Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
5 | |
4 | |
3 | |
2 | |
5 | |
5 | |
4.5 | |
2 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - Laptek

Pagine: [1]
1
Commenti sulle storie / Lode a Topolino, Le origini (Deninotti)
« il: Mercoledì 5 Gen 2022, 16:14:46 »
Ciao a tutti, apro questo topic per discutere un po’ con voi di questa saga che, a mio avviso, è stata troppo sottovalutata e sminuita.
Sin dalle prime storie mi ha preso tanto, vedevo un Topolino molto vicino alla realtà e al presente, e soprattutto lo vedevo più “umano”, non il “so tutto io” che gli riesce tutto bene subito, ma un giovane che su affaccia al mondo del lavoro e della vita da adulti con lo spirito, le paure, le speranze di uno dei nostri giorni. Speravo di leggere pareri come i miei o quantomeno di incoraggiamento a fare sempre meglio, e invece ho trovato quasi esclusivamente opinioni negative. Fermo restante che de gustibus ne disputandum est, ho trovato davvero irritante e scorretto valutare questa saga mettendola subito a paragone con quella di Gottfredson. Ma cosa ci azzecca? Uno non può fare una cosa diversa che subito si mette avanti la Bibbia, oltre la quale non si può andare. Il lavoro di Deninotti è stato fresco, originale, contemporaneo e anche i disegni erano piacevoli. Invece no, ipse dixit, l’ha fatto Gottfredson quindi nessuno può azzardarsi a cambiare le cose. È come la fissa per Don Rosa e Carl Barks, ma basta. Ok, la saga di Don Rosa è fantastica, super, wau, amazing, il più furbo dei furbi, ma ora andiamo avanti. Capisco apprezzare le opere del passato (stupende, per carità). Ma ha senso valutare il lavoro di un autore mettendolo a paragone con alcuni che hanno scritto storie in tempi e luoghi molto distanti da noi? È giusto non valutare in senso assoluto un lavoro, ma volendo una semplice imitazione del passato? O meglio ancora, non volerne una, perchè un’origine di Topolino basta e avanza. No, non sono d’accordo, e mi dispiace tanto che molti abbiano gridato all’insuccesso una saga che, secondo me, è davvero ben fatta, perchè mette in mostra un Topolino nuovo, con le sue fragilità (vd quando topolino va in gita con Paperino e Pippo, e, in un’illustrazione al tramonto davvero ben fatta, confessa a se stesso che il lavoro e gli eventi lo hanno cambiato, ha perso dei valori, delle priorità che era giusto ridarsi), i suoi sogni, e le sue avventure di primo volo. Mi dispiace solo che, date le critiche, ci siano tanti numeri di distanza tra una e l’altra storia (addirittura 17 tra il 3419 e 3437 mi pare), più fiducia non avrebbe fatto male. Scusate questa filippica ahahah ma mi sono piaciuto tanto le storie e volevo parlarne con voi e sapere cosa dite  :)

Pagine: [1]

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)