Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Topolino 3564

Leggi la recensione
di Matteo Aiosa

Voto del recensore:
Voto medio: (2)
Esegui il login per votare

Autenticati per poter votare le storie del Topolino!
Zio Paperone e il bretella gate
Topolino e i pionieri del volo - Topolino e Gancio in: la vita è un’acrobazia
Pianeta Paperino - L'appuntamento perfetto
Paperino, Paperoga e la riscossione porta a porta
Gastone Giasone e il vello d’oro

Topolino 3564

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Cornelius
Imperatore della Calidornia
PolliceSu

  • ******
  • Post: 12688
  • Mais dire Mais
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu
    Topolino 3564
    Mercoled 27 Mar 2024, 01:13:25
                                                                                                               STORIE
    ____________________________________________________________________________________________________________________________

    Papersera News presenta : Zio Paperone e il Bretella Gate
    Storia e disegni di Corrado Mastantuono
    Chine di Alessandro Zemolin
    Colori di Irene Fornari  (Gfb Comics)

    I pionieri del volo - Topolino e Gancio in: la vita un'acrobazia
    Storia di Sergio Cabella
    Disegni e chine di Luca Usai
    Colori di Manuel Giarolli  (Gfb Comics)

    Pianeta Paperino - L'appuntamento perfetto
    Storia di Vito Stabile
    Disegni e chine di Marco e Stefano Rota
    Colori di Martina Andonova  (Gfb Comics)

    Paperino, Paperoga e la riscossione porta a porta
    Storia di Davide Aicardi
    Disegni e chine di Roberto Vian
    Colori di Ilaria Castagna  (Gfb Comics)

    La Grande Mitologia Papera - Gastone Giasone e il vello d'oro
    Storia di Luca Barbieri
    Disegni di Giampaolo Soldati
    Chine di Mara Angelilli
    Colori di Francesca Dramis  (Gfb Comics)

    Battista maggiordomo esistenzialista - Attese - Ragioni
    One Pages di Roberto Gagnor e Simone Tempia
    Disegni e chine di Carlo Limido
    Colori di Diana Laudando  (Gfb Comics)
    ____________________________________________________________________________________________________________________________

                                                                                         
                               

                                                                                                      SERVIZI  e  RUBRICHE
    ____________________________________________________________________________________________________________________________

    Irresistibile Paperoga! - Fumettando   (Francesca Agrati)   Disegna con gli artisti di Topolino: Enrico Faccini
    PaperMitologia! - Novit in Edicola
    Il Panini Tour a Torino! - Appuntamenti da non perdere!
    Il trucco c' ma non si vede! - Intervista di Gabriella Valera all'illusionista Raul Cremona
    ____________________________________________________________________________________________________________________________

                                                                             Albo + Biplano di Topolino   9,40 euro

    « Ultima modifica: Mercoled 27 Mar 2024, 18:14:41 da Cornelius »

    *

    Ruhan
    Evroniano
    PolliceSu   (1)

    • **
    • Post: 109
    • Eremita dell'Airone
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu   (1)
      Re:Topolino 3564
      Risposta #1: Gioved 28 Mar 2024, 21:14:15
      Papersera News presenta : Zio Paperone e il Bretella Gate. Bellissima. Ben scritta e con un ritmo classico. So di ripetermi, ma adoro quando le storie si prendono i loro tempi e fanno accadere cose, nel mezzo, che aiutano a costruire l'intreccio, passo a passo. Un Paperone "barksiano", avventuroso, fuori dallo stereotipo del riccastro "e basta". Ma non solo. Anche una avventura urbana. In cui Paperino e Paperoga giocano il proprio ruolo, senza risultare superflui.
      Qui, Mastantuono crea una trama fresca e dal finale commovente, poetico. Non la solita "pappa del cuore", dato che trattandosi di un finale "inaspettato" l'effetto non quello di una retorica all'acqua di rose. Quasi si avverte un rimpianto nell'aver tratto ipotesi troppo affrettate. Una calamita per i ricordi dello stesso lettore che, magari, s' trovato in situazioni analoghe, giudicando frettolosamente le intenzioni o i gesti di persone che lo amavano.

      I pionieri del volo - Topolino e Gancio in: la vita un'acrobazia. Finalmente una storia avventurosa con Topolino, come ai vecchi tempi. Adoro i gialli, ma aver incastrato nel tempo Mickey nel ruolo del solo detective, a mio parere, fa perdere questo genere di avventure "old style", tra banditi, inseguimenti etc. Il rapporto tra Topolino e Gancio funziona. Funziona anche il continuo salto tramite flashback. Gancio un bel personaggio, molto umano. Dovrebbe essere sfruttato di pi. E la storia cavalca verso il finale, ma senza fare sconti a rallentamenti dovuti ad imprevisti etc.
      Molto belle le atmosfere desertiche americane e simil-western.

      Pianeta Paperino - L'appuntamento perfetto. Bella, come al solito. Semplice, essenziale, ma in grado di avere un finale tutto sommato inatteso e sensato. Il meglio il dipanarsi delle situazioni, reso in modo equilibrato, senza sbrodolature. Bravissimo Stabile, come in tutto questo ciclo old style. E i signori Rota: semplicemente incredibili. Sar nostalgico, ma vorrei vedere pi disegni di questo tipo. Anche la colorazione usata funziona, a mio parere, tantissimo. Tra contemporaneit e tradizione.

      Paperino, Paperoga e la riscossione porta a porta. Bellissima storia. Bello lo scambio di dialoghi. Non scontata la serie delle gag e delle pensate per le varie soluzioni. Comico e garbato il finale. Non annoia e si fa leggere d'un fiato.

      La Grande Mitologia Papera - Gastone Giasone e il vello d'oro. Non sono un fan delle storie parodia (tranne quelle pi vecchie, prima fra tutte: l'Inferno di Topolino: capolavoro d'altri tempi), ma questa mi piaciuta. Buono l'uso della fortuna gastoniana. Viene mostrato, per cos dire, il dietro le quinte di essa, per spiegarne razionalmente i suoi effetti. Non c' un Gastone fortunato e punto, ma una fortuna che ha una sua logica precisa. Una sua meccanica. Belle le situazioni, non scontate. Fa il suo lavoro. Bravo Barbieri.


      Uno dei migliori numeri di quest'anno, per quanto mi riguardi!
      « Ultima modifica: Gioved 28 Mar 2024, 21:17:47 da Ruhan »

      *

      Tenebroga
      Pifferosauro Uranifago
      PolliceSu   (2)

      • ***
      • Post: 505
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu   (2)
        Re:Topolino 3564
        Risposta #2: Gioved 28 Mar 2024, 21:35:26
        Concordo molto con la recensione che mi precede.
        Trovo il pelo nell'uovo: mi sembrato un po' fuori luogo che Gancio, che uno dei pochissimi personaggi a saper volare, abbia paura del volo.

        *

        Fantasio
        Brutopiano
        PolliceSu

        • *
        • Post: 63
        • Esordiente
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu
          Re:Topolino 3564
          Risposta #3: Gioved 28 Mar 2024, 21:44:22
          Concordo molto con la recensione che mi precede.
          Trovo il pelo nell'uovo: mi sembrato un po' fuori luogo che Gancio, che uno dei pochissimi personaggi a saper volare, abbia paura del volo.
          Anche a me la cosa pare strana. E trovo stonato anche il Topolino calciatore: sempre stato un personaggio avventuroso, ma mai desideroso di primeggiare. N capisco perch ambientare la storia a fine anni '40, oltretutto tagliando fuori i "soliti" comprimari, come Minni e Pippo, e senza far comparire il vero protagonista di quel periodo: Eta Beta. L'impressione che la storia si svolga in una sorta di universo parallelo.
          "I social danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettivit. Ora hanno lo stesso diritto di parola dei premi Nobel"

          *

          Tenebroga
          Pifferosauro Uranifago
          PolliceSu

          • ***
          • Post: 505
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu
            Re:Topolino 3564
            Risposta #4: Gioved 28 Mar 2024, 21:54:31
            L'impressione che la storia si svolga in una sorta di universo parallelo.
            Pi che un'impressione per me era una certezza. Esattamente come per l'altra storia sul volo.

            *

            Ruhan
            Evroniano
            PolliceSu

            • **
            • Post: 109
            • Eremita dell'Airone
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu
              Re:Topolino 3564
              Risposta #5: Gioved 28 Mar 2024, 22:21:17
              Concordo molto con la recensione che mi precede.
              Trovo il pelo nell'uovo: mi sembrato un po' fuori luogo che Gancio, che uno dei pochissimi personaggi a saper volare, abbia paura del volo.
              Penso che sia un paradosso assolutamente voluto. Una specie di strizzata d'occhio verso il lettore, quasi a segnalare quanto ipotizzato da Fantasio: ci troviamo in un universo narrativo parallelo, come peraltro nella prima storia a tema aereo, sul numero prima (storia che non avevo amato moltissimo).

              *

              Samu
              Visir di Papatoa
              PolliceSu

              • *****
              • Post: 2541
              • Appassionato scarpiano
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu
                Re:Topolino 3564
                Risposta #6: Domenica 31 Mar 2024, 15:31:25
                La copertina di questo numero mi piace moltissimo, per la vividezza con la quale sono ritratti i personaggi (colti ognuno con una espressione diversa, che rende il trio di zio e nipoti molto ben assortito), per l'impostazione del disegno, per la prospettiva ritratta...
                Davvero una splendida immagine di copertina, molto simpatica ed efficace.

                La storia cui fa riferimento non da meno.
                Mastantuono in veste di autore completo ci regala una bellissima storia per il ritorno del ciclo del Papersera a pi di un anno di distanza dalla sua ultima incursione nel giornale.
                Apprezzo molto la delineazione caratteriale di Roy Bretella, personaggio sempre in bilico e difficile da inquadrare nelle sue azioni e nei suoi comportamenti che molto spesso sembrano essere fin troppo legati al proprio tornaconto e incurante dei sentimenti di chi gli sta attorno.
                Ma nel momento in cui di indaga pi a fondo la sua figura, emerge il ritratto di un personaggio molto pi sfaccettato ed umano di ci che inizialmente si portati a pensare e Mastantuono stato molto bravo nella sua delineazione psicologica cos come ho assai gradito lo sviluppo del racconto.
                Splendide, poi, le pur poche battute che vedono protagonista il personaggio di Paperoga colto appieno nella sua essenza bizzarra e stravagante
                ("Ma quindi agiamo senza un piano preciso?"
                "Ma se non hai avuto mai uno in vita tua?"  :rotfl:)

                Mi piaciuto molto anche il resto del numero, dalla bella storia di amicizia di Topolino e Gancio dei "Pionieri del Volo" (molto ben costruita nelle sue finestre temporali che si intrecciano ed intersecano in modo interessante e molto ben riuscito) alla deliziosa breve facente parte della serie "Pianeta Paperino".
                Molto carine anche le storie di Aicardi/Vian e la simpatica vicenda a sfondo mitologico con protagonista Gastone nelle vesti di Giasone alla ricerca del leggendario ''Vello d'oro".

                *

                luciochef
                Cugino di Alf
                PolliceSu

                • ****
                • Post: 1364
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu
                  Re:Topolino 3564
                  Risposta #7: Gioved 4 Apr 2024, 21:09:39
                  - Con "Zio Paperone e il Bretella Gate" quel diavolaccio di Mastantuono (giustamente premiato dal Papersera in occasione di Lucca Collezionando) allarga il suo universo personalizzato dei paperi collegando la vicenda odierna con il filone di storie del "Blue Peaks Valley". Il personaggio di Roy Bretella il giusto contraltare di Paperone e riesce a forzare la mano laddove nessuno riesce con l'avarastro. I due caratteri si completano e le azioni spinte a modalit opposte dimostrano una stima e un rispetto reciproco davvero notevole. Rispetto che le vicende qui narrate potrebbero scalfire senza le audaci indagini del Papersera...
                  Trama spassosa, rapida, pungente e ricca di colpi di scena. Disegni caricaturali sempre di livello eccelso e attenzione del lettore acchiappata e mai mollata dalla prima all'ultima pagina. Applausi !!!
                  - "La vita un'acrobazia" di Cabella presenta una bella avventura imperniata su due piani temporali che si vanno a completare. Le vicende narrate non sono poi cos originali ma lo spirito entusiasta di Topolino serve a tirare un po' su la trama. Disegni di Usai buoni, soprattutto grazie alla colorazione accesa e vivace.
                  - "L'appuntamento perfetto" una classica rivisitazione degli incontri galanti tra Paperino e Paperina smossi negli eventi da quel solito mix di sfortuna e sbadataggine che li connota come appuntamenti "alternativamente perfetti" ;D. Molto classiche e rassicuranti le matite del maestro Rota
                  - "La riscossione porta a porta" per me una delle migliori prove di Aicardi che costruisce una trama molto veloce, divertente e articolata. Peccato solo per il finale un pochino affrettato...
                  - "Gastone Giasone e il vello d'oro" mi ha trasmesso davvero pochissimo (e me ne dispiaccio dato che apprezzo Luca Barbieri): trama scontata, avvenimenti telefonati e zero coinvolgimento.
                  Belli invece i disegni Soldati che spiccano anche grazie alla lucente e luminosa colorazione dell'Arancia studio.
                  Numero in cui spiccano nel totale 3 storie su 5 e che per questo pu arrivare facilmente alle 3,5 stelle
                  Io sono un cattivo... e questo bello! Io non sar mai un buono e questo non brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

                  *

                  Grande Tiranno
                  Diabolico Vendicatore
                  PolliceSu

                  • ****
                  • Post: 1960
                  • Sfortunato creaturo!
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu
                    Topolino 3564
                    Risposta #8: Sabato 20 Apr 2024, 11:17:51
                    Recensione Topolino 3564


                     Topolino 3564 continua sulla scia dei precedenti, con la storia di apertura che è la più valida del lotto e le altre che si assestano su un livello qualitativo medio-basso. È da qualche tempo che è attuata questa formula, e viene da chiedersi quanto si possa andare avanti mantenendola visto che – a parere di chi scrive – il settimanale è decisamente peggiorato. 

                     Zio Paperone e il bretella gate, infatti, scritta e disegnata da un Corrado Mastantuono in forma smagliante (del resto parliamo del titolare del recente Premio Papersera) è ottima, l’ennesima storia riuscita fra quelle del fortunato ciclo del Papersera. La vicenda, che vede Paperino, Paperoga e Paperone investigare su dei furti apparentemente compiuti da un ex-minatore amico del papero più ricco del mondo si ricollega alla serie Blue Peaks Valley sempre di Mastantuono, in modo comunque mai gratuito: questo gioco di rimandi dà infatti senso all’intera narrazione, rendendola compiuta. Per il resto come al solito l’autore conferma di conoscere molto bene le caratterizzazioni dei personaggi: Paperino, Paperoga e loro zio, forse vero e proprio protagonista, sono delineati perfettamente.

                     
                    Ritorno al passato

                     
                    Ad aumentare la piacevolezza della lettura sono i disegni dell’artista romano, guizzanti come di consueto. I paperi di Mastantuono, dal tratto così riconoscibile e caratteristico, sono vivi e vegeti, e sembrano quasi muoversi tra le tavole.

                     A seguire la terza storia della serie Topolino e i pionieri del volo, Topolino e Gancio in: la vita è un’acrobazia, sceneggiata da Sergio Cabella e disegnata da Luca Usai. Le due precedenti storie del ciclo, nato probabilmente per supportare i gadget dei biplano di Topolino e Pippo, allegati proprio in queste settimane, non mi avevano convinto per nulla, e questa terza non ha fatto eccezione.

                     Se mi è concesso un parere strettamente personale, non nascondo di aver raramente apprezzato Cabella alla sceneggiatura, trovo la gran parte delle sue storie poco fantasiose e ispirate, e purtroppo anche questo è il caso. Peccato, anche se i disegni di Usai sono ottimi.

                     Si prosegue poi con Pianeta Paperino – L’appuntamento perfetto di Vito Stabile e Marco Rota, coppia ormai collaudata che sembra funzionare piuttosto bene. Questa storia però è forse una delle più deboli delle due serie disegnate da Rota: questa e quella dedicata al ricco zio. Per quanto sia nel complesso scorrevole e anche godibile, la sensazione è che togliendo qualche gag più riuscita e la dotta citazione al corto Mr. Duck steps out rimanga poco alla fine della lettura. Fa comunque piacere leggere storie con Paperino protagonista, personaggio relegato ultimamente sempre di più sullo sfondo. 

                     Per quanto riguarda il comparto grafico, devo ammettere di nutrire da sempre un particolare affetto nei confronti di Marco Rota, e pur riconoscendone i tentennamenti e le incertezze dovute indubitabilmente all’età, mi fa ogni volta un grandissimo piacere vedere sulle pagine di Topolino quel tratto così deliziosamente vintage dal sapore barksiano che si sposa peraltro bene con l’atmosfera di queste storie scritte da Stabile. 

                     Certo, il ripasso a china non è molto preciso e il segno non è così deciso, ma in fondo va bene anche così.

                     
                    Nel rispetto della tradizione animata, Rota raffigura Paperina con il becco più corto rispetto al suo compagno[/size][/i]

                     Penultima storia dell’albo è Paperino, Paperoga e la riscossione porta a porta, scritta da Davide Aicardi e disegnata da un buon Roberto Vian

                     Aicardi è uno degli ultimi acquisti del settimanale, ma le sue storie per adesso non hanno saputo conquistarmi. C’è da dire però che si è cimentato solo con sceneggiature dalla lunghezza limitata, e dunque attendo di leggere una sua storia più corposa.
                    In realtà forse quest’ultima prova è migliore rispetto ad altre: si lascia leggere e in certi punti strappa anche un sorriso.

                     La storia conclusiva, intitolata Gastone Giasone e il vello d’oro, appartiene alla serie prodotta per il mercato estero La grande mitologia papera: a quale dei tanti miti greci si rifaccia appare piuttosto ovvio già dal tiolo. Il punto di forza sono certamente i disegni di Giampaolo Soldati, a proprio agio con ogni scenario e ogni design delle creature che il protagonista dovrà affrontare, aiutati da una bella colorazione vivace.

                     La trama, confezionata da Luca Barbieri, si limita però a una mera trasposizione di una parte del mito in chiave disneyana senza che vi siano cambiamenti di sorta: eccetto qualche passaggio troppo cruento, le tre prove che Giasone deve affrontare per ottenere il vello d’oro vengono riproposte quasi pedissequamente dalla narrazione, e allora viene naturale domandarsi se, al di là di quello meramente educativo, ci sia uno scopo dietro quest’operazione.



                    Voto del recensore: 2.5/5
                    Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
                    https://www.papersera.net/wp/2024/04/20/topolino-3564-2/


                    Ora possibile votare anche le singole storie del fascicolo, non fate mancare il vostro contributo!

                    Catturamento Catturamento!

                    *

                    Grande Tiranno
                    Diabolico Vendicatore
                    PolliceSu

                    • ****
                    • Post: 1960
                    • Sfortunato creaturo!
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu
                      Topolino 3564
                      Risposta #9: Sabato 20 Apr 2024, 11:18:00
                      Recensione Topolino 3564


                       Topolino 3564 continua sulla scia dei precedenti, con la storia di apertura che è la più valida del lotto e le altre che si assestano su un livello qualitativo medio-basso. È da qualche tempo che è attuata questa formula, e viene da chiedersi quanto si possa andare avanti mantenendola visto che – a parere di chi scrive – il settimanale è decisamente peggiorato. 

                       Zio Paperone e il bretella gate, infatti, scritta e disegnata da un Corrado Mastantuono in forma smagliante (del resto parliamo del titolare del recente Premio Papersera) è ottima, l’ennesima storia riuscita fra quelle del fortunato ciclo del Papersera. La vicenda, che vede Paperino, Paperoga e Paperone investigare su dei furti apparentemente compiuti da un ex-minatore amico del papero più ricco del mondo si ricollega alla serie Blue Peaks Valley sempre di Mastantuono, in modo comunque mai gratuito: questo gioco di rimandi dà infatti senso all’intera narrazione, rendendola compiuta. Per il resto come al solito l’autore conferma di conoscere molto bene le caratterizzazioni dei personaggi: Paperino, Paperoga e loro zio, forse vero e proprio protagonista, sono delineati perfettamente.

                       
                      Ritorno al passato

                       
                      Ad aumentare la piacevolezza della lettura sono i disegni dell’artista romano, guizzanti come di consueto. I paperi di Mastantuono, dal tratto così riconoscibile e caratteristico, sono vivi e vegeti, e sembrano quasi muoversi tra le tavole.

                       A seguire la terza storia della serie Topolino e i pionieri del volo, Topolino e Gancio in: la vita è un’acrobazia, sceneggiata da Sergio Cabella e disegnata da Luca Usai. Le due precedenti storie del ciclo, nato probabilmente per supportare i gadget dei biplano di Topolino e Pippo, allegati proprio in queste settimane, non mi avevano convinto per nulla, e questa terza non ha fatto eccezione.

                       Se mi è concesso un parere strettamente personale, non nascondo di aver raramente apprezzato Cabella alla sceneggiatura, trovo la gran parte delle sue storie poco fantasiose e ispirate, e purtroppo anche questo è il caso. Peccato, anche se i disegni di Usai sono ottimi.

                       Si prosegue poi con Pianeta Paperino – L’appuntamento perfetto di Vito Stabile e Marco Rota, coppia ormai collaudata che sembra funzionare piuttosto bene. Questa storia però è forse una delle più deboli delle due serie disegnate da Rota: questa e quella dedicata al ricco zio. Per quanto sia nel complesso scorrevole e anche godibile, la sensazione è che togliendo qualche gag più riuscita e la dotta citazione al corto Mr. Duck steps out rimanga poco alla fine della lettura. Fa comunque piacere leggere storie con Paperino protagonista, personaggio relegato ultimamente sempre di più sullo sfondo. 

                       Per quanto riguarda il comparto grafico, devo ammettere di nutrire da sempre un particolare affetto nei confronti di Marco Rota, e pur riconoscendone i tentennamenti e le incertezze dovute indubitabilmente all’età, mi fa ogni volta un grandissimo piacere vedere sulle pagine di Topolino quel tratto così deliziosamente vintage dal sapore barksiano che si sposa peraltro bene con l’atmosfera di queste storie scritte da Stabile. 

                       Certo, il ripasso a china non è molto preciso e il segno non è così deciso, ma in fondo va bene anche così.

                       
                      Nel rispetto della tradizione animata, Rota raffigura Paperina con il becco più corto rispetto al suo compagno[/size][/i]

                       Penultima storia dell’albo è Paperino, Paperoga e la riscossione porta a porta, scritta da Davide Aicardi e disegnata da un buon Roberto Vian

                       Aicardi è uno degli ultimi acquisti del settimanale, ma le sue storie per adesso non hanno saputo conquistarmi. C’è da dire però che si è cimentato solo con sceneggiature dalla lunghezza limitata, e dunque attendo di leggere una sua storia più corposa.
                      In realtà forse quest’ultima prova è migliore rispetto ad altre: si lascia leggere e in certi punti strappa anche un sorriso.

                       La storia conclusiva, intitolata Gastone Giasone e il vello d’oro, appartiene alla serie prodotta per il mercato estero La grande mitologia papera: a quale dei tanti miti greci si rifaccia appare piuttosto ovvio già dal tiolo. Il punto di forza sono certamente i disegni di Giampaolo Soldati, a proprio agio con ogni scenario e ogni design delle creature che il protagonista dovrà affrontare, aiutati da una bella colorazione vivace.

                       La trama, confezionata da Luca Barbieri, si limita però a una mera trasposizione di una parte del mito in chiave disneyana senza che vi siano cambiamenti di sorta: eccetto qualche passaggio troppo cruento, le tre prove che Giasone deve affrontare per ottenere il vello d’oro vengono riproposte quasi pedissequamente dalla narrazione, e allora viene naturale domandarsi se, al di là di quello meramente educativo, ci sia uno scopo dietro quest’operazione.



                      Voto del recensore: 2.5/5
                      Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
                      https://www.papersera.net/wp/2024/04/20/topolino-3564-2/


                      Ora possibile votare anche le singole storie del fascicolo, non fate mancare il vostro contributo!

                      Catturamento Catturamento!

                       

                      Dati personali, cookies e GDPR

                      Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
                      In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
                      Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

                      Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)