Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
5 | |
4 | |
3 | |
2 | |
5 | |
5 | |
4.5 | |
2 | |

Post recenti

1
Off Topic / Re:F1 2022
« Ultimo post da Di Giustinianantonio La Pimpa il Oggi alle 15:06:15 »
Dopo la grande prima fila conquistata ieri.
Oggi ve mando una gufata.

😈
2
Off Topic / Re:Tennis
« Ultimo post da Di Giustinianantonio La Pimpa il Oggi alle 15:03:03 »
Ehi ?
Avete mai impugnato una racchetta di  legno come quella di Filini e Fantozzi.
Magari bagnata dalla pioggia ?

Oppure avete mai provato a colpire di testa un pallone di cuoio di vacca ?
Fa malissimo.
I record attuali sono tutti falsati dalla tecnologia e non esiste nemmeno più il classico braccio da " tennista" nessuno ne parla più perché le racchette sono leggerissime.

Pele' aveva una sola telecamera e pure in bianco e nero.

Meazza e Di Stefano nemmeno quella.
3
Off Topic / Re:Buon compleanno 2022
« Ultimo post da Anapisa il Oggi alle 15:00:06 »
Buon compleanno  :gift:
4
Fino al 9 ottobre ci sarà la possibilità di visitare la mostra esposizione,mentre gli autori saranno presenti sabato e domenica (quindi oggi ultimo giorno)
5
Samuele yi ricordi che si voleva aprire la sezione storica sul calcio ?

... ...
 
Ieri sera un difensore del Milan al 92esimo minuto di gioco si trovava in area di rigore.
Chi sa come mai dice il telecronista della Gazzetta.
Invece io ti dico, che ho avuto un brivido lungo la schiena, l'undici giugno 1970 a Città del Messico si gioco' la partita del Secolo alle 16: 00 ora messicana, quando in Italia era esattamente la mezzanotte.
Alle due di notte l'Italia vinceva tranquillamente uno a zero, e un difensore tedesco del Milan che come raccontava mio padre in 300 presenze in serie A con i rossoneri non aveva mai segnato, al minuto 90' si trovava nella nostra area SOLAMENTE perché gli spogliatoi tedeschi erano dietro la porta di Albertosi.
Snellinger talmente sicuro della sconfitta stava rientrando negli spogliatoi, quando quell'animale d'area l'originale DOC ovvero Gerd Mueller spizza quel pallone di testa che Snellinger inconsapevolmente raccoglie per il pareggio della Germania.

E si ando' ai supplementari fino al definitivo 4 a 3.
Non una grande cosa per noi visto che il Brasile aveva giocato il giorno prima.

Del campionato 1987/88 conosco tutte le giornate goal per goal rete per rete.
E' il migliore degli scudetti dei 19 vinti in bacheca.
Il primo maggio 1988 al San Paolo di Napoli si gioca la partita decisiva, li Sacchi si gioca il campionato è l'accesso alla Coppa dei Campioni. Si chiamava così perché solo i campioni accedevano e non le seconde classificate.
Il Napoli a un punto di vantaggio sul Milan, Pietro Paolo Virdis ci porta in vantaggio. Maradona al 45' del primo tempo pareggia su punizione.
Nella ripresa entra Van Basten a lungo infortunato tanto che Cruiff voleva riportarlo all'Ajax.
La partita finisce 3 a 1 per noi con tutto il pubblico partenopeo che ci applaudiva.
Arrigo Sacchi diceva spesso che giocare contro Diego Armando Maradona era come avere una spada di Damocle sulla testa !!! Era una corsa contro il tempo perché sapevi che prima poi avrebbe segnato o fatto segnare !!
Quindi paradossalmente giocare in Champions contro il Real o il Bayern era più semplice, quelle partite contro il Napoli furono delle vere palestre per i successi in Coppa Campioni.
E se non ci fosse stato il Marsiglia ne avrebbe affilate tre consecutive.
6
Commenti sulle storie / Paperino Paperotto e il volo dell'albatro
« Ultimo post da Samu il Oggi alle 13:31:40 »
https://inducks.org/story.php?c=I+TL+3463-5P

Scritta da Bruno Enna e disegnata da Nicola Tosolini, posso dire che questa storia sia una delle mie preferite tra quelle proposte su Topolino nel corso del 2022.
La vicenda imbastita dallo sceneggiatore sardo si dimostra un bel leggere dall'inizio alla fine, vibrando di una vivacità e di un brio del racconto che si assapora pagina per pagina, vignetta dopo vignetta.
In sintesi, il piccolo ma esuberante Paperotto ritrova insieme ai suoi amici un albatro ferito all'interno del capanno del vecchio Hank e subito decidono di aiutarlo per tornare a casa sua, nell'isolotto di Wakapoogie Bay dove lo aspetta impaziente non solo la sua compagna ma anche il suo futuro nascituro.
Sulla loro strada, i paperotti troveranno tanto nuovi personaggi amici devoti solo al bene della simpatica creatura (il cui nome è Diomede), quanto un nemico corvino che ha tutto l'interesse nel far sì che l'albatro non arrivi entro un certo tempo nell'isolotto di sua proprietà, intenzionato com'è a venderlo e nel quale, scaduti i termini della protezione del luogo da parte del dipartimento faunistico, acconsentirà a farvi costruire una redditizia catena alberghiera, stravolgendo così l'ambiente naturale.
Il racconto procede con verve e si delinea in  maniera leggera e scorrevolissima, arricchito da una simpatia ed un umorismo che caratterizza personaggi e situazioni (meno che il bieco Crowman, il proprietario dell'isolotto, che viene abilmente tratteggiato da Enna nella sua avidità e nel privilegiare i suoi interessi sopra ogni cosa).
Oltre a tutto questo, alla ottima caratterizzazione e resa dei personaggi coinvolti, alla simpatia che trabocca dal vivace ed irresistibilmente Paperino Paperotto e dalla sua combriccola di amichetti, all'intrigante narrazione della vicenda, la storia mi ha colpito in positivo anche per il pieno polso fermo con cui lo sceneggiatore conduce i fili del racconto ed a questo contribuiscono i cambi di ambientazione e del personaggio protagonista del momento, i quali si alternano in modo naturale e tenendo sempre alto il ritmo della storia, appassionando chi legge agli sviluppi della storia.
E per quanto tutti i personaggi che animano il racconto siano sapientemente gestiti, tra questi non ho potuto fare a meno di notare come sappia "spiccare'" il giovane Paperino, dotato di una irresistibile simpatia che me lo ha fatto amare!
L'incontro con Diomede con il suo irresistibile approccio ("BIIICIO-BIIICIO-BIIICIO, IO SONO TUO AMIIICIO!;D), il malo modo con cui reagisce alla sua iniziale impotenza nel dovere aspettare che gli altri, gli adulti, facciano qualcosa per l'albatro, la genialità con cui trasforma nel concreto i progetti della macchina volante ideata dall'alter-ego papero di Leonardo Da Vinci...
Si tratta di momenti che ho tanto apprezzato e che hanno contribuito a rendermi la lettura di questo racconto appagante tanto per le belle risate che mi ha regalato quanto per la passione che ho provato man mano che la sfogliavo e per il senso di piacere pieno e compiuto che ho avvertito quando sono arrivato alla conclusione del racconto.

Il tutto trova nelle matite di Nicola Tosolini il compagno ideale per rendere al meglio il carattere allegro e sbarazzino del piccolo Paperino e della sua banda, donando loro una espressività e una verve talmente intense e ben rese che sembra veramente si tratti di personaggi vivi.
Esplosivi e dinamici a tal punto da poter fuoriuscire dalla gabbia del fumetto di quanto sono stati mossi in maniera brillante dagli ottimi autori che hanno realizzato una storia che non fatico a considerare un gioiellino disneyano!  ;;D
7
Giochi / Re:Il gioco dei personaggi 2: domande
« Ultimo post da Grande Tiranno il Oggi alle 12:29:51 »
Amico
8
Giochi / Re:Il gioco dei personaggi 2: domande
« Ultimo post da InfinityDuck il Oggi alle 12:13:20 »
Amico dei paperi o antagonista?
9
Giochi / Re:Il gioco dei personaggi 2: domande
« Ultimo post da Grande Tiranno il Oggi alle 12:04:58 »
Nessuno si cimenta?
10
Off Topic / Re:Buon compleanno 2022
« Ultimo post da InfinityDuck il Oggi alle 11:59:23 »
Auguri!

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)