Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |
3 | |
4 | |
2 | |
3 | |
4 | |
2 | |
4 | |

Marco Gervasio

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Blu
Brutopiano
   (3)

  • *
  • Post: 52
    • Offline
    • Mostra profilo
   (3)
    Re:Marco Gervasio
    Risposta #615: Giovedì 6 Mag 2021, 00:39:27
    Caspita! Gervasio quindi si cimenta con la storia del fondatore! Bene, anche noi italiani abbiamo il nostro Don Rosa.
    Paragone decisamente esagerato
    È perché? Don Rosa non ha costruito un mondo intorno a Paperone, basandosi su Barks? Gervasio ha già costruito l'universo di Fantomius su uno spunto di Martina, adesso mi pare di capire che probabilmente farà altrettanto con Cornelius Coot.
    Ora
    Ho capito cosa intendi, ma sai, c'è chi lo fa bene e chi lo fa... meno bene. La Saga costruita da Don Rosa gioca su tutto un altro livello. Ora Gervasio non me ne voglia, ma lui prende due spunti qua e là dalle storie di Martina (e di Don Rosa) e le butta nelle sue storie per far dire al lettore "wow wow lo conosco!". La recente Paperbridge ne è la dimostrazione, con sto Krimen che salta fuori come omaggio, ma è un omaggio decisamente ridicolo, con quel libretto dei segreti....
    Per me Don Rosa ricostruisce, Gervasio spruzza fan service a nastro. Strizza l'occhio al lettore. Lo fa anche in modo furbo perché il lettore che ne sa è tutto contento, per me invece è troppo smaccato.
    Per questo ho detto paragone esagerato. Io apprezzo Gervasio come disegnatore, molto tranquillo e godibile (molto meno da autore di fantomius) ma come ricostruttore non ci siamo dai... se vogliamo, potremmo dire che è il Don Rosa dei poveri ecco

    *

    Flash X
    Cugino di Alf

    • ****
    • Post: 1234
    • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Marco Gervasio
      Risposta #616: Giovedì 6 Mag 2021, 02:59:42
      Caspita! Gervasio quindi si cimenta con la storia del fondatore! Bene, anche noi italiani abbiamo il nostro Don Rosa.
      Paragone decisamente esagerato
      È perché? Don Rosa non ha costruito un mondo intorno a Paperone, basandosi su Barks? Gervasio ha già costruito l'universo di Fantomius su uno spunto di Martina, adesso mi pare di capire che probabilmente farà altrettanto con Cornelius Coot.
      Ora
      Ho capito cosa intendi, ma sai, c'è chi lo fa bene e chi lo fa... meno bene. La Saga costruita da Don Rosa gioca su tutto un altro livello. Ora Gervasio non me ne voglia, ma lui prende due spunti qua e là dalle storie di Martina (e di Don Rosa) e le butta nelle sue storie per far dire al lettore "wow wow lo conosco!". La recente Paperbridge ne è la dimostrazione, con sto Krimen che salta fuori come omaggio, ma è un omaggio decisamente ridicolo, con quel libretto dei segreti....
      Per me Don Rosa ricostruisce, Gervasio spruzza fan service a nastro. Strizza l'occhio al lettore. Lo fa anche in modo furbo perché il lettore che ne sa è tutto contento, per me invece è troppo smaccato.
      Per questo ho detto paragone esagerato. Io apprezzo Gervasio come disegnatore, molto tranquillo e godibile (molto meno da autore di fantomius) ma come ricostruttore non ci siamo dai... se vogliamo, potremmo dire che è il Don Rosa dei poveri ecco
      :o

      *

      paolo87
      Gran Mogol

      • ***
      • Post: 628
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Marco Gervasio
        Risposta #617: Giovedì 6 Mag 2021, 09:53:17
        Trovo entrambe le posizioni esagerate. Don Rosa è un autore difficile da eguagliare, e siamo d'accordo. Ma buttare giù così Gervasio è ingeneroso: lo reputo un bravo autore e anche nel worldbuilding penso sappia il fatto suo.

        *

        Blu
        Brutopiano

        • *
        • Post: 52
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Marco Gervasio
          Risposta #618: Giovedì 6 Mag 2021, 11:05:06
          Trovo entrambe le posizioni esagerate. Don Rosa è un autore difficile da eguagliare, e siamo d'accordo. Ma buttare giù così Gervasio è ingeneroso: lo reputo un bravo autore e anche nel worldbuilding penso sappia il fatto suo.
          Come autore Gervasio è bravo, infatti ho precisato che secondo me ha uno stile di disegno molto piacevole. Poi sul worldbulding sicuramente non ho usato mezzi termini, però mi sembra abbastanza oggettivo che il paragone con il lavoro fatto da Don Rosa sia improponibile.

          *

          Flash X
          Cugino di Alf

          • ****
          • Post: 1234
          • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Marco Gervasio
            Risposta #619: Giovedì 6 Mag 2021, 15:41:01
            Secondo me Marco Gervasio sta creando benissimo un universo basato sulle storie di Martina, tanto quanto aveva fatto Don Rosa con Barks.

            *

            Cornelius Coot
            Imperatore della Calidornia

            • ******
            • Post: 10902
            • Mais dire Mais
              • Online
              • Mostra profilo

              Re:Marco Gervasio
              Risposta #620: Giovedì 6 Mag 2021, 18:01:02
              E' difficile fare paragoni fra diversi autori che solo in apparenza sembrano seguire percorsi simili.

              Riguardo Paperinik Gervasio sta recuperando diverse situazioni del vendicatore martiniano non paragonabile con il recupero storico delle tracce barksiane da parte di Don Rosa. In quel caso c'è stata una monumentale, 'architettonica' costruzione della lunga vita di Zio Paperone; in questo c'è una nuova narrazione che si rifà non solo alle origini del personaggio ma anche ad alcune vicende di quel periodo, comunque collegate a fatti e avvenimenti del presente che resta il periodo base di questa serie, con nuovi personaggi che stanno diventando canonici anche in altri plot paperopolesi.

              Nel caso di Fantomius le tracce lasciate da Martina sono pochissime e da queste Gervasio ha creato un intero universo narrativo che è diventato del tutto 'autonomo' rispetto ad una Saga di Paperone che, al contrario, attingeva costantemente dal corpus barksiano. E se questa ha avuto una fine, a parte qualche successivo capitolo aggiuntivo dello stesso autore, la Saga di Fantomius, iniziata diversi anni fa, prosegue attualmente senza una apparente meta finale, per quanto anche in questo caso, come nella saga donrosiana, la precisa cronologia storica fa si che prima o poi una conclusione ci sarà.

              Nel caso di PaperBridge abbiano uno spin off che approfondisce la gioventù di un solo personaggio della saga di Fantomius, il protagonista principale, Lord Quackett. Ancor più che nella Duckburg degli Anni Venti (molto originale ma legata non solo alle poche tracce martiniane ma anche a personaggi che all'epoca erano paperi di mezza età - Paperone, Cuordipietra, Ortensia e Matilda come camei e, almeno in teoria, in ipotetiche presenze future, Nonno Bassotto come Nonna Papera) questa serie è creata dal nulla (o quasi), con personaggi nuovi e, al momento, una sola connessione con altre piattaforme narrative (oltre a quella del protagonista, ovviamente): quella di Famedoro come professore al College, tutto sommato 'coerente' con il dualismo creatosi negli anni di Fantomius e che qui dovrebbe svelarne l'origine. La presenza di CF in Inghilterra non è del tutto gratuita considerando che il nonno faceva il cocchiere a Londra.
              « Ultima modifica: Venerdì 7 Mag 2021, 19:54:59 da Cornelius Coot »

              *

              Blu
              Brutopiano
                 (2)

              • *
              • Post: 52
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (2)
                Re:Marco Gervasio
                Risposta #621: Venerdì 7 Mag 2021, 13:26:04
                Secondo me Marco Gervasio sta creando benissimo un universo basato sulle storie di Martina, tanto quanto aveva fatto Don Rosa con Barks.

                Il paragone con Don Rosa come tipo di lavoro non sta né in cielo né in terra.
                - Le storie di Martina hanno creato un personaggio che, con l'aiuto dei migliori disegnatori dell'epoca, è entrato nella storia del settimanale. Ma per come la vedo, erano storie da cui non è che si potesse costruire chissà che universo. Mi spiego meglio: sono stati creati da Martina (e non da Elisa Penna, meglio scriverlo spesso questo) il personaggio di Paperinik, con tanto di costume e armamentario. è stato inoltre inventato il personaggio Fantomius, rampollo di nobili origini che, come Paperino, veniva bistrattato dagli altri plutocrati, nonché la sua fidanzata, Dolly Paprika. Per il resto, qualche villetta a parte e si chiude. Se non ricordo male viene anche ripresa la Villa Lalla ideata, credo, da Fabio Michelini. Per il resto, la "ricostruzione", in un senso Don Rosiano, sta a zero.
                - In contrasto, prendi l'epopea Barksiana: centinaia di storie sul personaggio di Paperone che riprendono, anche solo per una vignetta, la vita di Paperon de Paperoni. Là sì che possiamo parlare di ricostruzione. Don Rosa ha creato una Saga (che è entrata penso nel cuore di tutti i lettori, tanto da creare una pagina facebook (poi un sito e una community)) tramite un lavoro certosino di rielaborazione del lavoro del maestro dell'Oregon.

                Anche le citazioni sono su tutto un altro livello. Per me quelle di Gervasio son buttate là, ma poveraccio, non è che possa fare diversamente! Se vuole citare deve fare cose un po' naif come il caso Krimen che ho citato qualche post sopra. Le storie di Martina sono poco citabili, con Barks è più facile se vogliamo.
                Nell'universo di Fantomius hai tutto da creare, nell'universo di Paperone tutto da riprendere. Questo perché come dicevo prima l'eredità lasciata da Barks al personaggio di Paperone vale più di 1000 volte la produzione di Martina per Fantomius. Infatti, Gervasio riprende spesso la Saga per allargare citazioni e bacino di utenti.
                Sia chiaro, bisogna dire che inventare è più difficile che riprendere, però la differenza in termini di risultato finale tra i due lavori è abissale e spero sotto gli occhi di tutti.

                questa serie è creata dal nulla (o quasi), con personaggi nuovi e, al momento, una sola connessione con altre piattaforme narrative (oltre a quella del protagonista, ovviamente): quella di Famedoro come professore al College, tutto sommato 'coerente' con il dualismo creatosi negli anni di Fantomius e che qui dovrebbe svelarne l'origine. La presenza di CF in Inghilterra non è del tutto gratuita considerando che il padre faceva il cocchiere a Londra.
                Il dualismo di cui parli è una delle cose che mi fa girare le scatole. Gervasio si è reso conto di due fattori importanti:
                - che il personaggio di Fantomius (che oramai sentirà quasi come suo) dovesse essere messo più alla ribalta possibile, spesso esagerando, e qua penso alla storia in cui riscrive le origini di Paperinik, distruggendo di fatto i meriti di Paperino;
                - si è reso conto che gli antagonisti creati finora non sapevano reggere la scena con un Fantomius perfetto. Ha preso un personaggio che, soprattutto grazie ad Artibani, ha ripreso prepotentemente piede in Italia come antagonista vero. è stato furbo a riprenderlo, ma ne ha pesantemente abusato, mettendolo pure come insegnante in Paperbridge e facendogli fare figuracce come il peggior Rockerduck. Se vuoi usare un personaggio simile, lo fai bene, non facendolo mettere nel sacco in modi anche imbarazzanti (e qua parlo dello scambio di pepite).
                Sulla presenza di Famedoro, è un po' presa per i capelli. Ho presente la storia di cui parli con il nonno di Famedoro cocchiere, però in questo senso tutti hanno versioni differenti dei personaggi, e penso a chi mette Paperone e Rockerduck parenti o gli stessi Paperone e Famedoro in una storia di Vicar

                *

                Flash X
                Cugino di Alf
                   (1)

                • ****
                • Post: 1234
                • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (1)
                  Re:Marco Gervasio
                  Risposta #622: Venerdì 7 Mag 2021, 18:46:16
                  e qua penso alla storia in cui riscrive le origini di Paperinik, distruggendo di fatto i meriti di Paperino
                  È così difficile capire che MG non ha riscritto le origini di Paperinik cambiandole, ma ha semplicemente rinarrato le stesse cose con degli elementi in più, che prima erano "nascosti"? In più ancora questo discorso che Paperino non ha meriti, dopo che lo stesso autore ha chiarito? Paperino non è stato né obbligato a fare quello che ha fatto né un burattino di Fantomius. Semplicemente Fantomius ha fatto cose (ben giustificate ne "L'Inizio e la Fine", quindi non potete dire che sono elementi messi a caso) che hanno dato a Paperino degli input per comprendere realmente che cosa sarebbe stato in grado di essere. Tutte le cose che Paperino faceva presenti in quella storia, ha scelto lui di farle, e sfido a trovarne anche solo una in cui è stato costretto.

                  *

                  Blu
                  Brutopiano
                     (3)

                  • *
                  • Post: 52
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (3)
                    Re:Marco Gervasio
                    Risposta #623: Venerdì 7 Mag 2021, 19:25:54
                    ma ha semplicemente rinarrato le stesse cose con degli elementi in più, che prima erano "nascosti"?
                    ma fammi il piacere... se un autore riscrivesse la storia in cui Paperone trova la pepita uovo d'anatra e disegnasse un avo del clan che la sotterra per fargliela trovare, non ti girerebbero le scatole?

                    dopo che lo stesso autore ha chiarito?
                    già il fatto che l'autore abbia dovuto "chiarire" la cosa, la dice lunga su come buona parte del pubblico abbia reagito alla storia.

                    Comunque Flash, tu puoi anche credere che Gervasio sia il miglior autore del mondo e non mi interessa farti cambiare idea, né era mio interesse svilire un autore che da 20 anni lavora per questo giornale con amore e passione.
                    Sono semplicemente partito da un ragionamento su come il suo lavoro sia assolutamente incomparabile con quanto fatto da Rosa, e questo anche perché parte da una base di partenza altrettanto incomparabile. Poi vabbè, i fanboy del papero mascherato gli perdoneranno tutto

                    *

                    Cornelius Coot
                    Imperatore della Calidornia

                    • ******
                    • Post: 10902
                    • Mais dire Mais
                      • Online
                      • Mostra profilo

                      Re:Marco Gervasio
                      Risposta #624: Giovedì 29 Lug 2021, 17:11:01
                      In Francia è uscito il quarto tomo che chiude (momentaneamente, come precisa Gervasio nella sua pagina Fb) la saga di Fantomius.

                                                                           

                       

                      Dati personali, cookies e GDPR

                      Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                      Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                      Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.