Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |
3 | |
4 | |
2 | |
3 | |
4 | |
2 | |

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Grrodon
Flagello dei mari

  • *****
  • Post: 4055
  • Potere e Potenza!
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: Casty
    Risposta #30: Martedì 6 Set 2005, 11:12:06
    E poi, chi vi dice che gli "altri Panari", come dice Grodon (con un pò di cattiveria, mi pare, perché Panaro è bravo e le sue storie ai bambini piacciono molto, lo so per certo) non potrebbero fare altrettanto, se volessero? Non sarà che a loro un tipo di storia fatta così semplicemente non interessa?


    E io cos'ho detto? Non hanno voglia secondo me, preferiscono cavalcare l'onda.

    E poi sono il primo a riconoscere i meriti di Panaro, e guardo con commozione & nostalgia al suo periodo "Scarpiano" a metà degli anni 90...


    *

    TdF
    Sceriffo di Valmitraglia

    • ***
    • Post: 283
    • Ti voglio bene, Paperino!
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: Casty
      Risposta #31: Martedì 6 Set 2005, 11:28:44
      Secondo me poi la reda non fa favoritismi, potrei sempre sbagliare e aspetto smentite da gente più "dentro" (capito Elton?), ma in linea di massima credo che chi ha voglia di emergere emerga.
      Casty si è rimboccato le maniche e ha pensato "cerchiamo di tirare un po' su il topo", cosa che i vari Panari, con tutto il rispetto, non hanno fatto. o non hanno voglia di fare.

      Sono d'accordo.
      Forse alcuni sceneggiatori si sono adagiati nel "politically correct", senza provare ad osare qualcosa in più. Casty semplicemente ha provato, ha osato, nessuno l'ha fermato, ed ecco comparire le pistole, l'accenno alla morte, eccetera.
      Siamo sicuri che il "politically correct" è ancora valido? Forse l'hanno tolto, o modificato, e nessuno ha avuto la voglia di approfittarne.

      Tracce
      La forza dei forti sta nel traversare le traversie con occhio sereno

      *

      Giada76
      Bassotto

      • *
      • Post: 12
      • W questo FORUM!!!
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re: Casty
        Risposta #32: Martedì 6 Set 2005, 15:21:14
        Scusate ragazzi, ma questo discorso non regge. Intanto, misurare la qualità di una storia in base alla presenza di pistole e accenni alla morte ... Beh, forse ci sono anche "unità di misura" diverse e migliori, non credete? Cioè, l'andare contro il politicamente corretto non è certo un valore di per sè. E poi, cosa significa che gli altri sceneggiatori "non hanno voglia"? Perché mai loro non dovrebbero avere voglia e Casty invece sì? Io credo invece che preferiscano scrivere storie diverse da quelle di casty, cioè le storie che piacciono a loro. Proprio come tutti noi, potendo scegliere, preferiamo fare le cose che ci piacciono ... o no?

        *

        TdF
        Sceriffo di Valmitraglia

        • ***
        • Post: 283
        • Ti voglio bene, Paperino!
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Casty
          Risposta #33: Martedì 6 Set 2005, 15:44:16
          Beh, no, non misuro la qualità delle storie in base alle pistole o al "politically un-correct". E' solo che se la storia è un giallo, devono poterci stare. Poi, certo, si può scrivere un bel giallo anche senza. Ma a priori non devono essere vietate.
          E sicuramente ognuno, potendo scegliere, scrive ciò che più gli piace. Il fatto è che se la storia "deve" essere politically correct c'è il rischio che uno non può scrivere ciò che vorrebbe. Con "non aver voglia" non intendevo "non aver voglia di scrivere storie di un certo tipo", ma piuttosto "non aver voglia di sondare fino a che punto si poteve arrivare" con il "politically correct" (magari perché hanno già provato in passato e sono rimasti scottati).
          Spero di essere stato spiegato.  ;D

          Tracce
          « Ultima modifica: Martedì 6 Set 2005, 15:45:50 da TdF »
          La forza dei forti sta nel traversare le traversie con occhio sereno

          *

          alpopone
          Evroniano

          • **
          • Post: 97
          • W questo FORUM!!!
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: Casty
            Risposta #34: Martedì 6 Set 2005, 16:01:48
            Cioè, l'andare contro il politicamente corretto non è certo un valore di per sè.

            Perfettamente d'accordo, e come ho già detto comincia ad infastidirmi anche l'eccesso opposto di trovare a tutti i costi l'escamotage per superare le odiate norme. Se uno ha idee valide, ed è un bravo sceneggiatore, non ha bisogno di questi trucchetti pietosi; per quanto idiote siano certe indicazioni, sono sicuro che è possibile scrivere una bella storia rispettando tutti i paletti del caso.
            Certo, fra tutti i vincoli imposti ce n'è uno che è probabilmente il più arduo da superare, ed è quello - assai subdolo perchè non codificato nè codificabile espressamente - che riguarda la forma del linguaggio, che deve essere sintetico e comprensibile a lettori che probabilmente hanno iniziato a leggere da poco (e male) e che non sono disposti a perdere tempo nella comprensione di un testo appena appena articolato. Ed è qui, probabilmente, più che sulle pistole o sull'ammissione di esistenza della morte, che cascano in tanti (sceneggiatori), incapaci di trovare un linguaggio che soddisfi il lettore attento ed esigente e nel contempo non scoraggi il lettore lobotomizzato di oggi... Casty stesso a volte ci riesce, a volte un pò meno; ma è l'unico a provarci, mi pare.
            Citazione
            E poi, cosa significa che gli altri sceneggiatori "non hanno voglia"? Perché mai loro non dovrebbero avere voglia e Casty invece sì? Io credo invece che preferiscano scrivere storie diverse da quelle di casty, cioè le storie che piacciono a loro. Proprio come tutti noi, potendo scegliere, preferiamo fare le cose che ci piacciono ... o no?

            Bella visione romantica, non c'è che dire, e mi piacerebbe che così fosse; personalmente non sono così ottimista, e penso che i "panari" non si facciano tante domande e scrivano a un tanto al chilo (o a tavola, che è lo stesso) quello che il committente chiede loro, e tanto meglio se non devono sforzarsi troppo per trovare idee originali privilegiando i siparietti di quotidianietà, e tanto meglio ancora se in una tavola ci sia posto per poco e sintetico testo, semplificato sino alla banalità lessicale - a quando le forme contratte degli SMS? poco ci manca...


            *

            piccolobush
            Flagello dei mari
            Moderatore

            • *****
            • Post: 4247
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re: Casty
              Risposta #35: Martedì 6 Set 2005, 22:49:16
              penso che i "panari" non si facciano tante domande e scrivano a un tanto al chilo (o a tavola, che è lo stesso) quello che il committente chiede loro, e tanto meglio se non devono sforzarsi troppo per trovare idee originali

              Questo trovo sia il nodo irrisolvibile della questione: tutte le storie hanno la stessa dignità e lo stesso valore "venale" (per tavola), siano esse un capovaloro oppure un riempitivo, siano scritte da un fuoriclasse oppure dall'ultimo arrivato. Lo hanno già ribadito su questo forum ilSavini e pezzin (e credo anche gatto) ma d'altra parte era noto e il primo a porre la questione fu proprio scarpa quarant'anni fa quando vedendo che le sue magnifiche storie non gli fruttavano nulla di più (nemmeno in gratificazioni morali) preferì ridurre sempre più il suo impegno fino, negli ultimi anni, a preferire la egmont.
              Per come la vedo io non riesco a trovara una soluzione: pagare di più le storie migliori sarebbe giusto e potrebbe essere uno stimolo per gli autori. D'altra parte penalizzare quelli che scrivono storie "minori" (perchè devono esserci pure loro) credo ridurrebbe non poco il parco autori. Oltre a due fattori altrettanto importanti: chi decide quali sono le migliori (le pagano dopo aver visto il consenso del pubblico)? L'editore ha veramente voglia di pagarli di più se in quasi sessant'anni sembra non sia mai successo? ;D.
              « Ultima modifica: Martedì 6 Set 2005, 22:50:27 da piccolobush »

              *

              Grrodon
              Flagello dei mari

              • *****
              • Post: 4055
              • Potere e Potenza!
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re: Casty
                Risposta #36: Mercoledì 7 Set 2005, 01:35:17
                Infatti, mi trovo d'accordo anch'io con alpopone. Non hanno voglia, punto e basta. Casty invece ha mille idee anche non originalissime ma ne ha. Crea svariate continuity, introduce nuove personaggi, scrive storie in due tempi, ha un approccio da fan prima ancora che da lavoratore. Panaro è forse l'emblema di un modo di concepire il proprio lavoro come mera risorsa economica. Non lo sto condannando affatto.

                *

                Giada76
                Bassotto

                • *
                • Post: 12
                • W questo FORUM!!!
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re: Casty
                  Risposta #37: Mercoledì 7 Set 2005, 09:08:41
                  Che dirvi? Forse sono davvero una romanticona a pensare certe cose, ma faccio fatica a credere che chi ha la fortuna di fare un lavoro così bello come inventare storie per i bambini, non cerchi poi di dare sempre il suo meglio. Magari i risultati non saranno sempre gli stessi, ci sarà anche chi è più bravo e chi lo è di meno, questo è sicuro, ma io vedo in tutti lo stesso impegno, sia di chi scrive sia di chi disegna. Sarò ingenua, ripeto, ma io la vedo così.
                  Sul valore delle storie, poi, non sarà che voi valutate secondo un certo partito preso? Cioè, che un certo tipo di storia lunga e avventurosa vale di più rispetto magari a una corta e comica? Ecco, io è qui che non sono d'accordo. Come si possono confrontare due tipi di storia così diversa? Quando una storia è bella, lo è in base al SUO modello, a quello con cui gli autori (testo e disegno) hanno inteso misurarsi. E io sul Topolino continuo a vedere tante belle storie, corte, medie e lunghe ...



                  *

                  arankio
                  Brutopiano

                  • *
                  • Post: 48
                  • W questo FORUM!!!
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re: Casty
                    Risposta #38: Mercoledì 7 Set 2005, 10:22:21
                    Il fatto è che Panaro scrive praticamente una storia alla settimana e nessuno può portare avanti un simile ritmo mantenendo alta la qualità.

                    Il mistero panariano di cui parlavo prima consiste nel chiedersi perchè Panaro scrive una storia alla settimana mentre altri capelliani stanno lentamente sparendo.

                    Casty finora ha scritto poche storie, mentre Panaro ne ha scritte qualche centinaio. Come qualcuno in questo forum ha già detto, Casty deve ancora essere valutato alla distanza (l'ultima storia, per esempio, è troppo dialogata e personalmente l'ho trovata piuttosto "pesante"). Inoltre è facile mettersi in mostra per un autore quando gli vengono regolarmente assegnate storie lunghe, presentate all'inizio dell'albo e disegnata da Cavazzano o De Vita.

                    A mio avviso, ci sono problemi redazionali, ovvero la redazione non riesce a sfruttare bene gli sceneggiatori che ha a disposizione. Scusate, ma come è possibile mettere da parte certi autori bravi e dare spazio (e tanto) ad altri decisamente mediocri? E' evidente che a questo punto i bravi si scocciano e non si impegnano più di tanto limitandosi a fare il minimo per essere pagati.

                    Questo durante la gestione Capelli non succedeva...gli autori erano bravi e davano il meglio...come lo spiegate?
                    « Ultima modifica: Mercoledì 7 Set 2005, 10:33:33 da arankio »

                    *

                    Grrodon
                    Flagello dei mari

                    • *****
                    • Post: 4055
                    • Potere e Potenza!
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re: Casty
                      Risposta #39: Mercoledì 7 Set 2005, 11:58:19
                      Cioè, che un certo tipo di storia lunga e avventurosa vale di più rispetto magari a una corta e comica? Ecco, io è qui che non sono d'accordo. Come si possono confrontare due tipi di storia così diversa?


                      Nesuno qui condanna le brevi. Ma ricorda di Barks che ha portato avanti nella sua carriera sia una serie di lunghe che una serie di brevi impeccabili. La verità è che sul topo le storie tendono ad avere tutte la stessa lunghezza. non  esiste più una netta distinzione tra lunghe o brevi, Casty a parte, e le storie finoscono per mangiarsi spazio l'una con l'altra.

                      *

                      tommaso
                      Bassotto

                      • *
                      • Post: 8
                      • Novellino
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re: Casty
                        Risposta #40: Mercoledì 7 Set 2005, 13:13:43
                        come è possibile mettere da parte certi autori bravi e dare spazio (e tanto) ad altri decisamente mediocri?


                        Scusa, chi sarebbero i bravi non valorizzati, e i mediocri esaltati?

                        *

                        New_AMZ
                        Sapiente Ciminiano

                        • ******
                        • Post: 8075
                        • Nuove Argomentazioni Modificate Zootecnicamente
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re: Casty
                          Risposta #41: Mercoledì 7 Set 2005, 13:15:34
                          Scusa, chi sarebbero i bravi non valorizzati


                          Cosi', per citare... Leoni, Pisapia, Michelini, Pezzin.

                          Citazione
                          e i mediocri esaltati?


                          Lungo, lunghissimo elenco... meglio non farlo ;)

                          Ciao.

                          "Una omnia di Scarpa è un po' come avere la discografia completa dei Beatles, o un "vocabolario" del fumetto Disney." - cit.

                          *

                          tommaso
                          Bassotto

                          • *
                          • Post: 8
                          • Novellino
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re: Casty
                            Risposta #42: Mercoledì 7 Set 2005, 15:05:59
                            Sarà che non me ne intendo per niente!
                            Rimane il fatto che, al di là della mia parzialità, secondo me Casty è un bravo autore valorizzato.

                            *

                            Gedeon_De_Paperoni
                            Pifferosauro Uranifago

                            • ***
                            • Post: 429
                            • Guazzabù!!!
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re: Casty
                              Risposta #43: Giovedì 8 Set 2005, 12:55:58
                              Il fatto è che Panaro scrive praticamente una storia alla settimana e nessuno può portare avanti un simile ritmo mantenendo alta la qualità.

                              Il mistero panariano di cui parlavo prima consiste nel chiedersi perchè Panaro scrive una storia alla settimana mentre altri capelliani stanno lentamente sparendo.

                              Casty finora ha scritto poche storie, mentre Panaro ne ha scritte qualche centinaio. Come qualcuno in questo forum ha già detto, Casty deve ancora essere valutato alla distanza (l'ultima storia, per esempio, è troppo dialogata e personalmente l'ho trovata piuttosto "pesante"). Inoltre è facile mettersi in mostra per un autore quando gli vengono regolarmente assegnate storie lunghe, presentate all'inizio dell'albo e disegnata da Cavazzano o De Vita.

                              A mio avviso, ci sono problemi redazionali, ovvero la redazione non riesce a sfruttare bene gli sceneggiatori che ha a disposizione. Scusate, ma come è possibile mettere da parte certi autori bravi e dare spazio (e tanto) ad altri decisamente mediocri? E' evidente che a questo punto i bravi si scocciano e non si impegnano più di tanto limitandosi a fare il minimo per essere pagati.

                              Questo durante la gestione Capelli non succedeva...gli autori erano bravi e davano il meglio...come lo spiegate?


                              Diciamo che le storie di Casty, sono valorizzate anke dai disegni, ma non pensiamo che se le sue sceneggiature vengono assegnate a Cavazzano e De Vita un motivo c'è, ed è che le sue storie sono un gradino (se non due) sopra agli altri (Pezzin escluso)...
                              Io credo che si meriti tutti gli onoriu...
                              Per quanto riguarda la presentazione in copertina, io ritengo che dovrebbe essere fatta sempre per la storia principale del numero, invece di proporre copertine con sterili gag, che non centrano nulla con il numero, questo valorizzerebbe  molto anke le storie di altri autori...
                              Le insidie peggiori sono qui! Il fornaio, il lattaio... Il mondo intero mi aspetta al varco! - Paperino

                              *

                              Grrodon
                              Flagello dei mari

                              • *****
                              • Post: 4055
                              • Potere e Potenza!
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re: Casty
                                Risposta #44: Giovedì 8 Set 2005, 13:01:35
                                Nostalgico di Little Gum, eh?...

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.