Papersera.net

Le Pubblicazioni => Topolino => Topic aperto da: Samu - Mercoledì 29 Dic 2021, 20:55:56

Titolo: Topolino 3449
Inserito da: Samu - Mercoledì 29 Dic 2021, 20:55:56
Sommario

Cronache degli Antichi Regni - Capitolo 1: L'araldo delle tempeste
Da un'idea di Alex Bertani
Soggetto e sceneggiatura di Alessandro Sisti
Disegni e supervisione colore di Francesco D'Ippolito

Topolino Giramondo - Topolino e il triplo Capodanno
Soggetto, sceneggiatura e disegni di Giuseppe Zironi

Paperoga e il mostro di puzza
Soggetto e sceneggiatura di Marco Nucci
Disegni di Nicola Tosolini

MIAO - Cronache feline: Fuori portata
Soggetto e sceneggiatura di Pietro B. Zemelo
Disegni di Enrico Faccini

Topolino e il web 2 Punto e basta
Soggetto e sceneggiatura di Alessandro Sisti
Disegni di Casty

Copertina (Disegno di Francesco D'Ippolito; colori di Mario Perrotta):
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Micio Nero - Giovedì 30 Dic 2021, 07:01:15
Numero meno riuscito di quelli visti nelle ultime settimane.

Cronache degli Antichi Regni è disegnata benissimo, e anche la storia è intrigante, con l'ennesimo connubio (ne abbiamo visti diversi recentemente) tra paperopolesi e topoliniani. Un'unica cosa mi ha dato un po' fastidio: l'innumerevole sfilza di termini inventati, a mio parere un po' eccessiva e confusionaria.

Topolino Giramondo è una serie che di solito leggo con piacere, ma questo episodio non mi ha detto molto. Simpatico per spiegare i paradossi del fuso orario ai più giovani, ma io l'ho trovato abbastanza dimenticabile.

Paperoga e il mostro di puzza è una muta con una storia molto surreale, una sorta di favola "alla Paperoga". Mi ha fatto sorridere un paio di volte, questo sì, ma nulla di più.

MIAO - Cronache feline ha una trama prevedibile, ma si salva perchè chiunque abbia avuto almeno un gatto in casa di sicuro riconosce le situazioni proposte.  ;D

Topolino e il web 2 Punto e basta davvero non l'ho capita. Non vado a spoilerare, ma a me sembra che il presupposto della storia sia abbastanza campato in aria... boh!  SmShame Dovrò rileggerla prima di formare un giudizio definitivo.
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Dippy Dawg - Giovedì 30 Dic 2021, 09:32:19
Devo dire che da Cronache degli Antichi Regni mi aspettavo di molto peggio, e cioè il solito inutile fantasy con maghi, orchi e stupidaggini del genere! Invece, la storia sembra essere ben altro (probabilmente, questo tipo di racconti ha anche un nome preciso, ma non lo conosco!), e per ora promette bene; vedremo in futuro cosa succederà...
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Dieppì - Giovedì 30 Dic 2021, 11:26:16
Il numero nella sua interezza mi è piaciuto. Magari un pelo meno esaltante dello scorso, che era quasi perfetto, ma sono rimasto comunque soddisfatto.

Per quanto riguarda l'ultima storia, presumo che QUEL personaggio ormai diventerà ricorrente a Topolinia, e che potrà diventare l'alter ego criminale di chiunque. Diciamo che ora è una sorta di "ideale", non importa più chi si celi dietro.
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: ArtoriasTheAbyssWalker - Giovedì 30 Dic 2021, 12:53:40
Il numero nella sua interezza mi è piaciuto. Magari un pelo meno esaltante dello scorso, che era quasi perfetto, ma sono rimasto comunque soddisfatto.

Per quanto riguarda l'ultima storia, presumo che QUEL personaggio ormai diventerà ricorrente a Topolinia, e che potrà diventare l'alter ego criminale di chiunque. Diciamo che ora è una sorta di "ideale", non importa più chi si celi dietro.
Bah.
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Castyano - Giovedì 30 Dic 2021, 15:45:44
Per quanto riguarda l'ultima storia, presumo che QUEL personaggio ormai diventerà ricorrente a Topolinia, e che potrà diventare l'alter ego criminale di chiunque. Diciamo che ora è una sorta di "ideale", non importa più chi si celi dietro.
Battista, la cicuta.
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: ArtoriasTheAbyssWalker - Giovedì 30 Dic 2021, 15:51:25
Francamente se così fosse il personaggio perderebbe anche quel poco di mio interesse nei suoi confronti che è rimasto.
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Gumi - Venerdì 31 Dic 2021, 09:49:10
Segnalo per gli amanti delle citazioni che il Sindaco di Topolinia (che deve sottostare all'ennesimo ricatto) nella storia di Sisti e Casty sembra essere il medesimo di "Topolino e e la dimensione Delta". Evidentemente dopo gli "eventi spiacevoli" del caso Vertigo i Topolinesi sono tornati al vecchio sindaco.
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Dieppì - Venerdì 31 Dic 2021, 11:19:13
Io questa storia l'ho trovata carina e assolutamente innocua. La sua ideazione è servita per commemorare i 30 anni dalla creazione del world wide web, coinvolgendo alcuni personaggi per strizzare l'occhio a noi della "vecchia guardia", e coinvolgendone di altri che evidentemente piacciono ai nuovi e più giovani lettori.
Parere strettamente personale ovviamente, ci sta che non possa piacere!


Ne approfitto per fare gli auguri di un buon 2022 a tutto il forum.
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Alby87 - Sabato 1 Gen 2022, 12:09:59
Da lavoratore nel campo ho adorato sia la celebrazione del www, che la divisione tra internet e servizi (anche se a quel punto,
Spoiler: mostra
 il gioco gira anch'esso su di un servizio diverso, e non doveva bloccare il www... Piuttosto, doveva veramente bloccarsi la rete avendola saturata con quello che in gergo è un attacco dos (denial of service). Inquietante caratterizzazione di Enigmi!
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Anapisa - Sabato 1 Gen 2022, 15:06:52
Grazioso questo numero, avevo un po' di timore per le cronache degli antichi regni, che inizialmente nelle prime tavole ancora non avevo ben collocato come stile e genere,ma poco alla volta ne sono rimasta piacevolmente coinvolta,la trama gira bene,i disegni sono bellissimi, sono più soddisfatta di quanto pensassi.
Topolino giramondo un pochino diverso da quello che ci aveva proposto precedentemente, questa,insieme all'approfondimento, è più una storia informativa divulgativa che ho apprezzato per lo scopo e le informazioni che offre, divertente Topolino quando
Spoiler: mostra
saltella qua e là andando avanti e indietro nel tempo
.
Stesso parere per Topolino e il web 2.0 , interessante anche questa, e anche curioso l'utilizzo del professor Enigm, un personaggio che ha avuto una parte divertente in questa storia, che insegna ma diverte allo stesso tempo.
Miao cronache feline non pensavo ma mi ha fatto fare qualche bella risata, Zemelo è molto bravo a scrivere, è una breve di quelle divertenti che si ricordano con piacere.
Il mostro di puzza invece non mi è piaciuto molto,forse perni miei gusti c'era qualche tavola di troppo.
Comunque (anche se mi è mancata una bella cover di Capodanno) un numero differente dagli ultimi 3 usciti, ma piuttosto valido anche questo.

Ho preso la versione con i ciondoli che sono bellissimi visivamente,ma il materiale usato mi è sembrato qualitativamente inferiore rispetto alle monete e francobolli usciti qualche tempo fa, è più leggero e le medaglie presentano delle imperfezioni estetiche abbastanza evidenti.

Ah dimenticavo, carinissimi gli ultimi usciti che aria che tira della Ziche
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Samu - Sabato 1 Gen 2022, 15:40:47
Condivido anch'io le mie impressioni sul numero di questa settimana, a partire dall'inizio della nuova saga fantasy dal titolo Cronache degli Antichi Regni.
Metto subito le mani avanti dicendo che a me il fantasy non è mai piaciuto come genere narrativo, motivo per cui non avevo delle alte aspettative per questa saga e per questo suo inizio.
Questa prima parte infatti non mi ha lasciato delle sensazioni di entusiasmo ma trattandosi di un primo episodio voglio essere cauto con il mio giudizio e vedere come si evolverà la trama nei prossimi episodi.
D'altronde anche la recente Ducktopia non mi aveva per nulla impressionato nel suo episodio iniziale e poi si è rivelata una bella sorpresa, soprattutto nel capitolo conclusivo.
Quindi per quanto riguarda la storia in sé, staremo a vedere mentre posso dire che dal punto di vista grafico la storia mi è piaciuta e pure tanto, sia per i bei disegni di D'Ippolito che per una colorazione accesa ed intrigante.  :)

Sono poi d'accordo con il commento precedente di Anapisa sul nuovo episodio di "Topolino Giramondo", improntato maggiormente su un aspetto didattico piuttosto che ad una trama vera e propria.
A livello istruttivo non mi è dispiaciuto anche se per quanto riguarda la storia in sé non mi ha particolarmente impressionato e credo sia la prima volta che succeda con questa serie che, tra l'altro, è una delle mie preferite tra quelle nate sotto la direzione di Alex Bertani.

Il resto del numero mi è piaciuto di più rispetto alla sua prima parte, con tre storie molto gradevoli e che ho apprezzato, sia per le sceneggiature che per i disegni.
Piacevolissime la breve di Malachia e "Paperoga e il mostro di puzza", la storia che mi ha stupito maggiormente (chiaramente in positivo) tra quelle proposte all'interno dell'albo.
Infatti, pur partendo da un presupposto strano ed inaspettato, è riuscita a strapparmi molti sorrisi e l'ho trovata anche fresca e molto simpatica: mi ha lasciato davvero un bel ricordo di sé !

Molto graziosa anche la storia di chiusura di Sisti e Casty, anche questa dal piglio educativo ed istruttivo e che, oltre ad offrirmi una trama che reputo interessante ed intrigante, mi ha anche insegnato che Internet e World Wide Web non sono la stessa cosa, aspetto che prima ignoravo non essendo particolarmente ferrato sul campo tecnologico.  ;D
Titolo: Topolino 3449
Inserito da: Dominatore delle Nuvole - Sabato 1 Gen 2022, 17:06:10
Recensione Topolino 3449


 Spetta ad una nuova saga fantasy traghettarci verso l’anno nuovo: per la precisione, Cronache degli antichi regni di Alessandro Sisti e Francesco D’Ippolito (da un’idea del direttore Alex Bertani). D’Ippolito, in forma smagliante e sempre più adatto a queste atmosfere dopo Ducktopia (https://inducks.org/story.php?c=I+TL+3433-1P), appare anche come supervisore della colorazione.

 Questo primo episodio, L’araldo delle tempeste, è abbastanza lineare, ma spicca l’uso di Gilberto come elemento di disturbo di una trama già macchiata da un più o meno latente conflitto in corso tra due potenti regni. Rimane dunque la curiosità di vedere come un personaggio così particolare possa far deflagrare il suo potenziale.

 Segue il consueto episodio della serie Topolino giramondo (https://inducks.org/subseries.php?c=Topolino+giramondo) di Giuseppe Zironi, Topolino e il triplo Capodanno. Episodio forse non così consueto, in verità, dato che mescola l’ispirazione avventurosa e naturalistica all’istanza celebrativa del nuovo anno. Il risultato è forse un po’ accidentato nel ritmo, ma si respira comunque l’afflato di coraggio e di affetto del Topolino zironiano.

 Sfruttando (non sempre per sua scelta) i paradossi del fuso orario, Topolino riesce a celebrare, appunto, ben tre Capodanni, in un’autentica ridda di viaggi in slitta, pericoli mortali che appaiono e scompaiono nella tempesta, e momenti di autentica complicità con Minni.

 A farne le spese è forse la compattezza della narrazione, che si trova a volte frammentata da piccoli inserti quasi autonomi, a causa della mescolanza non sempre felicissima dei due diversi “toni” del racconto.

 
Saltelli nel tempo

 Le due brevi che seguono, invece, non convincono davvero, e puntano una volta di più i riflettori sul “problema umorismo” del settimanale.

 Un umorismo che o attinge ad un’ottima vena, rara quanto efficace, oppure appare omogeneo ad una generica leggerezza che però non basta a strappare la risata.

 È appunto il caso di Paperoga e il mostro di puzza di Marco Nucci e Nicola Tosolini e di Miao cronache feline: Fuori portata di Pietro Zemelo ed Enrico Faccini.

 La prima storia si impernia su un fatto bizzarro, la nascita di un mostro fatto di puzza in casa di Paperoga, e non va troppo oltre, volendo trarre dal presupposto delle conseguenze più vagamente poetiche che comiche in senso stretto: di nuovo, quel diffuso senso di leggerezza e vaporosità tipico delle prove più spensierate di Nucci, che è inevitabilmente condannato ad esiti alterni.

 La seconda si inserisce nel filone (già non molto felice) delle recenti storie con Malachia, in cui persino Faccini, mancando lo spunto paradossale e l’opportunità di far recitare a fondo i personaggi, non riesce a far ingranare l’azione.

 La storia più inattesa dell’albo è Topolino e il web 2 punto e basta di Alessandro Sisti e Casty. Inattesa non tanto per i disegni di Casty al servizio della penna di qualcun altro (fenomeno inusuale ormai solo fino a pochi mesi fa), ma per la gestione di eventi e personaggi davvero ai limiti del paradossale.

 Il dottor Enigm, ospite speciale della vicenda, appare un poco snaturato e calato in un ruolo troppo stretto tanto per lui tanto per le apparenti potenzialità della vicenda. La citazione (che non riveliamo) a una recente lunga storia di Topolino non giova alla credibilità della trama, e lascia anzi con una lieve sensazione di aver assistito ad un passo falso nella ricerca della continuity interna, sinora invece autentico fiore all’occhiello del settimanale.

 Alta, invece, l’attesa per una interessante storia in arrivo sul prossimo numero, ispirata al viaggio della zattera Kon-Tiki nel 1947 e scritta dallo sceneggiatore Sergio Cabella, che si avvarrà dei disegni di Ivan Bigarella. Appuntamento quindi a mercoledì prossimo: buona lettura!



Voto del recensore: 2.5/5
Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
https://www.papersera.net/wp/2022/01/01/topolino-3449/


Ora è possibile votare anche le singole storie del fascicolo, non fate mancare il vostro contributo!

Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Cornelius Coot - Sabato 1 Gen 2022, 19:53:18
Cronache degli Antichi Regni - L'araldo delle tempeste  (capitolo 1)
Questi antichi regni sembrano essere una sorta di Paperopoli e Topolinia fantamedievali, una posta a nord di un'isola e guidata da una inaspettata Topolinde (alias Zia Topolinda) e l'altra posta a sud e guidata da un 'aspettato' Paperhon (nome 'fantasy' dello zione neanche troppo particolare, visti diversi precedenti). I due  regni sono divisi da una zona desertica in parte inesplorata che fa da 'cuscinetto' in caso di eventuali 'contrasti'. Un terzo e ancor misterioso regno è quella di Ondalya, tutta formata da isole apparentemente indipendenti dai due regni 'terrestri' che quasi la circondano nella loro forma a mezzaluna. Vedremo che tipologia di abitanti saranno questi isolani, dopo quella topesca di Flamoch e quella papera di Vastiplano. Inaspettato anche il ritorno di Gilberto (alias Guilbert), smemorato circa la sua provenienza ma opterei per quella 'nordica' o tuttalpiù isolana (pippidi potrebbero essere gli abitanti di Ondalya, tanto per finire il quadro etnico della regione). Tra ritorni di vecchi characters e questioni geo-etno-politiche ho trovato la 'chiave' per rendermi un minimo interessante questa ennesima saga fantasy.

                                                          (https://scontent.fpeg1-2.fna.fbcdn.net/v/t39.30808-6/p526x296/270226491_10159664968118088_3634568023993459125_n.jpg?_nc_cat=109&cb=c578a115-c1c39920&_nc_rgb565=1&ccb=1-5&_nc_sid=730e14&_nc_ohc=PnY3GCLggjUAX_aFisg&_nc_ht=scontent.fpeg1-2.fna&oh=00_AT8GxfEkX0Zslz6DwVjtoVOCvx95tdEeYQQ4jGBL4los8A&oe=61E4D080)

Topolino e il triplo Capodanno
Avventura tra i ghiacci e i fusi orari per Topolino mentre Minni questa volta si 'limita' ad aspettare il suo compagno eroe poco distante dai luoghi che lo vedono oltrepassare con entusiasmo il meridiano opposto a quello di Greenwich dove oltre all'ora cambia anche il giorno. Il pericolo di mancare all'appuntamento con la fidanzata infonde ancor più coraggio al nostro Mickey che evidentemente preferisce affrontare orsi polari piuttosto che le eventuali reazioni negative della sua metà. Sebbene sia stata sempre piuttosto comprensiva (e paziente) nei suoi confronti e visto che qualche avventura ha ricominciato a condividerla con lui negli ultimi tempi (ma non questa).
Paperoga e il mostro di puzza
Questa 'variante' nucciana del tipo 'muta e non breve' non mi ha convinto, fin dal titolo. Forse proprio per la lunghezza (che mal si adatta alle mute, secondo me) oltre che per il plot che mi è sembrato più un 'blob' prima verdastro e poi rosaceo.
MIAO Cronache Feline - Fuori portata
Le brevi di Malachia difficilmente deludono, al contrario. Anche quando sono più lunghe di questa di appena 8 pagine. In questo caso Faccini si 'limita' ad illustrare una simpatica sceneggiatura di Zemelo dove Paperino è più vittima di se stesso che del felino.
Topolino e il Web 2 punto e basta
Mai ci si sarebbe aspettati di vedere un incontro tra Vertigo ed Enigm. In genere sono fautore di questi 'crossover' (relativi, visto che sia lo scienziato che il nuovo 'character' bazzicano entrambi Topolinia e Topolino in particolare) anche se questo non mi ha emozionato particolarmente (per quanto sorpreso), non certo per il professore che è sempre un piacere rivedere ma per il fatto che, dall'altra parte, tutti possono essere Mister Vertigo. Già non ricordavo più chi in origine facesse uso di questa maschera (un Arkadin attualmente in prigione), poi il fatto che chiunque la sfrutti per incutere timore alla folla possa arrivare al suo scopo, fa si che il 'personaggio' di per se quasi non esista più ma sia diventato solo una 'maschera' nel senso letterale del termine. Un semplice involucro che tutti possono indossare, a seconda della bisogna. Questo potrebbe essere un nuovo plot investigativo: ad ogni nuova 'mascherata' sempre uguale scoprire chi sia il malfattore di turno. Però il tanto declamato 'Mister Vertigo' a questo punto non esiste più (se mai è esistito).
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: il grillo atomico - Sabato 1 Gen 2022, 20:59:38
Lennesima saga fantasy mi sembra celare una mancanza di idee valide per costruire storie  alternative.sECONDO ME INOLTRE BISOGNAVA DEDICARE la copertina all inizio dell anno nuovo , come di solito si faceva in passato
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Texor - Sabato 1 Gen 2022, 23:33:37
Lennesima saga fantasy mi sembra celare una mancanza di idee valide per costruire storie  alternative.sECONDO ME INOLTRE BISOGNAVA DEDICARE la copertina all inizio dell anno nuovo , come di solito si faceva in passato
In edicola sono rimasto perplesso pure io.... pensa che mi era venuto il dubbio di avere sbagliato e preso un vecchio numero e sono subito andato a controllare la data . Scelta che comunque qualcuno riuscirà a trovare innovativa e geniale .
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Atius - Sabato 1 Gen 2022, 23:42:50
Scelta che comunque qualcuno riuscirà a trovare innovativa e geniale .

Queste continue frecciatine verso chi manifesta apprezzamento nei confronti delle storie dell'attuale direzione hanno cominciato a stancarmi.
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Texor - Domenica 2 Gen 2022, 02:00:20
Scelta che comunque qualcuno riuscirà a trovare innovativa e geniale .

Queste continue frecciatine verso chi manifesta apprezzamento nei confronti delle storie dell'attuale direzione hanno cominciato a stancarmi.
Anche a me hanno stancato le frecciatine contro chi fa qualche critica ma credo faccia parte della democrazia.
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Texor - Domenica 2 Gen 2022, 02:06:47
 Copertina a parte non è stato un brutto numero , non saranno storie che resteranno nella storia del fumetto ma sono comunque tutte storie che si lasciano leggere  , senza stancare e strappando più di qualche buon sorriso. Numero letto volentieri.
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Atius - Domenica 2 Gen 2022, 09:50:27
Scelta che comunque qualcuno riuscirà a trovare innovativa e geniale .

Queste continue frecciatine verso chi manifesta apprezzamento nei confronti delle storie dell'attuale direzione hanno cominciato a stancarmi.
Anche a me hanno stancato le frecciatine contro chi fa qualche critica ma credo faccia parte della democrazia.

Io non ho mai lanciato frecciatine verso chi non la pensa come me, ho sempre contestato nel merito e senza sentirmi in possesso di verità assolute.
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Volkabug - Domenica 2 Gen 2022, 10:18:19
Lennesima saga fantasy mi sembra celare una mancanza di idee valide per costruire storie  alternative.sECONDO ME INOLTRE BISOGNAVA DEDICARE la copertina all inizio dell anno nuovo , come di solito si faceva in passato

Ma andare a valutare la storia in sé è passato di moda? Quando si dice giudicare il libr(ett)o dalla copertina...
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Bunz - Domenica 2 Gen 2022, 17:57:53
Doverosa premessa: ADORO il fantasy e sinceramente mi sfugge il perché molti lo detestino.
Detto questo, nemmeno io però ho mai amato le saghe fantasy paperinesche. Un tempo erano una ogni 3 - 4 anni, si potevano digerire.
Comunque questa sembra almeno promettere sviluppi non banali. Vedremo cosa ci riserveranno le prossime puntate.
Il Mostro di Puzza non era male... una storia poetica, in fin dei conti. Simpatici e inaspettati i riferimenti ai grandi del muto (Chaplin, Keaton e Lloyd) e non solo (Groucho Marx).
Ovviamente il pezzo forte è la storia finale... ma l'avete già detto voi.  ;)
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: ilFumettista - Domenica 2 Gen 2022, 22:13:26
Doverosa premessa: ADORO il fantasy e sinceramente mi sfugge il perché molti lo detestino.
Secondo me, il fantasy diventa pedante quando si susseguono battaglie, duelli, scontri e fughe per sconfiggere il cattivo di turno e ripristinare un melenso e poco originale Bene. In "Cronache degli Antichi Regni", però, ci si concentra più sulla descrizione quasi antropologica dei popoli del Continente, con la loro società, il territorio, le usanze e l'economia – quasi a costo di diventare pedante nel nominare e descrivere insistentemente gli oggetti inventati – in una maniera che mi attrae molto. Bellissimi i disegni di D'Ippolito, sia topi che paperi, e i colori saturi che ricordano i testi futuristi.
La storia dedicata al Capodanno, così come la breve di Zemelo/Faccini, è carina nell'idea ma ciò che la migliora sono i disegni, molto espressivi.
La breve di Nucci, abbastanza banale, è difficilissima da seguire: il tratto di Tosolini, così dettagliato, non esalta mai la figura principale della vignetta.
Topolino e il web 2 punto e basta: contiene spoiler
Ho notato tanti difetti nella storia finale: il web e la tecnologia in generale vengono trattati come fossero senzienti (perché il marchingegno di Enigm ha depotenziato il web? Sarebbe bastato appellarsi a qualche tecnicismo – un problema di protocolli, citati a inizio vicenda – e spiegarlo in una delle già numerose didascalie con un asterisco); lascia abbastanza straniti la comparsa di Vertigo, il cui personaggio perde definitivamente la sua credibilità e smette di incutere timore; il concetto alla base del piano del nanetto giallo è identico a quello della recentissima "Il bianco e il nero"; infine, la caratterizzazione di Enigm lascia l'amaro in bocca – avrei preferito uno scienziato più ingenuo, come Zapotek o Marlin.

Al numero do tre stelle perché ha alcuni buoni motivi per essere acquistato, ad esempio la storia iniziale (cui ho assegnato 2 punti TopoOscar; ne ho spartiti altri due tra Zironi e Zemelo).
-ilFu
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: SilverPK - Lunedì 3 Gen 2022, 11:19:05
Ma io non ho capito (spoiler, ovviamente): in Topolino e il web 2 punto e basta Enigm blocca tutto mentre giocava, e anche il suo gioco si spegne, e lo stesso avviene infatti a Pippo. Ma quando entrano nel laboratorio, la partita è solo in pausa, tanto che alla fine Pippo ci gioca (e anzi deve). Ergo, se il gioco non funziona, Pippo non potrà giocarci per ripristinare tutto, ma se invece il gioco funziona, allora perché la partita di Pippo all'inizio della storia si è interrotta? Per il resto una bella storia, ed ho comunque preferito l'utilizzo di Vertigo in questa storia (pur non avendo affatto apprezzato la sua saga) che quello di Duckan nella corsa, dove non faceva assolutamente niente ed era lì giusto per dire "ehi, sono un personaggio ricorrente anch'io" (lo stesso Bum Bum, ma almeno lui aveva intento comico).
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Dippy Dawg - Lunedì 3 Gen 2022, 11:30:02
E' bloccato per tutti, tranne che per Enigm; anzi, è la partita di Enigm che ha bloccato tutto, e finché non finisce quella il web non può ripartire...
Pippo, quindi, sta finendo la partita di Enigm...
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Bunz - Martedì 4 Gen 2022, 17:11:20
Secondo me, il fantasy diventa pedante quando si susseguono battaglie, duelli, scontri e fughe per sconfiggere il cattivo di turno e ripristinare un melenso e poco originale Bene.
Embeh?  :-X
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: SilverPK - Martedì 4 Gen 2022, 17:43:46
E' bloccato per tutti, tranne che per Enigm; anzi, è la partita di Enigm che ha bloccato tutto, e finché non finisce quella il web non può ripartire...
Pippo, quindi, sta finendo la partita di Enigm...
Si, ma quando Enigm racconta l'accaduto, anche il suo schermo si spegne come a far capire che anche la sua partita è andata, e lo stesso vediamo all'inizio della storia.
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Dippy Dawg - Martedì 4 Gen 2022, 18:12:50
E' bloccato per tutti, tranne che per Enigm; anzi, è la partita di Enigm che ha bloccato tutto, e finché non finisce quella il web non può ripartire...
Pippo, quindi, sta finendo la partita di Enigm...
Si, ma quando Enigm racconta l'accaduto, anche il suo schermo si spegne come a far capire che anche la sua partita è andata, e lo stesso vediamo all'inizio della storia.
E' vero, su quello che si vede nell'ultima pagina hai ragione!
In effetti, quello è il terminale dove sta giocando (ha in mano il joystick), quindi non dovrebbe spegnersi, perché è quello che si vede in pausa nelle pagine precedenti (e dove Pippo finisce la partita)...
Sull'inizio della storia, io pensavo che fosse la partita di Pippo, ma ora che mi ci fai pensare non ne sono più sicuro ("... stavolta ce la farò...")... :-X
Titolo: Re:Topolino 3449
Inserito da: Lord John Quackett - Venerdì 7 Gen 2022, 18:27:07
Secondo me il numero è molto buono e penso che le valutazioni al "ribasso" dipendano dalla ricchezza dei numeri che hanno preceduto questo.
La prima storia fantasy la trovo intrigante e Sisti è stato bravo a trovare un equilibrio tra gli eventi che devono innescare la vicenda e il "worldbuilding" che in questo genere è un passaggio fondamentale per far capire al lettore dove si trova e rendere più vivido e realistico il contesto nel quale si muovono i personaggi.

"Topolino e il triplo capodanno" è una delle storie secondo me più riuscite del ciclo di Zironi, forse per il ritmo incalzante della storia che, differentemente da altre del ciclo, non vede alcuno scontro tra il protagonista e il cattivo di turno e trae la sua forza dalle atmosfere notturne e congelate magistralmente rese dall'autore e dagli sforzi di Topolino per raggiungere Minni in Alaska.

Moltissime perplessità mi ha invece suscitato la storia conclusiva del duo Sisti-Casty. Premesso che spero presto in un ritorno di Casty come autore completo (nonostante il lavoro in duo con Nucci sia stato splendido), questa storia di castiano ha poco e il problema sta nella sceneggiatura, più che nei disegni a cui il nostro ormai ci ha abituato. Il pretesto narrativo della sparizione del web è a mio parere interessante e intrigante, ma il motivo, nonostante la spiegazione di Enigm, continua a risultarmi incomprensibile e abbastanza irrealistico, per quanto possa sospendere la mia incredulità; inoltre Sisti (non so se sia un caso o meno) usa lo stesso escamotage narrativo visto nella saga "Il Bianco e il Nero" da Nucci; il villain si assume la responsabilità di un evento facendo leva sulla credulità dei topolinesi. Per quanto concerne Vertigo, è interessante l'idea che vari emuli provino a imitarne le gesta facendo proprie le vesti e la maschera.