Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
TopoOscar 2021
Le nostre recensioni
2 | |
2 | |
2 | |
4 | |
2 | |
2 | |
5 | |
1 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |

Paperino e il revival dell'indipendenza

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Flintheart Glomgold
Pifferosauro Uranifago

  • ***
  • Post: 432
  • Un boero particolarmente infido.
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re: Paperino e il revival dell'indipendenza
    Risposta #15: Venerdì 8 Lug 2016, 18:04:08
    Suppongo che, essendo Martina a scrivere, Paperino abbia lasciato cadere Zio Paperone come vendetta per tutti i soprusi subiti?  ;)
    « Ultima modifica: Venerdì 8 Lug 2016, 18:04:30 da D.U.C.K. »

    *

    Monkey_Feyerabend
    --
       (1)

       (1)
      Re: Paperino e il revival dell'indipendenza
      Risposta #16: Venerdì 8 Lug 2016, 18:14:24
      Bella tavola: nella prima striscia l'inquadrature è dall'alto, nella seconda dal basso, nella terza ad altezza personaggi. La mano santa di Carpi.

        Re: Paperino e il revival dell'indipendenza
        Risposta #17: Venerdì 8 Lug 2016, 18:29:00
        Citazione da: D.U.C.K. link=1467985573/1#1 date=1467993848
        Suppongo che, essendo Martina a scrivere, Paperino abbia lasciato cadere Zio Paperone come vendetta per tutti i soprusi subiti?  ;)
        Ovviamente, ma lo zione se lo meritava: gli ha notificato 5 avvisi di sfratto con lettere a carico del destinatario e gli ha appena sfondato la porta di casa con un ariete  ;D

        In compenso poi lo zione peggiora assai  ;D ;D

        *

        Flintheart Glomgold
        Pifferosauro Uranifago

        • ***
        • Post: 432
        • Un boero particolarmente infido.
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Paperino e il revival dell'indipendenza
          Risposta #18: Venerdì 8 Lug 2016, 18:47:42
          Citazione da: Pandrea link=1467985573/3#3 date=1467995340
          Ovviamente, ma lo zione se lo meritava: gli ha notificato 5 avvisi di sfratto con lettere a carico del destinatario e gli ha appena sfondato la porta di casa con un ariete  ;D

          In compenso poi lo zione peggiora assai  ;D ;D

          Allora si meritava anche di peggio.  ;D

          Diciamo che con Martina se lo meriterebbe quasi sempre!

          *

          Paperotto il mozzo
          Ombronauta
             (1)

          • ****
          • Post: 839
          • Dimwitty Duck
            • Offline
            • Mostra profilo
             (1)
            Re: Paperino e il revival dell'indipendenza
            Risposta #19: Giovedì 14 Lug 2016, 16:49:54
            Estremamente divertente e pepata questa storia come giustamente avete osservato. L'appiglio alla lotta per l'indipendenza americana nella ricorrenza dell'anniversario permette di calare sui paperi vesti nuove a loro adattissime. In questi anni di piena maturità si esplorano tutte le possibilità espressive e la cosiddetta 'crudeltà' martiniana, mutata nel corso degli anni dalla giusta ironia, è diventata piuttosto un 'pungolo' piacevolissimo. Era spesso spiacevole e mortificante fino a 10-15 anni prima vedere la piatta cattiveria di zio Paperone sui poveri nipoti. Qui invece è comicizzata portandola volutamente al paradosso, per poi sfociare in una contromossa equilibratrice ed, anzi, persino infine squilibrata a favore di Paperino come anche la storia pendant successiva 'Paperino e la difesa dell'indipendenza' dimostrerà.
            Infatti si parte con lo zione che per riscuotere il suo credito lascia i nipoti senza casa, si arroga il ruolo di capo della polizia facendoli arrestare ed infine quale giudice con tanto di parrucca settecentesca, per restare in tema, pensa di condannare Paperino a morte. La costruzione paradossale siffatta rende il tutto evidentemente irrealistico ed infatti la 'condanna' finale per Paperino è al il solito lavoro interminabile. Ma anche visto questo come climax di crudeltà, ecco la risposta 'indipendentista' di un commando di nipotini ed altre GM che legano Paperone all'albero maestro e riescono a strappargli un credito illimitato presso il suo supermARKET ! 
            'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
            'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

            *

            Aoimoku
            Diabolico Vendicatore
               (1)

            • ****
            • Post: 1539
              • Offline
              • Mostra profilo
               (1)
              Re: Paperino e il revival dell'indipendenza
              Risposta #20: Mercoledì 10 Ago 2016, 13:32:15
              Citazione da: dr.Strano link=1467985573/5#5 date=1468507794
              Estremamente divertente e pepata questa storia come giustamente avete osservato. L'appiglio alla lotta per l'indipendenza americana nella ricorrenza dell'anniversario permette di calare sui paperi vesti nuove a loro adattissime. In questi anni di piena maturità si esplorano tutte le possibilità espressive e la cosiddetta 'crudeltà' martiniana, mutata nel corso degli anni dalla giusta ironia, è diventata piuttosto un 'pungolo' piacevolissimo. Era spesso spiacevole e mortificante fino a 10-15 anni prima vedere la piatta cattiveria di zio Paperone sui poveri nipoti. Qui invece è comicizzata portandola volutamente al paradosso, per poi sfociare in una contromossa equilibratrice ed, anzi, persino infine squilibrata a favore di Paperino come anche la storia pendant successiva 'Paperino e la difesa dell'indipendenza' dimostrerà.
              Infatti si parte con lo zione che per riscuotere il suo credito lascia i nipoti senza casa, si arroga il ruolo di capo della polizia facendoli arrestare ed infine quale giudice con tanto di parrucca settecentesca, per restare in tema, pensa di condannare Paperino a morte. La costruzione paradossale siffatta rende il tutto evidentemente irrealistico ed infatti la 'condanna' finale per Paperino è al il solito lavoro interminabile. Ma anche visto questo come climax di crudeltà, ecco la risposta 'indipendentista' di un commando di nipotini ed altre GM che legano Paperone all'albero maestro e riescono a strappargli un credito illimitato presso il suo supermARKET ! 
              Verissimo! In questa storia è evidente l'evoluzione pluridecennale dello stile di Martina, da quando era solo un ex-professore chiamato a sceneggiare fumetti umoristici negli anni '50 allo sceneggiatori Disney fatto e finito degli anni '70 :)

              https://coa.inducks.org/story.php?c=I+TL++151-AP

              In questa storia di 20 anni prima la cattiveria del Professore è quasi esagerata e tutta la storia è una sequela di gag una dopo l'altra. Assai lontana dalla perfezione del Revival dell'indipendenza :)

                Re: Paperino e il revival dell'indipendenza
                Risposta #21: Mercoledì 10 Ago 2016, 14:13:10
                Si' Pandrea, quella crudelta' era caratterizzata dal fatto di non essere opportunamente mitigata da una giusta dose di ironia: zio Paperone pensava solo a sfruttare e maltrattare il povero Paperino  in un modo spaventosamente realistico.

                 Oltre alla satira e all' autoironia che sono poi intervenute a rendere il suo comportamento eccessivo gustosamente farsesco, anche il ruolo dei nipotini come mediatori si e' cosjtruito bene e perfezionato negli anni. Naturalmente coi paperi nulla e` tutto di un colore - per fortuna - per cui se cio' e' vero tendenzialmente questo non impedisce ai nipotini, alla bisogna di questa storia in chiave di revival indipendentista americano, di diventare essi stessi piu' risoluti e battaglieri contro.zio Paperone di Paperino stesso. Proprio perche` qui il bello e` farli passare con i compagni come il piccolo esercito dell` `eroe`

                Anche per questo il comportamento `crudele`  di zio Paperone, prendiamolo pure senza la dose di autoironia presente, andava massimizzato per rendere 'cruenta' la battaglia ed accentuare lo sberleffo finale che si becca da parte loro. Da notare le virgolette a significare che la vicenda non si svolge  certo al massimo grado di serieta`.
                « Ultima modifica: Mercoledì 10 Ago 2016, 14:20:27 da dr.Strano »
                'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                  Re: Paperino e il revival dell'indipendenza
                  Risposta #22: Venerdì 14 Gen 2022, 16:00:05
                  Allora non ero l'unica ad imparare a memoria le storie... C'è qualche altra "pazza" come me in giro... ;D
                  Vorrai scherzare. Le leggevo talmente tante volte che entravano in testa da sole e il merito era anche di testi che si facevano ricordare.
                  Una volta mia madre mi mise in punizione togliendomi il Topolino (non ne ricordo il motivo, sicuramente aveva ragione). Mi sedetti sul letto e, fingendo di tenere in mano un albo inesistente, cominciai a declamare a memoria la storia di quella settimana.
                  Ero piuttosto terribile.  ;D

                    Re:Paperino e il revival dell'indipendenza
                    Risposta #23: Venerdì 14 Gen 2022, 16:06:46
                    Era spesso spiacevole e mortificante fino a 10-15 anni prima vedere la piatta cattiveria di zio Paperone sui poveri nipoti. Qui invece è comicizzata portandola volutamente al paradosso
                    L'effetto comico è indubbio, soprattutto quando comincia a elencare i reati per passare a possibili condanne sempre più cruente e assurde. Cionondimeno, ci sono passaggi, come quello di pag.25 della seconda puntata ("In caso contrario, tu in prigione e i nipotini in mezzo a una strada!") in cui mi ricordo bene che arrivai a odiare quel Paperone e ciò non dovrebbe mai avvenire.
                    Anche la polizia, che si rivela corrotta e al soldo del vecchio cilindro, non ci fa una gran figura.

                      Re:Paperino e il revival dell'indipendenza
                      Risposta #24: Sabato 15 Gen 2022, 18:03:30
                      C è anche una storia se ben ricordo del 1967 in cui vediamo Paperino e i nipotini sfrattati da Paperone dormire sotto la neve MA si rivela un sogno di Paperino. Quindi la crudeltà del vecchio cilindro esisteva ma era ricondotta ad un ambito più divertente ed ironico che crudelmente reale.
                      Vignette crudelissime e, lasciatemelo dire, disgustose degli anni 50 con Paperone che spenna o fa spennare Paperino credo che già nei primi anni sessanta non si vedessero più (sarebbe curioso sapere quando fu l' ultima volta) . Eh qui appariva un vero aguzzino , l' ho super odiato. Nella storia di anni dopo sui flabelli del Maestoso c' è una vignetta con Paperone e Paperino spiumati, MA anche qui come nel caso del sogno è un loro timore eventuale che non si realizzerà nei fatti. Particolari cattivelli che  pepano e danno sapore alla storia come nel Revival , senza però essere davvero cattivi e realmente cruenti.
                      'Specchio magico, specchio rotondo, sono il piu' stupido di tutto il mondo?'
                      'No Paperotto, tu sei intelligente come tanta altra gente'

                       

                      Dati personali, cookies e GDPR

                      Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                      Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                      Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.