Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
4 | |
2 | |
2 | |
5 | |
1 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
2 | |
3 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Bunz

Pagine: [1]  2  3  ...  7 
1
Topolino / Re:Topolino Speciale Anteprime - 2022
« il: Martedì 11 Gen 2022, 16:18:33 »
Secondo me Bertani ci legge e ha deciso di apparire meno sotto i riflettori.
Nessun altro ha questa impressione? L'ultimo suo editoriale sembrava dedicato proprio a noi del forum...

2
Live Action / Re:Il Ritorno di Mary Poppins
« il: Martedì 11 Gen 2022, 16:15:02 »
Doverosa aggiunta a quanto detto nel mio post precedente.
Se è verissimo che le canzoni non possono reggere il confronto con quelle leggendarie originali, è pur vero che risentendole in lingua originale, il giudizio cambia.
Sul Tubo ho avuto modo di ascoltare l'intera colonna sonora originale, con le canzoni interpretate dagli stessi attori, e sono rimasto piacevolmente sorpreso: infatti scompare l'effetto "fastidio" provocato dagli imbarazzanti testi italiani che per di più cozzano con le melodie e la metrica.
Molto buona la sezione strumentale, con un bel tema ricorrente che fa bella mostra di sé un po' dappertutto, mentre le interpretazioni vocali mirano a ricreare le atmosfere del music hall inglese di inizio '900. E chi se lo sarebbe aspettato che Emily Blunt avesse quella voce intonatissima da cantante provetta?

Insomma, pur mancando una Spoonful of Sugar, soundtrack promossa a pieni voti.
A proposito: i temi originali dei fratelli Sherman fanno capolino qua e là spessissimo: in particolare la citata Spoonful e anche la commovente Let's Go Fly a Kite nel finale.

3
Live Action / Re:Il Ritorno di Mary Poppins
« il: Mercoledì 5 Gen 2022, 13:07:01 »
Ho visto per la prima volta questo film ieri sera in occasione della prima TV su Rai 1.
Condivido in parte quanto già scritto da Bramo e da Kim nei loro interventi. Io comunque ho apprezzato molto l'interpretazione di Emily Blunt, che ho ritrovato più simile a come caratterialmente era stata delineata nelle pagine della Travers. Ho trovato però deludenti diversi episodi, in particolare quello con "la cugina sottosopra" (anche se ispirata a un personaggio presente nel secondo libro della serie).
Un'altra cosa che ho trovato abbastanza fastidiosa è stata l'"inclusività a tutti i costi" nei confronti di minoranze etniche e/o sessuali praticata dall'attuale industria cinematografica, che non ha un corrispettivo reale coi luoghi e l'epoca in cui sono ambientati i fatti: un lattaio di colore ci può stare, ma un avvocato (Frye), che per lo più non sembrava un "semplice novellino", ma un socio (per quanto sicuramente junior) dello studio "Gooding & Frye" mi è sembrato altamente improbabile.
Anch'io sono stato un neofita del film, l'altra sera.
Beh, che dire?
La cosa buffa è che condivido tutti i post fin qui scritti, sia quelli negativi che quelli positivi.
Anch'io mi sono chiesto il perché dell'operazione; anch'io ho trovato che le canzoni fossero troppe e nessuna memorabile (forse quella vaudeville al music hall); che il film era troppo lungo (Stevenson lo avrebbe condensato magicamente dandogli maggior ritmo); anch'io ho reputato la trama ricalcata su quella del film originale con tanto di episodi sovrapponibili; anch'io mi sono domandato come mai gli episodi restassero un po' fini a sé stessi senza un effettivo filo che li collegasse; anch'io mi sono stupito della longevità dell'Ammiraglio Boom e della invece prematura dipartita dei coniugi Banks; anch'io ho trovato fuori luogo e del tutto improbabile un giovane avvocato di colore (A QUEI TEMPI?!? assurdo) senza che la cosa sia indice di razzismo, sia ben chiaro... insomma, ce n'era ben donde per storcere la bocca.
Tuttavia non mi sento di gettare la croce su questo film: la Blunt è tutto sommato brava nel ruolo e, anche se lontana dalla Andrews, è più vicina alla Mary Poppins originale; ho apprezzato il rimando ai libri originali con la cugina sottosopra e ho fatto un balzo sulla sedia al breve cameo di Karen Dotrice; ho apprezzato moltissimo la sequenza "nel vaso" (niente battute  ;D ) che tuttavia, contrariamente a quel che ho letto, NON è animazione tradizionale al 100% e nemmeno al 50%, ma deve molto grazie alle magie del computer: tuttavia le finezze usate come la grana della ceramica craquelée messa dappertutto e un segno grafico vintage, con tanto di "filamenti" della matita, sono da incorniciare.
Vabbè che manca un attore carismatico come il compianto David Tomlinson, tuttavia l'apparizione di un pimpante Dick Van Dyke fa emozionare.
Il cameo della quasi centenaria Angela Lansbury (sembrerebbe quasi cieca, però) la ciliegina della torta.
(Per la cronaca: la breve ripresa esterna della facciata della banca è stata davvero filmata davanti alla vera banca: io ci sono stato e l'ho riconosciuta!).

Insomma, un film tutto sommato promosso, anche se non con i voti del primo, entrato nell'immaginario collettivo e, diciamolo pure, nella storia del cinema.

Una notazione a margine, una mia impressione: Dawes Jr sembra sapere più cose di quanto dovrebbe, nessuno ci ha fatto caso? Lo sguardo d'intesa con il pappagallo dell'ombrello prima e con la stessa Mary poi sembrerebbe dire che forse non è "solo" Dawes... se poi ci si ricollega a quanto detto da Jack ("il vecchio Bert, sempre a giro per il mondo!") insomma, un sospetto viene. Forse è stata un'idea di scena aggiunta all'ultimo momento, magari dallo stesso Van Dyke, chissà. Un'ambiguità simpatica, però.
Una strizzata d'occhio non solo a Mary Poppins, ma anche a noi spettatori.

4
Le altre discussioni / Re:Acquisti Online sito Panini
« il: Mercoledì 5 Gen 2022, 12:24:57 »
Ovviamente tra il comprare fisicamente un albo e su un sito c'è una enorme differenza, mille volte meglio la prima opzione.
Solo che quasi quasi sto pensando di rivolgermi all'opzione on line per procurarmi gli albi extra-tutto come Mickey e la Terra degli Antichi, che a quanto pare risulta del tutto sconosciuto alle edicole e alle fumetterie della mia città, che interpellati mi guardano con stupore e sconcerto, anche se mostro l'annuncio sullo stesso Topo.

5
Topolino / Re:Topolino 3449
« il: Martedì 4 Gen 2022, 17:11:20 »
Secondo me, il fantasy diventa pedante quando si susseguono battaglie, duelli, scontri e fughe per sconfiggere il cattivo di turno e ripristinare un melenso e poco originale Bene.
Embeh?  :-X

6
Topolino / Re:Topolino Speciale Anteprime - 2022
« il: Martedì 4 Gen 2022, 17:08:57 »
Un altro editoriale che probabilmente polarizzerà le critiche... a me piace tanto ciò che è stato scritto, e fa davvero sognare in grande sul futuro del Topo.
Mi scuserai, ma mi sono sfuggiti i punti in cui dovrebbe polarizzare le critiche e pure quello in cui fa davvero sognare in grande sul futuro...

7
Topolino / Re:Topolino 3449
« il: Domenica 2 Gen 2022, 17:57:53 »
Doverosa premessa: ADORO il fantasy e sinceramente mi sfugge il perché molti lo detestino.
Detto questo, nemmeno io però ho mai amato le saghe fantasy paperinesche. Un tempo erano una ogni 3 - 4 anni, si potevano digerire.
Comunque questa sembra almeno promettere sviluppi non banali. Vedremo cosa ci riserveranno le prossime puntate.
Il Mostro di Puzza non era male... una storia poetica, in fin dei conti. Simpatici e inaspettati i riferimenti ai grandi del muto (Chaplin, Keaton e Lloyd) e non solo (Groucho Marx).
Ovviamente il pezzo forte è la storia finale... ma l'avete già detto voi.  ;)

8
Le altre discussioni / Re:Direttori:Alex Bertani
« il: Giovedì 30 Dic 2021, 18:51:20 »
"Da un'idea di Pinco Pallino" vuol dire semplicemente che Pinco Pallino, magari durante una riunione di redazione, ha detto "sarebbe interessante una storia in cui Topolino perde la memoria e crede di essere un'altra persona" (dico così per dire).
Allora che succede? Magari Sisti ( o Nucci, o Tizio Caio) ci rimugina un po', e scrive una storia intorno allo spunto, e poi scrive la sceneggiatura.
Tutto lì: le storie possono nascere in tanti modi.

9
Topolino / Re:Topolino 3448
« il: Martedì 28 Dic 2021, 16:54:15 »
Cosa c'è di non chiaro nel "Lo voterei pure come miglior netturbino dell'anno"? È talmente bravo a fare tante cose, che lo voterei in categorie in cui non c'entra una mazza. E non "Dovrebbe fare lo spazzino". Se non ti riferisci a me, cosa strana, visto che il mio Post si chiude con quella battuta, chiedo scusa e mi ritiro.
Allora mi scuso, però potevi scegliere una frase meno infelice. Detta così, in quel contesto e col tono da te usato, ti assicuro che si capiva l'opposto.

10
Le altre discussioni / Re:Il disegno comico vs il disegno realistico
« il: Martedì 28 Dic 2021, 12:01:31 »
"Come sbagli di mezzo centimetro il volto esce un altro personaggio."

La cosa vale esattamente lo stesso per i personaggi dei comics, non solo disneyani. Ma non per mezzo centimetro: basta sbagliare di mezzo millimetro e Topolino diventa Topesio, Snoopy una mucca e Pogo diventa un puffo.

inoltre ti riporto il parere del mio illustre amico Daniele Caluri, disegnatore proprio per Bonelli: "il disegno dei comics ha la stessa dignità di quello realistico, non c'è nessuna superiorità; ambedue hanno le loro difficoltà".

Bene, discorso chiuso, per lo meno in merito alla presunta superiorità di uno rispetto all'altro.

11
Topolino / Re:Topolino 3448
« il: Martedì 28 Dic 2021, 11:50:20 »
Non sapevo di aver sollevato tutto 'sto polverone, solo per una frase di tre parole: "non mi esalta".
Cos'è, un reato?
D'altra parte, mi sembrava chiaro che io non fossi stato l'unico ad aver notato l'incongruità di certe pose... per caso è una cosa da segnalare al consiglio di disciplina e passabile di denuncia?
E comunque ricordo che, qui nello stesso topic, c'è pure chi ha dichiarato la superiorità dei propri gusti rispetto ai miei, concludendo con un elegantissimo "Casty dovrebbe fare lo spazzino".
Vedete un po' voi.

12
Topolino / Re:Topolino Speciale Anteprime - 2021
« il: Venerdì 24 Dic 2021, 18:38:48 »
Strana la vita...
"Finalmente una copertina che non tira in ballo il Capodanno!" ho detto favorevolmente colpito dalla novità.
E invece pare sia una cosa negativa...

13
Topolino / Re:Topolino 3448
« il: Venerdì 24 Dic 2021, 18:35:01 »
Anche per me è un grande con la G maiuscola, ma non significa che per me tutte le vignette di tutte le sue storie sono perfette; se il mini-Ciccio e Nonna Papera che ride mi hanno fatto storcere il naso non posso farci niente, e non sono così superficiale da considerarlo un motivo per non apprezzare l'autore di meno... come se certi paperi disegnati troppo "ingessati" da Scarpa a fine carriera mi facessero perdere l'apprezzamento per Scarpa stesso. Bunz ha semplicemente indicato qualcosa che "non lo esalta". Cerchiamo di essere elastici, suvvia ;)
Infatti mica ho detto che è una ciofeca...  ;)
Me ne guardo bene, non ci penso neppur lontanamente!

14
Topolino / Re:Topolino 3448
« il: Venerdì 24 Dic 2021, 15:59:49 »
Su Mottura torno a dire che è unico come sempre, anche se certe pose (ad esempio
Spoiler: mostra
Nonna Papera, Paperone e il piccolo Ciccio che ridono)
non mi hanno convinto... forse anche lui oberato di lavoro?

Ah, meno male, credevo di essere l'unico ad averlo notato... tutti ad osannare sempre Mottura (che non mi esalta) che non pensavo che qualcun altro oltre me potesse aver notato l'incongruenza di certe pose "alla G. Gatti".
Poi ho letto che la cosa è stata notata anche da altri, ed allora respiro.

In merito all'ultima storia... non ho mai apprezzato le storie in cui Babbo Natale è un personaggio reale in carne ed ossa che interagisce con i personaggi, che sembrano conoscerlo molto bene ed addirittura essergli amici... ecco, la famosa sospensione dell'incredulità crolla sotto zero e per me risultano di fatto illeggibili.
Pochissime le eccezioni... ovviamente la Scavatrice a vapore è una di queste.  ;)
Niente da dire sui disegni, di livello molto elevato. E almeno la storia non grondava saccarina e melassa.

Interessanti le citazioni culturali nella storia paperoniana (i calici, persino il nome di Bonnie... sembra una cosa banale, invece dimostra che l'autore si è fatta una bella full immersion nella tradizione scozzese).

Benissimo, adesso parliamo del vero pezzo forte del numero.
... le scene durano poco, torna continuamente la voce fuori campo che troppo spesso sottolinea banalità a fine un po' "cinematografico", culminando nell'ultima tavola che è quanto di più inutile spezzando persino l'atmosfera fino ad ora costruita (e forse lo stesso Casty non ha messo troppa cura a disegnare
Spoiler: mostra
un Macchia Nera sconfitto che avesse uno sguardo convincente, perché era stanco?)
Ma, comunque, questa problematica nei gialli di Nucci c'è sempre stata, ed è il "particolare" che dà fastidio di cui parlavo all'inizio; per il resto, ravviso un sostanziale miglioramento della capacità dello sceneggiatore di tessere una trama credibile e convincente. Sappiamo che
Spoiler: mostra
gli sta a cuore mostrare il potere della menzogna e delle fake news,
come con Vertigo, adesso con Macchia, e sono convinto che questo non abbia sminuito affatto il personaggio del nero criminale. Azzarderei persino di trovarmi d'accordo con chi l'ha paragonato a quello reso da Gottfredson o Martina (sicuramente il secondo, togliendo armi e violenza varia, ma ha anche qualcosa in più direi).
Che dire? sottoscrivo in pieno.
Intanto mi levo il dente: la storia mi è piaciuta, punto.
Sì, ci sono alcune cose che non mi tornano pienamente, come molti prima di me hanno giustamente fatto notare (sappiamo ormai tutte quali sono) ma reputo queste un peccato veniale: lo sviluppo della storia, il crescendo degli eventi nonché gli immensi disegni del gigantesco Casty sono capaci di inchiodare il lettore. D'altra parte lo dicono tutti, alle scuole di sceneggiatura: l'importante non è cosa si racconta, ma come.
Forse si poteva fare ancora meglio, non lo metto in dubbio, ma va bene così. È comunque una storia molto adulta e realistica, non se n'era accorto nessuno?

E apprezzo moltissimo la messa all'indice delle
Spoiler: mostra
fake news
, specialmente in questi tempi in cui sembrano voler reclamare maggior valenza e maggior attenzione della verità scientifica, che per definizione è invece incontestabile.

15
Topolino / Re:Topolino 3447
« il: Venerdì 17 Dic 2021, 11:29:30 »
Bellissimo numero, con il Topolino noir che tanto adoro e pure storie dal sapore etico e profondo... in pratica, non ci sono state cadute di tono né banalità. Numero da ricordare.
Nessuno ha notato che Paperino in questo numero in pratica fa solo la comparsa, apparendo in poche vignette? È stato superato come importanza da Clarabella e Orazio... credo sia un record.

Citazione da:  link=topic=18221.msg594363#msg594363 date=1639653806
Non preoccuparti, Minni Daniels, stavolta non è come sembra
"Minni Daniels"?!?  :o

Classico numero nulla di che, allora partiamo da un presupposto chi ha paragonato Nucci a Martina evidentemente ha letto o poco o male Martina.... la storia di Macchia Nera si meriterebbe il commento dedicato Da fantozzi al film La corazzata Potemkin...
Mah.
"Nulla di che"?!?  :o
Forse non ci hai fatto caso, ma sei in netta minoranza. E il tuo apprezzamento (una cagata pazzesca) del tutto fuori luogo.
E sì, io ho letto tutto e benissimo Martina (anzi, ci sono nato e cresciuto) per cui posso affermare senza ombra di dubbio che hai perso un'ottima occasione per tacere. La prossima volta risparmiaci pure le tue dotte (ehm) impressioni, grazie.
Questo è stato un numero da incorniciare e da ricordare negli anni a venire.

Pagine: [1]  2  3  ...  7 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.