Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
2 | |
5 | |
2 | |
4 | |
2 | |
4 | |
3 | |

Francesco Artibani

1277 · 152283

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Marci
Cugino di Alf
PolliceSu

  • ****
  • Post: 1105
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu
    Re: Francesco Artibani
    Risposta #30: Sabato 14 Mar 2009, 21:23:58
    Ciao Francesco. Magari non è questo il topic in cui discuterne ma mi piacerebbe sapere come mai hai abbandonato le pagine del topo e se c'è speranza che prima o  poi tu ci faccia ritorno. Già che ci siamo, perdona l'ignoranza, ma attualmente (o anche nel prossimo futuro) per cosa scrivi?

      Re: Francesco Artibani
      Risposta #31: Domenica 15 Mar 2009, 19:05:46
      Ciao Francesco. Magari non è questo il topic in cui discuterne ma mi piacerebbe sapere come mai hai abbandonato le pagine del topo e se c'è speranza che prima o  poi tu ci faccia ritorno. Già che ci siamo, perdona l'ignoranza, ma attualmente (o anche nel prossimo futuro) per cosa scrivi?

      Ciao Marci!
      Per quello che riguarda il topo la situazione è abbastanza semplice: dal 1991 al 2004 ho collaborato con la Disney e sono stati anni belli, importanti, produttivi e pieni di soddisfazioni.
      Poi, come capita, le cose cambiano e mi sono ritrovato a non condividere più molte decisioni e iniziative e interrompere la collaborazione è stata la cosa più semplice da fare.
      Il rapporto di fiducia nei confronti dell'editore si era esaurito, non mi trovavo più d'accordo con la politica dell'azienda e dunque le strade si sono separate.
      La direzione naif della Muci, un punto di vista diverso sul modo di sviluppare e gestire una serie come Kylion e tante altre piccole cose sono stati gli elementi che mi hanno aiutato a prendere la decisione migliore.

      Non tornerò a scrivere per Disney; tredici anni di collaborazione mi sembrano un periodo più che sufficiente e, per mia fortuna, ci sono tante altre cose ancora da scrivere e da fare.

      Per rispondere alla seconda domanda, con mia moglie, Katja Centomo, ho creato e dirigo la società Red Whale; se fai un salto sul sito www.redwhale.it potrai vedere tutto quello che abbiamo fatto dal 2001 a oggi (oltre a quello che stiamo facendo e che faremo). Personalmente negli ultimi tempi ho scritto due miniserie per la Panini/Marvel di prossima uscita: si tratta di X-Campus e di Young Doctor Strange. Con Ivo Milazzo, dopo il primo volume edito da Les Humanoides in Francia e Lizard in Italia sto realizzando il seguito di Il Boia Rosso e due nuove produzioni sono in partenza. C'è quindi sempre Lupo Alberto, un personaggio che scrivo dal 1991 e a cui sono particolarmente affezionato.
      E poi c'è Monster Allergy, una serie su cui continuiamo a lavorare per alcune iniziative legate ai cartoni.
      Infatti accanto ai fumetti c'è, da sempre, l'animazione; scrivo serie televisive da un bel po' di tempo e questo 2009 vedrà uscire la quarta stagione di Winx Club e la seconda serie di Monster Allergy (mentre si sta concludendo su Italia 1 un altro ciclo di repliche di "Mostri e Pirati", una serie sviluppata per la Ferrero).    
      Insomma… c'è sicuramente vita oltre Topolino.  :)
      « Ultima modifica: Domenica 15 Mar 2009, 22:27:48 da Artibani »

      *

      Malachia
      Uomo Nuvola
      PolliceSu

      • ******
      • Post: 6148
      • "It was all started by a mouse"
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu
        Re: Francesco Artibani
        Risposta #32: Domenica 15 Mar 2009, 22:11:49
        Per quello che riguarda il topo la situazione è abbastanza semplice: dal 1991 al 2004 ho collaborato con la Disney e sono stati anni belli, importanti, produttivi e pieni di soddisfazioni.
        Poi, come capita, le cose cambiano e mi sono ritrovato a non condividere più molte decisioni e iniziative e interrompere la collaborazione è stata la cosa più semplice da fare.
        Il rapporto di fiducia nei confronti dell'editore si era esaurito, non mi trovavo più d'accordo con la politica dell'azienda e dunque le strade si sono separate.
        La direzione naif della Muci, un punto di vista diverso sul modo di sviluppare e gestire una serie come Kylion e tante altre piccole cose sono stati gli elementi che mi hanno aiutato a prendere la soluzione migliore.
        Non tornerò a scrivere per Disney; tredici anni di collaborazione mi sembrano un periodo più che sufficiente e, per mia fortuna, ci sono tante altre cose ancora da scrivere e da fare.
        Mi pare di aver sentito dire tali e quali le stesse cose dal buon Zironi e da altri... devono essere stati proprio anni difficili gli ultimi della direzione Muci...   :-/
        Ma per "naif" intendi "sprovveduta"?

          Re: Francesco Artibani
          Risposta #33: Domenica 15 Mar 2009, 22:14:42
          Mi pare di aver sentito dire tali e quali le stesse cose dal buon Zironi e da altri... devono essere stati proprio anni difficili gli ultimi della direzione Muci...   :-/
          Ma per "naif" intendi "sprovveduta"?

          "Sopra le righe" forse è più calzante.

          *

          Malachia
          Uomo Nuvola
          PolliceSu

          • ******
          • Post: 6148
          • "It was all started by a mouse"
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu
            Re: Francesco Artibani
            Risposta #34: Domenica 15 Mar 2009, 22:19:57

            "Sopra le righe" forse è più calzante.
            Grazie! I francesismi non fanno per me...   ;)   ;D
            « Ultima modifica: Domenica 15 Mar 2009, 22:20:48 da iuventuri »

            *

            Pacuvio
            Imperatore della Calidornia
            Moderatore
            PolliceSu   (1)

            • ******
            • Post: 12303
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu   (1)
              Re: Francesco Artibani
              Risposta #35: Lunedì 16 Mar 2009, 02:25:07
              Ho una domanda per Francesco.

              Tempo fa sulla  Tana del Sollazzo rivelasti l'esistenza di una quarta storia della serie del "Teatro Alambrah", fra i tuoi lavori rimasti nel malefico cassetto.

              Cito i passi salienti:

              Citazione
              Questo episodio ha avuto una vita travagliata: si tratta di 46 tavole disegnate splendidamente da Cavazzano e scritte da me insieme a Lello Arena. Le tavole sono andate perdute e tutti ci eravamo ormai messi il cuore in pace ma, durante un trasloco che ho fatto nel mese di dicembre, le fotocopie sono riapparse magicamente (fotocopie delle tavole senza il lettering, gentile omaggio che Cavazzano ci fece all'epoca).

              [...]

              Il quarto Invito al Teatro era un'opera francese scritta da Coline Serreau, la regista di "Tre scapoli e una culla". Il titolo dell'opera era "Tuttosà e Chebestia", con Gastone nei panni del primo e Paperino nel ruolo del secondo.
              Rileggendo bene questo intervento non ho capito bene se l'imprevisto della perdita delle tavole c'entri o meno con la mancata pubblicazione... cioè, dopo il ritrovamento delle fotocopie (sono ancora in mano tua o nel frattempo le consegnasti in redazione, anche se ormai sei "fuori dal giro"?) è tecnicamente possibile sperare di poterla vedere un giorno su Topolino? Sarebbe un vero peccato se ciò non avvenisse, anche visto quel che dici sull'apporto di Cavazzano.

              Certo, se risalisse ai tempi delle precedenti tre rappresentazioni non credo ci sia molto da fare (stesso dicasi per la storia con i disegni di Lavoradori, altro "epurato"). Non penso che si siano mai verificati episodi simili, e gli autori di Topolino e l'incredibile mondo proverbiale ne sanno qualcosa, purtroppo...

              Grazie in anticipo per la risposta. :)

                Re: Francesco Artibani
                Risposta #36: Lunedì 16 Mar 2009, 09:24:28
                Ho una domanda per Francesco.

                Tempo fa sulla  Tana del Sollazzo rivelasti l'esistenza di una quarta storia della serie del "Teatro Alambrah", fra i tuoi lavori rimasti nel malefico cassetto.

                Cito i passi salienti:

                Rileggendo bene questo intervento non ho capito bene se l'imprevisto della perdita delle tavole c'entri o meno con la mancata pubblicazione... cioè, dopo il ritrovamento delle fotocopie (sono ancora in mano tua o nel frattempo le consegnasti in redazione, anche se ormai sei "fuori dal giro"?) è tecnicamente possibile sperare di poterla vedere un giorno su Topolino? Sarebbe un vero peccato se ciò non avvenisse, anche visto quel che dici sull'apporto di Cavazzano.

                Certo, se risalisse ai tempi delle precedenti tre rappresentazioni non credo ci sia molto da fare (stesso dicasi per la storia con i disegni di Lavoradori, altro "epurato"). Non penso che si siano mai verificati episodi simili, e gli autori di Topolino e l'incredibile mondo proverbiale ne sanno qualcosa, purtroppo...

                Grazie in anticipo per la risposta. :)

                Ciao Pacuvio!
                Il quarto episodio del ciclo "Invito al teatro" ha avuto una vita travagliata. Le tavole materialmente non ci sono più e questo, come potrai immaginare, complica un po' le cose. Io ho le mie fotocopie e la sceneggiatura della storia. Le pagine non sono letterate e, se mai fosse necessario sottolinearlo, quelle di Cavazzano sono pagine veramente spettacolari. Dell'esistenza di queste fotocopie ho avvisato a suo tempo la casa editrice e il sempre attento Luca Boschi.
                L'argomento credo sia da considerare chiuso (e del resto, al di fuori di testate antologiche o per collezionisti, non avrebbe molto senso recuperare sul settimanale, dopo più di dieci anni, una puntata "perduta").
                Una precisazione finale, giusto per amore di correttezza: non so se Lavoradori sia da considerarsi o meno un "epurato".
                Io, di fatto, non lo sono; cinque anni fa ho scritto due righe ai diretti interessati, ho salutato e me ne sono andato. L'epurazione è un'azione violenta, un esercizio di prepotenza che nel mio caso mi è stato fortunatamente risparmiato uscendo dalla scena disneyana in tempi non sospetti.

                  Re: Francesco Artibani
                  Risposta #37: Lunedì 16 Mar 2009, 10:18:18

                  Posso dare anch'io me stesso il benvenuto a Kaiser Franz Artibani?
                  L'occasione mi è grata - come direbbe un professionista delle pompe funebri nella sua lettera di presentazione agli afflitti parenti - per rivelare un simpatico aneddoto di cui, sono certo, non fregherà una cippa a nessuno. E pertanto, desidero proprio raccontarlo.
                  Intorno al 2001 mi proposero di scrivere storie per il Topo. Io lavoravo in televisione e più o meno sapevo come funziona una sceneggiatura. E, tuttavia, non ne avevo mai scritto una per il fumetto. Abbisognavo pertanto di lezioni rapide e efficaci e autorevoli.
                  A questo scopo, Ezio Sisto mi convocò nel suo ufficio e mi consegnò un malloppo di carta. Era una sceneggiatura di Artibani per una storia di PK.
                  "Tieni" mi disse il Sisto. "Leggi e guarda come si fa."
                  Nasse - o nabbe, non so - tutto da lì, per quanto mi riguarda.
                  È tutto vero. Ho una testimonianza video dell'accaduto che presto metterò su iutùb.

                  Vitaliano

                  *

                  Zironi
                  Gran Mogol
                  PolliceSu

                  • ***
                  • Post: 634
                  • Nuovo utente
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu
                    Re: Francesco Artibani
                    Risposta #38: Lunedì 16 Mar 2009, 10:25:21

                    Io, di fatto, non lo sono; cinque anni fa ho scritto due righe ai diretti interessati, ho salutato e me ne sono andato.

                    Addirittura!
                    Ma, senza far nomi, i diretti interessati sono ancora al loro posto?
                    Cinque anni dopo.
                    Ciao
                    GZ

                    PS- cos'è questa storia delle tavole perdute? Cosa accadde?
                    « Ultima modifica: Lunedì 16 Mar 2009, 10:26:06 da quiquoqua »

                      Re: Francesco Artibani
                      Risposta #39: Lunedì 16 Mar 2009, 10:27:43
                      Posso dare anch'io me stesso il benvenuto a Kaiser Franz Artibani?
                      L'occasione mi è grata - come direbbe un professionista delle pompe funebri nella sua lettera di presentazione agli afflitti parenti - per rivelare un simpatico aneddoto di cui, sono certo, non fregherà una cippa a nessuno. E pertanto, desidero proprio raccontarlo.
                      Intorno al 2001 mi proposero di scrivere storie per il Topo. Io lavoravo in televisione e più o meno sapevo come funziona una sceneggiatura. E, tuttavia, non ne avevo mai scritto una per il fumetto. Abbisognavo pertanto di lezioni rapide e efficaci e autorevoli.
                      A questo scopo, Ezio Sisto mi convocò nel suo ufficio e mi consegnò un malloppo di carta. Era una sceneggiatura di Artibani per una storia di PK.
                      "Tieni" mi disse il Sisto. "Leggi e guarda come si fa."
                      Nasse - o nabbe, non so - tutto da lì, per quanto mi riguarda.
                      È tutto vero. Ho una testimonianza video dell'accaduto che presto metterò su iutùb.

                      Vitaliano

                      Acc! Questa non la sapevo e di conseguenza mi intenerisco in modo virile e ringrazio di cuore Fausto per la confidenza. Vado subito su iutùb perchè certe cose vanno viste.
                       :)

                        Re: Francesco Artibani
                        Risposta #40: Lunedì 16 Mar 2009, 10:34:24

                        Addirittura!
                        Ma, senza far nomi, i diretti interessati sono ancora al loro posto?
                        Cinque anni dopo.
                        Ciao
                        GZ

                        PS- cos'è questa storia delle tavole perdute? Cosa accadde?

                        Tutti al loro posto, tranne uno  :)
                        Il mistero delle tavole perdute è una vicenda appassionante. Si tratta dell'ultima storia dell'Invito al Teatro. Il progetto, scritto con Lello Arena, prevedeva due storie disegnate da Giorgio Cavazzano e due da Silvia Ziche. Nell'ordine vennero pubblicate "Miseria e nobiltà" (Cavazzano), "Il visconte dimezzato" e "Le furberie di Scapino" (Ziche). C'era poi "Tuttosà e Chebestia", tratto da un piece teatrale di Coline Serreau, un'opera che nei primi anni '90 Lello Arena portava in tournee. La Serreau (autrice e regista di "Tre scapoli e una culla") concesse la sua autorizzazione per realizzare questo adattamento disneyano. Prima si perse l'autorizzazione, poi sparirono le tavole e tutto finì nell'orribile limbo del fumetto. Se passi per Roma fammi un fischio: scenderemo nella cripta dei segreti e ti mostrerò le 50 tavole che nessuno vedrà mai… (qui aggiungi tu una musica sinistra e una risata cupa e inquietante).

                        *

                        Zironi
                        Gran Mogol
                        PolliceSu

                        • ***
                        • Post: 634
                        • Nuovo utente
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu
                          Re: Francesco Artibani
                          Risposta #41: Lunedì 16 Mar 2009, 11:26:00
                          Se passi per Roma fammi un fischio: scenderemo nella cripta dei segreti e ti mostrerò le 50 tavole che nessuno vedrà mai… (qui aggiungi tu una musica sinistra e una risata cupa e inquietante).

                          Non è che devi mostrami anche una certa botte di ammontillado?
                          Sappi che ho letto Poe, non ci casco!
                          ;-)

                            Re: Francesco Artibani
                            Risposta #42: Lunedì 16 Mar 2009, 11:29:06

                            Non è che devi mostrami anche una certa botte di ammontillado?
                            Sappi che ho letto Poe, non ci casco!
                            ;-)

                            Porca miseria, m'è andata male…
                            Comunque se passi fammi sapere!
                            Ho delle bottiglie di bianco di Frascati del 2006.

                            *

                            Pacuvio
                            Imperatore della Calidornia
                            Moderatore
                            PolliceSu

                            • ******
                            • Post: 12303
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                            PolliceSu
                              Re: Francesco Artibani
                              Risposta #43: Lunedì 16 Mar 2009, 11:53:55
                              Se passi per Roma fammi un fischio: scenderemo nella cripta dei segreti e ti mostrerò le 50 tavole che nessuno vedrà mai… (qui aggiungi tu una musica sinistra e una risata cupa e inquietante).
                              So di chiedere troppo, ma non è che ti sarebbe possibile farci vedere una tavolina-tavoletta-tavoluccia, giusto per toglierci lo sfizio? :)
                              « Ultima modifica: Lunedì 16 Mar 2009, 11:55:51 da pacuvio »

                                Re: Francesco Artibani
                                Risposta #44: Lunedì 16 Mar 2009, 12:03:43
                                So di chiedere troppo, ma non è che ti sarebbe possibile farci vedere una tavolina-tavoletta-tavoluccia, giusto per toglierci lo sfizio? :)

                                La vedo dura. E' materiale Disney e sarebbe corretto avere prima la loro autorizzazione. Non è per fare il pignolone, ma diamo al topo quel che è del topo.  :)

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.