Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
2 | |
5 | |
2 | |
4 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |

Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Atius
Gran Mogol
PolliceSu   (2)

  • ***
  • Post: 701
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu   (2)
    Re:Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera
    Risposta #105: Lunedì 10 Mag 2021, 18:45:26
    Mi ricordo quando la lessi per la prima volta. Avevo nove anni, in una gelida serata di gennaio a casa della mia cara nonna. Me lo aveva comprato lei l'albo che la conteneva. Rimasi subito rapito dalla durezza di quelle scene, dai crudi dialoghi martiniani, da Topolino che tenta di uccidere Basettoni urlando "Muori, malnato!"... La amai subito. Crescendo, qualche anno dopo, capii che qualche difettuccio di trama c'era (Eta Beta che compare un po' a caso fungendo da deus ex machina), ma le atmosfere che mi seppe regalare (e mi regala tuttora) sono indimenticabili. Se dovessi indicare la mia storia Disney preferita, ragionando puramente di pancia, sceglierei questa.
    O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

      Re:Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera
      Risposta #106: Domenica 17 Apr 2022, 01:20:18
      Ho riletto la storia dopo tanti anni (possiedo la versione ristampata su I Classici di Walt Disney) e mi ha ri-colpito per la sua intensità e congruenza (che, ammettiamolo, spesso manca nelle storie di Martina)... almeno fino all'arrivo di Eta Beta. Il racconto filava perfetto, i personaggi erano ben definiti, non c'era niente di anormale (a parte Macchia Nera che lancia delle onde invisibili a Topolino per fargli dimenticare tutto) ed era super-godibile, ma l'arrivo dell'uomo del 2000 mi ha veramente dato fastidio. Ok, capisco che Topolino difficilmente avrebbe potuto scagionarsi (di sicuro, non grazie a Pippo che stava per morire), però che senso ha far comparire Eta dal nulla proprio nella sua cella? (che poi: era già lì? nessuno lo vede? da dove e come è arrivato?)

      Detto ciò, la storia è comunque bella, il finale forse un po' sbrigativo (e poi: si fidano a lasciare Macchia Nera in casa da solo, seppur legato??) e pure io mi chiedo perché l'introduzione del secondo Flip, quando nelle strisce è detto chiaramente che non esistono altri gangaroni. Vedo da INDUCKS che Flip 2° non è poi più apparso. Qualcuno ha mai spiegato la sua presenza?

      Per rispondere a un post di qualche pagina (e anno) fa, Il cappellaio si chiama Matteo nei dialoghi e Mattia sull'insegna e ciò stava portando anche a me a pensare che si chiamasse effettivamente Matteo Mattia, ma in almeno una vignetta il nome sull'insegna è proprio "Matteo". Correzione dell'ultimo minuto? Forse Matteo era più vicino a "matto"?
      Il mio blog sui fumetti Disney: Eco del Mondo

      *

      Maximilian
      Dittatore di Saturno
      PolliceSu

      • *****
      • Post: 3642
      • Innamorato di Bill Walsh
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu
        Re:Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera
        Risposta #107: Venerdì 22 Apr 2022, 15:55:47
        io mi chiedo perché l'introduzione del secondo Flip, quando nelle strisce è detto chiaramente che non esistono altri gangaroni.
        Lo dice Eta Beta, ma può anche sbagliarsi. Non é il detentore della verità assoluta.

        *

        MarioCX
        Diabolico Vendicatore
        PolliceSu   (1)

        • ****
        • Post: 1639
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu   (1)
          Re:Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera
          Risposta #108: Sabato 23 Apr 2022, 10:24:33
          All'epoca non sempre c'era molta attenzione alla coerenza del path narrativo né al passato filologico dei personaggi, da cui ciò che Simone ha giustamente rilevato.
          Anche la celebratissima storia della Dimensione Delta non è certo priva di incoerenze e contraddizioni.
          Ero intervenuto anni fa sul thread di quella storia proprio per questi motivi, chi ha voglia e pazienza può andare a rivedersi quella discussione.
          ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

            Re:Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera
            Risposta #109: Sabato 23 Apr 2022, 18:24:11
            Trovo molto piacevoli le storie "strampalate" di Martina e altri risalenti a quel periodo, ma questa stava funzionando piuttosto bene prima dell'arrivo ingiustificato dell'uomo del 2000. Ad ogni modo, indipendentemente dal numero di gangaroni esistenti, era davvero necessario introdurne uno che non si sarebbe mai più ripreso più avanti (e che non viene nemmeno introdotto)? Flip non era disponibile?
            Il mio blog sui fumetti Disney: Eco del Mondo

            *

            MarioCX
            Diabolico Vendicatore
            PolliceSu   (2)

            • ****
            • Post: 1639
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu   (2)
              Re:Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera
              Risposta #110: Domenica 24 Apr 2022, 00:28:33
              Trovo molto piacevoli le storie "strampalate" di Martina e altri risalenti a quel periodo, ma questa stava funzionando piuttosto bene prima dell'arrivo ingiustificato dell'uomo del 2000. Ad ogni modo, indipendentemente dal numero di gangaroni esistenti, era davvero necessario introdurne uno che non si sarebbe mai più ripreso più avanti (e che non viene nemmeno introdotto)? Flip non era disponibile?

              No, non era necessario.
              Andava benissimo Flip, una scelta sbagliata e non l'unica.
              Non è che tutto ciò che ha fatto Martina debba per forza essere perfetto e quindi esente da critiche.
              ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

              *

              Gilberto 66
              Pifferosauro Uranifago
              PolliceSu   (2)

              • ***
              • Post: 518
              • Ahhhh! Sono satollo... groan!
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu   (2)
                Re:Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera
                Risposta #111: Lunedì 25 Apr 2022, 20:51:42
                Trovo molto piacevoli le storie "strampalate" di Martina e altri risalenti a quel periodo, ma questa stava funzionando piuttosto bene prima dell'arrivo ingiustificato dell'uomo del 2000. Ad ogni modo, indipendentemente dal numero di gangaroni esistenti, era davvero necessario introdurne uno che non si sarebbe mai più ripreso più avanti (e che non viene nemmeno introdotto)? Flip non era disponibile?

                No, non era necessario.
                Andava benissimo Flip, una scelta sbagliata e non l'unica.
                Non è che tutto ciò che ha fatto Martina debba per forza essere perfetto e quindi esente da critiche.

                Ci tengo a precisare, caro Mario, che il mio intervento nasce esclusivamente dall'intento di portare il contributo della mia personale esperienza avuta di primo impatto con questa magnifica splendida storia della tradizione disneyana di casa nostra. Aggiungo alla premessa la precisazione che oggi le perplessità tue e di Simone sono in parte anche le mie ma desideravo comunque parlare di come ho personalmente rielaborato in età adulta queste due celebri "disfunzioni" che la storia ha palesato negli anni man mano che lo scambio delle opinioni diveniva più fruibile coi nuovi mezzi.
                Quando la lessi la prima volta ragazzino non faccio fatica ad ammettere che neppure me ne accorsi, mi scivolarono addosso senza che me ne rendessi conto e farei anzi la figura del saccente ad ammettere il contrario. Con gli anni però, e vedendo che le due stranezze (chiamiamole così) emergevano palesi nei commenti di tanti estimatori, sono arrivato alla mia personale conclusione di come sia vero che costituiscano un limite alla sceneggiatura, ma:
                1) Per quanto riguarda l'apparizione qual deus ex machina di Eta Beta ritengo che forse Martina avendo già lavorato tanto alla sceneggiatura chissà non riusciva a trovare altri espedienti per tirar fuori dai guai Topolino e sia quindi scivolato con percorso quasi obbligato nell'artificio del deus ex machina, oppure perchè no che magari lo abbia davvero "voluto", non so però se ci sia dato di saperlo ecco, ma perchè escluderlo mi son sempre chiesto. (Ripeto mi chiedo ciò esulando dal fatto che da ragazzo sorvolai sull'utilizzo di Eta Beta ma soltanto a parziale discolpa di Martina)
                2) Riguardo invece all'uso del nuovo e mai più riapparso gangarone Flip 2° mi limito a dire che oggi a posteriori quella scelta appare a dir poco bizzarra è chiaro, ma rispondendo a Simone quando dice "era davvero necessario introdurne uno che non si sarebbe mai più ripreso più avanti (e che non viene nemmeno introdotto)?" ecco penso che noi oggi diciamo questo perchè sappiamo che Flip 2° non fu più riutilizzato da Martina ma allora questo non si poteva ancora sapere per cui ferma restando l'immotivata necessità di cambiare gangarone non mi sento di imputare a Martina il fatto che avesse pensato a priori di sostituirlo con uno non più utilizzabile, gli eventi andarono in questo modo e pazienza se Flip 2° è mai più riapparso, semmai forse non sarebbe dovuto apparire proprio lì. Sulla sua mancata introduzione beh, non la vedo come un limite perchè insomma i veri limiti restano le due grandi disfunzioni di cui stiamo parlando e di cui penso parleremo sempre perchè in parte resteranno un mistero a meno che i grandi esperti (e quando cito costoro intendo gente del calibro di un Boschi per intenderci, nessuno me ne voglia) sappiano dirci qualcosa di più in merito.
                « Ultima modifica: Lunedì 25 Apr 2022, 20:54:48 da Gilberto 66 »
                Finalmente due concorrenti degni di rispetto!  Avete notato i due Cucurbitoni di Casimiro?
                Sì...ma questa coppia di Catafurgi di Tamerlano li sovrasta!
                Ah! C'è anche un Decumbalione di Carlotta la Racchia!

                *

                MarioCX
                Diabolico Vendicatore
                PolliceSu   (3)

                • ****
                • Post: 1639
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu   (3)
                  Re:Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera
                  Risposta #112: Martedì 26 Apr 2022, 22:18:28
                  Io credo che il mistero forse sia meno misterioso di quel che si possa supporre.

                  Giustamente Gilberto afferma che nella verde età non badò all'incongrua presenza di un Eta Beta comparso dal nulla e probabilmente anche il clone di Flip non lo turbò affatto.

                  Insomma, tenuto conto dell'età del pubblico di destinazione, gli scrittori dell'epoca scientemente poco si preoccupavano di contraddizioni e buchi narrativi.

                  Qualche anno fa ho riletto la storia del 1968 dei ladri d'ombre, una delle mie preferite in assoluto da bambino di 10 anni.
                  Ebbene a mano a mano che procedevo nella lettura mi rendevo conto di una serie di ingenuità che decenni prima non avevo assolutamente notato immerso com'ero in una trama spaventevole con tutto il mio sense of wonder del tempo.

                  Questo per dire che Topolino non è Tex, ci sono assurdità anche in certe storie di Gottfredson che sono sempre passate pressoché inosservate.

                  Oggi ci danno fastidio ed è inevitabile che sia così, Topolino ha acquisito nei decenni un pubblico più adulto e chi lo scrive o lo ha scritto in tempi più recenti a certi aspetti presta più attenzione.
                  Nelle storie di Mezzavilla o di Casty certi inciampi non li troviamo, anche se poi magari ci piacciono di meno perché...non siamo più quelli del tempo.

                  Allora leggiamo Tex o Scerbanenco, se vogliamo una lettura di svago in qualche modo più matura.
                  Per apprezzare il Topo bisogna tornare un po' quello che eravamo e non sempre ci si riesce.

                  Per l'universo paperopolese questo secondo me è meno vero, perché la tensione quando c'è è diversa, non legata ad una trama gialla o thriller che in qualche modo esige maggiore precisione narrativa.

                   
                  ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                  *

                  Gilberto 66
                  Pifferosauro Uranifago
                  PolliceSu   (1)

                  • ***
                  • Post: 518
                  • Ahhhh! Sono satollo... groan!
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu   (1)
                    Re:Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera
                    Risposta #113: Domenica 8 Mag 2022, 20:02:08
                    Io credo che il mistero forse sia meno misterioso di quel che si possa supporre.

                    Giustamente Gilberto afferma che nella verde età non badò all'incongrua presenza di un Eta Beta comparso dal nulla e probabilmente anche il clone di Flip non lo turbò affatto.

                    Insomma, tenuto conto dell'età del pubblico di destinazione, gli scrittori dell'epoca scientemente poco si preoccupavano di contraddizioni e buchi narrativi.

                    Qualche anno fa ho riletto la storia del 1968 dei ladri d'ombre, una delle mie preferite in assoluto da bambino di 10 anni.
                    Ebbene a mano a mano che procedevo nella lettura mi rendevo conto di una serie di ingenuità che decenni prima non avevo assolutamente notato immerso com'ero in una trama spaventevole con tutto il mio sense of wonder del tempo.

                    Questo per dire che Topolino non è Tex, ci sono assurdità anche in certe storie di Gottfredson che sono sempre passate pressoché inosservate.

                    Oggi ci danno fastidio ed è inevitabile che sia così, Topolino ha acquisito nei decenni un pubblico più adulto e chi lo scrive o lo ha scritto in tempi più recenti a certi aspetti presta più attenzione.
                    Nelle storie di Mezzavilla o di Casty certi inciampi non li troviamo, anche se poi magari ci piacciono di meno perché...non siamo più quelli del tempo.

                    Allora leggiamo Tex o Scerbanenco, se vogliamo una lettura di svago in qualche modo più matura.
                    Per apprezzare il Topo bisogna tornare un po' quello che eravamo e non sempre ci si riesce.

                    Per l'universo paperopolese questo secondo me è meno vero, perché la tensione quando c'è è diversa, non legata ad una trama gialla o thriller che in qualche modo esige maggiore precisione narrativa.

                    Sia messo agli atti che con questo commento di Mario viene posta una pietra miliare che anche in futuro dovrà essere considerata quando si parlerà di questa storia e delle piccole disfunzioni narrative che l'hanno caratterizzata. Tal commento bisognerebbe porlo in alto nel topic e fare in modo di renderlo sempre fruibile quando si tratti di provare a dare una chiusura al cerchio delle considerazioni che son seguite nel tempo in merito alla discussione. La globalità con cui tutto sommato in poche sintetiche ma efficacissime righe ha affrontato l'argomento riguardante il più complesso metodo di lavoro degli autori di oggi, le differenze di sensazioni e il mutamento del sentire fra un'età e l'altra e pure fra un'epoca e l'altra, mi hanno lasciato un senso di compiuto come mai accaduto. Soprattutto il sense of wonder di cui egli parla può sembrar banale oggi ma non cesserà mai di essere la stella polare che ha guidato intere generazioni. E che rischiamo di perdere è vero ma il discorso qui diverrebbe anche troppo vasto per poterlo affrontare. Ringrazio Simone per aver (ri)avviato la discussione sui punti critici della storia e di nuovo complimenti caro Mario, fra l'altro commentare con te è sempre un piacere e anche se ci dovessero essere occasioni in cui non si è d'accordo (questa non è una di quelle) bene o male un crocevia comune sappiamo che lo si può sempre trovare.
                    « Ultima modifica: Domenica 8 Mag 2022, 20:05:34 da Gilberto 66 »
                    Finalmente due concorrenti degni di rispetto!  Avete notato i due Cucurbitoni di Casimiro?
                    Sì...ma questa coppia di Catafurgi di Tamerlano li sovrasta!
                    Ah! C'è anche un Decumbalione di Carlotta la Racchia!

                    *

                    MarioCX
                    Diabolico Vendicatore
                    PolliceSu   (1)

                    • ****
                    • Post: 1639
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu   (1)
                      Re:Topolino e il doppio segreto di Macchia Nera
                      Risposta #114: Domenica 8 Mag 2022, 23:18:29
                      Grazie Gilberto, il tuo apprezzamento non può che farmi piacere, come si dice: troppo buono.
                      ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                       

                      Dati personali, cookies e GDPR

                      Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                      Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                      Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.