri!

                  *

                  Grrodon
                  Flagello dei mari
                  PolliceSu   (3)

                  • *****
                  • Post: 4071
                  • Potere e Potenza!
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu   (3)
                    Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
                    Risposta #53: Venerdì 7 Lug 2023, 20:09:08
                    Io cmq farei anche un ulteriore distinguo - anche se mi rendo conto che è una sottigliezza impercettibile - tra il far finire Pk inteso come saga/serie, ovvero come insieme di storie intrecciate, leggibili in sequenza, che costituiscono un corpus editoriale ben preciso, vissuto su diverse testate, e abortirne per davvero gli elementi in maniera definitiva.

                    Auspicare la prima cosa non significa per forza volere la seconda, ma liberare questo bel fumetto dalla pesante cappa di incertezza che lo accompagna da vent'anni. E che ha portato guai di varia natura ai suoi lettori, ai suoi autori e a sé stesso (non ultima l'esistenza stessa di PKNE che doveva in origine servire a risolvere il cliffhanger di Pk2 ma ha visto nel frattempo la riapertura di Xadhoom che era stata ottimamente chiusa nel 1999).

                    Arrivare a un punto, anche se in modo epico e colossale, non vuol dire per forza congedarsi tristemente da questi personaggi ma dare loro quella stabilità che permetta loro di uscire da questa sorta di ghetto culturale e armonizzarsi con il resto del fumetto Disney. Anche perché, diciamocelo, è un vero peccato che al giorno d'oggi qualsiasi nuovo personaggio entri in automatico nella lore di Topolino, mentre il cast di PK venga ancora percepito come materiale al limite. Angus non è un personaggio meno disneyano di Ray, Arkadin e Red Duckan, per esempio.



                    « Ultima modifica: Venerdì 7 Lug 2023, 20:13:23 da Grrodon »

                    *

                    Sommo Zotnam
                    Pifferosauro Uranifago
                    PolliceSu

                    • ***
                    • Post: 400
                    • Novellino
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu
                      Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
                      Risposta #54: Venerdì 7 Lug 2023, 20:19:49
                      Ecco, sì, la intendevo esattamente alla stessa maniera di Grrodon, condivido tutto.

                      Aggiungo: prima stavo citando semplicemente le possibili opzioni per chiudere la serie, dalle più tranchant a quelle più sfumate, senza esplicitare mie preferenze personali per una in particolare (e poi detesto gli addii, sono sempre tristi, specie quelli ad amici del cuore come Uno, se proprio deve essere finale dolceamaro preferisco un 10% di amaro e un 90% di dolce) e le chiusure più nette avrebbero avuto più senso ai tempi di PKNA forse. Ora ovviamente la situazione è diversa
                      « Ultima modifica: Venerdì 7 Lug 2023, 20:26:48 da Sommo Zotnam »

                        Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
                        Risposta #55: Venerdì 7 Lug 2023, 20:20:47
                        Sottoscrivo anche le virgole.

                        *

                        Grande Tiranno
                        Diabolico Vendicatore
                        PolliceSu

                        • ****
                        • Post: 1963
                        • Sfortunato creaturo!
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu
                          Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
                          Risposta #56: Venerdì 7 Lug 2023, 20:30:20
                          Scusate, a costo di fare il pker tradizionalista conservatore e fissato che rifugge la novità: chiudere le trame ancora aperte e aprirne altre non è esattamente ciò che stava facendo Sisti in questa run sul Fuoriserie? Stava chiudendo con Xadhoom (con cui - che piaccia o no - aveva ancora un conto in sospeso dal '99) e gli En'Tomek per poi aprire altre trame tipo quelle del Ragno d'oro, che immagino avrebbe anche chiuso.

                          Capitolo personaggi pikappici sul Topo: boh, che si faccia, diciamo che non ne sento il bisogno e credo che comporterebbe più incongruenze che altro: dove sono stati Uno e la Tempolizia nelle storie classiche fino ad adesso?

                          Ovviamente tutto IMHO e detto col sorriso, in PRDQP style  :-)

                          Ciao!

                          Il Grande Tiranno
                          Catturamento Catturamento!

                          *

                          Photomas2
                          Ombronauta
                          PolliceSu

                          • ****
                          • Post: 750
                          • Fanatico di Goldrake e Mazinger
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                          PolliceSu
                            Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
                            Risposta #57: Venerdì 7 Lug 2023, 23:51:57
                            Scusate, ma tra voi quanti sono pkers della primissima ora? Intendo gente che dal 1996 a metà 2002 andava in edicola a cercare PK, contando i giorni in precedenti ed antecedenti il Sole Freddo del mese del caso?

                            Lo chiedo perché vedo tonnellate di ragionamenti fatti a posteriori, non a priori, che forse ripetono stancamente cose OVVIE per noi pkers di prima genìa.

                            E la prima è che di Paperinik ce n'è uno, solo ed unico, che ogni tanto si abbrevia in Pk o Pikappa il nome. Del resto, il fumetto che leggevamo si chiamava "Paperinik new adventures" e non in altro modo. Quindi, sarebbe gradito che il personaggio si chiamasse SEMPRE Paperinik, come noi lo abbiamo sempre inteso, a scanso di equivoci, con qualche abbreviazione qui e lì, non la rovescia. Ma vedo che questa cosa, detta, ripetuta, agognata da tutti i fan, non è bene accetta dalla redazione. E non ne comprendo il motivo: magari, e dico magari perché io esperto di marketing non sono, toglierebbe dubbi, incertezze, problemi inutili, voli pindarici, giri di testa catatonici, carzelloddi cerebrali e affini, e magari sarebbe gradito ai lettori incerti su chi sia il personaggio di queste storie. La ributto così, eh, senza pretese: magari chiamarlo Paperinik aiuta a far gradire di più il fumetto (e quindi a vendere), visto che lui è Paperinik e non la sola iniziale e la finale del suo nome.

                            Ma, ripeto, questo è un dubbio che non può né deve esistere, se solo si è letto il numero zero. Non può venire a qualunque soggetto sia sano di mente (negli standard dei pkers, beninteso), essendo appannaggio solo di chi ha esagerato con la peperonata dopo mezzanotte. Perché, se non fosse stato Paperinik il protagonista ma una sua versione alternativa, non avrebbe avuto lo stesso successo sin dall'inizio. Lo abbiamo amato e lo amiamo perché è lui, e vorremmo che lo si chiamasse ancora col nome completo: in fondo, se la testata sta per chiudere, dove diavolo sta il problema a farne contenti i lettori, cribbio? Questi sono i misteri della vita, ma quelli di tipo incomprensibile sul perché possano financo essere venuti ad eesistenza, al cui confronto la domanda se una pizza al burro di yak cambierà i destini del mondo (cit. Faccini) è un esempio blasonato di senso e di serietà!

                            Mondi alternativi? Altronavi? Ultime? Universi a destra e [impronunciabile] del nostro? Ma vi rendete conto di cosa state dicendo? State accusando chi c'era ai tempi del numero zero di inutilità galattica. Perché, che gli alti papaveri ci credano o no, la questione del raccordo tra le storie ordinarie di Paperinik e la saga di Pk esiste da che abbiamo finito "Evroniani" nel Giorno del Sole Freddo sfalsato del marzo 1996! E ci eravamo subito risposti che questa saga sarebbe stato un unicum alla cui fine Paperinik avrebbe perso la parte made in Ducklair dell'arsenale e sarebbe tornato a vivere solo le avventure classiche! Insomma, la saga di PK sarebbe stata una maxiavventura a parte del nostro Paperinik, con una conclusione chiara che ne avrebbe sciolto tutti i nodi, riportandocelo alla fine ad uno status quo martiniano.

                            E vista così la cosa non ci dava problemi di coerenza alcuna, dei quali ci infischiavamo bellamente proprio perché avevamo quest'ottica di conclusione della serie prima o poi, anche se non avremmo saputo dire quando.

                            E qui richiamo una cosa che ho detto molte volte ma poco accettata da chi ha letto PK dopo: per noialtri, le PKNA non erano Paperinik e Uno contro il nemico di turno, anzi! Erano la storia della guerra per la sopravvivenza della Terra tra Paperinik e gli Evroniani! Tutte le alre trame erano sottotrame. Amate, apprezzate, odiate, detestate a seconda. Ma erano tutte sottotrame. Viaggi temporali e Razziatore compresi, per quanto li adorassimo.

                            PKNA stava e cadeva con Evron. Arrivati a "Sotto un nuovo Sole", contavamo che di lì a poco PKNA avrebbe chiuso, una volta riannodati tutti i fili. Pensavamo alla fine di quattro anni irripetibili, non che ci sarebbe stato un PK2.

                            Quindi, se volete parlare di una chiusura totale della saga... beh, ci stareste solo dando quel che aspettiamo da anni! Datecelo sul Fuoriserie, datecelo sul Topolino settimanale, ma datecelo quando avrete visto (se non l'avete già fatto) che la saga di PK non avrà più nulla da dire anche intessendo nuove trame.

                            Ma ricordatevi che questa, per noi d'antan, non è una saga fatta di Ragni d'Oro, tizi in armatura che si credono invincibili, inventrici il cui look in spiaggia porta i pkers più incauti a tornare su un vecchio problema che speravo rimosso dalla coscienza collettiva, bensì che essa è di base Paperinik (e sottolineo Paperinik) contro Evron, mentre tutto il resto è solo contorno (magari bellissimo, ma contorno).

                            Guarda caso, gli Evroniani mancano da un po' troppo.

                            Volete farlo finire perché l'ammonticchiare nuovi filoni è solo un accumulo sterile e non una vera innovazione? Benissimo. Ma ricordatevi che Evron ci sta sempre bene! E che solo togliendo di mezzo Evron per sempre potrete chiudere la saga e spiegare perché Paperinik (insistenza voluta sul nome) non avrà più a disposizione l'arsenale di Ducklair.

                            Ragionamento da vecchio pker nostalgico? Sicuramente. Ma senza Paperinik e senza Evron non si va da nessuna parte. Perché questo era PKNA, e togliere uno dei due è togliere PKNA di mezzo. Anche se ne escono grandi storie in PK2 o nel Fuoriserie. Ed anche se nei primi sei Fuoriserie la saga di Evron è stata massacrata (scusate il termine, e ringraziate che non ci fossi ai tempi di Danger Dome).

                            Sogno quindi un finale per la saga? Ovviamente vorrei che durasse ancora. Ma, ripeto, se l'affastellare diventa fine a sé stesso e null'altro, che mi si dia l'agognata battaglia finale contro gli Evroniani e che si chiuda prendendo tutto il tempo che servirà.

                            Otto numeri? Dieci? Dodici? Ditecelo voi. Basta che tutto abbia un senso logico come ce lo siamo sempre figurati. Intendo dalla fine di marzo del 1996, non da ieri o da ieri l'altro.
                            « Ultima modifica: Venerdì 7 Lug 2023, 23:58:00 da Photomas2 »

                            *

                            Grrodon
                            Flagello dei mari
                            PolliceSu   (1)

                            • *****
                            • Post: 4071
                            • Potere e Potenza!
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                            PolliceSu   (1)
                              Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
                              Risposta #58: Sabato 8 Lug 2023, 02:45:12
                              Per quel che mi riguarda stavo concordando finché non hai deciso che il filo rosso che unisce tutte le serie di Pk è Evron.

                              Evron è chiuso, e non dico non possa essere ripreso attraverso filamenti narrativi minori o reimpastato in un disegno più grande (e magari redentivo per la razza evroniana stessa), ma insistere che Pk = Evron è un ragionamento pericoloso che ha dato la stura ad alcune delle peggiori banalizzazioni che abbiamo visto compiere negli anni, quando si parlava di Pk.

                              Pk è stato tante altre cose, anche migliori di Evron.

                              In primis è stato uno stile, un modo di ragionare, di fare fumetto Disney. E questa eredità direi che è stata tramandata pienamente: se apro un topo dell'era Bertani questa cosa la vedo, che si tratti dell'intimismo della Cometa, delle sperimentazioni di Fast Track Mickey o il fattore Gamma di Pastro Jr, c'è follia, voglia di osare, di stupire con effetti speciali e pathos.

                              In secondo luogo è stato una portentosa opera narrativa. Ma per decidere per davvero di cosa parlasse, quale fosse il tema comune a tutte le serie bisogna appunto guardare il corpus nel complesso: PKNA, PK2 e PKNE. E allora ecco cosa emerge: Pk è la storia di Paperinik che scopre la tecnologia Ducklair. Stop. E' la storia di come la usa, di come gli viene portata via, di come la ritrova e via dicendo. Qualsiasi cosa si lega a questo.

                              Quindi se si dovesse concepire un finale a questa storia i casi sono due: o alla fine la perde e tanti saluti oppure... decide di farci qualcosa di buono. Non so cosa, sicuramente dovrebbe essere un qualcosa di grosso, di molto utile e positivo, magari ecologico, che aiuti per davvero il Calisota innescando un cambiamento. Immagino un finale in cui viene presa una decisione di qualche tipo, col beneplacito di Everett, Uno, Archimede, Dunia o Paperone e delle personalità forti dello scenario economico e scientifico paperopolese. Un qualcosa di cui poter tenere conto anche fuor di Pk, senza che risulti ingombrante per il resto del fumetto disneyano. In questo modo si avrebbe tutto: un punto, un'ideale conclusione per la saga, senza per forza dover dare l'addio ai personaggi.

                              Sono mie ipotesi e fantasticherie, eh, ma per una volta mi lascio andare a questo esercizio di immaginazione. Perché a me personalmente dispiace troppo del vedere come da un lato sulle pagine del Topo si stia costruendo una sempre più complessa lore paperinikkiana che si dipana su tre epoche, fatta di belle addormentate, ladri gentiluomini, miliardari sudafricani che sembra però non voler minimamente riconoscere quanto di bello era stato costruito in Pk. Gli universi diventano credibili quando gli autori agiscono coordinati. il multiverso lasciamolo ad altri signori.

                              *

                              Manuel Crispo
                              Sceriffo di Valmitraglia
                              PolliceSu   (2)

                              • ***
                              • Post: 341
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                              PolliceSu   (2)
                                Re:Topolino Fuoriserie 12 - Pk, Troppo Vicini
                                Risposta #59: Sabato 8 Lug 2023, 07:08:27
                                PK è un progetto che nel corso della propria storia trentennale ha accumulato più fallimenti che successi (economicamente, non dal punto di vista della portata iconica e dell'eredità estetica, su cui Grrodon ha detto tutto quel che c'era da dire). Non so se PKNA nel 2001 abbia chiuso per scarse vendite o per ragioni aziendali legate all'arrivo di un nuovo Direttore, ma PK2 ci è sempre stato detto che chiuse per risultati economici insoddisfacenti, e direi che si vede dalla fretta con cui fu risolta la trama portante, una cosa talmente atroce che continua ad avvelenare la macro-trama di PK a distanza di più di vent'anni. Frittole, che nessuno di voi sembra ricordare, deve aver venduto discretamente per essere rimasto in edicola 32 mesi, ma forse è perché costava poco. PKNE non ha spostato di un grammo le vendite del Topo e in più ha generato rimostranze nei lettori più tradizionalisti di Topolino, che si sono sentiti tagliati fuori da una saga lunga e complicatissima. E allora un nuovo rilancio, una nuova chiusura abborracciata, una nuova ripartenza, una nuova chiusura, autori che vanno e vengono, discontinuità editoriale e artistica. Nel frattempo non solo vendevano poco le nuove storie, ma arrancavano anche le varie ristampe delle prime due serie (Reload chiuso anzitempo, Giant portato alla fine con gran fatica).
                                Sono contrario a usare il successo commerciale come metro per giudicare la qualità intrinseca di un prodotto, tuttavia non è possibile parlare di questa ennesima debacle come se stessimo parlando di un incidente stradale; PK ha smesso da tempo di attirare nuovi lettori e ha de-fidelizzato (una parte importante de)i vecchi, non sapendo rinnovarsi in modo efficace e auto-incaprettandosi in una continuity di ferro che generava nuovi problemi man mano che risolveva i nodi rimasti in sospeso. Ora chiude, forse continua, forse c'è qualcuno che ci sta lavorando, forse sarà su Topolino, forse un giorno, chissà... sì ma il progetto, alla fine, qual era?
                                Mi metto nei panni di un Direttore che ha interesse anche a mettere il piatto in tavola: perché continuare a investire soldi in un prodotto che pare aver esaurito la propria capacità commerciale?
                                E, mi permetto di aggiungere: dove è finita la sua portata iconica ed eversiva? Cosa ha Troppo vicini di non-topoliniano? Non discuto la sua gradevolezza agli occhi di un trentasettenne lettore di PK della primissima ora, ma per quale motivo un ragazzino di oggi dovrebbe comprare questo piuttosto che 3 volumi di Demon Slayer?
                                “O con amore o con odio, ma sempre con plutocratica sicumera”.

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
                                In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
                                Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

                                Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)