Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |
3 | |
4 | |
2 | |
3 | |
4 | |
2 | |
4 | |
2 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Nataniele Ragnatele

Pagine: [1]  2  3  ...  20 
1
Commenti sugli autori / Re:Carlo Chendi
« il: Domenica 12 Set 2021, 19:15:42 »
Riposa in Pace Maestro. Uno dei più grandi di sempre.

2
Commenti sulle storie / Re:Io sono Macchia Nera (quello vero?...)
« il: Domenica 12 Set 2021, 17:05:26 »
Bertani a me non piace. Non piace negli editoriali (troppo pomposo) e neanche nella gestione del settimanale, solo storie a puntate, stile supereroi con saghe in minimo quattro parti, (molto spesso vuote ed inconsistenti) che però non si chiudono, perché in realtà è solo la prima stagione. In questo panorama desolante, ci sono o meglio c'erano due grandi autori del passato e del presente, che infischiandosene della nuova linea editoriale scrivono e disegnano le storie per conto loro, parlo di: Corrado Mastantuono e Andrea Castellan in Arte Casty. Il primo, gestisce la sua saga del "Papersera News" in autonomia proponendo belle storie, apprezzate molto anche qui (entrambe seconde nei TopoOscar preliminari), mentre il secondo purtroppo è caduto nella trappola Bertaniana, iniziando a collaborare nella creazione di queste super saghe (prima erano rare le storie in quattro parti, oggi sono rare le storie autoconclusive), quando in realtà, in questi ultimi tempi, era l'unico a proporre storie autoconclusive o in due tempi più valide di tutte queste super saghe ("Giornate Malfunzionanti" "Casa dei Dipinti che Fingono" "Castello Sulla Luna"....). Arriviamo ora a "Io Sono Macchia Nera". Per questa "Storia", avevo delle aspettative (non come quelle descritte dal Direttore) e il primo tempo, le ha parzialmente confermate, complici gli ottimi disegni del Castellan. Il Secondo tempo è stata una batosta enorme! Io mi aspettavo uno scontro fra titani una degna conclusione ed invece era solo un prologo. 60 pagine di Prologo. La cosa che mi fa ridere è che la storia è stata disegnata da un autore, Casty per l'appunto, che è stato uno dei primi se non il primo ad introdurre i prologhi nelle storie Disney, solo che i suoi prologhi oltre ad essere davvero interessanti (i quattro Topolini con scene apparentemente sconnesse tra di loro che si collegano perfettamente a "Tutto questo accadde Domani") erano brevi. Quello de "La Marea dei Secoli" di uan sola pagina (la prima) vale più di tutta questa storia. In definitiva per me questa storia è Bocciata.

3
Testate Regolari / Re:Topolino Gold 4: Reginella - la trilogia
« il: Sabato 11 Set 2021, 13:25:34 »
Preso anch'io oggi. La firma in Copertina su quel bollino da fastidio. Per risolvere il problema, il mio Fumettaro mi ha dato una busta protettiva.

4
Pixar / Re:Disney Pixar - Lista di preferenze
« il: Venerdì 10 Set 2021, 22:13:34 »
Questa è la mia personale classifica dei Film Pixar:
1) Ratatouille
2) Wall-E
3) Toy Story 1
4) Monsters and Co
5) Toy Story 3
6) A Bug's Life
7) Soul
8: Gli Incredibili Una Normale Famiglia di Supereroi
9) Soul
10) Toy Story 2
11) Up
12) Alla Ricerca di Nemo
13) Cars Motori Ruggenti
14) Inside Out
15) Gli Incredibili 2
16) Alla Ricerca di Dory
17) Coco
18) Il Viaggio di Arlo
19) Monsters University
20) Cars 2
21) Luca (Mamma che sola)
22) Cars
23) Onward Oltre la Magia
24) Ribelle The Brave

5
Topolino / Re:Topolino 3430
« il: Mercoledì 18 Ago 2021, 15:18:33 »
Quoto Geronimo!
Altra storia di Nucci abbastanza deludente. Ovviamente apre un altro filone infinito di storie in pieno Bertani Style!

6
Peccato che un altro grande autore come Scarpa abbia avuto una omnia che, per vari motivi (volumi troppo corposi che, se snelliti, diventerebbero troppo numerosi), sarà difficilmente ristampabile come questa di Barks o le varie di Gottfredson e Rosa.
Non penso. Se questa ristampa avrà successo, probabilmente la prossima ristampa RCS sarà proprio "Le Grandi Storie Disney". Le Omnie di Gottfredson e Don Rosa escono sotto il marchio Panini e non penso che in RCS vogliano fare concorrenza a Panini. Il problema (l'unico) dell'Omnia di Scarpa era la carta e di conseguenza la rilegatura. Infatti, quei volumi  tutt'oggi non si possono aprire molto, perchè le pagine si staccherebbero dal volume. Però, la carta utilizzata per questa seconda edizione della cronologica Barksiana è di gran lunga superiore rispetto a quella usata per la prima prima edizione e di conseguenza superiore anche a quella Scarpiana. E' molto più morbida e sottile, ma non è trasparente e non si rovina. Ovviamente, questo tipo di carta, riduce anche lo spessore dell'albo, cosa molto importante per collane molto lunghe. Se la RCS utilizzasse queste novità tipografiche (tra cui la rimozione dell'alettone in prima e quarta di Copertina, come fatto qui) per un'eventuale "Cronologica di Scarpa 2" otterremmo dei volumi un po' più spessi di questa nuova edizione.

7
Sorvolando sulla qualità delle storie, perchè Barks non può esser messo in discussione, devo dire che i materiali di questo primo numero, sono superiori rispetto a quelli dell'edizione precedente. Carta molto più morbida (e profumata) e brossura migliore!

8
Off Topic / Re:Fiocco Rosa
« il: Venerdì 9 Lug 2021, 15:35:18 »
Congratulazioni!

9
Commenti sulle storie / Topolino e la Micio-Minaccia
« il: Mercoledì 23 Giu 2021, 19:47:32 »
La prima storia Castyana di questo 2021 e vedendo l'andazzo generale, direi che probabilmente, questa sarà anche l'unica del Goriziano per quest'anno (spero comunque di no).
Potrebbero esserci degli SPOILER!
Passando alla Storia, devo dire che dopo una rilettura, mi ha convinto di più, anche se ci sono alcune cose che mi lasciano perplesso. Partendo dalle note positive, non posso non apprezzare l'inizio perfettamente Scarpiano, con Topolino e Pluto a casa di Pippo. Oltre ai due, c'è anche un pro zio di Pippo ovvero Euclippo con il suo gatto (che mi ha ricordato lo zio ne "Il Castello sulla Luna") Bicio. Poi, la storia prosegue in maniera ottimale ed ho apprezzato soprattutto l'apporto di Pluto nell'intera vicenda. Infatti per una buona parte della storia lui è l'unico ad aver visto il "mostro" che terrorizza Topolinia e, prova a far capire ai nostri chi sia questo "mostro", grazie ad un disegnino fatto a terra, che inizialmente non riescono a comprendere. La vicenda, si conclude con una Gag finale ben strutturata, che ho apprezzato molto.
Però, c'è una piccola cosa che non mi convince. A pagina 25 della storia (pagina 33 del Libretto) Euclippo dice: "Attiratelo verso il porto so dove trovare il contenitore (per rinchiudere provvisoriamente il "mostro")" Ammesso e concesso che Euclippo riesca a raggiungere il porto in bicicletta prima di Topolino e Pippo che viaggiano in auto, ma come faceva lo zio di Pippo a conoscere l'esatta collocazione dei Container? Ad inizio storia, scopriamo che Topolino ha fatto una breve vacanza (quindi un Weel End, massimo tre/quattro giorni) e scopre dell'arrivo di Euclippo, appena va a visitare Pippo dopo la vacanza (quindi saranno passati cinque giorni da quando Topolino e Pippo si sono visti l'ultima volta), quindi come fa lo zio di Pippo, che non abita a Topolinia, impegnatissimo per via del suo progetto, tant'è che lavora anche la notte (pagina 16 del libretto) a conoscere l'esatta collocazione di un porto, neanche Turistico, ma Commerciale?
Buoni i disegni di Faccini, non mi convincono la bocca e i denti di Basettoni a pagina 12 (un Basettoni Scarpiano), per il resto una buona prova.
Un'ultima cosa, su Inducks non compare il numero in cui è uscita questa storia tra le pubblicazioni, nella parte bassa della pagina.
Scusatemi per eventuali errori grammaticali, ma vado di fretta.

10
Le altre discussioni / Re:I più grandi nemici di Topolino
« il: Lunedì 21 Giu 2021, 14:07:49 »
Interessante l'idea di Maximilian ci provo anch'io. Premetto, che per tutti personaggio ho messo tra parentesi, gli autori che a mio avviso lo hanno utilizzato meglio . Per il momento ho trovato solo 8 nemici. Potrebbero esserci degli Spoiler!

1- Macchia Nera (Gottfredson, Martina/Scarpa, Casty) Il Villain più cattivo e spietato tra tutti! Capace di creare trappole ingegnose e mortali ("Mistero di Macchia Nera"). Oltre ad essere unabile stratega ("Darkenblot" "Uomo Qualunque" e "Uomo Inganna tempo"). Il miglior nemico.

2- Miklos il Topo Grigio (vabbè, solo due storie Walsh/Gottfredson e Casty/Faccini). Assieme a Macchia Nera, è quello che ha messo maggiormente in difficoltà il nostro amato Topo, facendolo anche crollare mentalmente.

3- Gambadilegno (Gottfredson, Scarpa, Mezzavilla e Casty) Non poteva mancare il nemico di Topolino per eccellenza. Nel corso del tempo, ha cambiato moltissime volte carattere e personalità, da personaggio senza scrupoli, che odia alla morte Topolino a cattivo scalognato, quasi un rubagalline. Ovviamente io preferisco il primo Gambadilegno, assieme a quello Mezzavilliano a metà tra le due versioni citate poc'anzi.

4- Spia Poeta (Walsh/Gottfredson e Casty) Non servono parole. Concordo con Maximilian.

5- Vito Doppioscherzo (Casty e De Vita). Ogni volta che appare, il Re della Burla mette in seria difficoltà i protagonisti, riuscendo anche ad ottenere il rispetto e la stima da parte dei cittadini di Topolinia a discapito del nostro.

6- il Trio Gump Lasswell e Millighan (ciclo MMMM). I tre padroni di Anderville, anche in questo caso concordo, con quanto scritto sopra.

7- Giuseppe Tubi ed i suoi colleghi: Rosolio e Spinosetti (Gottfredson e il ciclo di Topolinia 20802). Grazie alle loro cariche (ispettore edile e appaltatore) e alla bravura di Tubi compiono audaci rapine nelle case dei ricchi. Solo la sfortuna (l'assunzione di Topolino) è riuscita a fermare i loro piani criminosi.

8- Il Gatto (Mezzavilla/De Vita). "Ma Soprattutto  per dimostrare che, se volesse, sarebbe ancora imprendibile". Così lo descrive Topolino verso fine storia. Per catturarlo la polizia (e Topolino) ha dovuto utilizzare un gran numero di agenti e delle luci oltre ad un pizzico di fortuna. Però, una volta scontata la condanna ha dimostrato che se volesse (perchè nel corso della storia scopriamo che si è redento) sarebbe ancora imprendibile.

11
I Sondaggi / Re:Il TopoOscar nella storia
« il: Lunedì 21 Giu 2021, 13:04:23 »
Continua a NON funzionare. Eppure, ieri, se non erro c'è stata anche una manutenzione al sistema.

Lo so, lo so, la mia stima di farcela entro domenica si è rivelata eccessivamente ottimistica... :-(

  -Paolo
Continua a Non andare. E' un problema mio?

12
Topolino / Re:Topolino 3417
« il: Mercoledì 19 Mag 2021, 17:27:38 »
Aspettavo questo numero con moltissima ansia, non vedevo l'ora di leggerlo, ed essendo abbonato l'ho letto per mia fortuna ieri. Il mio commento è incentrato interamente alla storia della coppia Casty/Faccini, ed essendo oggi ancora Mercoledì, cercherò di non svelare troppe cose, però per sicurezza: SPOILER!

Se Faccini è una presenza più o meno fissa, Casty in questo periodo appare con il contagocce. L'Ultima sua storia infatti risale a Dicembre 2020 ed è: "La Logica Astrologica". Parto dicendo che la storia a me è piaciuta, ed è indubbiamente una delle migliori storie ambientate a Topolinia dell'anno (anche perchè il livello generale continua a non convincermi). Se di questi tempi l'anno scorso il buon Castellan ci aveva regalato una delle sue migliori storie cioè "La Casa dai dipinto che Fingono" (chiara citazione al film di Pupi Avati "La Casa dalle finestre che Ridono") non posso dire purtroppo lo stesso di questa storia. I disegni di Faccini sono buoni, lo preferisco di gran lunga quando lavora sui Paperi, però anche qui sforna una buona prova. Il problema principale è che in questi ultimi due/tre anni mi sembra che Casty stia Cimineggiando nel senso dispregativo del termine. Come ben sappiamo il maestro Veneto, negli ultimi anni, usava spesso gli stessi canovacci uno su tutti Zio Paperone che va alla ricerca di tesori incontrando i vari popoli autoctoni. Nonostante questo e le varie censure sul linguaggio (ricordo un bel messaggio dove un utente del Papersera entrato in possesso di una sceneggiatura originale, del Tardo Cimino fece un confronto scoprendo così che il linguaggio veniva spesso alterato) le storie di Cimino ti facevano sempre respirare quell'aria di famiglia e tutti i personaggi venivano caratterizzati alla perfezione, oltre alla bellezza dei mezzi di locomozione sempre diversi. Ecco, Casty che ci ha sempre abituato a trame ben più complesse, per il mondo Disney, con sceneggiature imprevedibili e bei personaggi, sta facendo le stesse cose del tardo Cimino, senza avere il lessico Ciminiano (oltre ad avere 600 storie in meno). Infatti in questa storia ritrovo espedienti già usati in altre storie: lo zio scienziato come nel caso de "Il Castello sulla Luna" dove anche lì aveva un sogno andare sulla Luna (infatti subito dopo ci va) e lo scienziato de "Le Onde Skertz" oltre alla risoluzione che in questo caso ricorda molto quella di Skertz, oltre al professore de "Le Giornate Malfunzionanti". Tutte queste somiglianze, dopo un po' almeno a mio avviso stuccano, oltre ai vari Flashback che possiamo trovare in altre storie recenti di Casty anch'essi dopo un po' ripetitivi.

13
Commenti sugli autori / Re:Casty
« il: Martedì 18 Mag 2021, 21:51:47 »
Cosa è successo? Tutto. Nel vero senso della parola, se dovessi fare una lista: 1) Casty ha problemi di vista, non gravissimi, ma ci sono 2) Ha cambiato casa 3) E' Cambiata la direzione 4) La più grave di tutte, la Disney ha iniziato ad applicare censure per le cose più futili e Casty di certo non ci guadagna. Peccato, forse non la leggeremo mai.

14
I Sondaggi / Re:Il TopoOscar nella storia
« il: Lunedì 26 Apr 2021, 09:26:55 »
Continua a NON funzionare. Eppure, ieri, se non erro c'è stata anche una manutenzione al sistema.

15
Le altre discussioni / Re:Chiarimenti vari 😃
« il: Sabato 24 Apr 2021, 22:26:40 »
Ciao, e Benvenuto! Per essere un po' più ordinato, divido tutto in due macro aree: Paperi e Topi.
Paperi:
Carl Barks: Dell'uomo dei Paperi, ti consiglio tutto! Solo che recuperare tutto è difficoltoso, anche se esiste l'omnia uscita nel 2008. Il periodo aureo di Barks, per me va dal 1950 al 1959. Che corrispondono ai primi numeri dell'omnia Italiana. Degli anni precedenti, ovvero i '40 le mie storie preferite sono: "Paperino e il Natale sul Monte Orso" "Paperino sceriffo di Valmitraglia" e "Paperino e la Scavatrice".
Rodolfo Cimino: L'uomo dei Paperi, Italiano, è il mio autore preferito, quindi potrei essere meno obiettivo. Il periodo che va dal suo esordio, fino a "Paperino e l'errore del Paperzucum" ovvero una delle ultime storie prima del suo "ritiro", è il suo periodo massimo. Imprescindibile la saga di "Nonna Papera e i racconti attorno al Fuoco" uscita negli anni '90, oltre a "ZP e i Tapirlonghi Fiutatori" e la sua ultima storia. Ovviamente anche tutta la saga di Reginella.
Romano Scarpa: Consiglio tutte le sue storie da autore completo, uscite nei primi anni di carriera. Si trovano nei primi volumi della sua Omnia. Oltre alla storia "La storia di Marco Polo detta: Il Milione" fatta con Martina.
Guido Martina: Se apprezzi il modo di scrivere e di vedere i paperi degli autori precedenti, Martina ti piacerà poco (a meno che tu non lo conosca già....), però sono imprescindibili le prime storie di Paperinik, che puoi trovare facilmente, nei due volumi "Paperinik le Origini" oltre che nella cronologica uscita di recente.
Chendi/Bottaro: Del duo ligure, consiglio il super capolavoro "Il Dottor Paperus" oltre a "Paperin Babà" e "Paperino il Paladino". Di Chendi con Carpi, consiglio "Paperino Missione Bob Fingher" prima storia della Pia.
Don Rosa: Del Don, la $aga di sicuro. Anche pechè, la sua produzione Extra saga, non è sempre bella e costante. Però ti consiglio "The Dream of a Lifetime" probabilmente la miglior storia extra saga.
Menzione speciale, per: Massimo De Vita: Consiglio "Il Matrimonio di Zio Paperone" e disegnata solo da lui "Qui Quo Qua e il Tempo delle Mele" (consiglio il Topolino 2264 che contiene grandi storie decennio per decennio, tra cui capolavori degli autori precedenti).
Topi:
Floyd Gottfredson: Anche per lui, consiglio tutto! O almeno tutte le sue storie lunghe. Sta uscendo di recente la sua Omnia Fantagraphics, l'unica in B/W e veramente cronologica. Io prediligo le grandi storie di De Maris/Gott e Walsh/Gott.
Romano Scarpa: Tutto quello che ha fatto da autore completo, soprattutto quelle dei primi anni. La saga di Atomino, e quella di Gancio/Gancetto meritano molto, soprattutto la prima. Anche le sue storie fatte nel formato a striscia, che vanno dali anni '80 agli anni '90 meritano molto, su tutte "Topolino e l'enigma di Brigaboom!".
Guido Martina: Due storie il Capolavoro, "L'Inferno di Topolino" e "Topolino e il Doppio Segreto di Macchia Nera".
Massimo De Vita: La saga della "Spada di Ghiaccio" sequel compresi, con Pippo protagonista assoluto.  La grandissima "Topolino e l'enigma di Mu" con la prima apparizione di Zapotec. E la saga fatta con Pezzin: "C'era una volta in America" con tutta la storia dei Topi.
Chendi/Bottaro: Tutta la saga di Pippo e Nocciola, con il primo protagonista assoluto.
Mezzavilla: Tutte le storie con Cavazzano, ed il Capolavoro "Topolino e la Sindrome Visionaria" con Scarpa e "Topolino e Il Week End Col Gatto" fatta con De Vita.
Casty: Tutto il ciclo di Doppioscherzo, e tutti i suoi Kolossal. Due sono presenti nella Platinum che già possiedi: "Gli Ombronauti" e "Il Mondo Che verrà". Anche le storie classiche, a Topolinia meritano. Per non Parlare delle storie di Macchia Nera, saga di Darkenblot compresa.
Inoltre anche Mickey Mouse Mistery Magazine, merita. Verrà ristampata a Giugno in edizione cartonata.
E Questo è nulla! Sono proprio le basi.

Pagine: [1]  2  3  ...  20 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.