Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
TopoOscar 2021
Le nostre recensioni
2 | |
2 | |
2 | |
4 | |
2 | |
2 | |
5 | |
1 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Max
Cugino di Alf

  • ****
  • Post: 1281
  • Appassionato Disney
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:La parodia che non c'è...
    Risposta #405: Martedì 11 Mag 2021, 01:33:10
    Una parodia che manca è senz'altro il Purgatorio di Topolino. Dopo oltre 70 anni dall'Inferno, e magari proprio ora che siamo in un anno dantesco, si potrebbe iniziare a pensarci. Naturalmente, seppur più moderna nel disegno, dovrebbe essere un ideale seguito del capolavoro di Martina e Bioletto,  quindi con analoga verseggiatura e con il bel divertimento di individuare nuovi peccatori fra i personaggi Disney. Una bella sfida, considerando anche il fatto che occorrerebbe comunque lasciare da parte un altro gruppo significativo, sostanzialmente quello dei "buoni", per un successivo Paradiso, che però sarebbe ben più difficile da trattare, perché alla fine il Purgatorio è assai simile all'Inferno, mentre il Paradiso è chiaramente tutt'altra cosa, assai più pervaso di religione, con la difficoltà notevole di dover invece mantenere laica la vicenda.
    Un'altra parodia ancora non realizzata è il Pinocchio di Collodi: certo, c'è il film con la sua riduzione a fumetti, ma non è una parodia, e c'è Papernocchio che a mio parere è una storia carina, ma non può considerarsi una parodia completa vera e propria, che dovrebbe essere abbastanza più lunga e basata con cura sul romanzo originale. Io ci vedrei molto bene Enna e Celoni per realizzarla.

    *

    Hero of Sky
    Cugino di Alf

    • ****
    • Post: 1024
    • Truthseeker
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:La parodia che non c'è...
      Risposta #406: Martedì 11 Mag 2021, 09:39:00
      La parodia di Pinocchio esiste, della premiata ditta Michelini- Gatto, ma non è mai stata ristampata
      Perchè di questo mondo siamo solo ospiti, fra i tanti. E non i padroni. Insieme abbiamo dimostrato tante cose, ma la più importante è che non esiste l'impossibile. Antidarwinista

      *

      Max
      Cugino di Alf

      • ****
      • Post: 1281
      • Appassionato Disney
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:La parodia che non c'è...
        Risposta #407: Martedì 11 Mag 2021, 11:08:40
        La parodia di Pinocchio esiste, della premiata ditta Michelini- Gatto, ma non è mai stata ristampata
        A quale storia ti riferisci di preciso?

        *

        brigo
        Visir di Papatoa

        • *****
        • Post: 2074
          • Online
          • Mostra profilo

          Re:La parodia che non c'è...
          Risposta #408: Martedì 11 Mag 2021, 12:59:56
          La parodia di Pinocchio esiste, della premiata ditta Michelini- Gatto, ma non è mai stata ristampata
          A quale storia ti riferisci di preciso?

          Qui Quo Qua in "Le avventure di Pinocchio", rivisitazione sci-fi del libro di Collodi.

          *

          Max
          Cugino di Alf

          • ****
          • Post: 1281
          • Appassionato Disney
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:La parodia che non c'è...
            Risposta #409: Venerdì 14 Mag 2021, 08:20:48
            La parodia di Pinocchio esiste, della premiata ditta Michelini- Gatto, ma non è mai stata ristampata
            A quale storia ti riferisci di preciso?

            Qui Quo Qua in "Le avventure di Pinocchio", rivisitazione sci-fi del libro di Collodi.
            Grazie, ma appunto si tratta più di una rivisitazione, considerando, oltre alla robotica, la scelta bizzarra di inserire Qui, Qui, Qua al posto del personaggio singolo di Pinocchio. Purtroppo manca una parodia di tipo tradizionale, che ricrei con grande cura le atmosfere originali del romanzo e della sua epoca, basandosi fedelmente su quanto vi viene narrato. Potrebbe essere una grande occasione per realizzare qualcosa di memorabile, come fecero Jacovitti e Bottaro.

            *

            Maximilian
            Dittatore di Saturno

            • *****
            • Post: 3605
            • Innamorato di Bill Walsh
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:La parodia che non c'è...
              Risposta #410: Sabato 15 Mag 2021, 10:56:30
              Potrebbe essere una grande occasione per realizzare qualcosa di memorabile, come fecero Jacovitti e Bottaro.
              Ho letto quella di Bottaro e la reputo inutile: si limita a riassumere il romanzo.

              *

              Max
              Cugino di Alf

              • ****
              • Post: 1281
              • Appassionato Disney
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:La parodia che non c'è...
                Risposta #411: Sabato 15 Mag 2021, 11:42:47
                Potrebbe essere una grande occasione per realizzare qualcosa di memorabile, come fecero Jacovitti e Bottaro.
                Ho letto quella di Bottaro e la reputo inutile: si limita a riassumere il romanzo.
                Cioè, dovrebbe deviare dal romanzo? O forse ti sono sembrate insufficienti le sue elaborazione grafiche?

                *

                Maximilian
                Dittatore di Saturno

                • *****
                • Post: 3605
                • Innamorato di Bill Walsh
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:La parodia che non c'è...
                  Risposta #412: Sabato 15 Mag 2021, 13:52:27
                  Potrebbe essere una grande occasione per realizzare qualcosa di memorabile, come fecero Jacovitti e Bottaro.
                  Ho letto quella di Bottaro e la reputo inutile: si limita a riassumere il romanzo.
                  Cioè, dovrebbe deviare dal romanzo?
                  Perchè no? Se io voglio rivivere le stesse identiche sensazioni del romanzo, che senso ha cercarle da un'altra parte? Mi rileggo quello.

                  O forse ti sono sembrate insufficienti le sue elaborazione grafiche?
                  A me i disegni di Bottaro piacciono; ma la grafica è solo una componente del fumetto.Da sola non sopperisce certamente alla mancanza della parte narrativa.

                  *

                  Max
                  Cugino di Alf
                     (1)

                  • ****
                  • Post: 1281
                  • Appassionato Disney
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (1)
                    Re:La parodia che non c'è...
                    Risposta #413: Venerdì 21 Mag 2021, 09:50:31
                    Potrebbe essere una grande occasione per realizzare qualcosa di memorabile, come fecero Jacovitti e Bottaro.
                    Ho letto quella di Bottaro e la reputo inutile: si limita a riassumere il romanzo.
                    Cioè, dovrebbe deviare dal romanzo?
                    Perchè no? Se io voglio rivivere le stesse identiche sensazioni del romanzo, che senso ha cercarle da un'altra parte? Mi rileggo quello.

                    O forse ti sono sembrate insufficienti le sue elaborazione grafiche?
                    A me i disegni di Bottaro piacciono; ma la grafica è solo una componente del fumetto.Da sola non sopperisce certamente alla mancanza della parte narrativa.
                    In realtà, a caratterizzare le ultime storie di Bottaro è proprio la parte illustrativa a tenere in piedi in modo magistrale brevi vicende che, diversamente, non avrebbero quasi senso. Anche nel suo Pinocchio, pubblicato nel 1981 per il centenario del romanzo, l'intento è mantenere la storia fedele all'originale, pur sintetizzandola com'è inevitabile, puntando proprio sulla parte illustrativa. Ma non si può certo dire che si rivivono le stesse sensazioni del romanzo, proprio perché è tutto così personale.
                    Tu probabilmente fai un paragone con le "riduzioni a fumetti", ovvero quelle storie, in genere lunghe e con stile naturalistico, molte delle quali uscite sia sui giornali a fumetti anteguerra che più recentemente sul Giornalino, che si rifanno direttamente ad un romanzo cercando, lì sì, di farne una sorta di sostituto del romanzo stesso. Le riduzioni, chiaramente, non sono parodie. Ma quelle Disney, per la loro stessa natura (quindi anche solo per il fatto di sostituire i personaggi Disney con quelli di un'opera letteraria, mantenendo il loro carattere) sono parodie, quindi qualcosa di originale e sostanzialmente diverso dall'opera di riferimento e non "inutili" riduzioni, sia che la trama sia particolarmente fedele a quella dell'opera originale sia che le variazioni siano più eclatanti. Naturalmente occorre che la struttura della trama resti quella (come avviene, ad esempio, in Paperino e il Conte di Montecristo, che è una vicenda interamente ambientata nella Paperopoli contemporanea, con i personaggi immersi nel loro mondo ordinario) affinché possa comunque considerarsi una parodia e non una rielaborazione.
                    « Ultima modifica: Venerdì 21 Mag 2021, 19:42:43 da Max »

                    *

                    Ciube27
                    Papero del Mistero
                       (1)

                    • **
                    • Post: 214
                    • Una posa così meriterebbe almeno una foto ricordo!
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (1)
                      Re:La parodia che non c'è...
                      Risposta #414: Sabato 6 Nov 2021, 13:15:12
                      Una parodia che mi piacerebbe vedere è quella del classico anni '90 Mamma ho perso l'aereo. Penso a una storia con protagonisti Newton o Pennino (dal momento che si è rivisto quest'anno in Area 15). Probabilmente avrebbe più senso logico scegliere Newton: imbastendo la trama sul tentativo di furto (magari dei Bassotti) a casa di Archimede mentre questi non c'é. Anche se ammetto che mi piacerebbe molto di più vedere il vulcanico nipote di Paperoga fronteggiare i due rapinatori...  ;D ;D
                      Lettore convinto...

                      *

                      Volkabug
                      Diabolico Vendicatore

                      • ****
                      • Post: 1746
                      • ex Paperinik il Templare
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:La parodia che non c'è...
                        Risposta #415: Sabato 6 Nov 2021, 14:03:31
                        Io continuo a sognare un nuovo ciclo di storie in stile Fantaleggende, con la trama del Trono di Spade...
                        E paperibus unus

                          Re:La parodia che non c'è...
                          Risposta #416: Giovedì 23 Dic 2021, 19:07:02
                          La butto lì... una parodia del Batman di Nolan opportunamente edulcorata?

                          Paperinik begins

                          CAST:
                          - Bruce Wayne/Batman: Paperino/Paperinik
                          - Rachel Dawes: Paperina
                          - Alfred: Battista
                          - Thomas/Martha Wayne: Paperon de' Paperoni
                          - Lucius Fox: Archimede Pitagorico
                          - Jim Gordon: Mm... Pico de Paperis?
                          - Joe Chill: Nonno Bassotto
                          - Carmine Falcone: John D. Rockerduck
                          - Setta delle ombre: confraternita dei Mascherati
                          - Duncan/Ra's Al Ghul: Bob Paperhide/Fantomius
                          - Spaventapasseri: Spectrus

                          Il piccolo paperino vede il ricco zio, con il quale vive a Paperopoli, venire rapito dalla Banda Bassotti. Il capo della banda,
                          Nonno Bassotto, viene arrestato, ma si rifiuta di rivelare il nascondiglio del miliardario. Anni dopo il criminale chiede di poter
                          confessare in cambio di uno sconto sulla pena, ma durante il processo (o mentre viene scortato fuori dal carcere) riesce ad evadere con un aiuto esterno. Paperina, amica di infanzia di Paperino, gli rivela che si sospetta che il rivale d'affari dello zio, John D. Rockerduck, sia coinvolto nella vicenda, ma che non esistono prove per accusarlo. Paperino, amareggiato dalla lentezza della macchina della giustizia, decide di intraprendere un viaggio in giro per il mondo per addestrarsi nella lotta al crimine e mettersi da solo sulle tracce della banda. Durante il viaggio incontra Bob Paperhide, che lo introduce nella confraternita dei Mascherati, un gruppo di giustizieri, guidato dal misterioso Fantomius, nato per eliminare il crimine dalla società. Qui Paperino viene addestrato, ma decide di abbandonarla, disprezzandone i metodi. Tornato a Paperopoli assume il controllo dell'impero dello zio e, grazie alle proprie finanze e all'aiuto del maggiordomo Battista e di Archimede Pitagorico, capo della divisione ricerca e sviluppo delle industrie PdP, mette in pratica il proprio addestramento, nascondendosi dietro la maschera di Paperinik. Durante l'indagine su Rockerduck il protagonista dovrà affrontare il criminale con poteri ipnotici Spectrus e il proprio mentore, Paperhide, che si rivela essere Fantomius, il leader della confraternita (quello di Fantomius è un titolo che viene tramandato all'interno di essa). Sarebbe interessante capire chi potrebe "interpretare" Joker e Bane in parodie successive.

                          Altra parodia interessante potrebbe essere quella di Inception:

                          - Inception:

                          de' Paperoni (Mr. Saito) incarica Paperino (Cobb) di entrare nel sogno del giovane John D. Rockerduck ( Robert Fischer), erede del rivale d'affari di Paperone per innestare l'idea di sciogliere il proprio impero economico onde evitare la nascita di un monopolio. Paperino forma una squadra composta da Paperetta (Ariadne), Archimede (Arthur), Gastone (Eames), ? (Yusuf). Vedrei bene Pico nei panni di Miles.

                          *

                          Volkabug
                          Diabolico Vendicatore

                          • ****
                          • Post: 1746
                          • ex Paperinik il Templare
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:La parodia che non c'è...
                            Risposta #417: Giovedì 23 Dic 2021, 19:18:03
                            Il piccolo paperino vede il ricco zio, con il quale vive a Paperopoli, venire rapito dalla Banda Bassotti. Il capo della banda,
                            Nonno Bassotto, viene arrestato, ma si rifiuta di rivelare il nascondiglio del miliardario. Anni dopo il criminale chiede di poter
                            confessare in cambio di uno sconto sulla pena, ma durante il processo (o mentre viene scortato fuori dal carcere) riesce ad evadere con un aiuto esterno. Paperina, amica di infanzia di Paperino, gli rivela che si sospetta che il rivale d'affari dello zio, John D. Rockerduck, sia coinvolto nella vicenda, ma che non esistono prove per accusarlo.

                            Non ho capito se alla fine Paperone rispunta o no
                            E paperibus unus

                              Re:La parodia che non c'è...
                              Risposta #418: Giovedì 23 Dic 2021, 19:49:20
                              Prima o poi verrebbe liberato. Non saprei in quale delle tre ipotetiche parodie.

                               

                              Dati personali, cookies e GDPR

                              Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                              Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                              Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.