Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
TopoOscar 2022
Le nostre recensioni
5 | |
5 | |
3.5 | |
4.5 | |
3 | |
3.5 | |
4.5 | |
4.5 | |
3 | |
4 | |
4 | |
4.5 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Max

Pagine:  1 [2]  3  4  ...  97 
16
Ciao a tutti, sono nuovo del Papersera.

Da collezionista di Estatissima / Natalissimo... Ho preso il nuovo Disneyssimo 109.
Ovvero Natalissimo 2022.... Vi allego l'indice, sono tutte storie dal 2002 al 2016.
[...]
Comunque esco a comprarlo. Quest'anno se lo sono meritati il panettone.
Condivido. Anche quest'anno ci sono una bellissima copertina e un'ottima selezione di storie, adeguatissime allo scopo di questo speciale annuale che, non dimentichiamolo, costituisce ogni anno anche una straordinaria opportunità di promozione del fumetto Disney.

17
Topolino / Re:Topolino 3491
« il: Lunedì 24 Ott 2022, 19:00:34 »
Segnalo, per quel che vale, la solita difficoltà nel trovare il bundle Topolino/Topolibro.
Che, come ogni volta, avevo pre-ordinato giorni prima all'edicolante.
Davvero non comprendo perché non si faccia nulla per migliorare il canale edicola-distribuzione.

Peccato perché ero curioso di averlo fra le mani e sfogliarlo, sto Topo, più delle ultime settimane - ne sono un acquirente regolare da sempre, per inciso.
È inutile ordinare agli edicolanti una determinata uscita, dato che non sono loro a stabilire cosa gli deve arrivare. Quello che possono fare è metterci da parte qualcosa che gli arriva, oppure ordinare successivamente qualcosa come arretrato, contattando il distributore locale oppure la casa editrice, a seconda dei casi. Migliorare il canale edicola/distribuzione non significa mandare tutto in tutte le edicole, perché ciò causerebbe un'enorme quantità di rese; al contrario, si cerca di ridurle al minimo utilizzando degli algoritmi che fanno arrivare determinate testate ed edizioni speciali solo in quelle edicole dove si può presumere una maggiore probabilità di vendita. Se il Topolino con l'allegato che desideravi non è arrivato nella tua edicola di fiducia, puoi farlo richiedere successivamente al tuo edicolante oppure procurartelo in un'altra edicola. Sarai senz'altro giustificato per il salto di un numero.

18
Forse sarebbe un po' azzardato, ma dal momento che sono passati ben 17 anni dalla prima serie di Topolino Story (che ebbe enorme successo), e che la seconda non ebbe invece molta diffusione, magari si potrebbe pensare ad una riedizione con prolungamento di una decina di numeri, arrivando fino al 2020 circa anziché al 2010.

19
Commenti sulle storie / Re:Topolino e il cerchio del tempo
« il: Sabato 8 Ott 2022, 14:25:06 »
Grazie! Evidentemente sarà un "pezzo forte" a Lucca. Ne sono felice.

20
Testate Regolari / Re:Topolino Gold - Discussione Generale
« il: Sabato 8 Ott 2022, 14:20:47 »
Erg, la tua interpretazione dei fatti è rispettabile, ma fossi in te ci andrei più cauto nell'identificare la causa della non realizzazione grafica di quelle storie con una scelta della redazione o, peggio, con una "mancanza di coraggio". I motivi per cui un soggetto o una sceneggiatura possono (seppur regolarmente acquisiti e pagati) restare nel cassetto sono tanti e assai vari. Bisogna pur tenere conto che in quel periodo erano ancora recenti le esperienze negative di "Ho sposato una strega" e "Ciao, Minnotchka!", storie dai contenuti delicati pubblicate incautamente, fatto che determinò ampie critiche, la distruzione degli impianti e delle rese e, senza dubbio, un maggior controllo delle storie che venivano realizzate e pubblicate. Ed è più che ragionevole pensare che non si trattasse di semplice autoregolazione, ma anche del rispetto di precise direttive della casa madre, conseguenti a quelle due esperienze negative. Sapendo poi che c'era in ballo la questione dell'innamoramento di Paperino, credo resti poco ancora da dire. Non dimentichiamo, comunque, che all'epoca il responsabile delle sceneggiature era Marconi. Magari potrebbe chiarire lui stesso come andarono le cose.

21
Testate Speciali / Re:Nuove testate Disney - 2022
« il: Giovedì 6 Ott 2022, 16:49:27 »
Non avrà quelle cose che sono minuzie, se metti a ristampare da un anno all'altro un edizione limitata significa che hai preso in giro gli acquirenti del primo lotto.
Vorremmo anche capire se la ristampa la faranno per davvero, visto che su Panini è ancora disponibile e per di più con il 20% di sconto.
Una litografia non mi sembra una minuzia, ma un omaggio di un certo valore.
Non c'è nessuna presa in giro, dal momento che venne semplicemente resa nota la tiratura, il che non era certo obbligatorio. Non mi sembra che da nessuna parte sia stato dichiarato che l'edizione non fosse ristampabile. Ci sarebbe presa in giro se la ristampa fosse identica in tutto e per tutto all'originale, senza diciture di sorta, ma non è così.

22
Testate Speciali / Re:Nuove testate Disney - 2022
« il: Giovedì 6 Ott 2022, 16:46:14 »
Io son uno di quelli dalla critica stucchevole. ma vedendo gli 85€ che ho speso per un omnibus panini della Dc comics che ha un miliardo di pagine e da il problema di doverlo mettere su una mensola/libreria robusta continuo a pensare che si sarebbe potuto far pubblicazione integrale. Ok che i contenuti son importanti ma parliamo quasi del costo di un anno di abbonamento a topolino.



La qualità di un omnibus Panini non è minimamente paragonibile alla qualità dei materiali del volume della Spada di Ghiaccio (vado ad intuito visto che non hai citato di cosa stai parlando) se questa avrà gli stessi materiali dell'Inferno di Topolino.
Senza contare il lavoro di restauro e di ricolorazione che ci sta alle spalle (che è ben diverso dal verificare se i testi sono nei baloon).

nello specifico parlavo del primo volume della knightfall (batman) e a me la qualità è sembrata buona, anche alla luce del restauro di colorazione trovo il prezzo più consono all intera trilogia che alla singola visto che il restauro e ricolorazione c'è anche nella edizione 'povera' da 30€. stiamo parlando di quasi il triplo del prezzo e escludo sia tutto in qualità dei materiali e nella costina.

per precisare: io ho trovato elevato anche il costo della suddetta omnibus dc ma era dai tempi dell edizione granata che non trovavo una raccolta di quella saga in italiano e completa delle storie introduttive. son 960 pagine almeno
Continui a paragonare semplici ristampe "copia e incolla" con complessi restauri e colorazioni speciali, nonché formati e materiali diversi. Ti consiglierei, per poter dare un congruo giudizio personale, di visionare di persona sia la versione più piccola che quella più grande dell'Inferno. Solo così potrai valutare quale delle due, a tuo avviso, ha il prezzo più adeguato a ciò che offre, e se la proporzione fra i due prezzi è, tutto sommato, ragionevole. Sono sicuro che, così facendo, non potrai che convenire sull'impossibilità di offrire allo stesso prezzo un volume triplo per lavoro e foliazione.

23
Commenti sulle storie / Re:Topolino e il cerchio del tempo
« il: Giovedì 6 Ott 2022, 16:32:34 »
Si hanno notizie su questa presunta terza storia? Perché in caso eviterei il cofanetto e recupererei solo i volumi sfusi. Anche se mi sa che è già tanto che stia uscendo Il cerchio.
Credo ti sia risposto da solo. Se però la pubblicazione ormai imminente ci permetterà di conoscere il motivo preciso dello "stop" di cinque anni fa, magari sarà più facile capire se potrà uscire un seguito.
Per il momento, la curiosità è tanta: la storia sarà censurata o no? Ci saranno le salsicce o no  :laugh: ? E di cosa parlerà? Finalmente sarà fatta "giustizia", permettendo al pubblico, sebbene non di massa, di leggere questa storia. A proposito, qualcuno conosce una data di uscita più precisa del generico "ottobre" dell'Anteprima?

24
Testate Speciali / Re:Nuove testate Disney - 2022
« il: Giovedì 6 Ott 2022, 16:23:33 »
[...]
Mi permetto di "dissentire" (se così possiamo dire) giusto per ciò che riguarda la collana "Le Grandi Saghe".
Non so se hai avuto la possibilità di valutare le prime uscite ma, se come ovvio manca la cartonatura come hai fatto notare, sul versante editoriali ne troviamo molti ed anche ben approfonditi.
Questi sono curati da Davide Del Gusto (Gladstone) che abbiamo sempre conosciuto come lettore ed appassionato colto e fortemente informato.
Insomma se è vero che solo e soltanto il pubblico potrà decretare o meno il successo editoriale di questa nuova proposta, si può altrettanto dire con certezza che il tutto lo si sta facendo con professionalità e cognizione di causa  :thankYou:
Caro Luciano, ho preso per curiosità il solo primo numero e non ho nulla da recriminare sul lavoro del buon Gladstone (che mi pregio di aver conosciuto di persona): la sua competenza mi è ben nota, e non si smentisce certo in questa occasione. Mi riferivo più che altro al format, che nella sostanza è lo stesso della Definitive Collection, sebbene migliorato, e sappiamo bene che fu un flop da cui derivarono le edizioni "realmente definitive" che abbiamo oggi, come le Tops Stories e i Racconti attorno al fuoco, più rispondenti alle esigenze del pubblico. Oltre alla cartonatura ed ottimi articoli, vi troviamo degli extra notevoli, come i soggetti originali, aneddoti degli autori o materiale inedito, che non credo siano previsti anche in questa nuova collana di minori pretese. Da qui il mio dubbio sull'opportunità di varare una serie del genere, tanto più che, mentre le altre possono essere acquistate singolarmente, questa collana settimanale di fatto renderà molto difficile prendere in edicola solo i numeri corrispondenti ad alcune serie: o si prendono tutti i numeri con regolarità o pazienza. Anche riuscendo a fare acquisti selettivi, ci si ritroverà comunque con un prodotto che dà una sensazione di incompletezza, per via della numerazione. Come ripeto, evidentemente ci si affida sui bassi costi di realizzazione e sul fatto che basterà una certa soglia di lettori regolari per assicurare la prosecuzione, come già avviene da anni con le testate allegate ai quotidiani, grazie alle scarse rese.

Già che ci sono, approfitto per fare un'osservazione che mi era sfuggita l'altra volta: va benissimo ristampare in cartonato Il Grande Splash, ma non si dovrebbe tralasciare il Topokolossal. Se l'intenzione è di non pubblicarlo (o se ci sono oggettivi impedimenti, che però nelle precedenti ristampe non ci sono stati) credo sia corretto comunicarlo ufficialmente.

25
Testate Speciali / Re:Nuove testate Disney - 2022
« il: Venerdì 30 Set 2022, 13:40:51 »
Le uscite annunciate per ottobre costituiscono un insieme a dir poco straordinario. Fra tutte, la novità più importante non può che essere la tanto attesa pubblicazione del Cerchio del Tempo: peraltro, avverrà in una veste adeguata. Sono meritevoli, comunque, anche le tante ristampe, fra cui spiccano Topolino e la Marea dei Secoli (che per i contenuti poteva apparire bandita dalle ristampe, e invece riappare addirittura in edizione cartonata) e Topolino e la Spada di Ghiaccio. Riguardo quest'ultimo titolo, sono veramente stucchevoli le critiche preventive, a scatola chiusa. Chi conosce bene quel ciclo sa che non sarebbe stato possibile riunirlo in un unico volume (in doppia versione) analogo a quello dell'Inferno, mentre la sola prima storia, per importanza, qualità e lunghezza,  era fra le più consone ad un tentativo di proseguimento dell'iniziativa iniziata con l'Inferno, che ha costituito una significativa novità nel panorama delle pubblicazioni Disney in Italia ed ha avuto un'accoglienza evidentemente promettente. Parlare quindi di mancanza delle altre storie della saga e addirittura di rapporto fra numero di pagine e prezzo è del tutto fuori luogo: eventuali considerazioni vanno fatte con il volume alla mano, esattamente come per l'Inferno.
La riproposta dei volumi natalizi barksiani (edizione italiana di quelli Fantagraphics), con tanto di nuovo volume, evidentemente cerca di sfruttare il successo delle altre iniziative analoghe (Don Rosa, Taliaferro, Gottfredson) in vista di una possibile pubblicazione regolare, che sostituisca quella dei volumi di Don Rosa che si conclude.
Opportuna anche la riproposta, attesa, delle carte di Rota.
 Mi suscita perplessità, invece, l'audace iniziativa delle Grandi Saghe, quando la stessa Panini ormai da qualche anno aveva compreso ed ammesso che i collezionisti prediligono collane cartonate con abbondanza di approfondimenti, mentre qui viene lanciata un'iniziativa molto simile alla fallimentare Definitive Collection. Quello che cambia in modo sostanziale  (e che forse può essere proprio la forza della nuova testata) è la periodicità settimanale, che la rende analoga alle tante collane allegate ai quotidiani e punterà giocoforza ad una platea di lettori assidui, mentre gli acquisti selettivi saranno ben difficili. Non può però esserci piano dell'opera perché non si tratta di un'opera composta da un tot di numeri predefinito e garantito.

26
Testate Regolari / Re:Disney BIG
« il: Venerdì 30 Set 2022, 11:27:55 »
[...] In ogni caso contro tutti i pronostici è ancora attiva ed esce regolarmente da una decina d'anni e passa (mi pare 14 anni per l'esattezza), quindi evidentemente in qualche modo vende.
Certo, tuttavia l'equilibrio su cui si regge non può non essere precario. Stupisce il fatto che, comunque, non si cerca di migliorare la qualità media delle storie contenute, in modo da attirare nuovi lettori. La produzione disneyana è talmente enorme da poterlo consentire tranquillamente, senza entrare in concorrenza con altre testate di ristampe.

27
considerato che l'omnia di Scarpa ce l'ho e che il sogno irrealizzabile è una completa di Vicar o Branca, sarebbe un'ottima cosa una completa di Paperino Paperotto !!! una decina di volumi più o meno in allegato a ognuno dei quali inserire una parte di un piccolo plastico che alla fine permetterebbe di avere o la classe scolastica intera con la maestra o un'ambientazione esterna con i personaggi
L'idea è simpatica, ma una collana allegata a quotidiani non può essere così corta. Il minimo in genere è una trentina di uscite settimanali.

28
L'anastatica dei CWD è più appetibile sia per la possibilità di iniziare dal numero 1 (quelle del topolino libretto le hanno già fatte fino al 39) sia per la qualità dei contenuti, che non necessiterebbero neppure di apparati redazionali che nel post-Boschi non vedo chi potrebbe redigere (a parte Licari  :crazy: ) e credo che abbiano anche il materiale visto che il numero 1 l'hanno già fatto nel cofanetto. [...]

Cosa devo leggere  :cry: Ti pare che al di fuori di Boschi manchino appassionati ed esperti in grado di preparare articoli? E poi non è vero che le anastatiche non comportano la produzione di redazionali: non sono strettamente necessari, ma se ci fai caso, le anastatiche di Diabolik e Tex attualmente in edicola hanno in allegato ciascuna un fascicoletto che aiuta ad inquadrare i relativi periodi storici aggiungendo varie informazioni e curiosità.
Inoltre, il fatto che le anastatiche di Topolino libretto le hanno "già fatte" fino al 38 non vuol dire nulla, perché un'iniziativa analoga dovrebbe comunque partire da 1, anche perché quelle ristampe del 2010 erano le peggiori mai realizzate. Una nuova serie di anastatiche invece, per avere un senso, dovrebbe essere senz'altro la migliore mai uscita. Io al riguardo sono ottimista e fiducioso che ci stiano pensando, visto il successo delle iniziative analoghe attualmente in corso.

29
Le altre discussioni / Re:La Disney perde i diritti su Topolino nel 2024
« il: Mercoledì 18 Mag 2022, 11:35:00 »
L'argomento di questo topic e il leggere di un "rischio reale" mi fa sorridere. Sono più di 30 anni che la Disney avrebbe dovuto "perdere i diritti su Topolino", ma ci sono sempre state delle proroghe. Non credo ci sia ragione perché adesso si debba immaginare che il rischio di non ottenerne più sia concreto, tanto più se la "minaccia" viene dalla parte politica attualmente in minoranza.

30
Non è comunque un'operazione nata adesso; una versione in bianco e in nero alternata ai colori esisteva già ed era quella ristampata sui Classici Disney.

E' vero, ma se ricordo bene nei Grandi Classici in questi anni si è sempre cercato di presentare la storia nelle sue caratteristiche grafiche d'origine, compresi gli splash panel delle due puntate laddove esiste questa divisione.
Sì, quando poteva Boschi cercava sempre di mettere l'originale. Non so perché questa volta non sia andata così, credo che forse prevalgano questioni economiche/pratiche quando non si recupera la versione originale (che comunque l'originale in questo caso non era difficile da prendere, quindi non so)
In realtà, il fatto in sé che la storia sia stata pubblicata originariamente su Topolino nel 1974 non implica che sia "facile da prendere". Negli ultimi anni proprio sui Grandi Classici ci è capitato più volte di trovare storie, peraltro dello stesso periodo o quasi, che avevano solo una o poche pagine a colori mentre originariamente lo erano nella loro interezza. Evidentemente, c'era stato un problema con gli impianti per cui il colore era andato perso, e l'unica alternativa possibile (ma costosa e laboriosa) sarebbe stata effettuare delle scansioni, come avvenuto anche per storie famose come Le due tigri, di cui evidentemente non sono (più) disponibili in versione digitale gli impianti originali. Similmente, spesso abbiamo avuto per storie Superstar le versioni rimontate degli Albi della Rosa, oppure le versioni dei Classici mondadoriani con i "confini" tra una puntata e l'altra eliminati, dal momento che all'epoca si usava effettuare gli interventi grafici di questo tipo direttamente sulle patinate, perdendo così gli impianti originali che sono stati inevitabilmente digitalizzati nella versione rimaneggiata, ed anche lì ci si è dovuti accontentare.
Evidentemente, nel caso della storia in questione non era più disponibile la versione originale.

Pagine:  1 [2]  3  4  ...  97 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)