Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
3 | |
2 | |
5 | |
2 | |
4 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - Paolo

Pagine: [1]  2  3  ...  18 
1
Le altre discussioni / Indicizzazione INDUCKS - Chiamata alle armi!
« il: Martedì 17 Mag 2022, 18:50:11 »
L’INDUCKS ha bisogno di voi, anzi, di noi.

Purtroppo la scomparsa di Francesco ha avuto i suoi effetti anche sull’INDUCKS: lui indicizzava numerosissime testate, con un’esperienza più che decennale, che ora stanno rimanendo clamorosamente indietro con gli indici.

Le testate sono tante, ma le uscite non ravvicinatissime: al netto del settimanale, abbiamo mensili, bimestrali e anche pubblicazioni più o meno “spot” senza una periodicità fissa. Tra l’altro la maggior parte sono pubblicazioni composte di sole ristampe, molto più facili da indicizzare rispetto alle testate con storie inedite.

Lo scopo di questa discussione “particolare” è quello di fornire a chi di voi vorrà collaborare, le istruzioni base per poter realizzare un indice, da allegare qui, dove io provvederò a prenderò e pubblicarlo all’interno dell’INDUCKS sul COA. Ovviamente saranno benvenute domande e richieste di chiarimenti.

Il primo passo da fare è capire lo strumento da utilizzare per realizzare un indice: scordatevi excel, word, access, e altre amenità del genere. Lo strumento deve essere un “banale” editor di testo che permetta l’utilizzo di caratteri a spaziatura fissa. Io uso Notepad++ (e non vedo obiezioni possibili al suo utilizzo…), che di default dovrebbe proporre il carattere courier new, che va benissimo per i nostri scopi. Se così non fosse, il tipo di font si può cambiare dal menù “Configurazione”, voce “Configura gli stili”, Su Linguaggio la voce “Global Styles” su Stile la voce “Global override” ed assicurarsi che nel box “Carattere” sia selezionato il Tipo: “Courier New”; Salva & Chiudi memorizza la preferenza.


 
Benvenuti nel meraviglioso mondo degli indici!

Di seguito c’è un’immagine dell’indice de “I grandi viaggi di Zio Paperone”, numero 57 della collana “Speciale Disney”, che ora cercheremo di analizzare passo-passo.



La prima riga (quella “evidenziata” in celeste) è la riga “testata”, dove vengono inserite le informazioni relativa a:
  • Codice pubblicazione
  • Numero
  • Tipo di riga
  • Titolo
  • Data di pubblicazione
  • Indicizzatore
  • Numero di pagine
  • Prezzo

Codice pubblicazione: è la sigla ufficiale dell’INDUCKS per questa pubblicazione, non è possibile sceglierla “a piacere”, ma viene assegnata ad ogni testata al momento della sua prima indicizzazione; ad esempio Topolino Libretto è TL, Zio Paperone “vecchia edizione” è ZP, mentre lo Zio Paperone pubblicato dalla Panini è ZPP. Non temete, il codice testata vi verrà detto quando vi proporrete di indicizzarne un numero.

Numero: è il numero della testata, apparentemente qualcosa di semplice, ma ci sono eccezioni, ad esempio I Classici, nonostante siano ripartiti con la numerazione da 1, in Inducks mantengono la vecchia numerazione, e quindi il Classico numero 12 “Profondo Nero” è in realtà il numero 522 della serie.

Tipo di riga: sempre e comunque h3, indica il fatto che quella riga descrive un fascicolo e non il contenuto dello stesso.

Titolo: il titolo del fascicolo, tipicamente Topolino e Disney Big non hanno titolo, I Classici e cose tipo Più Disney invece sì.

Data di pubblicazione: quella stampata sul fascicolo, mettendo prima l’anno, poi il mese e infine – se c’è – il giorno

Indicizzatore: che realizza l’indice, inizialmente il nome per esteso, dopo il primo centinaio di fascicoli sarà un’abbreviazione / sigla del nome.

Numero di pagine: le pagine che compongono il fascicolo, copertine comprese.

Prezzo: prezzo stampato del fascicolo.

C’è anche un altro campo spesso usato, che si chiama “attached”, e indica la presenza di un gadget allegato al fascicolo, la sintassi è simile a quella degli altri campi, ad esempio per Topolino 3457, dove c’era allegato il Topodollaro da 5 con l’immagine di Minni, abbiamo [attached:Topodollaro 5$ Minni], sul Topolino 1010, che aveva allegato il raccoglitore degli scudettini di Sherwood, troviamo [attached:raccoglitore scudetti di Robin Hood]. Come vedete il commento è libero e in italiano.
Attenzione, dopo i due punti non ci sono spazi, vale per tutti i campi!

Tutto semplice finora, no?

Apparentemente… quello che non vi ho ancora detto è che serve anche tener conto della posizione di alcuni elementi. Come è facile notare, il codice fascicolo inizia alla prima colonna, il numero, invece, deve finire alla colonna 7, quindi lo spazio tra il codice fascicolo e il numero del fascicolo è variabile, e dipende dalla lunghezza di questi, ecco qualche esempio:



I numeri in rosso rappresentano il numero della colonna, vedete come Topolino 1234, vista la lunghezza del codice testata e del numero, abbia solo uno spazio, i Classici 12, invece, hanno tre spazi, ecc.…. L’importante è che la lunghezza totale della parte (sigla testata + numero) sia di 7 caratteri.
Poi ci sono delle eccezioni, ma credo per ora sia sufficiente sapere questo.

Il “tipo di riga” (h3) deve sempre occupare la posizione 14 e 15, e dopo uno spazio, ci va il titolo. Da qui in poi, per tutte le altre informazioni racchiuse tra parentesi quadre, la posizione e l’ordine sono liberi.

Sembra complicato, ma per iniziare non c’è niente di meglio che prendere un file di esempio, e iniziare a lavorare su quello!

Se ancora state leggendo, possiamo rischiare di passare ai contenuti del fascicolo!

Un fascicolo può contenere storie, articoli, illustrazioni, giochi, ecc. e ognuno di questi elementi può essere inedito o ristampa.

Vediamo il caso più frequente, un fascicolo di ristampe con una copertina inedita, come il sopra citato Speciale Disney 57, “I grandi viaggi di Zio Paperone”.
Contiene 11 storie e una copertina… tutti questi elementi vanno riportati nell’ordine in cui appaiono. Nei primi 7 spazi va il codice del fascicolo con il numero come descritto più sopra, e poi l’ordine di apparizione dell’elemento indicizzato, che è indicato dalla lettera che in ogni riga appare nella colonna 8 qui evidenziata da un rettangolo rosso. La lettera da mettere parte dalla “a” e procede in ordine alfabetico; nel caso ci fossero più di 26 elementi da indicizzare, però, si può anche partire da aa e procedere con ab, ac, ad….az, ba, bb, bc e così via.



Dalla colonna 13 va inserito il codice dell’elemento indicizzato, tipicamente il codice della storia, presente nella prima vignetta della stessa. Qui il primo elemento è una copertina – che a differenza delle storie non ha codice stampato – per di più inedita, quindi bisogna “costruire” un codice basandosi sulla prima pubblicazione della copertina (essendo inedita, si baserà su SPD 57) così composto:
  • Lettera che indica il paese di produzione della copertina (in questo caso I per Italia)
  • Lettera C per indicare che si tratta di cuna copertina (da Cover)
  • Uno spazio
  • La sigla della pubblicazione con il numero (cioè i sette caratteri visti prima, “SPD  57”)
Le colonne da 27 a 28 contengono il numero di pagine dell’elemento che si sta indicizzando, una copertina ne avrà quasi sempre una, quindi la colonna 27 rimane vuota e nella 28 inseriamo “1”.

La 29 (per ora, per un uso avanzato vi rimando ad un ulteriore futuro documento) resta vuota e nella 30 inseriamo il cosiddetto “layout” dell’elemento, che ha dei valori predefiniti, i più comuni sono:
  • Il numero di righe di vignette (tipicamente su Topolino 3, su Almanacco 4, ecc.);
  • i se è un’illustrazione;
  • c se è una copertina;
  • t se è un testo;
  • a se è un articolo;
  • s per layout irregolari (ad esempio PKNA).

La copertina quindi avrà una “c”.

Passiamo poi alle colonne più “impegnative”, ma solo nel caso di una storia/copertina inedita: gli autori.
Gli autori sono indicativamente quattro: soggettista, sceneggiatore, disegnatore e inchiostratore, per ognuno di questi ci sono 4 spazi, tre per l’abbreviazione dell'autore e uno per il punto interrogativo nel caso in cui il credit non sia certo.
Le abbreviazioni vanno però conosciute, e questa potrebbe essere la difficoltà. L’elenco completo degli autori è sul COA https://inducks.org/legend-creator.php

Nel caso in esame, la copertina è sceneggiata e disegnata da Alessio Coppola, la cui abbreviazione è ACo (occhio alle maiuscole), ideatore e inchiostratore – visto che non sono indicati – vanno lasciati vuoti.

Ultimi 4 spazi sono dedicati al personaggio principale della “entry”, chiamato “hero” in Inducks, tipicamente il personaggio cui è intitolata la storia, indicato con la sua abbreviazione Inducks (cfr. https://inducks.org/legend-character.php) (“Paperino sciatore” -> hero=DD, “Topolino e l’enigma della Sfinge Verde” -> hero=MM, ecc.) La copertina non ha un titolo, quindi come “hero” di solito si mette il personaggio principale del disegno.

Finalmente iniziano i campi più facili: dalla posizione 53 va inserito il titolo, così come appare sulla storia (ignorate l’eventuale sommario del fascicolo), e poi gli eventuali altri campi che non abbiamo messo in precedenza, qui vi elenco solo i più rilevanti/frequenti:
  • [part:] la parte della storia nel caso sia divisa in più puntate
  • [changes:] eventuali cambiamenti, ad esempio se manca la prima pagina di una seconda puntata, tipicamente appare [changes:first page missing]
  • [xref:] riferimento di una entry ad un’altra, tipicamente una copertina può far riferimento ad una storia, nel caso di Topolino 1396 dove inizia la storia “Paperino e il vento del sud”, anche la copertina è dedicata alal storia, quindi c’è [xref:I TL 1396-AP(cover)] cioè il codice della entry cui si riferisce e – tra parentesi tonde – il perché (è una copertina).

Vabbè, spiegata così non sembra tanto semplice quanto invece può essere facendo effettivamente un indice, è per questo che il forum potrebbe essere lo strumento giusto per riuscire a confrontarci, aiutarci e dividerci il lavoro.

Per ora mi fermo, in attesa delle vostre domande o - spero - proposte di collaborazione.

  - Paolo




2
Il sito del Papersera / Luca Boschi
« il: Martedì 3 Mag 2022, 10:03:36 »
Maestro, ispiratore, amico e persona di estrema gentilezza e disponibilità.

Luca Boschi ci ha lasciato.

Se esiste questo sito lo devo anche a lui, ai suoi articoli, alla sua incredibile conoscenza del fumetto e delle pubblicazioni anche più oscure, alla sua capacità di divulgatore, alla sua volontà di dare una possibilità a tutti.

Grande è la tristezza, ancora più grande il vuoto che lascia.

Ciao Luca e grazie mille di tutto!

  - Paolo


3
Il sito del Papersera / Lucca Collezionando 2022
« il: Giovedì 10 Mar 2022, 10:00:38 »
Incrociamo le dita, ma stavolta dovremmo esserci davvero!

Sabato 2 e domenica 3 aprile il Papersera riparte, con la partecipazione a Lucca Collezionando!

Spero davvero ci si possa incontrare di nuovo in parecchi: avremo come di consueto il nostra stand, e tantissima voglia di scambiare quattro chiacchiere di ambito fumettistico, dopo tutto quello che è successo (e sta succedendo!) dall’ultima volta.



Fiore all’occhiello della nostra partecipazione a Lucca sarà la presentazione del libro “Nel reame della più bella”, realizzato in occasione degli 85 anni dall’uscita di Biancaneve e i Sette Nani nelle sale cinematografiche (lo so, l’anniversario reale è per dicembre, ma una volta tanto ci anticipiamo il lavoro!). Un volume di 244 pagine, tutto a colori ricco di articoli e di immagini di non facile reperibilità. Un’analisi su tre dei molti filoni che si diramano da questo capolavoro: una prima parte dedicata al lungometraggio e alla sua vita cinematografica, una seconda – ovviamente – dedicata ai fumetti, ed una terza dove tentiamo di approcciare il mare magnum del merchandising prodotto attorno al personaggio di Biancaneve.

Si tratta di una scommessa per quanto riguarda le nostre produzioni, di solito incentraste monotematicamente sul mondo dei fumetti, nella speranza innanzitutto di aver fatto un lavoro apprezzabile da tutti voi, e poi di poter allargare la nostra platea e contattare nuovi amici.

Dettagli sul prezzo del volume ancora non so darvene, dipende dal numero di copie che faremo stampare, comunque indicativamente verrà al massimo 15 euro… se volete non prenotare ma semplicemente dichiarare il vostro interesse fatelo qui di seguito, così mi regolo per la quantità di copie da ordinare.

Grazie e spero di vedervi tutti a Lucca, noi ci saremo!

Elenco persone che si sono prenotate per una copia:

Hendrik
TopDeTops
Conte Max
Luciochef (2 copie, a Lucca)
Raes (A Lucca)
Trottalemme
Pacuvio
Piccola Pker
Luminita (2) (A Lucca?)
Minz68 (A Lucca)

Messer Cappellaio
Giube71
kekkomon
Garalla
Bacci
Max
Faro78
Magomerlino
Alfonso
Fabio Dippy (A Lucca)
Fulvio84
Fillo
Cl@
michel el cartunè
donald.67 (2 copie)
DanielJacson
Carpi87 (A Lucca)
paperinik66star
Fabius
CheekyBoy
maira.bonini@alice.it
Kim&Chen
MattyDonald97 (2 copie)
Paperinika
caserena
disneyano95
hook70@hotmail.it
fantaghiro6
emanuele.monti
Marco Moroni
acara
Viaggiatore
Grande Tiranno
Alle90
Gianluca Battistoni
Matteo86
camminatadisney (2 copie)
johnny
Alberto D'Urso

--------------------
Contattati tutti, solo in 4 non hanno risposto...

  - Paolo

4
Il sito del Papersera / TopoOscar 2021: urne aperte!
« il: Mercoledì 19 Gen 2022, 12:31:04 »
Anticipando anche l'elezione del Presidente della Repubblica, si aprono le urne del Papersera per l’edizione 2022 del nostro “TopoOscar“, l’attesa “sfida” annuale tra tutto ciò che è stato pubblicato su Topolino nel corso del 2021.

Riassumo brevissimamente il funzionamento del TopoOscar:

Tutti gli iscritti al forum del Papersera possono partecipare (se non siete già iscritti fatelo!).

Quest’anno c’è una novità, vista la grande presenza di storie molto lunghe, e qualche volta con personaggi misti, che ci ha portato ad eliminare la tradizionale divisione in storie di “Paperi” e di “Topi”, raggruppandole invece in storie “brevi”, storie “standard” e storie “lunghe”, basandoci così sulla ripartizione su un criterio oggettivo: il numero di pagine che le compongono. Fino a 15 sono storie brevi, da 16 a 50 storie “standard” (non inganni il nome: non è un giudizio di merito, ma serve solo per raggrupparle in base al loro numero di pagine!), altrimenti sono “lunghe”.

Le categorie:
  • Storie fino a 15 pagine
  • Storie da 16 a 50 pagine
  • Storie più lunghe di 50 pagine
  • Gli sceneggiatori
  • I disegnatori
  • Gli autori completi
  • Le copertine

Altra grande novità di quest’anno è la “preselezione” fatta per le storie da votare: spesso il gran numero di titoli in lizza rendeva difficoltoso esprimere un voto “consapevole”: in pochi si ricordano tutte le storie pubblicate nel corso dell’anno, quindi – di settimana in settimana – è stato possibile votare le storie del singolo numero del settimanale.

Da questi dati, opportunamente aggregati, organizzati ed elaborati, sono state selezionate 30 storie per ogni categoria, così da non far disperdere i voti in storie minori che però non avrebbero possibilità di vittoria, e concentrare tutti i voti su un vero “scontro al vertice” per stabilire le nostre storie preferite del 2021.

Ulteriori informazioni e - soprattutto - la pagina per votare è qui:

https://www.papersera.net/wp/il-topooscar-del-2021/

Divertitevi ad argomentate - se vi va - le vostre scelte qui di seguito! Ah, e segnalatemi eventuali errori!

   -Paolo

5
Giochi / La Tombola Disney 2021
« il: Lunedì 13 Dic 2021, 18:20:01 »
Ci siamo....datemi qualche minuto per verificare che funzioni ancora tutto e per le 18.30 partiamo con le prime partite della stagione.

  -Paolo

6
Collezionabili Disney / Luca - Figurine Panini
« il: Martedì 29 Giu 2021, 11:39:51 »
Dio mio!

Come posso iniziare... ah, sì.

Vi racconto il finale di Biancaneve:
"Così la regina cattiva si trasformò in strega per tentare di avvelenare Biancaneve. Cosa succederà? Sicuramente sarà avvincente, come la storia che vi ho raccontato sino ad ora... fine!"

O dell'unghia di Kalì...

"Topolino capisce che l'incisione giavanese dei canti della siccità c'entra qualcosa, e accadranno incredibili e sorprendenti sviluppi. Fine"

Non ha alcun senso, giusto?

Credeteci o no questa SCHIFEZZA di album finisce a metà della storia. (occhio agli spoiler sul film da qui in poi...)

Penultima pagina descrizione della gara di mangiatori di pasta (e *2* parole sulla gara di nuoto)

Nell'ultima pagina c'è questa didascalia: "Quali segreti saranno svelati e quali sogni si avvereranno? Qualsiasi cosa accada, è stata sicuramente la gara più eccitante di sempre! Proprio come questa estate indimenticabile e la speciale amicizia tra Luca, Alberto e Giulia."

Fine.

Ma come è possibile? Ma chi ha realizzato un prodotto tanto dilettantesco? E chi ha dato l'ok alla sua pubblicazione? Non ci sono informazioni di alcun tipo sull'album, niente, solo il nome del direttore responsabile Melegari.

Non entro nel merito estetico delle figurine o dell'album (per me entrambi insufficienti - specialmente le figurine - ma sono pareri personali) ma in quello del rispetto del "lettore" / collezionista. E' vero che per loro stessa ammissione questi album non portano mai a nulla di significativo da un punto di vista economico (dichiarazione raccolta dal sottoscritto a Lucca 20....e qualcosa, ora non ricordo) ma da qui a pubblicare una cosa del genere ce ne passa... almeno il rispetto della narrazione però dovrebbe essere scontato!

Non ho acquistato gli ultimi album Disney/Pixar, giusto Cars 3 per Vladimir, che non mi era sembrato così scarso... e siamo comunque lontani dalle brutture Flash/Moderna di fine anni Settanta, però un prodotto del genere - che potrebbe sfruttare immagini e storia di prim'ordine - fa veramente schifo!

  - Paolo

p.s.: neanche voglio commentare il rapporto qualità/prezzo, con un pacchetto di figurine a un euro!

7
Le altre discussioni / Edicola anni sessanta
« il: Venerdì 26 Mar 2021, 18:26:00 »
L'avevo postato sul gruppo Facebook del Papersera, ma val la pena proporlo anche qui...

La foto allegata l'ho presa (previa autorizzazione) direttamente dal profilo twitter di Moreno Burattini, ed è curioso vedere quanti elementi siano in via di estinzione: le edicole, il bambino che legge e la cassetta delle poste... :)

Dalle copertine di Topolino e dell'Almanacco che si vedono esposte parliamo di un periodo intorno al 20 maggio 1964 (da qualche parte ci saranno stati anche CWD14 Topolinissimo e l'albo della rosa 498).

Guardate come erano esposti (e venduti) i fumetti: altro che le fighetterie di oggi che se poco poco la copertina è stata guardata da un'altra persona il fumetto non è più collezionabile. Questi sono pezzi da collezione perché nati in contesti da "usa e getta", e non da "conserva sotto campana di vetro"

  - Paolo

8
Il sito del Papersera / TopoOscar 2020
« il: Mercoledì 20 Gen 2021, 23:52:59 »
Con qualche giorno di ritardo, dovuto alle modifiche che scoprirete, eccoci giunti all’edizione 2021 del nostro “TopoOscar“, l’attesa “sfida” annuale tra tutto ciò che è stato pubblicato su Topolino nel corso del 2020.

Per i più esperti che volessero accedere direttamente, questa è la pagina: http://www.papersera.net/wp/il-topooscar/

Per gli altri, riassumo brevissimamente il funzionamento del TopoOscar: tutti gli iscritti al Papersera possono partecipare (se non siete già iscritti fatelo qui). Quest’anno ci sono delle novità, a partire dalle categorie da votare, che vedono l’aggiunta della scelta per il “Migliore autore completo“:

  • Le storie ambientate nel “mondo” di Topolino
  • Le storie ambientate nel “mondo” di Paperino
  • Le storie brevi
  • Gli sceneggiatori
  • I disegnatori
  • Gli autori completi
  • Le copertine

Per ognuna di queste categorie si possono esprimere da una a tre preferenze, assegnando da 1 a 3 punti ciascuna sino ad un massimo di 6 punti a categoria, da spendere secondo i propri gusti, e con tutta la calma che una decisione del genere può richiedere: è infatti possibile votare anche solo per una categoria alla volta, riservandosi di votare per le altre in un secondo momento (o scegliendo di non votare per determinate categorie). L’importante è ricordarsi che se si vota per una categoria, esprimendo anche una sola preferenza, non sarà più possibile “utilizzare” gli altri punti per quella categoria!

Non sono inserite nel lotto delle storie “votabili” i ciak di una sola pagina, le strip e i “Che aria tira…” di Silvia Ziche, in quanto non sono delle vere e proprie “storie”.

Una nota tecnica: alcuni dati relativi al numero di pagine “prodotte” dai vari autori potrebbero non essere esatti, abbiamo comunque deciso di riportarli in quanto utili per una valutazione più attenta delle ragioni di una preferenza.

Mi preme sottolineare il consueto “distinguo”: questo sondaggio non va confuso con il Premio Papersera! Si tratta solo di un “gioco” di inizio anno, mentre il suddetto premio è un evento reale, organizzato dall’Associazione Papersera e che si svolge ogni anno (congiunture sanitarie permettendo) in occasione della mostra ANAFI primaverile di Reggio Emilia al quale siete tutti invitati a partecipare.

Avete tempo per votare sino a mercoledì 3 febbraio. Per aiutare la vostra memoria, le storie e gli autori sono collegati alle rispettive pagine INDUCKS, così da poter consultare più comodamente i "candidati"

Buon divertimento!

  - Paolo

9
Per non smentire - anzi rafforzare - quanto detto a proposito delle sinergie tra Facebook e il nostro Forum, vi riporto il link e qualche estratto da una discussione che forse anni fa si è svolta anche qui, ma che è scivolata chissà dove con il passare del tempo, e che potremmo aggiornare con i nostri pareri...

Non sono sicuro che il link diretto al post di Fabio "Camera9" funzioni, quindi vi riporto qui il testo della domanda:

Preferite una storia ben scritta, ma disegnata male o una storia scritta male, ma disegnata splendidamente?

Al momento stanno (stra)vincendo i sostenitori della "bella storia disegnata male" con percentuali prossime all' 80%, e tra i quali ci sono anche io a fare propaganda con questo esempio che spero possa influenzare il vostro parere  :)

Preferite "Zio Paperone e il pugno di pietra" (Cimino/Perego)
https://inducks.org/s.php?c=I+TL++846-C

oppure "Paperinik e il magico eroe" (Ambrosio/Cavazzano)
https://inducks.org/s.php?c=I+TL+2653-1

?

  - Paolo

10
Testate Regolari / Topolino Paperino & Co.
« il: Sabato 3 Ott 2020, 15:52:13 »
Ricevo questa segnalazione dall'amico Nunziante, non so nulla in più di quanto mostrato sulla foto, ed inorridisco per il prezzo di 14.99...

  - Paolo

11
Sfide e richieste di aiuto / Richiesta scansione figurine
« il: Giovedì 27 Ago 2020, 10:42:55 »
Avrei bisogno di qualcuno appassionato (anche) di figurine Disney, nel senso che cerco una scansione decente di immagini di alcune figurine dai seguenti album Lampo:

 - 1974 "Tutto Disney" la figurina 309 (Biancaneve)

 - 1975 "Super Disney" Se possibile la scansione di una figurina di quelle trasferibili ancora da attaccare  -o meglio, trasferire- tra quelle dedicate a Biancaneve

 - 1978 "Disney 78 Le avventure di Bianca e Bernie" Una figurina qualunque delle ultime quattro (317, 318, 319 o 320).

Grazie a chi potrà aiutarmi anche con una sola di queste immagini! :-)

  - Paolo

13
Il sito del Papersera / La Newsletter del Papersera
« il: Mercoledì 13 Mag 2020, 15:11:42 »
Resta sempre in contatto con il Papersera!

Completamente rinnovata nella forma e nei contenuti, ritorna la newsletter del Papersera!



Grazie ai nostri invii periodici poterai restare aggiornato sulle attività presenti sul nostro sito, completamente dedicato al fumetto Disney: articoli di approfondimento, recensioni degli albi, eventi in programma e calendario delle uscite in edicola.

Uno schema semplice ma ricco di contributi che speriamo troverete interessanti e che, se avete perso al momento della loro pubblicazione, potrete recuperare con un rapido clic.

Tutti coloro che erano già iscritti alla vecchia newsletter sono stati migrati verso questa nuova, se ancora non ci siete, o se il vostro vecchio indirizzo email è sparito nelle nebbie del tempo, o se non vi ricordate se siete iscritti o no, provvedete qui:

http://www.papersera.net/wp/newsletter/

Il primo numero è già stato inviato a moltissime persone!

   - Paolo


14
Il sito del Papersera / Letture da fare a casa
« il: Lunedì 9 Mar 2020, 15:06:47 »
Giornate particolari queste dominate dall’ansia e dalla preoccupazione per il COVID-19...

Molti di noi si trovano a dover restare in casa, a costo di sacrifici sia economici sia emotivi per la distanza dai propri cari, altri – purtroppo – sono già stati colpiti dal contagio.

Bisogna farsi forza, non ci sono alternative se non quella di seguire consigli e direttive di chi è preposto alla gestione della salute pubblica. Tra queste quella di certo più “aliena” al nostro modo di vivere è quella dello “restare a casa”, un lusso che quasi nessuno può permettersi a cuor leggero, ma che è indispensabile.

Per cercare di supportare chi in questi giorni si trova con più tempo “libero” di quello che avrebbe voluto, e per creare comunque un po’ di “comunità” seppur virtuale tra noi appassionati di fumetti Disney, da oggi e per i prossimi giorni sul Papersera verranno pubblicati quotidianamente articoli sugli albi cui ognuno di noi è più legato, per condividere con gli altri appassionati le nostre impressioni, per sollecitarne la rilettura, il confronto, la riscoperta.

Chiunque voglia proporre un albo è il benvenuto, cerchiamo di trovare aspetti positivi anche in questa situazione, coraggio!

Conclusa questa lunga -ma doverosa- premessa, inizio questo excursus su quelli che potrei definire “gli albi del cuore” con un numero di quella che – provate a contraddirmi – è la più bella collana Disney della storia editoriale del nostro Paese: I Classici Disney (prima serie).
Settantuno numeri in cui è racchiuso il meglio della produzione (fino al 1977, per forza di cose) non solo italiana, ma anche di Barks, Gottfredson, Wright solo per citarne alcuni…

L’albo di cui vi parlerò è il numero 59: Paperofollie, il primo – tra le altre cose – ad avere il numero “ufficiale” sulla costa della copertina, pubblicato come supplemento al Topolino 1001 nel febbraio 1975.

http://www.papersera.net/wp/2020/03/09/paperofollie/

Buona lettura!

 - Paolo

15
Il sito del Papersera / TopoOscar 2019
« il: Martedì 21 Gen 2020, 09:56:29 »
Eccoci giunti all’edizione 2020 del nostro “TopoOscar“, l’attesa “sfida” annuale tra tutto ciò che è stato pubblicato su Topolino nel corso del 2019.

E’ anche la prima edizione da quando abbiamo cambiato il “motore” del sito, speriamo quindi vada tutto liscio da un punto di vista tecnico!

Accedi al TopoOscar 2019 - http://www.papersera.net/wp/il-topooscar/

Riassumo brevissimamente il funzionamento del TopoOscar: tutti gli iscritti al Papersera possono partecipare (se non siete già iscritti fatelo qui). Per ognuna delle categorie previste dal premio si possono esprimere da una a tre preferenze.

Le categorie da votare sono sei:
  • Le storie ambientate nel “mondo” di Topolino
  • Le storie ambientate nel “mondo” di Paperino
  • Le storie brevi
  • Gli sceneggiatori
  • I disegnatori
  • Le copertine

Come negli anni precedenti, per ognuna di queste categorie sono disponibili tre voti, da spendere secondo i propri gusti, e con tutta la calma che una decisione del genere può richiedere: è infatti possibile votare anche solo per una categoria alla volta, riservandosi di votare per le altre in un secondo momento (o scegliendo di non votare per determinate categorie). L’importante è ricordarsi che se si vota per una categoria, esprimendo anche una sola preferenza, non sarà più possibile “utilizzare” le altre due preferenze per quella categoria!

Non sono inserite nel lotto delle storie “votabili” i ciak di una sola pagina, le strip e i “Che aria tira…” di Silvia Ziche, in quanto non sono delle vere e proprie “storie”.

Una nota tecnica: alcuni dati relativi al numero di pagine “prodotte” dai vari autori potrebbero non essere esatti, abbiamo comunque deciso di riportarli in quanto utili per una valutazione più attenta delle ragioni di una preferenza.

Mi preme sottolineare il consueto “distinguo”: questo sondaggio non va confuso con il Premio Papersera! Si tratta solo di un “gioco” di inizio anno, mentre il suddetto premio è un evento reale, organizzato dall’Associazione Papersera e che si svolge ogni anno in occasione della mostra ANAFI primaverile di Reggio Emilia al quale siete tutti invitati a partecipare, cliccate su questo link se volete fatevi abilitare alla sezione riservata ai collaboratori!

Avete tempo per votare sino a domenica 2 febbraio. Per aiutare la vostra memoria, potete cliccare sul titolo di una storia o sul nome di un autore e accedere così al dettaglio sulle pagine dell’INDUCKS.

Buon divertimento!

  - Paolo

Pagine: [1]  2  3  ...  18 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.