Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
5 | |
4 | |
3 | |
2 | |
5 | |
5 | |
4.5 | |
2 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - Pacuvio

Pagine: [1]  2  3  ...  34 
2
Questo topic è stato spostato in [Sfide e richieste di aiuto].

https://www.papersera.net/forum/index.php?topic=18640.0

3
I Sondaggi / La Miglior Storia di Pippo - Finale
« il: Mercoledì 15 Giu 2022, 21:40:44 »


UNA possibilità di scelta per questo sondaggio (ovviamente!)

Dopo oltre due mesi dall'inizio del torneo, siamo giunti al momento di eleggere la storia "pippesca" preferita dal popolo del Papersera (che è tornato a votare in gran numero per le semifinali).

La sfida è tra due pezzi da novanta, che anche nel 2010 giunsero in finale. Quella volta la spuntò la spada di ghiaccio, ma ora?

Come sempre avete sette giorni di tempo per ponderare bene la vostra scelta! Buon voto!  :D

4


UNA possibilità di scelta per questo sondaggio (ovviamente!)

Semifinale decisamente più combattuta questa!

La cosa curiosa è che entrambe le storie sono di Romano Scarpa e in tutte e due Pippo è in modalità sportiva!

Chi la spunterà? Avete i soliti sette giorni di tempo per votate e decidere la vostra finalista ideale!

5


UNA possibilità di scelta per questo sondaggio (ovviamente!)

Il gioco entra sempre più nel vivo! Si parte con uno scontro generazionale, tra due storie che si tolgono 30 anni esatti!

Una parte con il netto favore del pronostico, ma mai dire mai... chi volete nella finalissima?

A voi!

6


UNA possibilità di scelta per questo sondaggio

In contemporanea aperti gli altri tre scontri!

* Chi passa questo turno affronterà la storia vincente del Quarto di finale 1 *

7


UNA possibilità di scelta per questo sondaggio

In contemporanea aperti gli altri tre scontri!

* Chi passa questo turno affronterà la storia vincente del Quarto di finale 2 *

8


UNA possibilità di scelta per questo sondaggio

In contemporanea aperti gli altri tre scontri!

* Chi passa questo turno affronterà la storia vincente del Quarto di finale 3 *

9


UNA possibilità di scelta per questo sondaggio

Ed eccoci ai Quarti di finale! Effettuato il sorteggio integrale, questo è il primo risultato! Vi invito a scoprire gli altri!

In contemporanea aperti gli altri tre scontri!

* Chi passa questo turno affronterà la storia vincente del Quarto di finale 4 *

Buon voto!

10
I Sondaggi / La Miglior Storia di Pippo - 8° gir. (anni '10)
« il: Mercoledì 25 Mag 2022, 17:51:58 »


DUE possibilità di scelta per questo sondaggio

Proprio nel giorno del 90° compleanno di Pippo, siamo arrivati all'ultima tappa della prima fase di questo sondaggio "remake"! Ed è il momento del girone del tutto inedito, dato che ripercorre l'annata di storie pippesche del decennio scorso, ancora in divenire quando il vecchio sondaggio venne aperto.

L'occasione di chiudere il cerchio era troppo ghiotta, ecco perché anche stavolta sarà il redivivo utente LPSO ad introdurre le storie selezionate per gli anni '10!

Ed è a lui che lascio la parola, con l'ultimissimo "punto" di LPSO!

Citazione
Nella penultima decade che ci ha preceduto, il nostro Pippo vive, assieme agli altri membri della banda Disney, una seconda giovinezza: per la serie TV e streaming "Mickey Mouse", curata dal visionario Paul Rudish, il nostro Goofy veste nuovamente il suo look pre-restyling di Art Babbit ritornando ad essere l'allegro bifolco degli esordi.
Nel mondo videoludico è sempre in prima linea nella saga di Kingdom Hearts, soprattutto nel III, dove torna al fianco del protagonista Sora.
 
E nei fumetti?
 
Mentre nei panni di Pippo Reporter vive l'epopea anni '30 modellata da Teresa Radice e Stefano Turconi fino all'epilogo della fortunata serie, il nostro dentuto preferito vive altre memorabili avventure, all'insegna del suo spirito surreale e poetico.
 
Dracula di Bram Topker: Bruno Enna, Fabio Celoni e Mirka Andolfo confezionano questa divertente versione del capolavoro horror della letteratura inglese con il cast topolinese al completo. Tra i protagonisti spicca soprattutto il nostro Pippo, qui nei panni di un bislacco Van Helsing pronto a rubare la scena agli altri con il suo improbabile accento straniero e con surreali gag a tema ortofrutticolo.
La particolare colorazione arricchisce questa splendida parodia, nel cui finale viene ripresa la coppia Pippo - Clarabella, tanto sdoganata nell'animazione, quanto rara nei fumetti.
 
Pippo e Gambadilegno e... il colpo da 3000: Per il numero tondo del settimanale a fumetti più amato d'Italia, Tito Faraci e Giorgio Cavazzano mettono a confronto Pippo e Pietro su un tema molto caro a noi lettori: il collezionismo. La bramosia dell'irsuto felino (non dissimile da quella di alcuna di noi quando ci aggiriamo per le fiere) verrà spiazzata dal candore del suo allampanato nemico, che gli ricorderà cosa è davvero importante per un lettore. Per l'occasione, la storia verrà direttamente colorata su matite, ottenendo un curioso effetto nostalgia.
 
Topolino e Pippo On the Road: In questa versione disneyana del libro di Kerouac, Fausto Vitaliano e Paolo Mottura ci mostrano Pippo e Topolino in un curioso ribaltamento di ruoli: stavolta è lo spilungone allampanato a rivestire il ruolo dello spericolato avventuroso pronto a trascinare il riluttante sorcio. L'essenza pippesca non verrà però tradita, visto che non mancheranno né la spensieratezza né la filosofia laterale proprie del personaggio. A fare da sfondo alle picaresche avventure del duo, gli splendidi scorci nordamericani tratteggiati dal versatile Mottura.
 
Topolino e le Pipposcarpe mnemoniche: L'umorismo è di casa, quando Casty ed Enrico Faccini lavorano insieme. E non fa eccezione questa divertentissima storia dagli echi scarpiani (il richiamo ai Parastinchi di Olympia è fortissimo) con una sequela di gag e un ritmo degni di un corto animato.
Come nei Parastinchi, anche qui c'è Pietro, qui nel ruolo di comica vittima dell'indagine della coppia di amici. Oggetto della ricerca è un altro pippide: lo zio Gian Frusaglia, membro della sterminata famiglia di Pippo, un bislacco inventore come lo Sfrizzo di walshiana memoria.
 
Pippo e l'inquietante Nyappo: È una storia decisamente originale e atipica, questa realizzata da Pietro B. Zemelo e Stefano Zanchi. I due autori creano l'ennesimo pippide, lo zio Pippernesto e il Nyappo, un simpatico uccellino motore di una storia che rivelerà via via toni sempre più inquietanti, con riferimenti non solo al genere horror propriamente detto, ma anche al classico degli anni '80 Gremlins. Il rapporto di Pippo con gli animali è un tema forse non molto esplorato, ma ricorrente fin dal suo esordio da solista, nel corto Goofy and Wilbur, e che vanta esempi illustri come Berenice, la mucca della classica storia Topolino e il Pippo cosmico.
 
Pippo e... il brontolatore estivo: In assenza di Topolino e gli altri, Pippo domina la scena in questa curiosa avventura estiva in solitaria in cui viene mostrata una delle sue caratteristiche più peculiari: l'ottimismo.
Nel tentativo di far divertire il cupo signor Grumb, vicino brontolone creato per l'occasione, Pippo lo trascinerà in una buffa sequela di disavventure, arricchita dai paesaggi, soprattutto montani, realizzati dal maestro veneziano. Il capovolgimento finale sarà degna espressione del nostro filosofo topolinese.
Da notare che nella storia e nella cover dedicata è ripresa l'auto di Pippo disegnata per la prima volta per il gadget uscito in allegato a Topolino nel 2003, in un tentativo forse vano di renderla ricorrente e iconica come la 313 e la 113.

Tra le tante storie rappresentative escluse ovviamente ci sono i diversi episodi di Pippo reporter, che non mi sono sentito di inserire per non fare torto a nessuno di essi, perché tutti di qualità altissima e perché già presi in esame nel girone precedente.

Buon voto a tutti! :-)

11
Topolino / SPOSTATO: Domande
« il: Lunedì 23 Mag 2022, 16:46:48 »

12
I Sondaggi / La Miglior Storia di Pippo - 7° gir. (anni '00)
« il: Mercoledì 18 Mag 2022, 17:45:54 »


DUE possibilità di scelta per questo sondaggio

Penultimo girone del sondaggio pippesco! Ed è qui che si era fermato il vecchio "contest"! :D
Ecco dunque il "punto" di LPSO (revisione ed editing by me):
Citazione
Agli inizi del Nuovo Millennio si intensificano le apparizioni di Pippo, non solo nel campo dell’animazione, ma anche in altri media. Oltre ad essere una presenza costante nella serie-compilation House of Mouse, è protagonista dei film direct-to-video Estremamente Pippo, I Tre Moschettieri, e Topolino Strepitoso Natale (dividendosi la scena negli ultimi due con Topolino e Paperino).

Utilizzato anche nella serie prescolare La Casa di Topolino, Pippo è tra i principali interpreti della saga video ludica Kingdom Hearts nei quali affianca il protagonista Sora. Ma nel 2007 vi è una grossa novità: Pippo ritorna sul grande schermo nel cortometraggio How to Hook Up Your Home Theater, che si inserisce nel filone degli storici "How to".

Nei fumetti Pippo sarà sempre al centro di interessanti sperimentazioni da parte degli autori.

Pippo e il compagno di prima (Savini/M. De Vita) è una storia che fa perno sul ritorno di un amico di infanzia di Pippo, tale Jack Strong. Qui il nostro allampanato amico si rapporta al suo compagno con tutta la ingenuità e il suo candore, convinto che la sua riscoperta amicizia possa andare avanti come se il tempo non fosse trascorso. Ma Pippo deve fare i conti con il passato di Jack e della carriera che ha cercato di abbandonare, anche se la sua fiducia nel suo vecchio compagno si dimostrerà ben corrisposta.

Pippo e la corona delle streghe (Bottaro/Bottaro) vede l’ennesimo incontro/scontro tra Pippo e Nocciola, che in questa storia deve sottrarre la corona delle streghe che si trova nel Museo Civico dove lavora Pippo. Oltre ad essere molto divertente, questa storia è interessante soprattutto dal punto di vista grafico. Luciano Bottaro infatti si diverte a realizzare tavole con personaggi deformati, location surreali, frutto della magia di Nocciola. La storia è resa molto suggestiva anche dai particolarissimi colori che rendono unico il tratto del maestro di Rapallo, che si sarebbe spento di lì a poco. L'ultima tavola, con un umanissimo Pippo che fa illudere la "simpatica vecchina" di averlo finalmente convinto, è l'ideale epilogo del filone bottariano, che ci ha accompagnato per ben 45 anni.

I Bis-Bis di Pippo (Sisti/Perina-Ferraris-Dalla Santa-Piras-Held) è una lunga saga che vede la dinastia dei Pippidi attraversare tutte le più importanti epoche storiche, apportando il suo particolarissimo contributo. Questa è quindi una sorta di Storia e gloria dedicata a Pippo, affidata al talento sincretistico e filologico di Alessandro Sisti. Partendo dalla molecola della Pippidità per arrivare ai giorni nostri (e oltre) vediamo la diffusione di tutti i Pippidi in ogni angolo del globo (spiegandosi così la presenza dei numerosissimi parenti di Pippo presenti in tutto il pianeta), la nascita della soffitta e anche dell’esclamazione “Yuk!”. Inoltre in ogni episodio vi è un cameo dell’anello mancante della catena pippesca dal verso “Yunk!”.

La vera storia di Novecento (Baricco-Faraci/Cavazzano) è più che una parodia, una versione alternativa del Novecento di Baricco. L’alienazione del personaggio originale viene ben interpretata da Pippo, osservato dagli occhi di un inizialmente incredulo e poi affascinato Topolino. Vi è un ottimo uso di buona parte del cast topolinese, soprattutto di Macchia Nera, nella parte di un affascinante rivale musicista, competitivo e arrivista, al contrario dello spontaneo e tenero Pippo. Tra le scene più emozionanti e suggestive c’è il viaggio per la nave sul pianoforte durante il mare agitato e il duello musicale con Macchia Nera.

Topolino e le borbottiglie di Avaloa (Casty/Casty) oltre ad essere un'avventura dal sapore esotico che vede un Pippo più scatenato che mai è anche un omaggio al grandissimo Rodolfo Cimino, le cui storie sono molto vicini a temi e atmosfera di questa opera castyana. Non a caso infatti il bis-bis di Pippo si chiama Romino Cidolfo, e gli abitanti di Avaloa ricordano molto le tantissime popolazioni autoctone incontrate da Paperone e nipoti nelle storie di Cimino. Vi è anche la presenza di un altro elemento ciminiano, il bestio, che in questo caso è uno spaventoso ma molto credibile Varano. Pippo in questa storia si dimostra un vero eroe, benché suggestionato dalla melodia Gonfiatorace, e nelle sue performance ricorda molto lo sprint che aveva in Pippo e i Parastinchi di Olimpia, di scarpiana memoria.

Pippo Reporter - Cronista per caso (Radice/Turconi) è la storia di apertura di una delle serie più riuscite degli ultimi anni, ambientata nell’America degli anni ’30. Qui Pippo viene trasportato in un contesto totalmente nuovo, lasciando il suo carattere inalterato nel suo candore, anche se non manca il cast tradizionale che gli gira intorno. Da notare la presenza di numerosi tipi di animali umanizzati invece dei soliti cani antropomorfi rosati, come dimostrano i personaggi nuovi come il portaiella Vito, l’esperto di moda Rick, e il tonto Donnie i sicari di Gambadilegno. I particolari colori della storia inoltre danno un effetto vintage, che aumenta il fascino di questo esperimento. Pippo in queste storie è in stato di grazia e grazie alla sua ingenuità riuscirà a mettere i bastoni tra le ruote nei piani di Macchia Nera, nonostante sia un suo dipendente, lavorando al suo giornale: "The Morning Blot".
Fra le altre meritevoli storie degne di nota, inizialmente in ballottaggio e in seguito scartate dopo l'ovvia scrematura, segnalo: Pippo e il microcosmo, Pippo Halloween, Pippo Desert Ranger e Topolino e Pippo cittadini del nulla.

A voi. ;)

13
Mostre, Fiere e esposizioni / Etna Comics 2022 (1-5 giugno)
« il: Lunedì 16 Mag 2022, 14:42:22 »
Manca poco al gran ritorno della fiera più importante della Sicilia, che festeggia (in ritardo per ovvi motivi) la sua decima edizione.

Purtroppo come avvenuto nei precedenti eventi, sembra che la Panini non scenderà a Catania, attendendo forse Lucca Comics come meta e data sicura per tornare a pieno regime.

Tra gli ospiti ci saranno Fabio Celoni e Paolo Mottura.

Chi ci sarà di voi?

14
I Sondaggi / La Miglior Storia di Pippo - 6° gir. (anni '90)
« il: Martedì 10 Mag 2022, 20:11:45 »


DUE possibilità di scelta per questo sondaggio

Con un po' di ritardo, il viaggio nel tempo pippesco continua!

Il "punto" di LPSO:
Citazione
Gli anni’ 90 vedono una stabile presenza di Pippo nel mondo dei cartoon. Dopo la partecipazione a Il principe e il povero, diventerà protagonista della serie Ecco Pippo!, con toni da sit-com e che vede a fianco di Pippo il figlio Max (creato per l’occasione) e un Pietro Gambadilegno in versione di truffaldino venditore d’auto, con annessa moglie e figli.

Giungerà poi il primo lungometraggio dedicato al nostro allampanato eroe, In viaggio con Pippo, che vede approfondire il rapporto tra Pippo e Max. In seguito nella serie Mickey Mouseworks, Pippo sarà al centro di un revival degli "How to", e vivrà nuove avventure animate al fianco degli storici compagni Topolino e Paperino. Ma non verrà dimenticato il rapporto tra Pippo e il figlio, che sarà al centro del secondo episodio del lungometraggio Topolino e la magia del Natale.

Tornando ai fumetti, Pippo vivrà un decennio pieno di esperimenti, che lo vedranno immerso nei generi più disparati:

Topolino e i signori della galassia: La guarnigione segreta (Marinato-Pezzin/M. De Vita) è il secondo episodio della saga dei Signori della Galassia, a tema fantascientifico, in cui Pippo rivestirà un ruolo centrale. Il nostro eroe, chiamato “Maestro Pippo” per l’occasione, si troverà assieme al suo orecchiuto amico in uno scontro galattico, che deve molto alle atmosfere della saga cinematografica di Star Wars (Non a caso il nemico Titanio, somiglia non poco a Darth Vader).

Pippo e il giallo a premi (Salvagnini/Gorlero) è la capostipite della celeberrima serie de “I Mercoledì di Pippo”, dove Pippo costringe Topolino a sorbire i suoi romanzi surreali e totalmente sconclusionati, che saranno vittima delle razionali correzioni del suo amico roditore. La serie verte su toni demenziali, e presenta moltissime gag irresistibili. Questa storia è realizzata dalla coppia Salvagnini e Gorlero, che realizzerà alcuni dei più memorabili episodi della serie (come Il segreto di Shazan e Con l’osso di Rodi).

Il teatro Alambrah presenta: Il visconte dimezzato (Arena-Artibani/Ziche), parodia del celeberrimo romanzo di italo Calvino fa parte della serie del Teatro Alambrah realizzata da Francesco Artibani, uno dei più rappresentativi sceneggiatori degli anni’90 e ’00 in forza alla Disney e Lello Arena, comico di San Giorgio a Cremano (qui vicino la mia città, gh!), famoso per il suo lavoro nel gruppo “La Smorfia” e per la sua carriera di solista. Questa storia, come le altre della serie, vede la personalissima interpretazione dell’opera da parte degli abitanti più celebri di Topolinia, e il ruolo di Medardo di Terralba viene rivestito dal nostro Pippo.

Le avventure della gemma pippolina (Pelò/Asteriti), più che una storia di Pippo, è una storia di Pippidi. Infatti ad affiancare Topolino sono, nei vari episodi della saga, i parenti di Pippo, identici a lui nell’aspett,o che si trovano nelle parti più svariate del mondo. Topolino, seguendo le indicazioni della gemma pippolina, si reca ad aiutare i vari pippidi sparsi nel globo al posto di Pippo, bloccato a casa per un infortunio. Compare anche Sport Goofy, protagonista di Soccermania e di alcune storie a fumetti tra gli anni’80 e ’90, qui alla sua ultima apparizione.

Super Pippo e l'ultima arachide (Artibani/Perina) vede il ritorno in pompa magna dell’alter ego supereroistico di Pippo, dopo anni di assenza, dando il via a una serie di storie che vedono tuttora protagonista il supereroe in calzamaglia. La storia è ricca di trovate divertenti, come il totale affidamento della polizia a Topolino e il tormentone del tassista, ma nonostante l’umorismo che pervade tutta l’avventura, c’è anche una certa epicità che dà valore al ritorno di uno dei supereroi più goffi e catastrofici di sempre.

Topolino e il genio nell'ombra (Faraci/Ziche) è un’altra perla di umorismo, che si concentra sul vero ruolo che potrebbe avere Pippo nelle indagini di Topolino, visto che qualcuno è convinto che sia l’allampanato cane a essere la mente del duo. In tutto questo si vede l’affinità di Pippo con Manetta, coprotagonista di questa avventura, e uno dei personaggi più valorizzati nella produzione di Tito Faraci, che di questa storia è sceneggiatore, e ne approfitta per inserire la sua creatura Rock Sassi, e inserire uno dei suoi tòpoi: gli scagnozzi pasticcioni e incapaci. Menzione di onore per la capretta fermacarte sulla scrivania di Manetta, citata da Rock Sassi e che mi piacerebbe vedere.
Fra le altre meritevoli storie degne di nota, inizialmente in ballottaggio, e in seguito scartate dopo l'ovvia scrematura, segnalo: Topolino e la bella addormentata nel cosmo, Pippo e il virus in soffitta, Il teatro Alambrah presenta: Le furberie di Scapino, Topolino e la valle degli orsetti e Topolino e i signori della galassia: contatto con la terra.

Non ho tenuto in considerazione "I Mercoledì di Pippo", perché sarebbe stato insensato consigliarne uno anziché un altro, essendocene tantissimi dello stesso livello (ed ecco il perché della presenza della poco conosciuta Pippo e il giallo a premi, inserita simbolicamente in rappresentanza dell'intero filone, ma se non volete votare una storia rappresentate di un ciclo ne avete ben donde).

A voi. ;)

15
I Sondaggi / La Miglior Storia di Pippo - 5° gir. (anni '80)
« il: Martedì 3 Mag 2022, 17:03:57 »


DUE possibilità di scelta per questo sondaggio


Il "punto" di LPSO (e la partecipazione di me medesimo... anche stavolta):

Citazione
Negli anni ’80 Pippo torna nell’animazione, sebbene sporadicamente: appare nella parte di Jacob Marley nel celebre Mickey’s Christmas Carol, come Sport Goofy (nei fumetti rivelato come un parente) nel mediometraggio Sport Goofy in Soccermania e infine in un cameo nel film Chi ha incastrato Roger Rabbit?. Nei fumetti invece vivrà alcune delle sue pagine più memorabili.

Topolino e la Spada di Ghiaccio (M. De Vita/M. De Vita) è una colossale opera, pubblicata per la prima volta durante le feste natalizie, che deve molto, oltre alla narrativa fantasy dalla quale prende ispirazione, anche a Renè Goscinny e ad Albert Uderzo e alla loro opera più famosa, Asterix. Boz infatti sembra molto una versione meno coraggiosa e più pantofolaia del famoso guerriero gallico biondo, mentre Yor corrisponde al buon Panoramix, il druido che nel fumetto francese prepara la pozione magica. Per la figura del villain, il Principe delle Nebbie poi, c’è una diretta ispirazione al Darth Vader di Star Wars (le maschere dei due antagonisti si somigliano molto). L’avventura, che si dipana in tre parti mozzafiato, vede Topolino e Pippo avventurarsi nella terra dell’Argaar, dove incontreranno numerosi ostacoli e dovranno ricorrere a tutta l’astuzia di Topolino e a tutta la logica scettica di Pippo (nociva come per Nocciola anche per il Principe delle Nebbie) per portare la Spada di Ghiaccio al suo posto.

Topolino e il torneo dell’Argaar (M. De Vita/M. De Vita) è il sequel della spada di Ghiaccio, uscita esattamente a distanza di un anno dalla prima in occasione del Natale, confermando un appuntamento che si ripeterà l’anno successivo. Il tema stavolta è quello classico del fantasy del torneo, che però verrà affrontato in maniera del tutto originale dal nostro Pippo, con armi impensabili, come il nuovo giochino portato da Topolinia. Seguirà l'anno successivo Topolino e il ritorno del Principe delle Nebbie, terzo capitolo del ciclo dell’Argaar, per anni l’ultima avventura della saga, finchè non è stata realizzata Topolino e la bella addormentata nel cosmo (1993).

Topolino e le rane saltatrici (Scarpa/Scarpa) vede la seconda apparizione di un importantissimo personaggio legato a Pippo: Zenobia, la sua grande fiamma creata dal Maestro Romano Scarpa, che in questa storia è in pericolo, perché rapita dai soliti Gambadilegno, Trudy e Plottigat, interessati ai tesori del suo regno africano. Il nostro, spinto da una più che valida motivazione, in questa avventura mostra una insospettabile perspicacia e tanta voglia di fare. La storia tra Pippo e Zenobia rappresenta un unicum nel fumetto Disney: infatti questa relazione durerà per un pugno di storie, per poi ritrovarci col classico Pippo scapolo.

Pippo e la grande avventura (?/Jaime Diaz Studio) è una storia delle Studio Disney, molto surreale e fantasiosa. Il nostro eroe va nelle profondità marine attraverso la vasca da bagno, arrivando a incontrare persino un mostro marino. Lo stesso studio argentino, capeggiato da Hector Adolfo de Urtiága, nei primi anni '80 utilizzerà le stesse bizzarre atmosfere, continuando il progetto iniziato nello scorso decennio, illustrando l'ultima parte del filone in cui Pippo veste i panni di un personaggio storico-fantastico, inaugurato con Pippo Leonardo Da Vinci (1976). Molte di queste storie rimarranno da noi inedite.

Pippo e l'ultimo viaggio di Babbo Natale (Mignacco/M. De Vita) è un'altra storia di carattere natalizio in cui vediamo, per una volta, l’allampanato canide vittima dello scetticismo altrui. La visita di un disperato Babbo Natale, tra le presenze fisse delle storie Disney natalizie, regalerà a Goofy un viaggio premio nella sua dimora, come segno di riconoscenza verso l'ultimo... bambino che crede ancora in lui. Nella storia appaiono due personaggi dei Lungometraggi Classici Disney: Pinocchio e la cicogna di Dumbo.

Topolino e l’incredibile bosco fiorito (Michelini/Gatto) vede le prima apparizione di Pacuvio, il surreale coniglio armato di pennello magico (da non confondersi con l'utente!). Il folle e permaloso Pacuvio guida, ma più spesso mette in difficoltà, un incredulo Topolino spalleggiato da un fanciullesco Pippo, che a sua volta lo asseconda alla sua maniera, nella loro visita nel "Mondo della Fantasia", nel quale sono giunti grazie all’ausilio di uno specchio magico. Il coniglio tornerà in altre due storie, realizzate dalla stessa coppia e sarebbe dovuto tornare in una quarta, però mai pubblicata.

Fra le altre meritevoli storie degne di nota, inizialmente in ballottaggio, e in seguito scartate dopo l'ovvia scrematura, segnalo: Topolino e il ritorno del Principe delle Nebbie, Topolino e la Regina d'Africa, L'invisibile Pippo, Pippo alla maniera di Topolino, Topolino e l'enigmatico Mister Gu e Topolino e la guerra dei mondi.

A voi.

Pagine: [1]  2  3  ...  34 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)