Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
2 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
5 | |

Post recenti

1
Topolino / Re:Topolino 3444
« Ultimo post da Anapisa il Oggi alle 23:21:37 »
Questo numero è riuscito piuttosto bene,Area 15 davvero toccante, racchiude emozioni e pensieri da entrambi i punti di vista, adolescenziali e adulti.Come diceva prima Samu anche i disegni hanno contribuito a rendere l'atmosfera delle emozioni provate,che sia angoscia nel perdere quello in cui si crede e sapere che comunque vada la vita prosegue senza troppi rimpianti.
Apprezzate anche i finali della storia di Amelia e Pigafetta, anche se non saprei bene sia corretto lasciar intendere che Magellano si sia "esiliato" per sfruttare nuovi territori commerciali.. È anche vero che nella realtà il corpo di Magellano non fu trovato..ma pare piuttosto chiaro che sia stato ucciso..
Disegni per tutte e due le storie sempre superbi..

Allegato a questo numero con sovraprezzo il calendario di Cavazzano.Mi ero fatta forse un'idea sbagliata,pensando che fosse stato curato da lui, ma a me sembrerebbe piuttosto che siano stati soltanto utilizzati dei suoi disegni, sia nelle illustrazioni tra un mese e l'altro,sia nei disegni che sono inseriti nel mensile.
Comunque un buon prezzo per un calendario da tavola, anche se avrei apprezzato maggiormente fosse stato made in Italy.Erano tanti anni che non ne avevo uno e questa volta ho deciso di riprovare ad usarlo.
Per chi lo aveva preso lo scorso anno, anche della Ziche le illustrazioni erano riprese dai disegni già pubblicati?
2
Topolino / Re:Topolino 3444
« Ultimo post da Cornelius Coot il Oggi alle 22:25:50 »
Area 15 - Vent'anni dopo
Un episodio della serie che si concentra sulla paura di diventar grandi, di perdere certe passioni e certe amicizie, sulla scorta dell'esperienza delle generazioni adulte. Alcuni destini sembrano inevitabili ma si può vederli in un'ottica meno estrema di quella di un preadolescente, grazie all'aiuto dei più grandi e, soprattutto, alla capacità di creare una sorta di compromesso fra quello che è il presente e ciò che, inevitabilmente, sembra apparire il futuro. Questo bel racconto di Nucci magistralmente illustrato da Ermetti (certe espressioni del nipotino in crisi sono davvero commoventi) ha, per me, un solo neo, più di forma che di sostanza, visto che il 'messaggio' passa comunque, al di là dei personaggi: sarà per la presenza di Paperoga, fatto sta che i ricordi di Paperino 'paperotto' non sono quelli di Quack Town, con gli amici di allora che ben conosciamo e che avrebbero avuto una seconda occasione per farsi vedere da grandi. Sono quelli paperopolesi con il cuginetto pon pon, con amichetti nuovi creati per l'occasione. Ricordi che potremmo definire "post QuackTown", con un Donald sempre piccolo tanto che dovrebbe vivere a casa di qualcuno che però non è più la Nonna. Una occasione sprecata per rivedere i 'quacktonians' da grandi, anche perché avrebbero rappresentato benissimo quella grande compagnia preadolescenziale che poi, crescendo, si perde ma può anche ritrovarsi, come già visto in "Paperino e gli amazing files" di Bruno Enna.
Amelia e la Numero Uno del Numero Due   (terza e ultima puntata)
Resta il mistero sul recupero della moneta di RK che, pur non fondendosi, ha comunque contribuito a creare un fortissimo amuleto con cui Amelia ha 'ingabbiato' il Deposito di Paperone, riuscendo a prendere la sua Numero Uno. Misteri della magia vesuviana. Alla DeSpell non bastano nuovi poteri e nuovo look per una vittoria finale 'impossibile', però possiamo dire che per lei è stata una sconfitta 'vittoriosa', con tanto di encomi inaspettati.  Anche per John D. questa avventura inizialmente negativa ha avuto dei risvolti positivi, passando da una crisi personale (sempre più frequenti, invero, quasi da depressione) ad una rilettura del suo rapporto antagonistico con il rivale Paperone.
Paperin Pigafetta oltre i confini del mondo : Terra   (quarto e ultimo episodio)
Zemelo ha trovato il modo per non far ritornare Capitan Magellano in Spagna, trovando per lui un destino parodistico sicuramente migliore di quello reale. Però la frase e l'espressione di Pico Barboso rivolta al re "Il capitano... non è più con noi!"  è un compromesso fra le due diverse narrazioni. Alla fine Paperin Pigafetta emerge sugli altri, grazie al suo diario di bordo, con una velocità maggiore rispetto al suo alter ego umano la cui gloria personale fu postuma. Ma una parodia è anche una ri-lettura degli accadimenti storici e le magnifiche tavole di Mottura la scodelleranno direttamente in DeLuxe Edition.
Calisota Social Media - Gambadilegno e la banda del gruppo
Franzò delinea dei 'micioni' (Pietro e Trudy) più dinoccolati e articolati rispetto alle robuste posture standard e un nuovo roditore dall'aspetto decisamente sinistro.
Young Donald Duck - Una fidanzata per Pippo
Il solo fatto che questa fidanzata sia Gloria (la Glory-Bee delle strisce di Gottfredson) mi fa accettare meglio l'ennesimo episodio di YDD che, quantomeno, ha una sua coerenza storica, non sempre rispettata ma presente a macchia di leopardo. Visto che si sottolinea spesso il nome della scuola di Topolinia dedicata al suo fondatore Jeremy Ratt, non mi dispiacerebbe se questa serie prevedesse una puntata dedicata alla storia di questo misterioso personaggio, da far apprendere ai giovani topoliniani, Paperino e Paperina compresi (almeno in quel periodo). Questo numero del libretto ci delinea sempre più dettagliatamente gli spostamenti del giovane Donald: da Quack Town a Paperopoli (come in "Vent'anni dopo") fino a Topolinia per poi far ritorno a Duckburg. Lo zione adolescente avrà viaggiato ma anche lo zietto...
3
Off Topic / Re:Buon compleanno 2021
« Ultimo post da raes il Oggi alle 20:29:19 »
auguri
4
Off Topic / Re:Buon compleanno 2021
« Ultimo post da ilFumettista il Oggi alle 20:15:01 »
Auguri!  :gift:
5
Commenti sugli autori / Re:Libero Ermetti
« Ultimo post da Libero il Oggi alle 19:57:20 »
Grazie mille Samu, mi è entrata una bruschetta nell'occhio [cit]  :'(

Voglio fare i complimenti a Libero per la sua prova brillante nell'illustrazione e nel colore della storia "Vent'anni dopo".
I suoi disegni sembrano veramente vivi e portatori di una espressività e di una ricchezza di comunicatività veramente da applausi e, nella lettura di questa storia, mi sono letteralmente perso non solo nella bellezza del racconto scritto da Nucci ma anche nell'ammirare la grande abilità con cui Libero ha animato quei paperi.
Quelle tavole sono state per me semplicemente stupende, tanto per l'illustrazione che nel colore.
E le scene in cui Qui rivela ai suoi amici di avere avuto un brutto incubo, così come il momento in cui lo stesso nipotino, vincendo il suo imbarazzo, chiede allo zio di restare sono state per me di un realismo e di una potenza espressiva veramente palpabili e pieni di significato.

Complimenti davvero, Libero, le tue tavole mi hanno emozionato e il dirti grazie per l'abilità e la bravura con cui sei riuscito ad imprimere su carta la bellezza del racconto di Marco Nucci rappresenta per me il minimo segno di riconoscimento che io possa rivolgere nei tuoi confronti.  ;)
6
Giochi / Re:La Tombola Disney
« Ultimo post da Mr. Verne il Oggi alle 19:50:50 »
Premio arrivato, grazie mille Paolo!
7
Commenti sugli autori / Re:Libero Ermetti
« Ultimo post da Samu il Oggi alle 18:10:28 »
Voglio fare i complimenti a Libero per la sua prova brillante nell'illustrazione e nel colore della storia "Vent'anni dopo".
I suoi disegni sembrano veramente vivi e portatori di una espressività e di una ricchezza di comunicatività veramente da applausi e, nella lettura di questa storia, mi sono letteralmente perso non solo nella bellezza del racconto scritto da Nucci ma anche nell'ammirare la grande abilità con cui Libero ha animato quei paperi.
Quelle tavole sono state per me semplicemente stupende, tanto per l'illustrazione che nel colore.
E le scene in cui Qui rivela ai suoi amici di avere avuto un brutto incubo, così come il momento in cui lo stesso nipotino, vincendo il suo imbarazzo, chiede allo zio di restare sono state per me di un realismo e di una potenza espressiva veramente palpabili e pieni di significato.

Complimenti davvero, Libero, le tue tavole mi hanno emozionato e il dirti grazie per l'abilità e la bravura con cui sei riuscito ad imprimere su carta la bellezza del racconto di Marco Nucci rappresenta per me il minimo segno di riconoscimento che io possa rivolgere nei tuoi confronti.  ;)
8
Aggiornamento con:
cartonato Topolino Giorno dopo giorno 1950-1953, 1a ediz 1994 ben tenuto ,qualche segno d'umidita' sui bordi, 30 euro
Storie col fiocco
2 Gli anni muggenti di clarabella ben tenuto 30 euro
3 Nonna Papera e i racconti intorno al fuoco ben tenuto 40 euro
seconda copia di Nonna Papera buone condizioni 30 euro
Tops Stories 2, Piu' Disney 33, ben tenuto 30 euro
Paperinik 137: 1,50 euro
Wizards of Mickey Legendary Collection 5 Il male antico 8 euro
pkna
18 buono 2 euro
22: 3 euro
24: 3 euro
33: 3,50 euro
speciale 99 con pkalendario 1999/2000: 5 euro
Cartonato Alle origini della magia 4: 10 euro
9
Topolino / Re:Topolino 3444
« Ultimo post da Samu il Oggi alle 17:47:42 »
Se c'è un motivo (tra i tanti) per cui amo Topolino e le letture Disney in generale questo risiede, in particolare, nell'universalità dei temi che è possibile trattare attraverso e mediante l'utilizzo dei personaggi Disney.
È possibile parlare di avventura, di misteri, di viaggi, di sogni...
Ed è anche possibile il trattare un tema complesso e vitale al tempo stesso quale quello della crescita.

"Vent'anni dopo" è infatti un fulgido esempio di come si possa parlare di questa fase delicata e portatrice di cambiamenti, novità ed anche paure dell'esistenza umana all'interno di una storia Disney.
Nucci riesce a dipingere tutto questo con una sensibilità ed una regia davvero spiccate, in cui le memorie degli adulti (specie di Paperoga e ancor più di Paperino) faranno leva sui pensieri e sullo stato d'animo del giovane Qui, in un certo senso il protagonista di questo racconto.
Le memorie del passato si intrecciano dunque con le preoccupazioni del presente che scuotono il nipotino con il cappello rosso, sempre più angosciato nel timore di poter incorrere nello stesso destino di chi è stato giovane "vent'anni prima" e che poi ha dovuto rinunciare agli allegri passatempi che condivideva con il proprio gruppo.
E chi potrebbe esserci tra i maggiori responsabili di questo lento ma comunque progressivo e costante abbandono e cambiamento delle proprie, vecchie abitudini?
Senza dubbio tra questi rientra il tempo ed il suo scorrere incessante.
Che ci cambia e che rivoluziona quei modi di vivere che qualche anno prima si consideravano ormai immutabili ed irrinunciabili.
Quasi fossero intesi come destinati ad essere cristallizzati e catturati una volta e per sempre in un determinato periodo della propria esistenza e mai più modificabili...

Ma è proprio nei frangenti di smarrimento e di evidente preoccupazione vissuti da un ragazzino come Qui che l'esperienza di un papero (leggasi uomo) ormai adulto come Paperino può prendere per mano il proprio nipotino e stargli vicino ascoltandone le paure.
Ed è in quel frangente di piena apertura tra zio e nipote che il primo, come un padre affettuoso ed amorevole nei confronti del proprio figlio, può farsi portavoce di una fondamentale lezione di vita.
E cioè l'importanza di guardare avanti, di non smarrirsi dietro ai ricordi di un passato che poi diverrà lontano e che anzi potrà rivivere nell'interiorizzazione dei frammenti di quegli stessi ricordi e di quelle esperienze che hanno fatto parte e che continuano a far parte di noi.

Crescita, tempo, importanza di guardare avanti.
Sono questi i tre temi che collimano e che si intrecciano con una palpabile armonia all'interno di "Vent'anni dopo".
E per quanto mi riguarda quando questi temi vengono portati avanti con la delicatezza e la perfetta regia come quella orchestrata da un abile regista come Nucci e da un sublime illustratore quale Ermetti, tutto questo non può che sfociare nella dimensione dell'arte.

Si tratta di fumetto, è vero.
E magari rivolto principalmente ad una fascia di età inferiore alla mia.
Ma quando il fumetto perde i suoi contorni di un indirizzo fisso e ben rivolto ad una specifica fascia d'età e riesce invece a farsi sfumato e a rendersi tanto amabile agli occhi di un ragazzino quanto a quelli di un lettore più adulto, per me tutto questo diviene arte.
E questa storia lo è stata tanto nello scrivere che nel disegno.
10
Off Topic / Re:Buon compleanno 2021
« Ultimo post da Atius il Oggi alle 17:46:58 »
Auguri!

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.