Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato

Post recenti

1
Si...l'unica cosa un po' fastidiosa è la mancanza assoluta, non dico di assoluzione, ma almeno di riflessione nei confronti del "colpevole", indotto al suo poco encomiabile comportamento dalla sua miserabile condizione esistenziale e sociale.
Ma sarebbe forse pretendere troppo.

Perchè "pretendere troppo"?

Perché sono note le posizioni ideologiche di Martina (ma anche di Scarpa) non certo di eccessiva riflessione sociale.
Sto usando giri di parole per evitare cenni troppo espliciti a posizioni politiche et similia, probabilmente fuori policy e poi questa non è la sede adatta.

È noto l'episodio in cui Bottaro si rifiutò di disegnare una storia di Martina in quanto questi definiva i disoccupati come dei "fannulloni".
Non che si possa pretendere riflessioni sociali ampie e profonde da chi fa simili teorizzazioni.

Detto ciò, sia chiaro, adoro il Martina giallista topoliniano.
E non poco.
2
Off Topic / Re:Le vostre opere
« Ultimo post da Samu il Oggi alle 21:47:31 »
Due degli ultimi disegni che ho fatto, il primo con Fergus McDuck mentre il secondo impregnato di napoletanità e fattucchiere.
3
i Grandi Classici Disney n. 103 - luglio 2024

Un volo (spaziale) negli anni Sessanta
T e lo strano caso del furgone scomparso

Peccato che la (bellissima) storia del furgone scomparso sia del 1973, ormai pieni anni settanta.
Insomma, è stato replicato il pasticcio dello scorso numero quando per la bussola del Khan si fece confusione tra 1968 e 1958 dedicando alla data sbagliata addirittura un articolo.
Una gestione editoriale francamente inammissibile.
Spezzo una Gaspa a favore di lancia: nell'introduzione al numero il nostro Pier Luigi dice chiaramente che questo numero è tutto anni '60, eccezion fatta per una capatina nel decennio successivo e due (ma in realtà è una) in quello precedente. Il titolo del redazionale si riferisce, come dimostra quell'aggettivo... cosmico, solo alle avventure di fantascienza pubblicate in questo numero.

Concordo con Samu e Mario su questa bella avventura, tra l'altro disegnata magnificamente da uno Scarpa in pieno plasticismo, che risulta davvero una gioia per gli occhi (anche se forse, preferisco il suo Topolino gottfredsoniano degli anni Cinquanta).
A differenza del buon Lo Galbo, ho apprezzato anche l'altra storia di Martina, con un ottimo soggetto della giovane ragazza vincitrice di un concorso – chissà se è ancora tra i vivi. Ho trovato piacevolmente sopportabili i disegni di Perego, autore che sto rivalutando positivamente proprio di questi tempi: ha avuto molti alti e bassi, soprattutto nei '60, ma anche nelle sue opere più brutte trovo qualcosa di interessante, di accattivante. Starò invecchiando.

Gaspa ha perso di sicuro l'occasione di citare, per la seconda volta tra le pagine di questo volume, Alberto Becattini: il toscano ha partecipato infatti a "Lascia o raddoppia?", e a dire il vero la sua carriera di concorrente è stata piuttosto turbolenta. Vi lascio indovinare il tema da lui scelto per partecipare alla trasmissione: la risposta in questi due video sul canale di Sprea.
https://www.youtube.com/watch?v=6RhYX1eMqRA
https://www.youtube.com/watch?v=fw3tIXksXQ0
Concordo con quanto dici su Perego, anzi credo che questo artista, a volte un po' bistrattato, meriterebbe la pubblicazione di un volume o almeno un albo a lui interamente dedicato.
Forte il Becattini a "Lascia e raddoppia" :) Del programma originale  continuò a sentirsi l'eco anche nei successivi anni '60, ricordo che se ne parlava ancora parecchio, così come di alcuni concorrenti, come Mario Valdemarin in seguito divenuto attore e sopra tutti il leggendario ed erudito dandy Marianini.  Altro personaggio della Tv di quei tempi è citato in "Astral Pippo 9999", il divulgatore Prof. Alessandro Cutolo (nella storia Prof. Mutolo)
4
Commenti sulle storie / Re:Luna, storie, anniversari e dintorni...
« Ultimo post da Gilberto 66 il Oggi alle 19:43:44 »
https://inducks.org/story.php?c=W+US+++81-01
Approfittando del "cinquantacinquesimo compleanno" e, guarda caso, di una sua splendida fase piena, riprendo dopo tempo il topic essendomi capitata fra le mani questa curiosa storia, "Zio Paperone e la città Selenita". Mi ha colpito il suo spirito scanzonato da vera commediaccia papera di quelle in cui si fa un po' tutto e il contrario di tutto con un inizio esilarante che vede Paperone in uno stato di crisi a dir poco bestiale addirittura per via dell'eccesso di profitti. Qui l'autore punzecchia (senza volere?... non credo) uno dei peggiori spettri del capitalismo, cioè la crescita ipertrofica che inevitabilmente porta, o prima o dopo, a un abbassamento dei profitti se non addirittura a un tracollo. Così Paperone e la band ricevono la visita di due spaziali abitanti della Luna e partono con loro (o almeno credono) alla volta del satellite allettati dal guadagno previsto dalla costruzione di una città turistica. Risparmio l'evoluzione della storia anche se la lettura della stessa non è purtroppo facile in quanto pubblicata solo due volte, c'è comunque un lieto fine. Si segnala un ottimo Strobl (ma questa non è una novità) in versione scintillante ormai praticamente coeva alla serie Papersera.
5
Testate Regolari / Re:I Grandi Classici Disney (Seconda Serie) - Anno 2024
« Ultimo post da Samu il Oggi alle 16:08:33 »
La storia dello "strano caso del furgone scomparso" è splendida.

Coinvolgente, intrigante, appassionante, presenta il Topolino che adoro nelle vesti del detective che pian piano, attraverso il metodo deduttivo e l'attenzione ai particolari tipica del suo modo di cercare la verità, giunge a ricostruire il quadro degli eventi che prima sembravano tanto confusi e che lasciavano adito a molti dubbi.
E' interessante che tu la pensi così, dal momento che io l'ho trovata estremamente carente nella caratterizzazione di tutti i personaggi.
La volontà di andare a fondo nei misteri è sicuramente una caratteristica di Topolino, ma qui si riduce a quello.
Ma bisogna saperla descrivere questa caratteristica di Topolino e con questo racconto Martina secondo ma ha fatto centro in primis nella sua caratterizzazione  e degli altri personaggi e, in seconda battuta, nello sviluppo di una trama molto interessante e affascinante.

Io, parlo per me, l'ho trovata una lettura davvero coinvolgente.
Mi ha appassionato dall'inizio di stampo domestico e rilassato alla risoluzione del caso e ho amato le scene sotto la pioggia che introducono al clima di incertezza e mistero che proseguono per tutto il racconto avvolgendolo in maniera calzante ed intrigante.

Ritengo inoltre che la caratterizzazione dei personaggi sia tutt'altro che "estremamente carente".
Basta vedere il lavoro fatto sul personaggio che si rivela poi il colpevole, la simpatia mista alla tipica ingenuità di Pippo, il piglio duro di Basettoni... oltre alla già citata capacità di tratteggiare un Topolino arguto, riflessivo ed attento osservatore che non si lascia abbindolare dalle suggestioni che gli vengono lanciate ma che si guarda attorno, raccoglie indizi, lavora sul campo e infine spiazza tutti per l'intelligenza con cui dipana la matassa smascherando la vera mente dietro l'organizzazione del sequestro.

Mi ha intrigato così tanto che mi è sembrato di assistere alla proiezione di un film poliziesco (connaturato nelle caratteristiche disneyane), il che è tutto dire.

Sensibilità diverse, opinioni diverse.  :)
6
Le altre discussioni / Re:Etá Paperone de Paperoni
« Ultimo post da LCV.11 il Oggi alle 15:24:38 »
Credo che ognuno di noi, in base alla nostra età anagrafica e periodo della vita, attribuisca età differenti ai vari personaggi Disney.
Per esempio, io che ho quarant'anni attribuisco a Peperino circa la mia età, o comunque sui trentacinque, a Paperon de' Paperoni 65-67 anni, perché per come si lancia in alcune imprese e l'agilità che mostra non lo immagino di sicuro ultra settantenne, ai nipotini sui 10-12 anni. A Topolino e Pippo, su per giù, l'età di Paperino. Probabilmente mi mette male immaginare Paperino, Topolino e Pippo più giovani di me in questo momento!!! 😅😂
7
Le altre discussioni / Re:Etá Paperone de Paperoni
« Ultimo post da Maximilian il Oggi alle 15:07:25 »
Io, da bambino, quando nulla sapevo del suo passato, gli davo una cinquantina d'anni, basandomi su aspetto e comportamento.
8
Commenti sulle storie / Re:Strisce di Shaw (03/1943)
« Ultimo post da Maximilian il Oggi alle 15:02:35 »
8
I bambini vengono usati ottimamente, in modo oltretutto parecchio verosimile: emerge il loro lato approfittatore.
Fra l’altro si esplicita quasi che i due abitino stabilmente dallo zio.

9
Poco ispirata.

10
Mah… Si basa soltanto su un gioco di parole.

11
Si nota una ripresa.

12
Questa è una delle mie preferite di Shaw, per quanto riguarda Pippo e non solo: originale e sorprendente.

13
Ancora lo spilungone protagonista e anche stavolta, sebbene in misura minore che nella precedente, riesce a far sorridere.
9
La storia dello "strano caso del furgone scomparso" è splendida.

Coinvolgente, intrigante, appassionante, presenta il Topolino che adoro nelle vesti del detective che pian piano, attraverso il metodo deduttivo e l'attenzione ai particolari tipica del suo modo di cercare la verità, giunge a ricostruire il quadro degli eventi che prima sembravano tanto confusi e che lasciavano adito a molti dubbi.
E' interessante che tu la pensi così, dal momento che io l'ho trovata estremamente carente nella caratterizzazione di tutti i personaggi.
La volontà di andare a fondo nei misteri è sicuramente una caratteristica di Topolino, ma qui si riduce a quello.
Si...l'unica cosa un po' fastidiosa è la mancanza assoluta, non dico di assoluzione, ma almeno di riflessione nei confronti del "colpevole", indotto al suo poco encomiabile comportamento dalla sua miserabile condizione esistenziale e sociale.
Ma sarebbe forse pretendere troppo.
Perchè "pretendere troppo"? Non sarebbe neanche stata la prima volta di un caso del genere.

In ogni caso, segnalo che (perlomeno nella mia copia, ma credo non soltanto) le pagine 176 e 177, all'inizio dell'impresa cosmisubacquea, sono invertite.
10
Il Mercatino / [SCAMBIO] Classico Fantomius Ladro Planetario
« Ultimo post da nico7 il Oggi alle 11:08:19 »
Ciao a tutti,
come da oggetto scambio il Classico Disney n.3, ancora blisterato, Fantomius Ladro Planetario.
Lo scambierei volentieri con la variant del n. 3500 di Topolino.
Se interessati non esitate a contattarmi.
Allego foto del volume in mio possesso.

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)