Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
3 | |
4 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
2 | |
4 | |
3 | |

Cenerentola

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Grrodon
Flagello dei mari

  • *****
  • Post: 4055
  • Potere e Potenza!
    • Offline
    • Mostra profilo

    Cenerentola
    Domenica 15 Gen 2006, 17:30:36
    Nel 1950 si ritorna agli antichi splendori. Con una svolta di importanza inferiore solo a quella che quarant'anni più tardi Ariel porterà, Cenerentola riporta gli studios ai fasti di Biancaneve inaugurando un decennio dorato dopo otto anni di lungometraggi episodici. La serie dei film "a piena lunghezza" si era interrotta infatti nel 1942 con Bambi, per lasciare il posto ai sei deliziosi "package films", prodotti durante gli anni della guerra, per ovviare al problema della chiusura del mercato extraamericano. I film ad episodi erano a loro volta suddivisi in generi, due di essi erano documentaristici e auspicavano, per conto del governo, un rapporto di amicizia con i governi latinoamericani, altri due erano fantasie musciali mentre i restanti due proponevano ciascuno una coppia di storie assai diverse da loro. Maggiormente conosciuti in Italia come spezzoni piuttosto che nella loro interezza, questi film giunsero da noi a spizzichi e bocconi solo dopo la fine della seconda guerra mondiale.
    Per gli studios era il momento giusto per riguadagnarsi quell'immagine che durante la guerra era andata progressivamente offuscandosi, riprendendo l'opera dal punto in cui era stata brutalmente interrotta e ripescando i progetti più ambiziosi nel cassetto di Walt. Tra le fiabe disponibili c'erano La Bella e la Bestia e La Sirenetta, che però si decise di rimandare, partendo da una fiaba assai più facile da realizzare.
    Non si può dire infatti che Cenerentola abbia una trama complessa. L'intreccio si potrebbe raccontare tranquillamente in un mediometraggio senza omettere nessun fatto importante. Si apprezza ancora di più dunque lo sforzo degli studios per "allungare il brodo" senza farlo minimamente pesare allo spettatore o apparire forzato. Viene così introdotto un sottobosco narrativo, atto a riempire la dimensione domestica di trame e sottotrame, che spesso si intrecciano con la storia principale, oliandone gli ingranaggi narrativi. Abbiamo quindi le schermaglie tra i topi e il gatto Lucifero, le liti tra Lucifero e Tobia, le gag con gli uccellini e la presenza di un cavallo. Tutti personaggi che un ruolo nella storia poi l'avranno, come dimostrano le sequenze musicali The Work Song e la celebre Bibbidi-Bobbidi-Boo in cui prima volontariamente e poi involontariamente i comprimari finiscono per essere funzionali allo svolgimento dei fatti. Il secondo espediente narrativo atto a rendere la storia di Cenerentola adatta ad essere raccontata in un film di 72 minuti è la profondità aggiunta alla trama principale. Certi fatti che nelle varie versioni della storia avvengono automaticamente, vengono qui messi in discussione, o indagati senza mai dare niente per scontato. Ecco quindi i personaggi del Re e del duca Monocolao, i cui siparietti ci spiegano il vero motivo per cui il ballo è stato organizzato, venirci presentati come due figure estremamente complessate. Oppure la scena dei prodigi della fata Smemorina venire arricchita da dialoghi assolutamente all'altezza, mai scontati e banali che contribuiscono a rendere il pubblico partecipe dei sentimenti di Cenerentola, convinta in ogni momento di star per assistere alla trasformazione del vestito e fino all'ultimo spiazzata da altri prodigi. Infne si può dire che le aggiunte più intelligenti stiano alla fine del film quando, per far interessare lo spettatore allo svolgimento dei fatti in un climax che porterà a una vera e propria battaglia domensitca, si ricorre all'espediente della chiave. La Matrigna chiude Cenerentola in una torre, dando modo al microcast domestico di reinserirsi all'interno della vicenda principale in una corsa contro il tempo che vedrà il contributo di tutti gli animali di casa per permettere a Cenerentola di partecipare al provino di Monocolao. Provino che con un colpo di scena rischia di non andare a buon fine, con l'assolutamente imprevista distruzione della scarpetta di cristallo a causa di un "incidente" orchestrato da Lady Tremaine, e l'ancor più imprevista risoluzione della vicenda grazie alla seconda scarpetta che Cenerentola teneva prontamente in tasca.
    Sono tanti piccoli accorgimenti che rendono credibile una storia che in sè non dovrebbe esserlo affatto, e che rielaborano alla disney parecchi topos e stereotipi del patrimonio fiabesco europeo come quello della fata deus-ex-machina, qui estremamente umanizzata e resa "nonnina".

    *

    Grrodon
    Flagello dei mari

    • *****
    • Post: 4055
    • Potere e Potenza!
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: Cenerentola
      Risposta #1: Domenica 15 Gen 2006, 17:30:56

      Ovviamente uno degli elementi su cui Walt era solito puntare era la colonna sonora, qui elevata ad autentico oggetto di merchandising quando divennero celebri all'uscita del film brani come So This is Love, il walzer d'amore ballato al ricevimento, e introdotto dalla disincatata parafrasi di Monocolao e le melodiche Sing, Sweet Nightingale e Cinderella, la canzone dei titoli di testa. Ma la canzone più importante in assoluto è senza dubbio A Dream is a Wish Your Heart Makes, che insieme a When You Wish Upon a Star di Pinocchio e Feed the Birds di Mary Poppins avrebbe in seguito costituito il testamento "morale" che Walt avrebbe tramandato ai posteri.

      http://www.elikrotupos.com/sollazzo/viewtopic.php?t=199

      *

      Malachia
      Uomo Nuvola

      • ******
      • Post: 6147
      • "It was all started by a mouse"
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re: Cenerentola
        Risposta #2: Sabato 14 Feb 2009, 13:40:12
        Ho letto su una biografia di Elvis Presley che la nota canzone I Don't Care if the Sun Don't Shine di Mack David, incisa da vari artisti tra cui Patty Page e lo stesso Elvis a inizio carriera, è stata in realtà scritta per il film Cenerentola e poi scartata.
        Il contributo di chi ne sa qualcosa in più è ben gradito.   ;)
        Anche perchè nel DVD di Cenerentola mi pare che non figuri nello spazio dedicato alle "Canzoni non utilizzate".
        « Ultima modifica: Sabato 14 Feb 2009, 13:41:55 da iuventuri »

        *

        AleSandro
        Pifferosauro Uranifago

        • ***
        • Post: 385
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Cenerentola
          Risposta #3: Sabato 14 Feb 2009, 17:58:30
          Ho letto su una biografia di Elvis Presley che la nota canzone I Don't Care if the Sun Don't Shine di Mack David, incisa da vari artisti tra cui Patty Page e lo stesso Elvis a inizio carriera, è stata in realtà scritta per il film Cenerentola e poi scartata.
          Il contributo di chi ne sa qualcosa in più è ben gradito.   ;)
          Anche perchè nel DVD di Cenerentola mi pare che non figuri nello spazio dedicato alle "Canzoni non utilizzate".
          Quella canzone fu scritta nel 1949 per Cenerentola ma fu scartata (prassi comune nel mondo dei film d'animazione, per ognuno dei quali esistono decine di canzoni spesso inedite): come hai detto tu fu incisa da Patty Page e da Dean Martin credo proprio nel 1950, l'anno di uscita di Cenerentola (credo compaia anche in un film con il duo Dean Martin/Jerry Lewis della metà degli anni 50). Ad Elvis piacque e volle inciderla ma, non riuscendo a ricordare tutte le parole originali, mi pare che il testo fu parzialmente modificato per lui e fu incisa verso il 1954.
          « Ultima modifica: Sabato 14 Feb 2009, 18:06:00 da Alessandro »

          *

          Malachia
          Uomo Nuvola

          • ******
          • Post: 6147
          • "It was all started by a mouse"
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: Cenerentola
            Risposta #4: Sabato 14 Feb 2009, 18:07:48
            Quella canzone fu scritta nel 1949 per Cenerentola ma fu scartata (prassi comune nel mondo dei film d'animazione): come hai detto tu fu incisa da Patty Page e da Dean Martin credo proprio nel 1950, l'anno di uscita di Cenerentola (credo compaia anche in un film con il duo Dean Martin/Jerry Lewis della metà degli anni 50). Ad Elvis piacque e volle inciderla ma, non riuscendo a ricordare tutte le parole originali, mi pare che il testo fu parzialmente modificato per lui e fu incisa verso il 1954.
            Grazie. Quindi non è una "leggenda metropolitana", ma è proprio vero.
            Grazie per la conferma.   ;)
            P.S.
            Incisa da Elvis proprio nel '54 e lato "B" di Good Rockin' Tonight (il suo secondo singolo dopo That's All Right (Mama)/Blue Moon of Kentucky).   :)
            « Ultima modifica: Sabato 14 Feb 2009, 18:08:33 da iuventuri »

            *

            AleSandro
            Pifferosauro Uranifago

            • ***
            • Post: 385
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re: Cenerentola
              Risposta #5: Sabato 14 Feb 2009, 18:18:39
              Grazie. Quindi non è una "leggenda metropolitana", ma è proprio vero.
              Grazie per la conferma.   ;)
              P.S.
              Incisa da Elvis proprio nel '54 e lato "B" di Good Rockin' Tonight (il suo secondo singolo dopo That's All Right (Mama)/Blue Moon of Kentucky).   :)
              Non è leggenda ma Storia, te lo dice uno che un pò se ne intende di quest'ultima, lo sai ;)
              « Ultima modifica: Sabato 14 Feb 2009, 18:19:22 da Alessandro »

              *

              Maximilian
              Dittatore di Saturno

              • *****
              • Post: 3592
              • Innamorato di Bill Walsh
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Cenerentola
                Risposta #6: Domenica 17 Ott 2021, 21:12:10
                L'ho sempre trovato insipido. Salvo solo i dialoghi tra il re e il suo consigliere: mi ha sempre divertito il lancio della corona dalla finestra da parte del primo.

                 

                Dati personali, cookies e GDPR

                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.