Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
4.5 | |
4 | |
4 | |
4.5 | |
4.5 | |
4 | |
5 | |
3 | |
2 | |
4 | |
3.5 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Cornelius Coot

Pagine: [1]  2  3  ...  750 
1
Per me questa collezione è migliore della DIsney Parade e della Disney Collection, peccato che in italia non abbia superato la fase di test.
Sono 'quasi' 'd'accordo nel senso che, pur essendomi piaciuta parecchio, sia per la qualità del materiale che per le posture dei personaggi (oltre alla presenza di character assenti nelle serie itaiiane come Cuordipietra, Doretta, Jet McQuack, Emy Ely Evy, Panchito, Miss Paperett senior, Paperone Baby, con la pepita e scozzese...), ho trovato alcune 'pecche':

1)  la scala diversa di alcuni personaggi rispetto allo standard medio di Hachette, tipo Enigm, Topesio, Archimede con Edi , Nonno Bassotto e Chiquita più piccoli della norma o, al contrario, Gambadilegno e i Bassotti stessi più grandi della media

2)  l'attenzione massima a non farli cadere, altrimenti è finita: ho un Bassotto senza un piede, un Archimede senza testa, un altro Bassotto letteralmente 'scoppiato'. Tutti sostituiti tranne Archi che non mi piaceva granché, proprio per il suo essere molto piccolo al contrario di quello con il cappello pensatore, un po' più grande e decisamente 'alternativo' rispetto a quelli Parade e Collection.

Riguardo la fase di test non superata in Italia, c'è mai stata? Non ricordo l'uscita dei primi numeri con Topolino, Paperino o Paperone e se c'è stata avrà riguardato solo alcune zone o città del paese.

2
Collezionabili Disney / Re:Oggettistica varia
« il: Domenica 7 Ago 2022, 13:32:22 »
Chi deve sostituire una mattonella 20x20 ?






3
Collezionabili Disney / Re:Monete
« il: Domenica 7 Ago 2022, 12:08:54 »
Curiosa moneta di Niue per i 90 Years Anniversary di Pippo, in argento e colore e in oro (1/4 oz gold).






4
Topolino / Re:Topolino 3480
« il: Sabato 6 Ago 2022, 12:44:04 »
Sicuramente il Macchia di Nucci/Casty è esteticamente appariscente (con il mantello è diventato un armadio di oltre due metri con spalle larghissime, in pose più fotografiche che reali), più mente che azione fisica vera e propria. Il protagonista in nero ha un aplomb ancor più marcato che in passato, si muove lentamente, osserva attentamente e le azioni a lui legate hanno i loro tempi. La gente trema più al suo pensiero che alla sua presenza. Nucci sta giocando sulla psicologia del personaggio che sostanzialmente sta fermo pur muovendo i fili. Eventuali scontri fisici con Topolino diminuirebbero il suo fascino che è quello dell'assenza.

Tutto ciò può non piacere ma narrativamente ha un suo perché. A confronto lo stesso Phantom originale, quello del Gott, stava più 'sulla strada', anche solo seguendo pedissequamente i passi di Topolino. C'era una forma di comicità che nella narrazione di Nucci non è prevista. Personalmente trovo accattivante tutto ciò anche perché da la possibilità di esplorare nuovi orizzonti, di mettere Topolino in situazioni ancor più complicate che in passato. E Macchia, con la sua presenza-assenza, diventa un essere quasi etereo, un fantasma nero che sta alimentando ancor di più gli incubi dei topoliniani.

5
Topolino / Re:Topolino 3479
« il: Sabato 6 Ago 2022, 10:17:43 »
Quella della adolescenza è una forzatura della redazione. Fisicamente non hanno l'aspetto da adolecenti.
Infatti. Non volendo utilizzare Paperetta (creandogli attorno dei nuovi 'adolescentes') rendono più grandi QQQ, almeno mentalmente. Soprattutto nelle storie musicali frequentano ragazzi più grandi di loro: immagino per una maturità precoce che tende a far si che dei dodicenni si sentano all'altezza di stare con dei 15/16enni. Accade nella realtà come nei fumetti.

6
Il Mercatino / Re: La Fumetteria di Cornelius
« il: Venerdì 5 Ago 2022, 20:38:01 »
Nuovo articolo in vendita: le 33 Imperdibili, serie completa di una collana che raccoglieva le storie dell'Almanacco Topolino anni '50/60/70
Settima foto del primo post  :-)

7
Topolino / Re:Topolino 3480
« il: Venerdì 5 Ago 2022, 20:05:06 »
Come ho scritto prima, non è l’immagine riflessa di macchia nera ma la tv che trasmette la notizia della sua fuga
Non mi ero accorto di ciò. Allora quello che poteva essere l'unico spunto visivo per comprendere meglio la situazione è in realtà un'altra cosa (che però, involontariamente, ha rafforzato la mia idea sullo scambio fisico tra i due). Come Cioppet anche altri lettori potrebbero avere le idee ancora un po' confuse riguardo l'Isola di Corallo. Questo potrebbe essere un 'neo' nella sceneggiatura illustrata di Nucci-Casty.

8
Topolino / Re:Topolino 3480
« il: Venerdì 5 Ago 2022, 18:29:22 »
Una cosa non ho ancora capito, macchia nera e topolino si sono scambiati fisicamente o soltanto mentalmente???
In effetti la cosa non è subito chiarissima anche se le reazioni dei loro conoscenti e l'unica volta in cui si vede che l'immagine di Mickey allo specchio è quella di Macchia fanno capire che lo scambio è stato anche fisico. Una delle ragioni supposte per questo scambio è che Macchia, con la sua fisicità sempre più imponente (senza ma soprattutto con il mantello) non sarebbe potuto evadere dalla cella con la stessa disinvoltura del 'topolino' Mickey.

9
Topolino / Re:Topolino 3479
« il: Venerdì 5 Ago 2022, 10:13:54 »
Il Klondike è strettamente legato alla Corsa e questa non si può posticiparla anche se in alcune storie mi pare si sia fatto o comunque gli anni di riferimento erano vaghi, non sottolineati. Soprattutto dopo la Saga di Don Rosa (che coerentemente fa vivere i paperi nel presente degli anni '50) certi periodi e certe date non sono più intercambiabili e la cosa mi pare giusta, per quanto temporalmente incoerente rispetto all'attuale presente.

Immagino che molti lettori (me compreso) abbiano assorbito l'idea del tempo 'elasticizzato' che si può allungare senza porsi troppe domande. Altrimenti i paletti sarebbero infiniti. Anche il Fantomius di Gervasio è 'elasticizzato', raccontando situazioni di un secolo fa con personaggi ancor oggi 'viventi' (Paperone e Cuordipietra a cui potrebbero aggiungersi Nonno Bassotto e Nonna Papera, secondo alcune ipotesi fatte dall'autore tempo fa).

10
Topolino / Re:Topolino 3480
« il: Giovedì 4 Ago 2022, 18:09:06 »
Anche questo numero si caratterizza per tre storie principali forti e due centrali più o meno brevi ma molto 'deboli': l'egmontiana di turno è la solita vacanziera con un Paperino combinaguai e una Paperina molto paziente nel seguire le peripezie del suo fidanzato;
la paniniana è anch'essa un dejà vu con un Paperone costretto a spendere per diminuire il livello dei suoi ultimi incassi (e le relative tasse). Credo che questa situazione sia quasi 'naturale' per una alternanza tra emozioni forti e banali: se anche le brevi fossero 'indimenticabili' il nostro cuore potrebbe non reggere.


Topolino e l'incubo dell'isola di Corallo   (terza e ultima puntata)
Gli avvenimenti sono stati sicuramente emozionanti e palpitanti fino all'ultimo respiro ma la causa che li ha provocati mi ha lasciato piuttosto perplesso. Quel mix di magia e horror con il misterioso Dottor Piuma è sicuramente un'idea vincente ma le conseguenze di quella lettera con la sua 'firma' (la piuma del dottore sembra sostituire la macchia di Macchia, e non solo simbolicamente) sono estreme, coinvolgendo oltretutto qualsiasi persona venga a contatto con il malcapitato di turno, vedendolo come lui non è e, immagino, sentendolo con una voce diversa dalla sua (il fumetti sonori non sono stati ancora inventati). L'unica vignetta che ci ricorda questa stramba situazione (che può sfuggire ai più) è quando Topolino entra in casa di Minni e la sua immagine riflessa in uno specchio di profilo è quella di Macchia. Inoltre, concordando con Photomas, la figura di Macchia Nera sembra ridimensionata (nonostante tutto il suo aplomb sempre più sottolineato): sia da Topolino, evidentemente capace di fare cose che lui non è in grado di fare; sia dal Dottor Piuma, il burattinaio di questa storia che, infatti, ricompare alla fine per dare l'epilogo a tutta la vicenda. Il simbolo della sua piuma, come scrivevo prima, ha sostituito (per una sola storia, per più storie a seguire?) la classica macchia di Macchia che, in fondo, è stato per tutte e tre le puntate comodamente seduto a veder 'giocare' gli altri. Ma sempre con il suo aplomb, ovviamente.
Paperinik e la Torre d'Oro   (seconda puntata)
Se mai saranno tre, questa puntata intermedia è a suo modo rivoluzionaria: il castello delle Tre Torri viene spartito fra i tre tycoon (Paperone, Rockerduck, Red Duckan) che vorrebbero scoprire l'oro di Francis Drake ma potrebbero scoprire qualcos'altro di ancor più clamoroso. Sta a Paperinik impedirglielo, per salvare se stesso e magari anche altri segreti della storia di Paperopoli, ufficialmente bisecolare ma in realtà pentasecolare, considerando i primissimi arrivi cinquecenteschi anglo-spagnoli in Calisota e non considerando gli avvenimenti nativi precolombiani, mai raccontati da nessun autore. Il Paperinik di Gervasio, erede di quello di Martina, torna a dare quelle emozioni particolari che per troppo tempo erano state emarginate dai plot del mascherato, in storie banali e talvolta insulse. Aggiungendovi, inoltre, quella maggior storicizzazione degli eventi dovuta al tempo che è passato e quel filo narrativo in continuity che all'epoca non è che fosse molto caro al Prof di Carmagnola, sebbene anche lui, per Paperinik, fece diversi 'strappi' alla 'sua' regola.
Topolino e il pianeta ramingo
Una storia particolare anche per la sua collocazione tecnico-temporale: non una prima puntata ma una storia ufficialmente a sé che però da l'appuntamento ai lettori fra due settimane per un seguito che cambia titolo presentando una prima puntata. Come se questa fosse solo un Prologo, pur non essendolo ufficialmente. Mi pare che già una volta ci sia stata una situazione simile. Evidentemente una tecnica narrativa paniniana che vedremo quali frutti darà. Due settimane di distanza anziché una aumenteranno la suspence dei lettori? O ci sarà il rischio che fra 14 giorni i più avranno quasi dimenticato il pianeta ramingo? Un bel riassuntone della serie 'dove eravamo rimasti?' e la presenza di Atomino e del Dottor Enigm dovrebbero scongiurare il pericolo.

11
Collezionabili Disney / Re:Carte da gioco
« il: Giovedì 4 Ago 2022, 11:55:30 »
Anch'io penso che Sgrizzo meritasse il ruolo di jolly insieme a Paperoga. Oltretutto ultimamente era stato ripreso in qualche storia per cui la sua presenza non sarebbe stata improvvisa e 'spiazzante'. Però Newton ha avuto un vero e proprio rilancio che lo ha reso il più utilizzato character adolescente degli ultimi anni per cui la sua presenza ci può stare: conferma il suo 'momento positivo'.
                                                               
                                                                                             SGRIZZO, UN JOLLY 'NATURALE'

12
Topolino / Re:Topolino 3480
« il: Mercoledì 3 Ago 2022, 20:41:22 »
Con questo numero troviamo il primo mazzo di carte di Silvia Ziche, quello con la scatolina rossa, al prezzo di 6.90 euro.
Con il prossimo numero troveremo il secondo mazzo con la scatolina nera.


13
Collezionabili Disney / Re:Carte da gioco
« il: Mercoledì 3 Ago 2022, 16:03:47 »
Ecco il mazzo rosso di Silvia Ziche. Mi chiedo se i personaggi cambieranno nel prossimo mazzo nero visto che sono già usciti tutti i 4 segni ma penso di no: cambierà solo l'involucro.

Tra i 'neri cattivi' troviamo per la prima volta il jack di fiori Sgrinfia (credo sia il primo gadget in assoluto con la sua immagine) e l'asso di picche Nonno Bassotto che forse ha dei precedenti cartacei in tal senso. Anche Filo Sganga mi pare abbia avuto in passato carte da gioco a lui dedicate. Per Newton, fra i jolly (l'altro è, ovviamente, Paperoga) è una prima volta 'cartacea', sebbene non estendibile ai gadget in generale visto che una sua statuina della Disney Parade uscì nel primo decennio 2000.

Nella seconda foto vediamo il cartoncino con una vignettona zichiana un po' jacovittiana e la scatolina rossa lato Paperone (visto che il lato Minni è già ben visibile qualche post più su)

14
Topolino / Re:Topolino 3479
« il: Martedì 2 Ago 2022, 15:53:17 »
Altra vignetta da 'incorniciare' tratta da TopolinoMagazine. In questo ristorante che una sorpresa Doretta sa essere il più caro di Dawson un certo romanticismo che si stava creando viene spezzato più volte (tipico di Paperone) quando lo zione spiega che questa è una serata speciale perché si trovano nel posto dove egli trovò la sua prima pepita e, alla domanda di Doretta per un caffé egli risponde 'meglio di no'.

Usciti dal ristorante si trovano di fronte alla statua di Paperone che tiene in mano 'quella' pepita. Lo zione non trova cosa migliore da dire che la statua potrebbe quotidianamente ricordare a Doretta "la pepita che provasti a sottrarmi". Lei risponde "ovviamente" con un rinnovato senso di colpa, quasi rassegnato.

Per 'gelare' certe situazioni quando si fanno troppo 'zuccherose' Paperone è campione assoluto: tra caffè rifiutati e sottrazioni di pepite rinfacciate quella che sembrava essere una bella serata finisce, più o meno, nel solito modo. Però lo zione è campione anche nell'arrivare a certi risultati per vie totalmente traverse. A far dimenticare a Doretta un caffè e una pepita di troppo e a farla stare meglio come non mai 'basta' la presenza di un quadro. Non un quadro qualsiasi, ovviamente, ma quello della Bella Addormentata.

A questo punto mi chiedo: se Paperone ha fatto ferro e fuoco negli ultimi tempi per arrivare a quel quadro che si salvò dall'incendio della Bolla d'Oro e a cui Doretta tanto teneva, perché una volta acquistato tra mille peripezie lungo il corso degli anni non ha deciso di riappenderlo nell'hotel della Doremì, sopra quel pianoforte che tanti ricordi fa riaffiorare ad entrambi?

Non so come un quadro bramato dai più grandi collezionisti potesse tranquillamente stare, a fine '800, in un locale di una sperduta cittadina di frontiera. Forse il suo valore è cresciuto in rapporto alla volontà del papero più ricco del mondo di volerlo a tutti i costi.
Fatto stà che, ridandolo a Doretta e all'hotel erede della Bolla, la Bella Addormentata tornerebbe finalmente... a 'casa'.

                                                           

15
Topolino / Re:Topolino Speciale Anteprime - 2022
« il: Martedì 2 Ago 2022, 13:02:19 »
Sicuramente un bell'editoriale il cui finale non mi frena dal ripetere (a distanza di una settimana) che il prossimo sommario continua ad essere troppo 'paperinoso': l'apertura a 'nuovi orizzonti' auspicata dal direttore la vedo aprendo a più personaggi mentre Donald è protagonista in ben 3 storie su 6 (magari 4 su 6 qualora comparisse anche in quella di Paperoga). I numeri estivi quest'anno sono pieni di belle storie non banali (le solite 'vacanziere' ferragostane spero proprio di non vederle a breve, con QQQ che si lamentano di non poter andare al mare quando hanno un magnifico oceano dietro l'angolo) e anche dell'icona Paperino, alter ego compreso. .

Icona che è sempre presente in tutte le stagioni, ovviamente, ma che in altre mi pare lasci più spesso spazio a personaggi alternativi (oltre alle altre icone 'colleghe') mentre in estate, periodo in cui il fumetto si legge di più, forse è meglio far trovare ai ragazzini character 'sicuri', che conoscono e amano. Chi ama particolarmente Paperino avrebbe comunque  l'omonimo albo (che infatti gode di buona salute da sempre nonostante sommari non trascendentali) per cui una maggior eterogeneità di protagonisti sul libretto sarebbe auspicabile anche in estate (fermo restando che nelle altre stagioni non è che ci sia tutta questa variegata scelta).

Venderebbe di meno 'Topolino' senza il solito sorriso 'coppoliano' del marinaretto e con meno storie in sommario con lui protagonista? Probabilmente si ed è per questo che Paperino è sempre più 'prezzemolino'. Facciamocene una ragione, senza 'pregiudizi' e aperti a nuovi orizzonti (paperineschi).

Pagine: [1]  2  3  ...  750 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)