Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |
5 | |
3 | |
2 | |
4 | |
3 | |
4 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Kim Don-Ling

Pagine: [1]  2  3  ...  143 
2
Topolino / Re:Topolino 3480
« il: Venerdì 5 Ago 2022, 09:32:29 »
Non entro nel discorso del soprannaturale. E' uno spunto che può piacere o non piacere. A me non fa impazzire ma se usato bene, come ritengo in questo caso, dà vita ad ottimi effetti narrativi. Mi interessa di più dibattere su questo altro punto:
In secondo luogo, perché Macchia non fugge lui da solo dal carcere? Si brucia, letteralmente, la lettera magica per cosa? Per un'evasione alla sua portata? Perché, se la guardiamo bene, lo stratagemma usato da Topolino è sì geniale, ma di certo non così cervellotico da non potere essere messo in pratica da Macchia stesso. Macchia è un re dell'evasione: perché stavolta non ce la fa?
Secondo me possono esserci tre risposte, due "tecniche", ma la terza la ritengo più suggestiva (proprio perché non manifesta) ed è quella a cui ho istintivamente pensato leggendo la storia:
(metto lo spoiler)

Prima teoria (cinica):
Spoiler: mostra
Macchia ha valutato le possibili difficoltà connesse all'evasione ed ha lasciato fare a Topolino: male che vada, se la fuga di Topolino fallisce, rimane comunque lui in libertà e il topo in galera;

Seconda teoria (razionale):
Spoiler: mostra
Macchia ha ideato concretamente l'evasione ed ha ritenuto che dal pertugio dei sotterranei lui non avrebbe potuto passarci, invece Topolino sì! Ergo, gli lascia l'onere di portare a termine un piano che lui non avrebbe potuto realizzare e riscuote poi l'esito di una sua macchinazione;

Terza teoria:
Spoiler: mostra
Macchia getta la spugna e non trova sbocchi validi per la fuga; passa quindi la palla a Topolino ritenendolo quindi più intelligente e capace di lui (almeno nella fattispecie). Una cosa del tipo "visto che io non riesco e quel Topo mi ha sempre fregato finora, vediamo se riesce anche in questa impresa impossibile". Ipotesi che forse si riscontra anche nella vignetta in cui pensa "sapevo che ce l'avresti fatta", ma scrivendo mi rendo conto che tale battuta suffraga anche la teoria precedente.


In ogni caso, ritengo indice di validità della storia una possibile duplice interpretazione. Vedremo magari nelle prossime storie di questo ciclo qualche spiegazione in proposito... o forse no; in fondo non è sempre necessario spiegare tutto.

3
Topolino / Re:Topolino 3479
« il: Mercoledì 3 Ago 2022, 08:07:59 »
Una piacevole sorpresa Zio Paperone re del Klondike. Se da un lato rivedere zio Paperone picconare alla ricerca d'oro mi è sembrato parzialmente fuori luogo, dall'altro ho trovato la storia perfettamente e incastonata con la giusta discrezione all'interno delle azioni che più di tutte ormai sono scolpite nell'immaginario collettivo grazie a Carl Barks e a Don Rosa. Ottima la caratterizzazione del personaggio di Doretta e della sua romantica conflittualità con lo zione. Plauso infine ai disegni di Zanchi che trovo sempre molto evocativo; mi pare che sia ormai un suo tratto stilistico l'uso di quadruple e di tavole composta da vignette che si estendono in orizzontale invece che con il classico formato da 6 vignette.

Uno stile che ben si alterna con la classica gabbia che ci propone invece Casty. Una storia ben congegnata, che scorre rapida in un crescendo di tensione e che si arresta al culmine della stessa. Un meccanismo ad orologeria che trova proprio la sua ragione d'essere in una sceneggiatura molto più tradizionale ma non per questo meno efficace. Impeccabile questo secondo episodio, ora via verso il terzo e conclusivo.

4
UP!

Segnalo fra le altre cose alcune aggiunte:

- 4 albi della serie Definitive Collection;
- 3 volumi della serie Disney d'autore;
- n. 1 di Ridi Topolino;
- i due volumi dei Classici del Fumetto di Repubblica;
- 4 volumi della serie Cinestory Comic;
- alcuni albi di Asterix;
- numerosi Topolino dagli anni 70 ad oggi.

5
I Sondaggi / Re:La Miglior Storia di Pippo - Finale
« il: Mercoledì 22 Giu 2022, 08:50:39 »
Ultimo giorno di sondaggio!

Finale serratissimo, dunque votate perchè ogni preferenza sarà decisiva!

6
Off Topic / Re:Barzellette
« il: Martedì 31 Mag 2022, 10:42:58 »
- Hai buttato la pasta, come ti avevo detto?
- Sì, mamma. Ma adesso cosa mangiamo?
Evitiamo almeno di ripeterci...


7
Il sito del Papersera / Re:Lucca Collezionando 2022
« il: Martedì 24 Mag 2022, 10:42:38 »
Paolo, ti risulta un mio messaggio privato mai evaso in proposito?

8
Cari amici,
di seguito trovate un po' di materiale Disney e non (ma per ora quasi esclusivamente disneyano) che causa ricongiungimento collezioni, abbiamo deciso di vendere.
L'elenco è ancora parziale, ma verrà aggiornato man mano che sarà possibile (con segnalazione via post sottostanti).
Per qualsiasi informazione o fotografia o necessità, scrivetemi un messaggio privato.
Tutti i prezzi sono trattabili! Spedizione con piego di libri ordinario o raccomandata, salvo diversa indicazione.

TOPOLINO
- BUONE CONDIZIONI, 2 € L’UNO
938
1015
1059
1136
1148
1152
1380
1460
1465
1496
1551 € 1
1554
1555
1589
1618
1654  € 1
1657
1674
1688
1698
1702  € 3
1741
1762
1782

•   OTTIME CONDIZIONI, 1 € L’UNO
2937
2974
2983
3033
3056
3057
3080
3081
3082
3184
3224
3362
3422

•   BLISTERATI 2 € L’UNO
3051
3079
3383
3414
3452
3481

VOLUMI 10 € L’UNO
•   I CLASSICI DEL FUMETTO DI REPUBBLICA SERIE ORO 3 - LA SAGA DI ZIO PAPERONE DI DON ROSA
•   I CLASSICI DEL FUMETTO DI REPUBBLICA SERIE ORO 10 - TOPOLINO E LA SPADA DI GHIACCIO DI MASSIMO DE VITA
•   TOPOLINO 80 ANNI INSIEME - € 30

DEFINITIVE COLLECTION € 8 L'UNO
N. 1 (FANTOMIUS 1)
N. 5 (FANTOMIUS 2)
N. 3 (PIPPO REPORTER 1)
N. 4 (TUTTI I MILIONI DI PAPERONE 1)

LE GRANDI PARODIE DISNEY àOTTIME CONDIZIONI, 4 € L’UNO
2 (PAPERINO DON CHISCIOTTE) - con scritta a pennarello in copertina € 2
14 (TOPOLINO IN IL NOME DELLA MIMOSA)
33 (LE STRAORDINARIE AVVENTURE DI PAPERINO GIRANDOLA)
34 (LE AVVENTURE DI TOP SAWYER)
41 (PAPERINO E L'AVVENTURA IN TRANSILVANIA)
49 (ZIO PAPERONE E IL REVIVAL DELL'INDIPENDENZA)
50 (ZIO PAPERONE E LA LOCANDIERA)
53 (ZIO PAPERONE E LA MAGICA ATMOSFERA DI NATALE)

VARI TUTTI IN OTTIME CONDIZIONI  2 € L’UNO
•   PAPERINIK APPGRADE 47
•   DISNEY BIG 40, 54, 88, 101
•   I CLASSICI 464, 477
•   I GRANDI CLASSICI DISNEY 339
•   I MITICI DISNEY 24
•   LIBRI DISNEY MISTERY: IL CIRCO MALEDETTO – UNO SPORCO AFFARE
•   PAPERINO MESE 422, 434
•       RIDI TOPOLINO 1 (5 €)

PAPERINO MESE 422 BLISTERATO CON GADGET PORTACHIAVI PAPERINO € 10

TOPOLINO BLACK EDITION (TITO FARACI) € 8

I MAESTRI DISNEY ORO N. 22 (MASSIMO DE VITA) € 8

CINESTORY COMIC 3 € L’UNO
•   N. 1 - INSIDE OUT
•   N. 2 - FROZEN
•   N. 2 - CENERENTOLA (SERIE ORO)

VATTELAPESCA DISNEY 3 € L’UNO
•   PAPERI IN TV - TUTTO DISNEY 58
•   TOPOLINO CONTRO TUTTI - TUTTO DISNEY 65
•   PAPERI DA SPIAGGIA - TUTTO DISNEY 67
•   PROFEZIE PAPERE - PIU' DISNEY 55
•   PAPERI SPAZIALI - PIU' DISNEY 61
•   PAPEREXPO - DISNEY TIME 68
•   PAPERI GHIACCIATI - SUPER DISNEY 53
•   TOPONOMINATION - SPECIALE DISNEY 64


GADGET
FOLDER 90 ANNI DI TOPOLINO GIORGIO CAVAZZANO - € 25

EXTRA DISNEY

ALBI SPECIALI MARTIN MYSTERE
•   STUDYING IN PADOVA 2004 – 2005 (BLISTERATO) € 10

ASTERIX: ALBI MONDADORI ANNO 1979/80 € 15 PER L'INTERO LOTTO
•   ASTERIX IL GALLICO (3 €)
•   ASTERIX LEGIONARIO (3 €)
•   ASTERIX IN IBERIA (1 €)
•   ASTERIX E GLI ELVEZI (2 €)
•   ASTERIX E IL FALCETTO D'ORO (3 €)
•   ASTERIX E I GOTI (3 €)
•   ASTERIX E IL DUELLO DEI CAPI (3 €)
•   ASTERIX E I NORMANNI (3 €)

9
Il sito del Papersera / Re:Ciao Francesco (New_AMZ)
« il: Giovedì 3 Mar 2022, 16:53:49 »
Quando ieri sera ho cercato di trovare le parole per dare qui sul forum il triste annuncio della scomparsa di Gerbaldo (per me l'abitudine era identificarlo per cognome), ho pensato proprio al suo mestiere di giornalista, un mestiere in cui bisogna essere sul pezzo, scrivere rapidamente se capita una notizia bomba, anche ridisegnando un giornale da cima a fondo.
E mi è venuto in mente quando circa due anni fa, Gerbaldo scrisse in prima persona delle parole per ricordare il fratello che ci aveva lasciati, che lo aveva lasciato. Un lutto colossale da affrontare, uno strazio indicibile da sopportare ancora di più in questi difficili mesi che abbiamo attraversato e che lo aveva segnato profondamente.

Da parte mia, il ricordo più nitido che ho di lui è legato alla circostanza in cui l'ho conosciuto, a Rapallo per la consegna del Premio Papersera a Don Rosa. Ricordo Frank spiegare al Don che l'articolo di curiosità presente al fondo del volume del DUCK era stato proprio scritto da Gerbaldo e che ne era molto orgoglioso (giustamente!). Ricordo di aver assaggiato la Gerbiana ;D E ricordo di avere scoperto di condividere con lui la passione per la serie tv "Law & Order", anche se non abbiamo poi mai avuto modo di parlarne per davvero, per vari motivi.

Personalmente non posso dire di essere stato un suo grande amico, ma so di non sbagliare nell'affermare che Gerbaldo è stato un pezzo di Papersera che ora non c'è più e che la sua morte mi ha colpito come un pugno nello stomaco, sferrato a tradimento. Sono ormai 24 ore che non si riesce a mandare via questo pensiero che si riaffaccia di continuo.
Ciao Francesco, non ti dimenticheremo.

10
Il sito del Papersera / Ciao Francesco (New_AMZ)
« il: Mercoledì 2 Mar 2022, 19:42:16 »
La community del Papersera si stringe attorno ad Adonella Fiorito per l'improvviso, nuovo lutto che l'ha colpita nella giornata di oggi.

A soli 42 anni, ci lascia - troppo troppo presto - Francesco Gerbaldo, giornalista per mestiere ma appassionato Disney per vocazione.
Sulle pagine del forum del Papersera è stato una colonna per lunghi anni, sotto il nickname New_AMZ, dando il proprio contributo anche nelle vesti di moderatore; era inoltre fra i soci della nostra Associazione.
È stato inoltre uno dei più grandi e instancabili contributori del progetto Inducks, per il quale ha registrato migliaia di albi solo per amore di questi fumetti.

Negli ultimi anni aveva iniziato a collaborare con l'editore Panini, scrivendo articoli per Topolino, curando una testata come Il Club dei Supereroi e partecipando alla redazione di altri prodotti editoriali.
La sua scomparsa, inattesa per tutti, lascia a quanti lo conoscevano e lo apprezzavano un senso di smarrimento e di incredulità dal quale faticheremo a riprenderci.

Invitiamo chi lo ha conosciuto, di persona o virtualmente, a scrivere di seguito un ricordo che ci consenta di ripensare ai momenti belli trascorsi, per attenuare il dolore che oggi dobbiamo affrontare.


https://www.targatocn.it/2022/03/02/leggi-notizia/argomenti/cronaca-1/articolo/savigliano-sconcerto-e-dolore-per-la-morte-improvvisa-di-francesco-gerbaldo.html

https://www.lastampa.it/cuneo/2022/03/02/news/savigliano_piange_francesco_gerbaldo_giornalista_di_42_anni_morto_per_un_malore-2866404/

11
Testate Regolari / Re:Legendary Collection
« il: Venerdì 12 Nov 2021, 08:39:08 »
La mia copia (non so se altri abbiano riscontrato questo difetto) ha un errore di stampa: le pagg. 195-198 si ripetono 3 volte, prima di scorrere regolarmente fino alla fine della storia.
Se non altro, non mancano tavole, ma è curioso questo loop delle 4 tavole indicate.

12
Topolino / Re:Topolino 3428
« il: Giovedì 5 Ago 2021, 11:16:52 »
Davvero bello il ritorno di Pezzin e le sue Tops Stories. La storia mi è piaciuta molto, in pieno stile della serie, semplice nello svolgimento ma diretta, dal finale ambiguo, anticipato dalla rivelazione che lascia una sottile atmosfera di inquietudine...
... tra l'altro pareva dovesse essere l'ultimo diario, invece nulla porta a stabilire ciò, anzi, dalla prefazione dell'autore sembrerebbero poterne saltare fuori altri di nuovi dal famoso baule... che dire, speriamo!

Promosso anche Cesarello ai disegni, non sapevo cosa aspettarmi visto che doveva raccogliere l'eredità di De Vita, ma direi che ha saputo proporre il suo stile e restituire la giusta atmosfera, sia nell'introduzione cittadina che nell'ambientazione "esotica".

Così come stona per la prima volta in assoluto la totale assenza di Topolino in prima persona o persino come semplice lettore del diario.
Mi riallaccio invece a Pacuvio per questo punto; io ho immaginato, ma potrei sbagliare e lo scopriremo fra qualche giorno, sia una scelta per evitare una ridondanza in fase della stampa sui Classici fra poco in uscita. Resta cmq il fatto che quella introduzione era una tradizione della serie e mi è spiaciuto non trovare Topolino in apertura.


13
Topolino / Topolino 3418
« il: Venerdì 28 Mag 2021, 17:57:22 »
Recensione Topolino 3418


 Parallelamente all’omonimo gioco da tavolo allegato nelle ultime settimane al libretto, trova la sua conclusione nel nuovo Topolino l’avventura in tre episodi Zio Paperone e la Ventiquattrore di Paperopoli (Sisti/Ferracina). Dopo una iniziale introduzione e un canonico svolgimento, la storia accelera nel finale sciogliendo i misteri lasciati in sospeso nelle scorse puntate con una soluzione quanto mai classica. Il risultato complessivo è quindi quello di una lettura scorrevole, a cui manca però un qualche elemento che aiuti a ricordarla in futuro.

 Spostandoci a Topolinia, proseguono invece le avventure della Purple Boutique di Minni & Company, all’interno della serie dedicata al Prêt-à-porter. In Splendide in piscina (Camerini/Mazzarello), lunga storia pubblicata in due tempi posti eccezionalmente uno dopo l’altro, le protagoniste si trovano non solo a cimentarsi nella creazione di una nuova linea sportiva, ma anche ad affrontare più difficili paure interiori.

 Se la morale della favola è ampiamente condivisibile, la sceneggiatura sembra mostrare invece qualche limite, in particolare nella ingenua caratterizzazione delle ragazze, fin troppo stereotipata e forse poco riconducibile alla personalità delle giovani lettrici che vi si dovrebbero identificare.

 Superato l’intermezzo dato dal Viaggio del dollaro d’argento (Panini/Gottardo), il settimanale si chiude con due storie che, ancora una volta, ben vengono definite dall’aggettivo “classico”. Nella prima, Rockerduck e lo scontento miliardario (Giunta/Leoni), i due miliardari eterni rivali, scoprono una volta di più di provare grande soddisfazione nella loro continua competizione piuttosto che negli esiti delle loro sfide. La seconda, Paperino e la locanda del Quadrifoglio (Panaro/Held), si inserisce invece nel filone delle attività intraprese dallo sfortunato papero, ma quando sembra giunto il momento di assistere al cuore della narrazione, la vicenda si conclude bruscamente, oltre che frettolosamente.

 
Contento lui…

 Tirando le somme, quindi, ciò che rimane è un Topolino privo di passi falsi (salvo qualche refuso nei redazionali, come ad esempio nell’articolo sulla Formula 1), ma altrettanto privo di guizzi, a partire da una copertina abbastanza anonima e completamente slegata dai contenuti, tant’è vero che né di Topolino né di Pluto troviamo traccia all’interno.

 Riponiamo allora le nostre speranze nelle avventure programmate nelle prossime settimane e qui anticipate come da recente tradizione: in particolare, ci attendono il tour musicale della band di Qua, il sequel della storia calcistica del Torneo delle cento porte e un nuovo tuffo nelle atmosfere del diabolico vendicatore. Tutte novità a trazione papera, ma siamo fiduciosi che anche il titolare della testata riguadagni presto lo spazio che gli compete.



Voto del recensore: 2/5
Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
http://www.papersera.net/wp/2021/05/28/topolino-3418/


Ora è possibile votare anche le singole storie del fascicolo, non fate mancare il vostro contributo!


14
Testate Regolari / Definitive Collection Extra 35 - DoubleDuck 6
« il: Venerdì 7 Mag 2021, 16:46:11 »
Recensione Definitive Collection Extra 35 - DoubleDuck 6


 Chi scrive deve confessare il proprio ritardo nel recensire il nuovo volume della Definitive Collection Extra. Un inconveniente dovuto non a personale negligenza, ma alla difficoltà di reperire l’albo attraverso l’abituale canale dell’edicola: solamente l’ordine in fumetteria mi ha consentito di recuperarlo senza ricorrere all’acquisto online direttamente presso il sito dell’editore.

 Da questo fatto scaturisce una piccola riflessione. Quando nel marzo di due anni fa Panini comunicava la prosecuzione della collana attraverso una rarefazione temporale delle uscite, tale notizia veniva accolta positivamente, poiché metteva il lettore nella condizione di poter completare le serie in corso di pubblicazione. Tuttavia, si fatica oggi a comprendere quanti appassionati possano essere raggiunti da questa lodevole operazione, nel momento in cui i volumi vengono distribuiti tagliando il più tradizionale approdo del fumetto popolare.

 I numeri, evidentemente già bassi, non potranno che calare; viene quindi naturale domandarsi per quanto possa valere la pena per l’editore continuare su questa strada. Per il momento, comunque, in terza di copertina troviamo il puntuale annuncio delle prossime uscite della testata, a scongiurare una eventuale imminente interruzione.

 Archiviata la lunga premessa, non resta ora che dare uno sguardo al sesto volume dedicato alle avventure di DoubleDuck, un balenottero di 240 pagine che ci offre stavolta due storie lunghe, apparse entrambe divise in quattro episodi all’epoca della loro prima pubblicazione su Topolino nel 2012.

 
Una citazione “a sorpresa” a Colazione da Tiffany…Nella prima, La macchina delle nuvole, Fausto Vitaliano spedisce DoubleDuck in giro per il Nord Europa a impedire l’utilizzo di un’arma in grado di sconvolgere definitivamente il clima del pianeta. Una trama classicissima che si dipana fra inseguimenti effettuati con ogni possibile mezzo di trasporto e canonici capovolgimenti di fronte, senza rinunciare alla consueta dose di ironia. L’unica variazione sul tema è data dalla “Bond girl” al fianco di Paperino, una bionda papera dall’aspetto più acqua e sapone rispetto alla più avvenente e collaudata Kay K.

 A questa storia è dedicata anche la copertina inedita, realizzata da Francesco D’Ippolito, terzo disegnatore chiamato all’opera sulle cover della serie nonché unica matita presente in ambedue le storie qui ristampate.

 Ben più riuscita è però la seconda avventura dell’albo, Codice Olimpo, in cui Francesco Artibani muove la coppia di agenti segreti paperopolesi nella contemporanea cornice dei Giochi Olimpici di Londra.

 Sono due gli elementi più significativi di questa storia. Innanzitutto, la narrazione si poggia principalmente sul tentativo da parte di una nazione bellicosa di sfruttare la massima vetrina sportiva per il proprio posizionamento mondiale. Il potenziamento degli atleti durante le competizioni olimpiche ha un nobile precedente nel mondo disneyano, ma qui risulta inserito in un contesto molto realistico: siamo di fronte alla proposizione fittizia di un doping di Stato, una pratica però che trova purtroppo un concreto riscontro anche nella nostra società.

 
… ed una citazione, seppur edulcorata, all’Agente 007! L’altro aspetto, invece, porta ad evidenziare come la nazione bellicosa di cui sopra non venga creata ex novo, ma identificata nella Belgravia già incontrata in più di una occasione in PKNA. Un sottile elemento di continuity che, oltre ad accattivarsi le simpatie degli appassionati, rivela la visione dell’universo Disney dello sceneggiatore, non fatto di compartimenti stagni e paralleli, ma al contrario unico e organico, che troverà per certi versi il suo compimento in Timecrime.

 Tirando le somme, dunque, le due storie svolgono bene il compito di offrire una lettura piacevole… a chi sarà in grado di recuperare il volume.



Voto del recensore: 3/5
Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
http://www.papersera.net/wp/2021/05/07/definitive-collection-extra-35/

15
Non Solo Disney / Re:Sergio Bonelli
« il: Mercoledì 14 Apr 2021, 10:12:37 »
Infatti confermo ! Ken Parker è un grande personaggio ed un grande fumetto. Da mettere sullo stesso piano di Tex.
Quindi dovremmo fustigare (almeno) in pubblica piazza il Dippy Dawg  :oh:
Anche meglio di Tex, per certi versi!
(così, mi fustiga qualcun altro... ;D )

Sono un lettore adulto di Ken Parker e, pur apprezzandone moltissimo alcuni episodi (indimenticabile Lily e il cacciatore), non ho avuto in cambio della lettura ciò che una buona e sana avventura di Tex riesce a restituirmi.
Ma al di là di questo, Ken Parker mi ha sempre dato l'idea di essere stato il frutto di una stagione e di un determinato periodo storico, e di non poter dare quella stessa impressione oggi o comunque a distanza di anni dalla sua prima apparizione in edicola.

Pagine: [1]  2  3  ...  143 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)